Editore Antipodes - Ultime novità | P. 4

Antipodes

Limes

di Stefano Fantaroni

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 100

Scrivere una poesia oggi - tranne che per i fortunati abitanti di mitologiche biblioteche e torri d'avorio - è impresa sovrumana e, probabilmente, inutile. Già definire l'atto dello "scrivere" implicherebbe lunghe e tediose disquisizioni estetiche: l'etimologia del verbo stesso ricorda l'utilizzo di strumenti che incidono una superficie. Nella nostra veloce epoca multimediale, ciò non è solo antiquato, ma pateticamente nostalgico. Similmente, definire una "poesia", a più di un secolo dalle ambiziose avanguardie, settanta anni dopo l'olocausto, e dopo la sperimentazione di tutti i metri, le forme e le poetiche possibili, è esercizio a dir poco ambizioso. Tutte le parole contenute in questo breve volume sono già state utilizzate milioni, o miliardi, di volte, in tutti i possibili contesti, o trovate sui giornali, ascoltate in vani talk show, o abusate da vili profittatori. Eppure, le parole, questi modesti strumenti, possono ancora schiudere - se ci si ferma ad ascoltarle - brevi istanti di pura felicità, o indicare strade per la comprensione della nostra faticosa realtà. Questa, in breve, è la magia della poesia.
9,00

Amo Pasolini, ma non lo posso dire a mamma

di Andrea Preite R.

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 52

Il titolo "Amo Pasolini, ma non lo posso dire a mamma" si riferisce al tratto fortemente paesaggistico (quasi cinematografico) che l'autore ha tentato di imprimere quasi a fuoco sulla carta. Riguarda anche un aspetto reale della vita vissuta, cioè quelle scelte, come dedicarsi alla poesia, spesso intese come controcorrente e impopolari. Il linguaggio adoperato ha differenti sfumature: talvolta rimanda ad uno stile classico, con l'intento di celebrare un distacco irrealizzato, altre volte è più moderno, stigmatizzando il dolore per una raggiunta indipendenza. La nascita di qualcosa si compie attraverso la morte di qualcos'altro. La lacerante certezza di una perdita, la koiné, il tratto tipico dei luoghi, ove linguaggio è comunicazione e chiusura, ma anche palese manifestazione di una distorta divinità, pone l'uomo, dinnanzi ai propri demoni, alla battaglia. Da questo conflitto nasce l'inattesa armonia. La riscoperta dei luoghi, in un tempo fuori del tempo, è cosmogonia immanente nella narrazione. Il bisogno del locus amoenus rappresenta la necessità di una comparazione dell'ideale ricercato nel crepuscolo.
6,00

Sei luce dei miei occhi

di Emiliano Bianchi

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 203

Una famiglia apparentemente perfetta: Mauro e Angelica, due figli splendidi e una vita felice insieme, fin quando non entrerà in scena una terza persona che porterà alla luce le patologiche ossessioni dei coniugi sino ad allora rimaste nell'ombra. Fra passione, inganni e paranoie il loro legame mostrerà così tutta la propria mediocrità, mentre l'effetto della vendetta finemente progettata scatenerà una serie di eventi che, come una valanga, sgretoleranno ogni tipo di rapporto, perfino il più forte.
14,00

Capoverso sbagliato

di Tonino Arenella

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 163

Nicolita Serbàn è una donna del Novecento. Nata agli inizi del secolo, lo attraversa con vicende personali che la segnano nel corpo e nello spirito. Tra sogni e disillusioni, si aggrappa all'unico amore della sua vita. Un soldato del Sud, che lei raggiunge dopo la fine della Grande guerra e col quale vive in un contesto che il più delle volte non solo non rispecchia le sue aspettative, ma che si rivela spesso del tutto ostile. Sostenuta dalla sua tenacia però, non si arrende mai. E la vita riserva sempre delle sorprese.
13,00

Cantiere 31 Gennaio

di Roberto Caponetti

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 78

Un cantiere - ritiene Roberto Caponetti - sia una via di mezzo fra un canto e un canzoniere. Per questo raccoglie sotto questo titolo la sua prima raccolta di poesie. Non possiamo che credergli, dunque. A questa sua inventio aggiunge, subito dopo, e non come sottotitolo, una data che indica uno dei giorni della merla e che diventa, insieme, un omaggio alla Winterreise di Franz Schubert. Con le indicazioni, che lui stesso ci fornisce, ci viene dunque consentito di entrare in una partitura di parole che reclamano una lingua nuova, occultata, con gelosia, dalle note di giovani sonetti. Alla scelta stilistica, consapevole e puntualissima, tutta centrata su una contemporanea alba di disillusione, appaiono, come a disordinare la rima, metafore efficaci di piena modernità.
8,00

Sulle torri. Tre storie di umanità condizionata

di Arnaldo Orlando

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 85

"Sulle torri" è un trittico di racconti ambientati sulle Torri Gemelle immediatamente prima e durante l'attentato del 2001: tre storie di esseri umani che si misurano con le loro fragilità in bilico tra la normalità del quotidiano e l'inattesa irruzione dell'assurdo e della morte. A vent'anni di distanza la tragedia delle Torri Gemelle, sottratta ai binari della narrazione epica o della partecipazione commossa, diventa occasione letteraria, crocevia emozionale che consente di riflettere universalmente sulla condizione umana.
8,00

San Vito Lo Capo. Sicilia. Italia. Ripensare il turismo di massa. E non solo

di Fabio Balocco

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 112

La locuzione "località turistica" rimanda a immagini da cartolina e floridità economica. Ma ci può essere un rovescio della medaglia, specialmente se il flusso turistico è monoculturale e concentrato in una certa stagione. È quello che accade a San Vito Lo Capo, nota località turistica della Sicilia, diventata famosa grazie alla sua splendida spiaggia. Ma San Vito Lo Capo è solo un caso di scuola di problematiche che emergono anche in altre località, da cui il titolo che rimanda a una dimensione regionale ma anche nazionale. Così come accade per altre tematiche non strettamente legate al turismo.
14,00

Matilda e la canoa. Storia di una bambina tenace

di Daniela Dose

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 32

La giornalista Paola Dalle Molle un giorno ha telefonato all'autrice Daniela Dose, e le ha parlato del suo desiderio di raggiungere i bambini con una fiaba sulle pari opportunità. Subito Matilda, la protagonista di tante storie, ha bussato alla porta della fantasia della sua "mamma" Daniela, per vivere un'emozionante avventura, questa volta assieme al suo fratellino Carlo. Con la collaborazione dell'illustratore Andrea Venerus, è nata una storia che riconosce il diritto di entrambi, bambina e bambino, ad essere loro stessi e ad esprimere le proprie capacità e desideri. Così Matilda è riuscita ad andare in canoa. E Carlo? Lo scopriremo assieme. Premessa di Daniele Molmenti. Età di lettura: da 7 anni.
11,00

Panzergrenadier. L'ultima vittoria

di Roberto Castiglione

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 185

Marzo 1943, ancor prima di giungere sul fronte russo il capitano della Wehrmacht Robert Weber comprende che il suo compito è porre fine alla guerra oltre che combattere l'Armata Rossa. Inorridito di fronte alle atrocità commesse dalle SS e disgustato dalle cruente battaglie che fin troppo spesso si trasformano in carneficine, grazie all'aiuto di alcuni suoi vecchi amici inizia a tessere una complessa tela dove far cadere il Führer stesso del Terzo Reich.
13,00

Mésalliance. Il teatro nella ricerca

di Salvatore Carrano

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 91

L'autore ha composto quest'opera utilizzando perlopiù brani, frasi, descrizioni, liberamente tratte - traducendole direttamente dalle edizioni originali in francese, scaricabili gratuitamente su http://ebooksgratuits.com - dal capolavoro di Proust, "Alla Ricerca del Tempo Perduto", e integrandole con quel tanto di testo necessario all'esigenza di mantenere i dialoghi tra i personaggi, a dare rilievo ai distintivi episodi della vicenda e a reggere la trama. "Mésalliance" è un'opera in cinque atti in cui il protagonista, un giovane scrittore dell'alta società, vive una storia con la "Prigioniera" che però non sposerà mai perché la ragazza "fugge" e muore. Probabilmente il giovane, osteggiato amorevolmente dalla madre e dalle persone a lui più vicine, non avrebbe comunque sposato la ragazza per evitare la mésalliance. Nel quinto e ultimo atto, dopo la morte della ragazza, il protagonista sceglie l'isolamento, sia come espiazione alle sue colpe e sia per dedicarsi esclusivamente al completamento della sua opera letteraria.
12,00

Changàr

di Silvia Burli

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 98

Lo stile teso, vibrante e molto pittorico di Silvia Burli crea delle immagini potenti e originali. Ha un senso preciso della struttura narrativa, che sprigiona un profumo che talvolta fa pensare a Juan Rulfo in intensità e profondità umana. C'è una consapevolezza arguta dell'aspetto fuggitivo delle cose, e una profonda inquietudine che infonde valore alla bellezza, ma anche un dono per esplorare i sentimenti umani che spaziano dall'innocenza alla crudeltà. Una prima opera potente ed originale che fa "Ascoltare il corpo farsi grande, scomparire nell'immensità".
12,00

Basta col verde!

di Andrea Colosimo

Libro: Copertina morbida

editore: Antipodes

anno edizione: 2021

pagine: 32

A volte sono le piccole cose che causano grandi cambiamenti. Vedere il mondo attraverso gli occhi di un bambino aiuta ad apprezzare quello che l'adulto dà per scontato. Una favola moderna in cui ognuno è importante e speciale proprio perché è unico così com'è. Età di lettura: da 7 anni.
11,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.