Collana Habitus - Ultime novità | P. 4

DeriveApprodi: Habitus

Non è il vino dell'enologo. Lessico di un vignaiolo che dissente

di Corrado Dottori

Libro: Copertina morbida

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2012

pagine: 132

Corrado Dottori è un vignaiolo che produce Verdicchio e non solo sulle colline marchigiane. È approdato alla vigna dopo essersi licenziato da un posto garantito in una grande banca internazionale. E oggi fa il contadino. Cosa significa fare ed essere un agricoltore agli albori del Terzo millennio? Come si fa agricoltura? Cos'è un ambiente? Quali sono le relazioni tra un coltivatore e un sistema vivente quale la vigna? Quale vino produrre? Con quali tecnologie e per ottenere quale gusto? Questo lessico per un'altra "contadinità" ne è la risposta. Un viaggio dentro il mondo della vigna e dentro la vita di chi se ne prende cura. Che passa per la cantina e gli scaffali di vendita. Per la critica del gusto e la storia della produzione viti-vinicola nel Novecento. Per l'enologia e Luigi Veronelli. Per le grandi fiere del vino e i terroir. Una riflessione lungo i sentieri che partono dalla "natura" e sfociano in un prodotto di "artificio" quale una bottiglia di vino. Articolato nella forma di un lessico, questo libro è anche il racconto di ciò che definisce il mondo del vino ma che non trova spazio nelle guide o nei manuali sul bere. E per leggerlo, non serve essere esperti, conoscitori, bevitori o sommelier, basta lasciarsi andare alla linfa che scorre in queste pagine e che ci trascina da un tralcio di vite a una diversa visione dell'ambiente e della natura, a un'ecologia tutta da costruire.
13,00

L'Italia era bellissima

di Vezio De Lucia

Libro

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2020

12,00

L'anima della natura

di Gianfranco Pellegrino

Libro

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2020

14,00

La bellezza assoluta del giardino

di Rosario Assunto

Libro

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2020

15,00

La saggezza del giardiniere. L'arte del giardino planetario

di Gilles Clément

Libro

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2020

pagine: 96

Il giardino è quel recinto destinato a proteggere quanto abbiamo di meglio: il meglio dei frutti e degli ortaggi, il meglio della flora che ci nutre e che nella sua diversità sfruttiamo, il meglio degli alberi e dei fiori, il meglio dell'arte che li dispone in uno spazio di bellezza e preservazione. In questo consiste la millenaria arte dei giardini, che nei secoli si è dispiegata tra architettura e decorazione. Ma oggi l'arte dei giardini ha una sfida maggiore: preservare e contribuire a rilanciare la vita in tutti i suoi aspetti, valorizzando e aiutando a diffondere quella biodiversità vegetale e animale che le nostre forme di vita sempre più minacciano. Interrogare le tecniche e le conoscenze del giardiniere significa certo modificare le prospettive e disporre il paesaggio nella forma di un quadro, ricomporre i rilievi e le aiuole, organizzare gli spazi destinati agli incontri e allo svago, ma anche semplicemente guardare, pronti a cogliere quell'imprevisto della vita che lo straordinario Gilles Clément ci ha ormai insegnato ad aspettarci. Nei suoi giardini, nei nostri e nella vita sociale che grazie al suo pensiero e al suo lavoro inizia a costruirsi.
10,00

Cornoletame e microscopio. Il vino «naturale» tra scienze, credenze e agricolture radicali

di Christelle Pinault

Libro

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2020

pagine: 256

Da circa vent'anni, tra Italia e Francia, dei vignaioli dissidenti nei confronti dell'agricoltura chimica e industriale propongono modelli agricoli alternativi, configurando una rivoluzione, anche del gusto, chiamata «naturale». Una contadinità di nuovo tipo, spesso militante e molto variegata, fondata su un altro sguardo nei confronti della natura, della vigna e delle tecniche di vinificazione. Una strada verso un'altra agricoltura che si è fatta largo attraverso saperi e conoscenze diverse, tra pratiche tradizionali e biodinamica, tra competenze botaniche e microbiologiche, fino ad assumere la forma odierna di un esteso movimento con svariate centinaia di protagonisti e un pubblico di migliaia di seguaci ed estimatori. Il libro di Christelle Pianault, antropologa francese, non è la semplice ricognizione di questo movimento con i suoi protagonisti, è un racconto etnografico su come nascano i mondi. Scaturito da una tesi di ricerca in antropologia presso l'Ecole d'Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi, Cornoletame e microscopio è il primo libro capace di vedere nella «rivoluzione dei vini naturali» l'alba di un nuovo mondo che interroga la tecnica, il sapere, l'estetica e il resto del mondo vivete.
18,00

Occhi di terra

di Simonetta Lorigliola

Libro

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2020

13,00

Diario di un etologo

di Enrico Alleva

Libro

editore: DeriveApprodi

anno edizione: 2018

12,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.