Collana Temi del nostro tempo - Ultime novità

Armando Editore: Temi del nostro tempo

Wittgenstein prigioniero a Cassino

di Franz Parak

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

pagine: 80

Queste pagine sono una testimonianza preziosa della prova che Wittgenstein non è stato un neopositivista. I neopositivisti sostenevano che tutto quanto si possa dire lo dice la scienza; e ciò che dice la scienza è ciò che conta per l'uomo. Sicuramente anche a Wittgenstein stava a cuore capire ciò che la scienza può dire ma è quello che la scienza non può dire che conta veramente per l'uomo. La sua missione era comprendere il dicibile per proteggere l'ineffabile. Franz Parak, durante la prigionia di guerra a Cassino tra il 1918 e il 1919, ha raccolto la testimonianza del filosofo austriaco realizzando queste memorie che rappresentano un punto nevralgico del pensiero di Wittgenstein.
12,00

Educare per l'era planetaria. Il pensiero complesso come metodo di apprendimento

Libro

editore: Armando Editore

anno edizione: 2019

pagine: 128

Viviamo ormai nell'era planetaria senza averne piena coscienza. Le relazioni e le interazioni tra le varie parti del globo si intensificano sempre di più, confondendo la nostra percezione del mondo. Processi economici, politici, sociali, religiosi costituiscono un intreccio al quale riusciamo a dare soltanto il nome di "caos". Decodificare la complessità diventa quindi un'esigenza sempre più forte, soprattutto perché in essa si celano delle minacce per il nostro futuro. Gli autori di questo libro si propongono quindi di fornire un metodo, inteso come disciplina di pensiero che aiuti ognuno di noi ad affrontare la complessità della nostra era.
14,00

Il mistero degli inizi

di Luca Vozza

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2022

Esiste una natura umana? Cosa sono il maschile e il femminile? Domande che attraversano ogni epoca storica. Questo saggio va incontro agli interrogativi religiosi dell'uomo contemporaneo, coinvolgendolo in una riflessione sull'essere umano mediante la ri-scoperta dei biblici racconti delle origini. Questi sono un patrimonio comune a ebrei e cristiani di tutte le confessioni. Il loro messaggio, tuttavia, travalica gli steccati socio-culturali rivolgendosi, oggi come allora, all'essere umano in quanto tale: pagine rivelatrici del significato profondo della natura umana; è qui la base per una loro lettura filosofica.
14,00

L'accademia e l'agorà. Dal dualismo platonico alla conoscenza partecipata

di Franco Ferrarotti

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

pagine: 144

L'intento di questo libro è duplice. In primo luogo, esso tende a chiarire la ferita, tuttora aperta nella filosofia europea, della scelta platonica di epistéme, o scienza rigorosa, riservata a una ristretta cerchia di sapienti, e la doxa, o opinioni volubili, delle grandi maggioranze, dei pollòi, uomini solo dal punto di vista zoologico. In secondo luogo, questo libro intende andare al di là del dualismo platonico, della contrapposizione cristiana tra anima e corpo, dell'intellettualismo cartesiano fra res cogitans e res extensa, della dialettica «concreta» hegeliana e post-hegeliana, per rivalutare la conoscenza ordinaria e riscoprire l'unità del vivente.
14,00

Francesco papa di frontiera. Soglia di una cattolicità globale

di Massimo Faggioli

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

pagine: 192

Il concetto di soglia è chiave per comprendere il pontificato di Francesco: una reinterpretazione dei confini in quest'epoca di nuovi muri. È una soglia che mette in relazione e collega con l'alterità. Al cuore del progetto di Francesco, la soglia è un elemento centrale del pontifex, del costruttore di ponti, dal punto di vista geografico - nella sua attenzione a una nuova mappa del mondo globale nella crisi della globalizzazione - e dal punto di vista storico - nello sforzo di ricomporre chiesa e tradizione in modo non tradizionalista.
20,00

Dizionario per le scuole elementari

di Ludwig Wittgenstein

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

pagine: 284

Dopo la sua prigionia a Cassino, Wittgenstein prese il diploma di maestro e dal 1920 al 1926 insegnò nelle scuole elementari di tre sperduti villaggi della Bassa Austria. Questo libro è stato scritto dal filosofo austriaco per dare ai suoi ragazzi uno strumento per impadronirsi della corretta grafia del tedesco. Quello che fece fu straordinario: allargò il loro spettro linguistico. Più ampio, infatti, è il linguaggio che si domina più estesa è la realtà che si comprende. Nel dizionario ci sono termini di uso prevalentemente austro-bavarese, termini di uso familiare, parole tipicamente austriache. Anche termini dialettali. Infatti proprio attraverso l'uso del dialetto, che in aula non era proibito, Wittgenstein riuscì ad insegnare il tedesco. Non bloccò mai l'espressività dei ragazzi, anzi li incoraggiava e metteva a confronto l'espressione dialettale con quella tedesca. Questa fu la sua arma vincente: perché non si insegna mai una lingua estirpandone un'altra.
18,00

Il mio cammino. Djénane Kareh Tager intervista Edgar Morin

di Edgar Morin, Djénane K. Tager

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

pagine: 265

È questo il cammino di un uomo. È questo il pensiero che si è formato nel corso di tale cammino e il capolavoro che ne è derivato. Questo percorso è stato continuo - all'insegna di una curiosità mai assopita, di un'indagine permanente, di un legame inseparabile tra la vita e l'opera, di una lenta gestazione del pensiero complesso -, ma è stato anche discontinuo, nelle riprese e nelle rinascite che, ogni dieci anni, hanno scandito la sua vita. Attraverso le interviste che Edgar Morin ha concesso a Djénane Kareh Tager, questo libro mostra l'unità di un'opera attraverso la sua varietà, l'unità di una vita attraverso le sue vicissitudini. Ne Il mio cammino è l'uomo a parlare, senza dissimulare le sue emozioni né le sue passioni. In occasione del centesimo anniversario della nascita di Morin, l'autore ci racconta la sua esperienza della vita, dell'amore, della poesia, della vecchiaia e della morte.
19,00

Ritorno di Eden. Un percorso filosofico nei racconti di creazione

di Luca Vozza

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

pagine: 80

Esiste una natura umana? Cosa sono il maschile e il femminile? Domande che attraversano ogni epoca storica. Questo saggio va incontro agli interrogativi religiosi dell'uomo contemporaneo, coinvolgendolo in una riflessione sull'essere umano mediante la ri-scoperta dei biblici racconti delle origini. Questi sono un patrimonio comune a ebrei e cristiani di tutte le confessioni. Il loro messaggio, tuttavia, travalica gli steccati socio-culturali rivolgendosi, oggi come allora, all'essere umano in quanto tale: pagine rivelatrici del significato profondo della natura umana; è qui la base per una loro lettura filosofica.
9,00

Da Weimar a Hiroshima 1920-2020. Il tramonto dell'Occidente

di Augusto Forti

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

pagine: 96

C'è un filo sottile che lega "Weimar" a Hiroshima. È il filo conduttore della ricerca scientifica quello che faustianamente può produrre bene o male a seconda dell'uso che noi facciamo dei risultati delle scoperte scientifiche. È quello che da "Weimar" va fino alla bomba atomica su Hiroshima. La Repubblica di Weimar nata dal disastro della "grande guerra" noi la ricordiamo con le lenti appannate del tempo, come i lontani "roaring twenties". Momento di grandi artisti, pensatori, esperimenti sociali e grandi scienziati, compreso Einstein. Ma anche di turbolenze politiche, movimenti sindacali e grandi masse di disoccupati. È il tempo per Osvald Spengler, Thomas Mann e altri scrittori di riflettere sulla decadenza dell'"Occidente" che andrà incontro ai fascismi neri e rossi e a una guerra catastrofica peggiore della prima guerra mondiale. Finiti i valori etici, politici e sociali che l'"Occidente" aveva sparso per il mondo? Sembra quasi un paradosso vedere un paese di grande cultura come era la Germania agli inizi del '900 scivolare lentamente verso uno dei peggiori regimi: il nazismo. Viene allora da chiedersi se la cultura possa essere un antidoto al male. La risposta è no. Durante gli anni ruggenti di "Weimar" non c'è solo Marlene Dietrich ne "L'angelo azzurro", ma ci sono, ai seminari di Gottinga, in Germania, nel '26 e '27, fra gli altri fisici, Fermi e Oppenheimer che ritroviamo, alla fine degli anni '30, in America, e che saranno i realizzatori della bomba atomica.
10,00

Sentieri umani e mistero dell'infinito. Il senso dell'interiorità

di Achille Colucci

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

In un tempo senza cielo in cui i luoghi della memoria culturale e religiosa appaiono piuttosto offuscati e il valore della libertà va via via trasfigurandosi in un vacuo arbitrio ad esclusivo comodo dell'ego, l'Autore si propone di definire il "senso dell'interiorità" in relazione all'interminabile ricerca del destino di verità della condizione umana nelle varie situazioni mondane e a fronte del mistero dell'infinito. Lo scritto si snoda lungo una tela argomentativa tratteggiata sostanzialmente da questioni inerenti alle ricorrenti dinamiche che investono l'essenza della libertà dell'uomo e il susseguente rapporto tra coscienza storica e verità religiosa, con specifico riferimento al ruolo della religione nella vita dei popoli e, ancor più, alla peculiare verità afferente al Dio Unico e Padre causa prima del cristianesimo a fronte di certuni aspetti dello spirito secolare dell'Occidente, ma anche della stessa Chiesa cattolica. Tenendo conto della notevole incidenza che ha la libertà nell'umano segmento esistenziale, l'intero percorso espositivo si dipana nella prospettiva di poter fornire una ulteriore opportunità di ripensamento in specie alle giovani generazioni, in larga parte assorbite in una società alquanto distratta e dispersa in un generalizzato spazio di laicità falsata da una sorta di stordimento relativistico.
19,00

Il mondo dei filosofi. Visioni e testi della ricerca filosofica dalle origini all'età contemporanea

di Giuseppe Cappello

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

pagine: 464

Questo libro, che ha il suo seme originario negli studi universitari, viene alla luce dopo una ventennale attività d'insegnamento della filosofia nei Licei. È dunque un libro che, germogliato fra la cattedra e i banchi della scuola, ha certamente un interlocutore in chi sia impegnato nello studio filosofico ma poi si rivolge a quel pubblico più ampio di chi voglia ritornare a una fruizione discorsiva della filosofia e dei suoi testi, che fluiscono organicamente nel corpo dell'opera, sulla via di quell'istinto originario ed essenziale di nutrire, insieme al corpo, l'anima; di realizzare quella pienezza dell'essere che solo può conferire il ristoro e pure una guida alla dimensione più intima dello spirito umano. Verità questa che, risolta la stessa felicità nella cura dell'anima e la cura dell'anima nella filosofia, così è espressa dalla sapienza umana fino dalle sue origini lucenti: «Nessuno, mentre è giovane, indugi a filosofare, né più adulto si ritragga dal farlo; poiché, ad acquistare la salute dell'anima, non è immaturo o troppo maturo nessuno. E chi dice che il tempo per farlo non è ancora venuto, così come chi dice che oramai è passato, è come se dicesse che ancora non è venuta o è già passata l'età per essere felice».
32,00

Ordinare il mondo. Prospettive logiche ed epistemologiche su scienza, natura e società

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2021

pagine: 192

L'idea di una costruzione logica del mondo (eines logischen Aufbaus der Welt), cruciale per la filosofia della scienza del XX secolo, non è nuova. La tradizione aristotelica ha giocato una parte fondamentale nello stabilire una connessione essenziale fra scienza e logica, come pure più avanti le discussioni filosofiche del primo periodo moderno. Parallelamente, il possibile utilizzo metodologico e pratico della logica ha spesso indirizzato il lavoro dei praticanti dell'arte medica, i pedagogisti, gli enciclopedisti, i riformisti sociali e i primi utilitaristi. A partire dalla seconda metà del XX secolo assistiamo al consolidamento di due specifici orientamenti. Da un lato, la logica si è espansa fino ad includere un numero crescente di forme argomentative e discorsive applicate ai domini più disparati del ragionamento umano; dall'altro lato, la logica formale si è applicata con successo crescente a campi di riflessione altamente specializzata. In questa antologia sono raccolti contributi che prendono in considerazione prospettive storiche e contemporanee sui rapporti fra logica, epistemologia, le scienze e la pratica - prendendo le mosse da un convegno organizzato a Ca' Foscari su questi temi nel maggio 2019.
18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.