Editore ARKADIA - Ultime novità | P. 6

ARKADIA

La figlia di Shakespeare

di Paola Musa

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 128

Quando Alfredo Destrè accetta di risollevare le sorti del più importante teatro della città è un successo di critica e pubblico, che il vecchio attore spera di coronare con il premio alla carriera atteso da una vita. A metterne in dubbio il merito artistico e morale, sarà però un collega della sua compagnia teatrale giovanile, Enrico Parodi, che da sempre ha impersonato il fool shakespeariano. Dopo il buon successo di critica del precedente romanzo "L'ora meridiana", incentrato sull'accidia, Paola Musa ritorna a indagare i peccati e i vizi della società moderna costruendo una storia magistrale intorno alla superbia. In queste pagine si riverberano così il senso del divenire anziani, lo scontro generazionale, l'incomunicabilità, il predominio di una tecnologia soffocante e alienante, la decadenza culturale, il sottile confine tra ambizione e valore e, dunque, la confusione tra grandezza e superbia.
14,00

Economia della Sardegna. 27° Rapporto 2020

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 168

Il 27° Rapporto va in stampa in un momento in cui la pandemia da Covid-19, e la conseguente emergenza sanitaria, è ancora in corso. Se da un lato, visti i possibili cambiamenti degli scenari attuali e futuri, appariva riduttivo mostrare la situazione pre-emergenza sanitaria, dall'altro, in mancanza di dati e con una situazione ancora in essere, un qualsiasi tentativo di analizzare l'impatto regionale della pandemia e delle politiche di contenimento avrebbe prodotto risultati troppo approssimativi. Lasciando ai Rapporti futuri questo compito, come di consueto, il 27esimo Rapporto presenta la situazione dell'economia regionale in base agli ultimi dati disponibili, nella maggior parte dei casi aggiornati al 2018, ma per commercio internazionale, lavoro e turismo aggiornati al 2019. Ciascun capitolo presenta alcune considerazioni sulle possibili conseguenze della pandemia rispetto all'analisi presentata.
14,00

I rifugi della memoria

di Luis José Cancho

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 80

José Luis Cancho aveva 22 anni quando quattro poliziotti della Brigata Politica-Sociale lo scaraventarono da una finestra del commissariato di Valladolid. Era la mattina del 18 gennaio 1974. «Mi hanno buttato giù perché credevano di avermi ammazzato. Il fatto strano è che non solo non mi avevano ammazzato, ma non mi hanno ammazzato nemmeno buttandomi giù», racconterà in un'intervista. Passò sei mesi a letto, un anno con le stampelle e due in prigione. Da questa esperienza estrema parte la narrazione, compressa in poche e sorprendenti pagine, scritte in modo succinto, delicato, diretto e coraggioso. Una vicenda autobiografica dove l'autore fa i conti con il suo passato e il suo presente, senza costruire né un eroe, né tantomeno un antieroe. Uno sguardo che ripercorre la sua prima gioventù, la prigione e la sua ombra lunga, la lotta politica, l'insegnamento, i viaggi, le letture, la solitudine, le amicizie e che trova rifugio nell'infanzia, luogo al quale torniamo sempre, e nella scrittura, dove tutto sembra acquisire un significato.
13,00

Lunga è la notte

di Marinette Pendola

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 104

Oramai vecchio, un uomo indaga sul proprio passato, su quel misterioso femminicidio che lo sconvolse quando era bambino, determinando tutto il corso della sua vita. La sua memoria, impegnata in un serrato confronto con il tempo trascorso, non è però in grado di ricostruire tutti i passaggi, di chiarire le zone d'ombra, rischiarando gli eventi e permettendogli, finalmente, di lasciarli per sempre alle spalle. C'è qualcosa che sfugge, momenti che non si delineano nei contorni sperati. Il protagonista del romanzo, dovrà così cercare l'aiuto di Tanina e 'Nzula, due donne che potrebbero avere avuto a che fare con quella storia. A loro si uniranno il brigadiere Latrousse e il suo sottoposto Mathieu, insieme al bolognese Callisto e altri personaggi. Saranno in grado di dare una mano e dipanare l'intricata matassa? Il nuovo romanzo di Marinette Pendola, ambientato nella Tunisia preguerra, è incentrato sui ricordi, sulle labili certezze che questi possono dare, su spazi e luoghi del paese del Nord Africa già indagati dall'autrice. Un romanzo sulla sopravvivenza, sulla capacità dell'uomo di commettere azioni orribili e, nel contempo, cercare il bene infinito.
13,00

