Editore Alinea - Ultime novità | P. 3

Alinea

Il progetto scomposto

di Carlo Vannicola

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 144

"Il progetto ben pensato è quello che consente una facile percezione del prodotto, ma il suo valore non è legato a quello dell'oggetto. Il prodotto è una esemplificazione delle potenzialità del progetto, delle sue finalità ed implicazioni sociali e non può sottrarsi dal mantenersi costantemente in linea con le esigenze di evoluzione d'uso. [...] Leggere il progetto nelle singole cose che ci circondano è una delle pratiche idonee a sviluppare capacità critiche di un personalizzabile processo scomposto" (dalla Prefazione).
20,00

Recycling common ground. Esperienze di riciclo architettonico per la rigenerazione urbana

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 92

22,00

Arcipelago mediterraneo. Strategie di riqualificazione e sviluppo nelle città-porto delle isole

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 288

Le nuove sfide competitive del mercato globalizzato da un lato rendono pressante l'esigenza di modernizzazione dei porti, dall'altro tendono a comprime le esigenze urbane e acuire il conflitto tra tessuto insediativo e area portuale. Il tema, generalmente declinato come rigenerazione del waterfront, negli ultimi anni è stato elevato a rappresentare uno dei campi più stimolanti per la sperimentazione di nuove politiche di sviluppo urbano, in un contesto che volge sempre più verso, dinamiche competitive globali. Il libro propone una riflessione sul secolare conflitto tra tessuto insediativo e area portuale assumendo un punto di vista particolare: quello delle realtà isolane del Mediterraneo, in cui si evidenziano dinamiche alterne di sviluppo e di inviluppo, legate alla necessità di individuare nuove identità e nuovi ruoli o di risignificare pratiche e identità esistenti. Il bacino Mediterraneo, infatti, risulta al tempo stesso ampio e ristretto: ampio per la compresenza di realtà differenti che vi si affacciano, di stati e culture diverse ma identificabili in un nord (l'Europa) e un sud (l'Africa), e ristretto se si guarda alle sue dimensioni in un contesto, quello della portualità e delle sue dinamiche, sempre più globalizzato.
36,00

Acciaio e sostenibilità. Progetto, ricerca e sperimentazione per l'housing in cold-formed steel

di Raffaele Landolfo, Sergio Russo Ermolli

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 222

L'industria siderurgica costituisce uno dei settori strategici per lo sviluppo e la competitività di un paese, ma presenta allo stesso tempo aspetti ritenuti responsabili del sempre più rapido processo di degrado che caratterizza l'ecosistema. Per far fronte a questa sfida e sostenere la competizione internazionale, le industrie si stanno indirizzando verso logiche produttive che incorporino maggiori livelli di eco-efficienza, rendendo sempre più evidente la stretta relazione tra nuove esigenze del mercato e maggiore sensibilità alle questioni ambientali. Il settore all'interno del quale è possibile individuare con maggiore evidenza tale strategia risulta essere quello degli elementi in Cold-Formed Steel (CFS). In tale contesto le innovazioni tecnologiche avvenute negli ultimi anni, unitamente ai progressi della ricerca e della sperimentazione nel campo della progettazione strutturale, hanno contribuito alla diffusione di veri e propri sistemi Off-site di tipo leggero, particolarmente adatti all'impiego nel settore dell'edilizia residenziale. L'adozione di processi capaci di ottimizzare contemporaneamente sia la forma che la dimensione degli elementi, la possibilità di personalizzazione del prodotto, la disponibilità degli elementi ad adattarsi alla variabilità delle tecniche realizzative rappresentano le principali potenzialità per la diffusione dei sistemi industrializzati in CFS nel progetto dell'housing contemporaneo.
26,00

PRODesign. Progetto Professione Prodotto

di Matteo Ingaramo

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 154

"Il testo affronta una visione 'industriale' del Design in chiave contemporanea, indicando una via all'integrazione tra il valore culturale ed espressivo e la qualità tecnica dei processi di sviluppo prodotto individuando le fasi di selezione e decisionali, così importanti nella determinazione del successo di un prodotto di largo consumo. La professione del Design può e deve ridurre la distanza tra le altre competenze coinvolte nello sviluppo di un nuovo prodotto, concorrendo alla valorizzazione di qualità intrinseche e funzionali dei manufatti. Il Design ha un ruolo determinante nello sviluppo dei nuovi prodotti ma deve trovare nei suoi strumenti una maggiore competenza tecnica che lo porti a dialogare e sostenere la proposta di sintesi progettuale nel team di sviluppo prodotto."
22,00

Conservare mantenere e valorizzare il paesaggio. Contributi di cultura tecnologica

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 156

Questa raccolta di saggi, articolata in due sezioni, affronta le problematiche inerenti la conservazione e la valorizzazione del paesaggio proponendo una riflessione tecnologica su due aspetti emergenti: il perseguimento della qualità e della sicurezza del territorio attraverso la diminuzione dei livelli di vulnerabilità e il potenziamento della resilienza del sistema nelle sue componenti ecologiche, culturali ed economico-sociali; la definizione di strategie di intervento per promuovere lo sviluppo della dimensione locale del paesaggio, con i suoi aspetti ambientali, storici e culturali, come presupposto necessario per il superamento delle condizioni di marginalità socioeconomica.
15,00

Innovazione competenza competitività. Nuovi modelli per la formazione dei tecnici superiori in edilizia

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 190

Il volume si articola intorno alle riflessioni sulle attività realizzate nei corsi IFTS per "Tecnico Superiore per la conduzione del cantiere - Esperto per la riqualificazione ecosostenibile degli edifici e dei contesti storici" realizzati dall'ITG "Nervi" a S. Maria C.V. (CE) nell'ambito del piano Ifts-Cipe/Ricerca negli anni dal 2007 al 2011. La riflessione proposta nel testo si concentra su alcuni punti chiave, ripensati alla luce dell'esperienza concreta svolta nell'ambito del piano Ifts-Cipe/Ricerca, nel quale la figura professionale proposta è stata costruita in riferimento alle innovazioni introdotte sui temi della sostenibilità del cantiere edile e del recupero sostenibile del costruito. A partire da questi aspetti dell'innovazione del costruire, alcuni già consolidati ed altri ancora in fase di approfondimento, l'azione didattica svolta ha promosso approcci, strategie e metodologie con l'intento di costruire un percorso formativo strettamente connesso alle dinamiche innovative della ricerca e della produzione nel settore.
28,00

Comunicazione e rappresentazione. I linguaggi on demand

di Ruggero Torti

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 304

Perché linguaggi on demand? Quando vengono trattati argomenti inerenti le nuove tecnologie informatiche al servizio della rappresentazione dell'architettura, certamente non pensiamo all'utilizzo di strumenti che fanno parte della nostra realtà quotidiana: il cellulare e i lettori multimediali come l'iPod e l'ipad. Oggetti nati, l'uno, come telefono e, gli altri, come lettori multimediali, che in qualche modo, possono rivelarsi dei veri e propri strumenti in grado di rappresentare e diffondere cultura. Da qui il passo è breve per potere concretizzare l'obiettivo di questa pubblicazione, ovvero analizzare in maniera approfondita l'utilizzo delle nuove tecnologie multimediali al servizio della rappresentazione dell'architettura ... Siamo davanti ai Podcast un nuovo modo di rappresentare e comunicare il patrimonio artistico attraverso l'utilizzo delle più attuali e diffuse tecnologie informatiche. La pubblicazione si divide in Tre percorsi distinti e complementari tra loro. Il primo, descrittivo, verte sulla ricerca, l'analisi e lo studio del Podcast intesi come i nuovi mezzi mediatici di rappresentazione dell'opera d'arte. Il secondo, anch'esso descrittivo, introduce l'argomento che sarà oggetto del terzo percorso, ovvero l'analisi e la rappresentazione delle più importanti chiese genovesi, considerate le matrici dello sviluppo urbano.
45,00

Arte, architettura, paesaggio. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 275

Il volume raccoglie analisi, esperienze, riflessioni e progetti intorno allo spazio pubblico aperto come pratica transdisciplinare fra arte, architettura e disegno di micro-paesaggi urbani. La ricerca-azione mira ad accrescere le qualità, tecnico-ambientale e estetico-percettiva degli spazi pubblici per creare nuove centralità urbane e stimolare la riqualificazione post-industriale. Il primo capitolo del libro affronta, a partire da diverse visioni disciplinari, i significati dello spazio aperto urbano. Nel secondo si presentano e analizzano casi di studio di pratiche creative di confine. Il terzo capitolo riguarda le esperienze di ricerca, dialogo e promozione progettuale del Laboratorio di arte&architettura (LabA&A), su un quartiere emblematico delle criticità e delle trasformazioni post-industriali: "Barriera di Milano" a Torino. Il quarto capitolo è dedicato alle potenzialità di intervento nel contesto pubblico di installazioni artistiche, nello specifico il caso è quello relativo ad un'area che dopo la dismissione produttiva diventa un parco.
35,00

Criteri per la progettazione urbanistica. La sostenibilità alla prova

di Francesca Calace

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 176

Il libro nasce da una ricerca finalizzata alla redazione dei Criteri per la formazione e localizzazione dei Piani Urbanistici Esecutivi, ovvero una delle parti di cui è costituito il DRAG, Documento Regionale di Assetto Generale, uno dei principiali strumenti di indirizzi di assetto della Regione Puglia. La ricerca, realizzata da un gruppo interdisciplinare, ha avuto come principale obiettivo quello di declinare il concetto di sostenibilità nella sua più ampia estensione e nella sua concreta applicazione. In altre parole ha avuto come obiettivo approfondire il significato di sostenibilità nella trasformazione urbanistica e di tradurlo in regole concrete e applicabili. Questo libro, quindi, ripercorre i contenuti del documento e ne costituisce - per così dire - uno specchio critico: rispetto alle "istruzioni tecniche" contenute nei Criteri, ne sottolinea alcuni passaggi, ne amplia i significati, ne approfondisce i contenuti critici e metodologici, esplicitando i punti di vista e evidenziando i nodi spesso irrisolti, rapportando infine questa esperienza di ricerca alle questioni emergenti nel dibattito disciplinare. Non è secondario, nella attività di ricerca, l'aver perseguito come obiettivo la diffusione di buone pratiche di progettazione urbana, interrogandosi su come i risultati della ricerca e della sperimentazione disciplinare più avanzata possano essere trasferiti nelle pratiche correnti, a partire da condizioni di contesto oggettivamente molto distanti dagli obiettivi posti.
24,00

Due secoli di tutela. Dagli stati preunitari alle leggi deroga

di Christian Campanella

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 300

Questo libro non da soluzioni. È un sottile filo rosso che cuce secoli di provvedimenti, leggi, editti, decreti che chiaramente dipingono non un monolitico ed univoco pensiero sulla tutela e la salvaguardia, ma un concetto molto più semplice, quello di un Paese unito ben prima della sua unità, di un Paesaggio Italia, fatto di luoghi, città e campagne che da sempre esiste e si dipana per tutta la penisola. Un tutt'uno indivisibile spesso e continuamente aggredito dalla delegiferazione, da ripetuti decreti sviluppo, dalla continua delega dello stato a Regioni, Province ed Enti. Un decentramento inaccettabile nell'attuale panorama legislativo, che divide e parcellizza la visione d'insieme, la tutela dei beni culturali, con l'unico scopo di sviluppare una economia locale del mattone ormai esaurita (e non riproponibile), legata al consumo continuo del suolo. Non da risposte né soluzioni, ma forse può essere da stimolo (unito a tante altre voci) per rimettere in discussione punti e questioni ormai da troppo tempo ancorate a concezioni urbanistiche che non possono più funzionare, ad un modo settoriale di affrontare le tematiche di tutela sui beni culturali, riconsiderando, e mettendo anche in pratica effettiva, i primi 4 paragrafi dell'Art. 29 del Codice sui Beni Culturali (D.L. 22 gennaio 2004 n. 42), cercando però di andare oltre il concetto pluri(in)definito di Restauro.
18,00

Strumenti per la qualità del progetto sul costruito

di Chiara Livraghi, Matteo Scaltritti

Libro: Copertina morbida

editore: Alinea

anno edizione: 2012

pagine: 227

La validazione di progetto costituisce uno strumento di verifica finalizzato al controllo della qualità del processo intesa come "grado in cui un insieme di caratteristiche intrinseche soddisfa i requisiti". Si tratta di un momento di sintesi formale delle attività di verifica della progettazione introdotto, per le opere pubbliche, dalla legge 109 del 94 e successivamente ripreso dal Codice dei Contratti. Questo strumento è, ad oggi, largamente sortenti lizzato, innanzitutto per la mancanza di una vera e propria "cultura della qualità" nel settore delle costruzioni che porta a sottovalutarne le potenzialità. Per comprendere il ruolo che i processi validativi potrebbero rivestire occorre partire dal reinterrogarsi sulla struttura del processo edilizio, con particolare riguardo a quello di intervento sull'esistente. Il processo edilizio è una sequenza controllata di informazioni - decisioni? E se lo è, in che modo possono essere attivati processi di verifica e retroazione? In che modo è possibile condurre e gestire i controlli di interventi che si confrontano con la complessità del costruito? Il libro affronta questi temi in considerazione degli attuali modelli di verifica e di quanto introdotto dal regolamento 207 del 2010. Propone nuovi schemi teorici che, attraverso una riarticolazione delle attività di controllo, possano strutturare un processo validativo dinamico e continuo, finalizzato ad un controllo della qualità globale del processo e dei suoi prodotti.
25,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento