Editore Alpinia - Ultime novità

Alpinia

Polvere profonda neve. 40 anni di sci estatico, valanghe e saggezza ambientale

di Dolores LaChapelle

Libro: Copertina morbida

editore: Alpinia

anno edizione: 2022

pagine: 128

"Polvere profonda neve" è l'espressione di uno spirito libero, quello di Dolores La Chapelle, divenuta in 40 anni di fuoripista una dei maggiori esperti e maestri di "sci sulla polvere", una sorta di leggenda, capace di disegnare armoniche e incomparabili tracce sulla neve ancora vergine, su pendii ripidissimi, nel silenzio totale e nella pace interiore. Attraverso un racconto autobiografico, Dolores LaChapelle descrive il cammino della sua anima alla ricerca della felicità allo stato puro, che lei ha trovato sciando sulla polvere. La tecnica di discesa si affina con la scoperta della propria via nella vita, con il liberarsi dei propri pensieri. L'incontro col pensiero di Heidegger e l'idea di ecologia profonda conducono Dolores a dare risposta alle sue ricerche.
15,00

Cuore nella neve

di Giovanni Peretti

Libro: Copertina morbida

editore: Alpinia

anno edizione: 2021

pagine: 336

Settembre 1918. Un telegramma improvviso annuncia a Luisa la scomparsa del suo amato Giuseppe in una battaglia estrema a quattromila metri di quota, nel cuore dell'Alta Valtellina. Disperso. Una disperata speranza la porta a trascorrere, accompagnata dal fraterno commilitone Gervasio, una vita incorniciata dalle alte cime intrise di guerra, dove la tormentata ricerca di lui diventa lentamente introspezione, e infine pace. Il diario di Luisa si intreccia con le intense lettere del giovane alpino in un dialogo che trascende lo spazio e il tempo: insieme raccontano il dolore e l'amore, la montagna e i suoi silenzi, affrontando se stessi con calma determinazione e riscoprendo l'essenza della vita nel ritmo della natura.
18,00

Il vecchio del bosco. Nella natura per guarire

di Antonio Sisana

Libro: Copertina morbida

editore: Alpinia

anno edizione: 2021

pagine: 160

"Il Vecchio del Bosco" racconta un percorso di crescita personale intrapreso durante i mesi di lockdown dovuti alla pandemia nel 2020. L'autore - che si occupa di osteopatia, massoterapia e medicina complementare - vive in un paese di montagna ai margini del bosco dove, durante i mesi di chiusura, ha l'opportunità di fare brevi passeggiate. La natura è rifugio e occasione di conforto, soprattutto in questo tempo in cui la vita è travolta e stravolta da nuove incertezze. L'autore incontra piante, animali e un uomo con il quale instaura un immediato, sincero e profondo dialogo. Durante ogni incontro il Vecchio - ormai giunto al termine della sua vita - suggerisce preziosi spunti di riflessione, aiuta a cercare risposte alternative, invitando a muoversi verso nuovi equilibri. Il significato delle relazioni, il valore della gratitudine e del silenzio, il giudizio e la vulnerabilità, la morte e la vita sono solo alcuni dei temi che emergono dagli incontri con il vecchio ciliegio e gli occhi della volpe, la femminilità della betulla e il volo del gipeto, ma soprattutto dai dialoghi con il Vecchio del Bosco. L'autore, attraverso un percorso dal Bosco esteriore al suo Bosco interiore, distrugge paure e ritrova certezze che ripropone al lettore, per una rinascita e nuove opportunità in questo mondo così diverso. «Chi aveva vissuto quel tempo come un problema, una catastrofe, un incubo da dimenticare, ora doveva superare una sconfitta. Chi invece aveva vissuto quel tempo come un'occasione, un ripensamento, un recupero di se stesso, ora cominciava una nuova vita».
14,00

