Collana Biblioteca dell'immaginario - Ultime novità | P. 3

Castelvecchi: Biblioteca dell'immaginario

Adam Bede

di George Eliot

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2011

pagine: 631

Nella campagna inglese, dove fortissimo è il peso delle convenzioni sociali, Adam Bede è un falegname conosciuto da tutti per la sua onestà e per l'impegno con cui affronta il lavoro. A disordinare la sua vita, però, arriva Hetty: una giovane donna, forse immatura, ma senz'altro bellissima. Hetty non è del tutto indifferente ad Adam, ma alla purezza del sentimento del falegname preferisce la corte del ricco possidente Arthur: un uomo che, dopo aver strappato ad Adam la ragazza dei suoi sogni, sparirà dalla circolazione non appena consumata la passione che lo aveva unito a lei. Hetty, a questo punto, capirà di essere stata soltanto un passatempo per Arthur. Ma la tragedia incombe e, al posto dell'amore, consegnerà alla protagonista un dolore destinato a cambiarle la vita, e al lettore un romanzo in cui la maestria dell'intreccio narrativo si conclude consegnando alla letteratura gli amori, i fallimenti, i desideri e i rimorsi di personaggi indimenticabili.
19,50

Ziska. La strega delle piramidi

di Marie Corelli

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2010

pagine: 245

Armand Gervase ha tutto ciò che si può desiderare dalla vita: fama, successo, donne, denaro e, come artista, può senz'altro dirsi realizzato visto che le sue opere sono esposte nelle più importanti gallerie del mondo. Il suo quadro più famoso raffigura un'affascinante donna dell'antico Egitto su uno sfondo ricco di particolari, anche se Gervase non ha nessuna conoscenza della storia del regno dei faraoni: come ha potuto dipingere un simile ritratto? L'artista, prigioniero di una vita lussuriosa e decadente, non sembra porsi il problema. Almeno finché al Cairo non incontra la misteriosa principessa Ziska, una donna di straordinaria bellezza in grado di ammaliare chi l'ascolta con appassionanti storie ambientate nella remota antichità egiziana. Catturato dal fascino di Ziska, Gervase sarà presto costretto a fare i conti con un evento soprannaturale: la principessa è identica alla donna del suo famoso quadro e quella inaspettata visione sembra improvvisamente parlargli di esperienze già vissute. Ciò che appare come inspiegabile, allora, si colorerà di inquietudine profonda in una storia in cui il sapiente intreccio dei temi della seduzione, della reincarnazione e della vendetta spiegano lo straordinario successo di questo romanzo nel periodo vittoriano.
14,00

Il grande libro degli haiku. Testo giapponese a fronte

Libro: Copertina rigida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2010

pagine: 810

Nella sua estrema brevità, l'haiku è forse il genere che esprime al meglio la sensibilità giapponese, che preferisce l'allusione, l'accenno, il frammento alla completezza e alla ridondanza. E il lettore occidentale rimarrà stupito di fronte alla ricchezza di immagini e sentimenti che tre versi possono evocare: l'amore per la natura di Basho, vissuto nel secolo XVII, il gusto pittorico e romantico di Buson, grande maestro del Settecento, l'ironia malinconica di Issa e, nel Novecento, il simbolismo di Ogiwara Seisensui, l'attenzione ai problemi sociali di Kaneko Tòta, l'amore per il prossimo dei poeti che si autodefinivano "umanisti". Una lezione di enorme valore, dal punto di vista etico come da quello estetico.
50,00

Compagnia K

di William March

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2010

pagine: 236

Gli uomini della Compagnia K sono ufficiali e soldati americani. Vengono dal Midwest, dall'Alabama, da New York. Qualcuno di loro è povero e si è arruolato per sfuggire alla fame. Qualcuno è soldato di carriera, qualcun altro è idealista. Uno è un poeta, un altro un assassino. Ognuno di loro racconta una piccola storia: di quando si è ubriacato con i compagni, di quando ha ucciso il proprio ufficiale comandante, di quando è stato esposto ai gas tedeschi, di quando ha partecipato alla fucilazione di prigionieri inermi, di quando è quasi morto colpito da un cecchino, di quando è morto accartocciato sul filo spinato nella terra di nessuno. Romanzo corale sulla Prima Guerra Mondiale, ma anche romanzo su tutti i soldati di tutte le guerre, sui fantaccini mandati a morire senza un perché. Un libro universale, scritto con un linguaggio moderno e asciutto da uno dei grandi narratori americani che di quella guerra è stato protagonista ed eroe.
16,00

La strada. Diari di un vagabondo

di Jack London

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2009

pagine: 261

Mentre gli Stati Uniti della rivoluzione industriale e del nascente imperialismo costruivano l'immagine patinata e vincente del "sogno americano", uno scrittore dava voce agli angoli più bui del nuovo continente, mettendo nero su bianco - accanto alla vita dei barboni, dei disoccupati e dei diseredati - le contraddizioni di un sistema in cui il benessere di pochi veniva pagato con la povertà di molti. È in questo modo che, tra il 1906 e il 1907, Jack London scrive "La strada": nove capitoli di una saga a cui il padre di capolavori come "Zanna Bianca" e "Martin Eden" dava il nome di "vagabonlandia". Fedele al pensiero di un autore dallo spirito ribelle e dalla biografia a dir poco avventurosa, "La strada" non è soltanto il libro che anticipa di mezzo secolo "On the Road" di Kerouac e che, con il passare del tempo, alimenterà la poetica di scrittori come Steinbeck e Orwell, ma, nella versione curata da Davide Sapienza, fornisce le coordinate di un percorso artistico ed esistenziale ancora poco conosciuto. Per completare la "vagabonlandia" di London, infatti, questa edizione raccoglie l'inedito "Il diario del vagabondo" che, insieme ai racconti "Come sono diventato socialista", "Il vagabondo e Principessa", rappresenta il tributo di un grande viaggiatore all'arte di (soprav)vivere alla giornata.
16,00

Viaggio in India

di Rudyard Kipling

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2007

pagine: 205

Joseph Rudyard Kipling aveva poco più di vent'anni e un'immensa sete di avventura quando, alla fine dell'Ottocento, decise di addentrarsi nell'India più magica e remota. Il suo viaggio, compiuto utilizzando ogni mezzo disponibile - dai treni affollati di vagabondi fino alla groppa di un'elefantessa nervosa - restituisce al lettore immagini dal fascino intramontabile: il maestoso Taj Mahal di Agra, la città rosa di Jaipur, la mitica roccaforte di Amber. Sullo sfondo, le parole senza tempo dei personaggi misteriosi e straordinari incontrati lungo la via, nel cuore dei regni governati dagli ultimi discendenti dei sanguinari guerrieri Rajput e custoditi da una saggezza che soltanto la penna di un Premio Nobel per la Letteratura avrebbe potuto raccontare.
15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento