Editore Archetipo Libri - Ultime novità | P. 5

Archetipo Libri

14,00

Noul Val. Il nuovo cinema romeno 1989-2009

di Francesco S. Marzaduri

Libro

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 320

Il presente volume analizza la produzione cinematografica romena dell'ultimo ventennio, dalla caduta del regime di Ceausescu nel 1989 sino ai film di più recente distribuzione, ed è suddiviso in tre parti. Nella prima, vengono indicati gli autori ed esaminati i film più importanti e rappresentativi di tale produzione, cercando di mantenere un ordine di presentazione, per quanto possibile, di tipo cronologico e subordinando tale criterio a necessità comparative di altro tipo. Benché subordinata a una scelta arbitraria, la seconda parte è invece dedicata a un approfondimento monografico, riguardo un solo specifico autore, particolarmente rappresentativo per età, formazione e percorsi, del Noul Val, e la cui filmografia viene cronologicamente esaminata dai suoi primi esiti fino alle uscite più recenti. La terza parte infine si prefigge, attraverso una ricapitolazione comparativa delle opere, di far emergere le tematiche principali del nuovo cinema romeno, di evidenziarne i comuni denominatori, di illustrarne i pattern e i topoi più condivisi. Concludono tale sezione alcune considerazioni sullo stato dell'arte e sulle prospettive future del cinema romeno.
19,00

Gian Vittorio Baldi. Ricerca e trasgressione

di Guido Zauli

Libro

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 340

Questo "racconto" del variegato mondo di Gian Vittorio Baldi si rivolge, anche attraverso le testimonianze inedite di chi ha vissuto, collaborato con lui, gli è stato amico, più che agli addetti ai lavori, al pubblico dei cinefili. Si percorrono gli interessi artistici del regista che, oltre a quelli strettamente cinematografici, coinvolgono anche altri linguaggi come l'architettura, la letteratura, la grafica, l'enogastronomia sempre come ricerca del nuovo, sperimentazione, trasgressiva insofferenza alle regole. Con un testo inedito del 1975 si ripercorre il lavoro di Baldi come produttore, sensibile, scrive l'autore Eugenio Marinucci, "ad un'offerta cinematografica che non fosse di pura evasione ma che proponesse idee, problemi, fermenti vitali". Anche in queste scelte la trasgressione era la norma. Produsse ad esempio due film di Pasolini, fra cui Porcile(1969), del quale si riproducono gli appunti di regia, dattiloscritti e corretti a mano dal regista di Casarsa.
18,00

Cinema e fantascienza

di Roy Menarini

Libro

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 200

Come definire la fantascienza? Un genere cinematografico per spettatori di bocca buona o un crocevia simbolico dei problemi sociali, culturali e scientifici connessi alla nostra esistenza? L'oscillazione tra spettacolo eminentemente popolare e interpretazioni che gli studiosi ne hanno dato pone la fantascienza tra i discorsi del cinema più affascinanti in assoluto. Tra il primo viaggio sulla Luna immaginato da Méliès ispirandosi a Verne, e la battaglia per la difesa del pianeta Pandora in Avatar è passato più di un secolo: cento e passa anni nei quali i film, gli autori, il pubblico, i critici e gli studiosi di ogni disciplina hanno nobilitato e cercato di spiegare l'incanto irresistibile di un genere destinato a non tramontare mai. Il volume organizza dunque un percorso storiografico e teorico intorno alla fantascienza cinematografica, avvalendosi di una vasta antologia di interventi tratti dalle più svariate discipline dell'immaginario filmico, e non solo.
16,00

Il teatro di Patrice Chéreau e Bernard-Marie Koltès. Il percorso di un regista e il suo incontro con la scrittura koltèsiana

di Vincenzo Picone

Libro

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 136

Patrice Chéreau si configura come uno dei massimi esponenti del teatro del secondo novecento. Enfant prodige delle scene mondiali dall'età di diciannove anni, alterna instancabilmente l'attività teatrale a quella cinematografica all'interno di un eterogeneo percorso poetico che vede nell'incontro e nella scoperta del drammaturgo Bernard-Marie Koltès uno dei punti più alti della sua carriera. L'analisi di tale collaborazione diventa un exemplum della relazione tra istanze registiche e modalità di composizione drammaturgica finalizzata ad un'unica messa in scena. L'analisi teatrologica viene qui accompagnata da una prospettiva filosofica, tesa ad indagare le possibili relazioni che intercorrono continuamente tra esperienza scenica - ed in generale artistica e cambiamenti storico/culturali del "secolo breve" appena trascorso.
18,00

1989-2009 la caduta del muro: venti anni dopo. Atti del Convegno internazionale di studi (Venezia 17-18 dicembre 2009)

Libro: Copertina morbida

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 153

"La caduta del Muro di Berlino, nel novembre del 1989, costituisce uno degli eventi più significativi della storia europea, e perfino mondiale, di questi ultimi due secoli. [...] Quando sono arrivato a Parigi nel 1963 dalla mia Bulgaria natale (e totalitaria), ho scoperto con sorpresa che i miei nuovi amici spesso conoscevano male la natura del muro (chiamato pure "cortina di ferro") che circondava le "democrazie popolari" Dall'intervento di Tzvetan Todorov, incluso nel presente volume che raccoglie gli atti del convegno internazionale tenutosi a Venezia in occasione della celebrazione del ventennio della caduta del Muro di Berlino (1989-2009).
19,00

Il mondo come sistema globale. Introduzione all'ecogeografia

Libro

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 104

Il volume vuole porre l'accento sulla necessità di conservare, tutelare, gestire e sviluppare il "patrimonio Mondo", una complessa realtà sistemica nella quale le componenti animate e inanimate, troppo spesso a causa di eccessi e disarmonie, interagiscono con modalità dannose per se stesse e per l'intero sistema. Oltre una parte introduttiva, volta a sintetizzare e motivare le finalità della ricerca e di una "ecogeografia utile", vengono fornite nozioni di base sulla evoluzione della geografia e sulla dinamica della popolazione umana, analizzando i rapporti "in dare e avere" dell'uomo con gli organismi viventi e con la realtà fisica; rapporti che sovente turbano gli ecosistemi evidenziando la necessità di uno sviluppo sostenibile. Il libro, inoltre, affronta il tema della tutela ambientale, come opportuna conclusione di un lavoro che, pur senza contestualizzare geograficamente i singoli temi, fornisce utili considerazioni sulle trasformazioni dell'ambiente e l'esaurimento delle risorse.
14,00

La spiegazione scientifica. Modelli e problemi

di Raffaella Campaner, Maria Carla Galavotti

Libro: Copertina morbida

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 190

18,00

Linguaggio, razionalità e sfera pubblica. La nozione di democrazia nella filosofia di Jurgen Habermas

di Beatrice Collina

Libro

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 208

La nozione di democrazia procedurale è centrale nella produzione di Jürgen Habermas. Questo tema coniuga alcuni degli aspetti più significativi delle ricerche del filosofo tedesco: dai primi studi sulla sfera pubblica, sino ai più recenti sul multiculturalismo, passando per l'interesse per la filosofia del linguaggio che caratterizza gli anni Settanta e Ottanta della sua carriera. In Habermas i diversi ambiti della filosofia, lungi dal contrapporsi, si intrecciano tra loro unendosi a un costante interesse per la sociologia, che da sempre influenza il filosofo già allievo della Scuola di Francoforte. Lo scopo di questo lavoro è proporre un'analisi complessiva e coerente dello sviluppo del pensiero habermasiano, confrontandolo con alcune delle più autorevoli voci della filosofia classica e contemporanea e cercando di riordinare il vasto materiale dei suoi studi, costituito per lo più da articoli e saggi e solo da due opere (parzialmente) sistematiche: Theorie des kommunikativen Handelns (1981) e Faktizität und Geltung (1992).
19,00

La grande accusata. La televisione nei romanzi e nel cinema

di Enrico Menduni

Libro

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 82

La televisione è stata descritta come capro espiatorio dei problemi culturali dell'Italia contemporanea: volgare, asservita al commercio o alla politica, nemica della "vera" cultura, capace di impressionare i bambini, o altri soggetti deboli, con la rappresentazione esplicita della violenza, di istigare a comportamenti devianti o di creare dipendenza, come si trattasse di una droga. In prima fila, in queste critiche, gli altri media, anche per ragioni di concorrenza, considerando che si vedono derubati del loro spazio. Dall'analisi delle critiche rivolte alla televisione emergono significative concordanze con la storia degli eventi politici, sociali e con l'attualità.
10,00

L'uomo bianco e l'uomo di colore. Letture sull'origine e la varietà delle razze umane

di Cesare Lombroso

Libro

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 126

Mai ripubblicato dopo le due edizioni ottocentesche, L'uomo bianco e l'uomo di colore di Cesare Lombroso mostra le origini del pensiero antropologico dello scienziato italiano: le letture giovanili, aggiornate e internazionali; l'interesse per la geografia e la storia delle popolazioni; la genesi della teoria atavistica e una prima riflessione sul mondo criminale; e soprattutto quel tipo di ragionamento fondato sulla descrizione fisiognomica e sulla classificazione che caratterizza negli anni successivi l'analisi delle varie forme di minorità. Con i suoi numerosi ed evidenti pregiudizi questo testo contribuisce ad una conoscenza critica rinnovata delle origini dell'identità italiana.
10,00

La causalità tra filosofia e scienza

di Raffaella Campaner

Libro

editore: Archetipo Libri

anno edizione: 2012

pagine: 305

La causalità è al centro di uno dei dibatti più vivaci nella filosofia della scienza, con una crescente gamma di posizioni estremamente variegate. Pur presentando ciascuna le sue peculiarità, le diverse teorie possono essere ricondotte ad alcuni indirizzi generali, tra cui quelli probabilistico, meccanicistico, controfattuale, manipolativo e delle reti causali. Le interazioni e intersezioni tra questi approcci continuano ad arricchire la discussione epistemologica sul concetto di causa, inteso sempre più spesso come un concetto sfaccettato e legato al contesto. L'antologia presenta una selezione di brani, finora non disponibili in lingua italiana, che rappresentano in modo particolarmente significativo i principali filoni di ricerca contemporanei. Attraverso i testi, un'ampia introduzione e alcuni spunti di approfondimento, il volume fornisce le coordinate per orientarsi nel dibattito più recente, dibattito che sta coinvolgendo in misura sempre maggiore numerose altre discipline scientifiche, dalla giurisprudenza all'intelligenza artificiale, dalla medicina all'economia.
21,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.