Lettere dall'Argentina. L'emigrazione in Alta Valtellina

di Elio Bertolina, Maria Pia Bertolina

Libro: Copertina morbida

editore: Alpinia

anno edizione: 2018

pagine: 208

Contadini d'estate, artigiani migranti d'inverno: una costante sociale delle vallate alpine. È così anche nel Bormiese dove nella seconda metà dell'800 inizia l'emigrazione verso le Americhe: i più partono per l'Argentina dove si parla anche italiano. Il padre di Cecilia, già migrante in Svizzera, si stabilisce vicino a Buenos Aires dove come calzolaio guadagnerà di più. Non è sicuramente il primo perché presto incontra il futuro genero, da anni carpentiere in un'importante società ferroviaria, e intrattiene rapporti con compatrioti provenienti da Bormio e Valli. 'Lettere dall'Argentina' raccoglie 63 lettere scritte col cuore e inviate in Italia, accorati messaggi testimonianza di profonda corrispondenza d'affetti, sofferta nostalgia, partecipato interesse per gli eventi della comunità d'origine. Ogni lettera è un imperdibile momento d'intensa comunione perché "solo per scritto si può contraccambiare l'affetto", un prezioso strumento per vivere superando "la lontananza che divide". La minuta calligrafia occupa ogni spazio disponibile, obbligati da pesanti tariffe della posta aerea a usare carta leggera e trasparente che rende difficile l'utilizzo di entrambe le facciate.
15,00

La mia ént, la nòsa ént. La mia gente, la nostra gente. La memoria del passato archivio del futuro

di Elio Bertolina

Libro: Copertina morbida

editore: Alpinia

anno edizione: 2017

pagine: 128

Elio Bertolina con "La mia ént, la nòsa ént (La mia gente, la nostra gente)" scrive per raccontare anni di interviste a persone comuni, aneddoti, curiosità, sintesi di una vita vissuta tra la sua gente, tra la nostra gente. Storie semplici, ma storie della nostra gente, dei nostri avi. Per tutti, ma soprattutto per i giovani dell'alta Valtellina, perché dal passato traggano quegli insegnamenti e quell'esperienza necessari per costruire un futuro, restando auspicabilmente a vivere e a far vivere questo splendido territorio. Comprendere il presente per costruire il futuro. Su queste tematiche, da anni, lavora Elio Bertolina che, tracciando semplici e arguti spaccati del territorio della sua valle, con lucidità ci dona questo scorcio della vita di una volta nel nostro territorio.
15,00

Guida di Bormio. Passeggiando fra torri, palazzi, portali, affreschi, chiese

di Manuela Gasperi, Gisi Schena

Libro: Copertina morbida

editore: Alpinia

anno edizione: 2015

pagine: 224

Una guida tascabile che invita alla scoperta di Bormio, alla sua arte, alle sue tradizioni attraverso un percorso tra i cinque reparti del paese, fra torri, palazzi, portali, affreschi e chiese. Attraverso le strade del paese si scoprono scorci e opere d'arte che raccontano a turisti e a chi ci vive, cultura, tradizioni, arte e curiosità di Bormio. Una sintetica ma ricca e completa introduzione storica narra di Bormio nella storia, la più longeva democrazia comunale d'Europa. La guida, completamente aggiornata, corretta e integrata rispetto alla precedente edizione, ricca di numerose fotografie e mappe, è scritta da Manuela Gasperi e Gisi Schena, collaboratrici del Centro Studi Storici Alta Valtellina.
15,00

Cristalli di memoria. Incontri di vite nei riflessi del tempo

di Antonio Ballerini

Libro: Copertina morbida

editore: Alpinia

anno edizione: 2014

pagine: 176

Una coppia di alpinisti alle prime armi sulle tracce della Grande Guerra; il ritrovamento di un diario perduto tra i ghiacci del San Matteo durante l'omonima battaglia che rievoca una vicenda d'amicizia, di sofferenza, di giovinezza, di morte... Attraverso l'intreccio tra passato e presente, tra storia e finzione letteraria, la straordinaria figura di Arnaldo Berni - "Il Capitano sepolto nei ghiacci" del San Matteo - torna a parlarci, a distanza di un secolo. E torna senza proclami, senza false certezze; solo per domandare sommessamente se il sacrificio, la modestia, il coraggio, la fragilità, la trasparenza non meritino - oggi più che mai - di essere raccontati; e per aiutarci a non dimenticare, al di là di ogni personale o collettiva sconfitta, il senso ultimo del nostro essere uomini.
13,00

Passeggiate per famiglia e con i bambini in Alta Valtellina. 50 gite facili in Alta Valtellina

di Isella Bernardini, Giovanni Peretti

Libro: Copertina morbida

editore: Alpinia

anno edizione: 2014

pagine: 128

La guida è un utile strumento con ben 50 passeggiate ed escursioni facili in Alta Valtellina, adatta a famiglie con bambini anche piccoli, o con anziani, oppure per chi, avendo a disposizione poco tempo o poche energie, ricerca comunque una gita appagante. La guida, oltre a presentare un indice generale delle passeggiate, offre all'utilizzatore tre indici molto pratici: un indice per difficoltà, un indice per tempo ed un indice per dislivello. I 50 itinerari sono suddivisi schematicamente lungo i sei Comuni che fanno parte del comprensorio dell'Alta Valtellina: Sondalo, Valdisotto, Bormio, Valfurva, Valdidentro e Livigno. (individuabili immediatamente dai colori). Per ognuno è riportata una sintetica scheda tecnica, una descrizione generale ed una descrizione più particolare e approfondita quanto basta, relativa all'itinerario stesso. Ogni passeggiata è corredata da una fotografia a colori a piena pagina, che illustra la zona trattata ed è d'aiuto anch'essa nella scelta della gita da fare. Infine delle chiare cartine della zona permettono d'individuare con facilità i percorsi.
7,00

A guarda indré par traguardar inànt. Uno sguardo sul passato della Valfurva

di Elio Bertolina

Libro: Copertina morbida

editore: Alpinia

anno edizione: 2014

pagine: 240

Il passato della Valfurva, in Alta Valtellina, torna a farsi presente volgendosi "a guardar indré" con nuove testimonianze e vecchie fotografie. Gli avvenimenti che scandivano il trascorrere del tempo nella comunità forbasca diventano agili capitoli: dalla monticazione, il rituale della fine fienagione sui maggenghi, la macellazione del maiale, ai ricordi di guerra, "l'alegrìa di bagài" dentro e fuori la scuola, la devozione religiosa che, con preghiere e giaculatorie, ritmava la giornata di ognuno in attesa della "mésa granda da la festa". "Fare di necessità virtù", una regola che ha sempre accompagnato l'esperienza del fare della gente di montagna, diventa ossessione ricorrente nel percorso di "una vita a cambièr lorédi". Nelle pagine finali vari personaggi danno vita a una singolare antologia di divertenti quanto irripetibili situazioni.
15,00

Battaglie per la Trafojer. La guerra 1915-1918 sul più aplinistico settore del fronte

di Giovanni Peretti, Giuseppe Magrin

Libro

editore: Alpinia

anno edizione: 2013

Guerra 1915-18 Fronte Ortles-Cevedale. Agosto 1917. Gli Alpini sono attestati sulla Cima di Trafoi (3559 m) e sulla cresta di Baeckmann che la congiunge alla Thurwieser (3648 m), ambiente maestoso e severo, ambìto ancora alpinisticamente. Da qui controllano i movimenti delle truppe Austro-ungariche. Il 27 agosto gli Imperiali irrompono nelle baracche degli ignari Alpini, sulla vetta della Trafojer, attraverso un tunnel lungo quasi 1,5 km, scavato nel ghiaccio della ripidissima parete nord. Subito gli Alpini trasportano artiglierie, mitragliatrici, viveri e il 1 settembre scatta il contrattacco. Il libro, con testimonianze, racconti, diari e immagini, narra la storia di queste incredibili battaglie svolte in condizioni assurde, in ambiente d'altissima quota, estremamente impegnativo e di rara bellezza. E pone all'attenzione una monografia fotografica ed illustrativa, riportante fedelmente tutte le fasi delle battaglie per la Trafojer. 28 tavole realizzate a Capanna Milano (ora Rif. V Alpini, in Val Zebrù) dal Comandante della I Compagnia Skiatori Ten. Guido Bertarelli, nei mesi successivi alle battaglie, aiutato da coloro che avevano preso parte alle azioni.
66,00
18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.