Il tuo browser non supporta JavaScript!

ADDA

Porto Badisco. La grotta dei cervi

di Leonello Bertolucci

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2019

pagine: 140

La Grotta di Porto Badisco in Salento, vero labirinto che si sviluppa per centinaia di metri con corridoi, sale, cunicoli, pozzi, può considerarsi come un santuario della tarda età della pietra: la presenza di centinaia di figure dipinte sulle pareti delle gallerie testimoniano la frequentazione umana di quel luogo. Chiusa al pubblico per preservarne il fragile equilibrio che ha permesso fino ad oggi la sua conservazione: ogni variazione interna di microclima e presenza batterica rappresenta una seria minaccia. Le fotografie che vedete in questo libro non sono esaustive rispetto alla enorme quantità di pittogrammi presenti nella grotta, e anche la loro successione è svincolata da criteri di documentazione: sono il risultato di un personale percorso del fotografo, Leonello Bertolucci, da "bambino curioso" che guarda qua e là fissando le sue visioni in un rettangolo. Si tratta tuttavia dei pittogrammi più rappresentativi, più complessi e più "artistici". Presentazione di Maria Piccarreta, in collaborazione con Andrea Indellicati, Maurizio Nocera Nini Ciccarese.
20,00

Litterae caelestes. Rivista annuale internazionale di paleografia, codicologia, diplomatica e storia delle testimonianze scritte. Nuova serie (2017). Vol. 9

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2019

pagine: 240

I saggi della prima sezione della rivista sono dedicati alla memoria di Armando Petrucci, scomparso il 23 aprile 2018. Ci siamo rivolti a tutti i suoi allievi e collaboratori, invitandoli a commemorarlo con un contributo a carattere personale o scientifico. Molti di loro hanno declinato l'invito per non ripetere cose già dette in altre occasioni, nell'ambito delle numerose cerimonie di rievocazione del paleografo che ci sono state nei mesi successivi alla sua morte. Altri, che non avevano avuto l'opportunità di intervenire su questo tema, hanno aderito con commozione. È nostra intenzione che l'omaggio tributato a un maestro ed amico, al di là della partecipazione dei singoli, sia inteso come una celebrazione collettiva da parte di tutti coloro che hanno avuto occasione di conoscerlo e lavorare insieme a lui, che ancora lo ricordano con gratitudine.
20,00

Pellegrini di San Nicola. Sul tratto pugliese della via Francigena

di Antonio Di Fazio

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2019

pagine: 294

Uomini, donne, giovani, anziani, animati da una fede incrollabile verso un grande Santo, si muovono in pellegrinaggio per venerarne le spoglie; da regioni vicine e lontane percorrono le strade della Puglia fino alla Basilica di Bari. Pellegrini contemporanei nella scia di una tradizione millenaria che non conosce fine. Di quest'umanità in cammino, di tale atto di fede, delle strade percorse, dei riti devozionali e penitenziali eseguiti, dei santuari oggetto di venerazione, delle città attraversate, delle bellezze paesaggistiche che la terra di Puglia offre al loro passaggio, si vuole lasciare una documentazione circostanziata al fine di preservarne la memoria. Una ricchezza di storie, di religiosità, di rispetto delle tradizioni di queste genti che, forse inconsapevolmente, nel loro peregrinare rinnovano una storia antica che, grazie a loro, giunge fino alla modernità dei nostri giorni e che non può e non deve andare dispersa. Di tale ricchezza è specchio il libro che spazia dall'interesse prettamente storico e documentario a quello folclorico, religioso, geologico, paesaggistico senza tralasciare una certa volontà di presentarsi anche come guida pratica per quanti vogliano percorrere queste vie. Nel libro l'obiettivo si sofferma sul pellegrinaggio a piedi che, ogni anno, i pellegrini provenienti dall'Alto e Medio Vastese e dal beneventano, effettuano per la Sagra di maggio di San Nicola di Bari. Sette giorni di cammino punteggiato da tappe dall'alta valenza storica e religiosa come il Santuario di San Michele Arcangelo sul Gargano e la Basilica di San Nicola di Bari che ne è il coronamento. "Il passaggio della compagnia, lento ma veloce nello stesso tempo, sulle strade asfaltate, negli attraversamenti delle vie interne alle città e paesi, in contrasto stridente con la velocità del mondo che passa loro accanto, con i canti e le giaculatorie a voce spiegata che riempiono di gioia e di armonia i santuari e le chiese silenziose, con i bastoni e i segni distintivi di ciascuna compagnia, crea ammirazione, commozione e disagio tra le persone che incontrano, contagiando gli animi sensibili, facendo rinascere il desiderio di una fede più praticata". Il pellegrinaggio è descritto sin dalla formazione delle differenti compagnie di pellegrini con le regole e le gerarchie che governano le stesse. Grazie ad una lunga e appassionata opera di raccolta di storie e di testimonianze, il volume dà voce al grande patrimonio della tradizione e ai numerosi canti e preghiere popolari che vengono così affidati, alcuni per la prima volta e corredati di spartiti musicali, alla memoria scritta.
20,00

Compagni al Flacco 60 anni fa

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2018

pagine: 256

Agli inizi del 2015 due attempati professori dell'Università di Bari decidono di riunire la classe con cui 60 anni prima avevano raggiunto la maturazione al Liceo Ginnasio Quinto Orazio Flacco di Bari. Grazie alla loro tenacia, in una bella serata di fine estate si sono ritrovati 14 compagni che avevano condiviso quella indimenticabile stagione della vita. Lasciatisi con l'impegno di ritrovarsi a cadenza annuale, essi decidono di mettere su carta i ricordi della loro classe e dei docenti di quegli anni, con un triplice obiettivo. Rendere il giusto tributo ai docenti che maggiormente li avevano formati alla vita - tra cui personaggi con trascorsi leggendari nella lotta al nazifascismo e per l'avvento della Repubblica - e agli studi classici, di cui oggi sempre più è messa in dubbio l'utilità formativa-culturale. Tentare di spiegare l'alchimia di quella classe, mai eguagliata sul piano quali-quantitativo nella storia di quel Liceo del Sud e che includeva soggetti di valore assoluto. Da ultimo, descrivere chi erano, cosa facevano, come vivevano quei ragazzi degli anni '50, per lasciarne traccia ai propri figli e nipoti. Questo libro, frutto di quella decisione, fornisce un amarcord non solo sentimentale, ma anche etico e sociopolitico di quel tempo e di quella generazione: quella del boom economico, la prima recente senza guerra in Italia. Esso riserva anche qualche sorpresa che merita di essere approfondita.
20,00

Taranto. I fari gemelli di San Vito e San Paolo

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2018

pagine: 154

Contributi di Giuseppe d'Agostino, Giuseppe Carlone, Vito D'Onghia, Antonio Labalestra, Nicola Martinelli, Federica Montaldo, Michele Montemurro, Gabriele Rossi, Francesco Rotondo, Enrica Simonetti, Angelo Tursi.
15,00

L'intercultura in prospettiva pedagogica. Tra processi e pratiche

di Laura Cerrocchi

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2018

pagine: 288

15,00

La famiglia come sistema educativo. Analisi e messa a punto del setting di educativa familiare a valenza pedagogica

di Alessandro D'Antone

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2018

pagine: 156

Il volume - collocandosi nella Pedagogia generale e sociale - tratta "La famiglia come sistema educativo" e ne restituisce un'"analisi e messa a punto del setting di educativa familiare a valenza pedagogica" (con particolare riferimento anche alle tipologie dell'Educativa Domiciliare e dello Spazio Neutro). A livello conoscitivo e progettuale la famiglia viene assunta come sistema educativo complesso che, da un lato, pone specifici bisogni delle età della vita e/o dell'educazione (segnati dai fattori di genere, di profilo psicofisico, di classe sociale e di gruppo etnico-antropologico) entro un lavoro di rete e, dall'altro, pone la necessità dell'Educazione degli Adulti sia nei termini del sostegno alla genitorialità che della formazione iniziale e in servizio delle figure a valenza pedagogica.
13,00

Puglia, le età del jazz

di Ugo Sbisà

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2017

pagine: 204

Per lungo tempo, pensare di vivere di jazz al di fuori di Roma e Milano, sarebbe stata pura utopia. Non deve sorprendere quindi, se alcuni tra i primi pugliesi a dedicarsi alla musica jazz, già negli anni che precedettero la Seconda guerra mondiale, furono attivi prevalentemente in quelle città, a cominciare dal sassofonista nocese Vito Morea o da Michele Ortuso, un banjoista originario di Monte Sant'Angelo che aveva conosciuto il jazz direttamente negli Stati Uniti, dove la sua famiglia era emigrata in cerca di fortuna. Tuttavia il jazz, proprio negli anni della guerra, trovò una più facile accoglienza al Sud - e in Puglia - prima che al Nord. Bari venne liberata dagli americani il 15 settembre del 1943 e più o meno contemporaneamente presero il via le trasmissioni dell'ex Eiar, ribattezzata dopo la Liberazione "Radio Italia Libera", successivamente trasformatasi in Radio Bari. E proprio negli studi di Radio Bari si fece conoscere il quintetto "hot" guidato da Bruno Giannini che annoverava, tra gli altri, anche i fratelli Principe. La presenza delle truppe americane in tutta la regione, favorì tra l'altro non solo la diffusione dei leggendari V Disc, ma anche - ad esempio a Bari e Foggia - l'arrivo di personaggi come Marlene Dietrich, Frank Sinatra o Stan Getz. Senza la pretesa costruire un'accurata cronologia di accadimenti, il volume ripercorre fino ai nostri giorni l'evoluzione del pubblico, le trasformazioni del "fare jazz" in Puglia a tutti i livelli e il passaggio dal dilettantismo al professionismo a tempo pieno. Un itinerario che vuole essere storico, critico e sociale e che si propone come una traccia, un punto di partenza per chiunque voglia arricchire questa narrazione con ulteriori, indispensabili contributi.
15,00

Dalle vie Francesche alla Francigena. Crociati e pellegrini verso la Terrasanta

di Pietro Dalena

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2017

pagine: 236

20,00

Kinderbauhaus. Non sottovalutatemi. Didattica per la creatività

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2017

pagine: 108

Un titolo che ha in sé gli elementi che lo costituiscono: una scuola delle arti a portata di bambino, un metodo in cui l'essenziale è la semplicità. Vale la pena spendere due parole sul sottotitolo del libro "Non sottovalutatemi!". Paul Klee era convinto che anche i bambini navigano nel mondo della creatività, con acume e interesse. Per questa ragione sosteneva che il mondo dell'infanzia doveva essere una componente fondamentale rivoluzionaria nel campo della creatività. Le analogie tra la produzione artistica di Klee e il disegno infantile sono l'effetto della sua convinzione dell'importanza della particolare creatività infantile. Quando Klee ebbe suo figlio, per le suddette ragioni il bambino diventò il centro attorno al quale gravitava la creatività dell'artista, che per la felicità del figlio progettò e costruì - per esempio - deliziose marionette. Uno dei disegni del figlio di Klee rappresenta un bambino e si chiama, per l'appunto, "Non sottovalutatemi!".
15,00

Esplorando in Puglia con i SuperGeoKids

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2017

pagine: 108

Storia geologica e percorsi d'acqua in Puglia si trasformano, grazie ai SuperGeoKids - due sorelline, Elenina e la piccola Chiaretta, e il loro amichetto Alessandro, accompagnati dai cagnolini Simar e Luna - in altrettanti viaggi nel tempo e nello spazio a misura di giovani e intraprendenti lettori. Attenzione, perché i nostri avventurosi FantaEroi hanno poteri magici...
10,00

Le badesse di Conversano

di Carmen Mari

Libro: Copertina morbida

editore: ADDA

anno edizione: 2017

pagine: 32

Ci fu un tempo nel quale in Puglia alcune grandi donne scrissero importanti pagine di storia, di potere, di cultura e di arte. Erano le badesse dell'ordine di San Benedetto di stanza a Conversano, la cui presenza fu determinante non solo per la città ma per l'intero territorio. Questo libro, in linea con la collana che lo ospita, ne racconta la storia ai lettori più giovani, non mancando di guidarli all'approfondimento (per temi) nelle pagine finali organizzate come una sorta di caccia al tesoro. Obiettivo: meritare l'attestato di Guida turistica stampato nell'ultima pagina. Età di lettura: da 8 anni.
5,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.