Canzoniere interiore

di Antonietta Fancello

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 92

La parola poetica può essere una cura contro il clamore dei tempi, il pensiero urlato, la volgarità dilagante, l'aggressione verbale, l'insulto. La scrittura e il consumo della poesia chiedono e impongono una relazione silenziosa e attenta, di ascolto, tra scrittore e lettore: un andare dal testo scritto alla lettura e alla sua interpretazione, un esercizio di continui rimandi e di pacata fruizione e riflessione. [...] Nel valore della parola e nella certezza del messaggio s'individua un chiaro passaggio di testimone. Tutto avviene in terra. Qui. Gli esiti sono autonomia e responsabilità. Al di sopra di tutto il sentimento dell'amore per un uomo, dentro immagini di luoghi naturali e di stagioni, la primavera e l'inverno, o di momenti della giornata, l'alba e la notte. Inquietudine, ricerca di chiarezza, paura o certezza di un tradimento: un amore che va da una persona, all'amore fraterno, all'amore universale.
10,00

Caribe

di Fernando Velazquez Medina

Libro

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 296

Nato da famiglia modesta, il giovane Diego cresce spensierato a L'Avana, un piccolo avamposto dell'impero coloniale spagnolo della metà del XVI secolo. I suoi anni giovanili e irrequieti, però, saranno turbati dall'incontro prima con una giovane donna e poi con un pestifero frate francescano, legato all'Inquisizione. Da qui la necessità di darsi alla fuga, unendosi al gruppo capitanato da un monaco italiano, erudito e studioso, il cui obiettivo è quello di conoscere il misterioso mondo degli indios e i loro segreti. Così, tra oceani e porti, tra giungle e mari infestati, Diego inizia la sua formazione e sarà protagonista di una serie di peripezie, a volte drammatiche, a volte spassose, che lo renderanno un vero e proprio picaro, fin quando la sorte non lo porterà a unirsi al più grande corsaro di tutti i tempi: Francis Drake. Primo romanzo di una trilogia, Caribe è un viaggio in un secolo ricco di tensioni e possibilità, in cui si rincorrono fantastici tesori e si annientano intere popolazioni, dove gli appetiti famelici degli uomini e la loro ingordigia sovrastano qualsiasi altro sentimento.
17,00

La lanterna nera

di Alberto Frappa Raunceroy

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 168

I primi vagiti della scienza e del metodo sperimentale furono accompagnati da diffidenza e sospetti di pratiche occulte; le menti più acute del XVII secolo come Galileo e Keplero non ne rimasero immuni. Ma che cosa sarebbe accaduto se a tali approcci si fosse arrischiata una giovane donna? Praga, agli inizi del XVII secolo, era la capitale dell'impero governato da Rodolfo II d'Asburgo, sovrano visionario, anarchico, amante delle arti, delle scienze e dell'alchimia. Presso lo Hradschin convergevano scienziati come Tycho Brahe e lo stesso Keplero, artisti, occultisti, ma anche ciarlatani, truffatori e lestofanti provenienti da tutta Europa. Proprio in quegli anni si tenne a Praga pubblica dimostrazione delle potenzialità della "lanterna nera"; il dispositivo, antenato del cinema moderno, proiettava immagini che atterrirono gli spettatori dando origine a un'esplosione di paura. Dietro questo portento si cela la storia di Elke e della sua straordinaria impresa. Un romanzo che conduce il lettore nel pieno del Seicento, facendogli conoscere da vicino una vicenda a molti sconosciuta.
15,00

Famiglia e società nella Sardegna medioevale e moderna

di Gian Giacomo Ortu

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 196

Negli ultimi decenni gli studi sulla famiglia sono stati al centro della maggiore storiografia internazionale, nell'incrocio delle più innovative esperienze di ricerca di storia sociale, storia locale e microstoria. In questo saggio Gian Giacomo Ortu indaga gli istituti familiari sardi non tanto nei loro caratteri statici e formali - sulla scia dei tanti studi sui tipi e forme di famiglia -, ma nel rapporto vivo e dinamico che essi hanno con la dimensione locale, i contesti politici, i processi economici, i dinamismi sociali, i valori etici e culturali. L'approccio utilizzato, ad ampio spettro disciplinare - anzi «transdisciplinare» -, sorretto da un quadro di riferimenti scientifici che è sempre europeo, consente di gettare fasci potenti di luce sulle trasformazioni epocali e sulle fasi congiunturali della società sarda tra XI e XVIII secolo.
18,00

Il sogno del falco. Il codice nascosto nell'opera di Sergio Atzeni

di Franciscu Sedda

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 157

Sergio Atzeni è morto a soli 43 anni, il 6 settembre del 1995. Da qui, la nascita di un mito. Molto spesso fin troppo edulcorato. E invece quella morte è lì che continua a domandarci: "Chi era? Cosa stava divenendo?". Domande inevitabili se si considerano due fatti spesso dimenticati, che testimoniano di una profonda trasformazione in corso: l'esplicita conversione al Cristianesimo che Atzeni matura pienamente nell'autunno del 1987, l'esplosione creativa che si accompagna a questa conversione e arriva all'apice nel periodo interrotto bruscamente dalla morte. Franciscu Sedda riparte da qui e individua un'enigmatica coincidenza nelle opere che Atzeni aveva concluso poco prima di morire, Passavamo sulla terra leggeri e Bellas mariposas: entrambe confermano la conversione al Cristianesimo ma la collegano indissolubilmente a un'altra conversione, innominata. Per svelare identità e significato di questa, che porta a una rilettura complessiva del percorso esistenziale e artistico di Atzeni, secondo Sedda bisogna accettare di ascoltare nuovamente la voce di tutte le opere e giocare il loro gioco fino alla fine, fino alle soglie di un nuovo inizio.
16,00

Dall'impero romano all'impero cristiano. Il trionfo del cristianesimo nel IV secolo

di Gianluca R. P. Arca

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 128

Dando seguito al precedente volume, "Storia della diffusione del Cristianesimo nell'Impero Romano", l'autore continua la propria riflessione, interpellandosi sul perché e attraverso quali dinamiche il mondo classico sia divenuto cristiano. La questione, che, a uno sguardo superficiale, sembrerebbe appannaggio della Storia delle Religioni, riguarda piuttosto lo sforzo dell'identità romana che si trasforma accettando progressivamente nuove categorie attraverso le quali guardare alla realtà e comprenderla. Il volume concentra l'attenzione sull'avanzata, tra il III e il IV secolo, della religiosità cristiana forte ormai della speculazione filosofica classica che, senza ingaggiar lotta con la variegata facies del mondo divino della tradizione, concepì l'esistenza di un essere supremo dai contorni variamente definiti, suggerendo un monoteismo per il quale fu facile incontrare il monoteismo della fede cristiana. I cristiani non rinunciano al proprio verbo e ragionevolmente lo presentano quale punto d'arrivo del lavorio definitorio durato secoli, inducendo alla liberalizzazione della propria professione e alla proclamazione della sua ufficialità.
12,00

La vita schifa

di Rosario Palazzolo

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2020

pagine: 198

Palermo, 2007. Un uomo racconta il suo ultimo anno di vita, lo racconta da morto, ci dice i perché, ci spiega i per come, ci catapulta in un luogo realissimo, contingente, eppure quasi fantasmagorico, segnato da una cultura al ribasso, che propone speranze a ogni cantone, solo per il gusto di vederle sfiorire. Ernesto è un killer. Un uomo buono. Cattivissimo. Con una sensibilità molto spiccata. Un uomo che ha vissuto un'infanzia povera di prospettive, un'adolescenza infame, una giovinezza sonnolenta e poi d'improvviso gagliarda, fino al giorno della sua morte. Parla soprattutto dell'impossibilità della redenzione, ché la parola redenzione, a volerci ragionare, è la parola più distante dalla parola redenzione, poiché propone un antidoto alla colpa, la assoggetta a una miriade di attenuanti, la sotterra, la dimentica. E invece la colpa andrebbe annoverata, sempre, ed esposta in bella mostra fra i fallimenti dell'esistenza, presa di petto, colpita ai fianchi, affinché non si abbiano sconti in qualsiasi futuro immaginiamo di dover ancora vivere.
16,00

Garibaldi il corsaro

di Pietro Picciau

Libro: Copertina morbida

editore: ARKADIA

anno edizione: 2019

pagine: 346

È il 22 settembre del 1873. Una burrasca notturna fa infrangere sugli scogli dell'isola di Caprera il veliero dell'aristocratico inglese Nicholas Richardson. Il giovane, messosi in salvo, raggiunge una strana costruzione, una sorta di fazenda dipinta interamente di bianco. Sa che qui potrà incontrare un personaggio già entrato nella leggenda, che fin da bambino l'ha sempre affascinato: Giuseppe Garibaldi. Anziano, costretto a muoversi con una carrozzina, l'"Eroe dei due mondi" non ha certo perso il carattere che l'ha accompagnato in tutte le sue imprese. Sollecitato dalla curiosità e dalle domande dell'ospite, Garibaldi si lascia andare a una rievocazione che nulla tralascia e tutto racconta. Una storia che parte dagli uomini principalmente, dal loro sogno di libertà e uguaglianza, dal desiderio disperato di porre fine, in ogni angolo del globo, al dispotismo. Giorni esaltanti e momenti tristi, lutti personali e travagli generali, ogni evento è un tassello di un grande mosaico che spiega, passo dopo passo, i primi decenni del XIX secolo, tra voglia di conservazione e istanze di rinnovamento. E lui, Garibaldi, scappato da Genova nel 1835 per sottrarsi alla morte dopo un'insurrezione fallita, è sempre al centro della narrazione, protagonista assoluto delle battaglie in Sud America, impegnato fino in fondo e al prezzo di mille pericoli a portare il suo ideale anche nei luoghi più sperduti. La sua sete di avventura e giustizia sembra non placarsi mai, neanche dopo l'incontro e il matrimonio con Anita, che anzi diverrà lei stessa guerrigliera e corsara al pari del marito. Un romanzo, il primo di una trilogia incentrata sulla vita di Garibaldi, che ci fa scoprire ancora più a fondo una figura centrale della storia non solo italiana ma mondiale.
16,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento