Editore Blu Edizioni - Ultime novità | P. 3

Blu Edizioni

Phytoalimurgia pedemontana. Come alimentarsi con le piante selvatiche

Libro: Copertina morbida

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2017

pagine: 335

Prima guerra mondiale: Oreste Mattirolo, presidente dell'Accademia di Agricoltura di Torino, preoccupato per le conseguenze della guerra sulla produzione agricola, studia e assaggia tutte le piante alimentari spontanee del Piemonte. Nel 1918 presenta i risultati della ricerca all'Accademia in una memoria che racchiude un piccolo tesoro di conoscenze botaniche e di tradizioni popolari. A più di ottant'anni di distanza Bruno Gallino riprende in esame le oltre 200 specie descritte da Mattirolo e ne fornisce un quadro aggiornato in base alle nuove conoscenze, all'attuale diffusione e alle norme protezionistiche, completandolo a sua volta con curiosità e tradizioni. Insieme con la ristampa anastatica della memoria di Oreste Mattirolo, questo volume propone il testo di Bruno Gallino illustrato da più di 230 foto a colori di Giorgio Pallavicini.
24,00

Il metodo della spontaneità di Tomasetti

di Bona

Libro

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2017

pagine: 244

15,00

Miroglio. Falesia e bouldering

di Giovanni Massari

Libro: Copertina morbida

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2017

pagine: 100

La storica palestra di arrampicata dei Distretti di Miroglio, anche conosciuta come palestra «Beppino Avagnina», non ha bisogno di presentazioni: frequentata fin dagli anni Quaranta, ha visto nascere e crescere intere generazioni di alpinisti dal dopoguerra fino ai climber dei giorni nostri. Tra i nomi illustri che hanno arrampicato a Miroglio ci sono l'accademico Sandro Comino, l'astro dell'arrampicata glaciale Gianni Comino e perfino il mitico Gian Carlo Grassi. Ora la palestra è stata chiodata ottimamente a spit dalle guide alpine e, con i suoi oltre 100 itinerari, si presta, grazie alla variegata conformazione delle strutture quarzitiche, sia a esercitazioni di sport climbing sia ad attività didattica su itinerari di più lunghezze. Ad arricchire la già copiosa offerta di itinerari c'è inoltre un interessante circuito di bouldering che, con la possibilità di percorrere circa 150 linee, offre nuove occasioni di ricerca e divertimento. Ogni itinerario è corredato da una descrizione fotografica, e la guida propone anche una rilettura storica della sua scoperta e del suo sviluppo.
18,00

È Gramsci, ragazzi. Breve storia dell'uomo che odiava gli indifferenti

di Massimo Lunardelli

Libro: Copertina morbida

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2017

pagine: 92

Esistono centinaia di libri su Antonio Gramsci, ma nessuno ha ancora raccontato Gramsci ai ragazzi. Eppure è proprio ai giovani che ha senso destinare il suo insegnamento, più che mai attuale. La travagliata esistenza vissuta con coerenza, dignità e coraggio, sempre contraddistinta dall'ottimismo della volontà, costituisce un vero e proprio romanzo di formazione. Dall'adolescenza in Sardegna al periodo di studio e formazione politica a Torino, dall'attività giornalistica a quella di partito che lo condurrà in Russia, dove incontrerà l'amore, dall'elezione in parlamento fino ai tristi anni del carcere in cui scriverà le lettere e i quaderni, la vita di colui che odiava gli indifferenti è appassionante e densa di emozioni. E inevitabilmente, trattandosi di Gramsci, oltre alla storia di un uomo è la Storia stessa che scorre sulle pagine, quella Storia che Gramsci amava tantissimo perché, come spiegò in una lettera al figlio Delio, «riguarda gli uomini viventi, e tutto ciò che riguarda gli uomini, quanti più uomini è possibile, tutti gli uomini del mondo in quanto si uniscono tra loro in società e lavorano e lottano e migliorano se stessi, non può che piacerti più di ogni altra cosa».
10,00

La cucina dei bambini

di Lucia Rossetti, Claudia C. Cagnin

Libro: Copertina morbida

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 167

Cucinando non si smette d'imparare, e anche i più piccoli possono cimentarsi nella preparazione di piatti appetitosi ed equilibrati da proporre a tutta la famiglia. La cucina diventa un momento di gioco, creativo e affettivo in cui si rafforzano i legami, un modo per insegnare un metodo e un linguaggio che coinvolge tutti i sensi e affina una lunga serie di capacità: osservare, tastare, assaggiare, sperimentare (e talvolta sbagliare). Mentre si cucina in modo semplice e rapido, ma anche innovativo e non banale, si può apprendere come leggere le etichette e utilizzare le diverse unità di misura, si possono scoprire le radici, vicine e lontane, dei piatti e magari costruire, con materiali di recupero, una mangiatoia per gli uccellini. La diversità trova spazio nella varietà delle ricette, alcune destinate ai bambini, altre da realizzare assieme a loro, suddivise secondo fasce d'età, particolari occasioni ed esigenze della vita quotidiana. Non mancano infatti consigli su come introdurre in tavola alimenti in apparenza poco accattivanti o poco graditi, su come comportarsi quando i bambini sono malati, o mangiano troppo, o troppo poco. La cucina di tutto il mondo fa capolino nelle ricette di Claudia, mentre la vocazione letteraria di Lucia rende questo testo non solo un prezioso libro di ricette (tutte sperimentate sul campo), ma anche un piacevole compagno di avventure.
12,00

Cammino di Don Bosco. Guida escursionistica. Con cartina

di Claudio Baldi, Ute Ludwig

Libro: Copertina morbida

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 48

La vita e la figura di Giovanni Bosco sono intimamente legate al territorio collinare a est di Torino, percorso dal santo nelle sue camminate alla guida di ragazzi raccolti dalla strada e accolti nel suo oratorio. Nell'ambito del progetto Strade di Colori e Sapori, l'Associazione Nordic Walking Andrate ha individuato il percorso e ha apposto la segnaletica del Cammino di Don Bosco, lungo tre diverse vie che collegano il Santuario di Maria Ausiliatrice di Torino al Colle Don Bosco, attraversando i territori di Chieri - tappa fondamentale nella formazione spirituale, umana e professionale del santo -, di tutti gli altri Comuni delle Strade di Colori e Sapori, nonché di Albugnano, Buttigliera d'Asti, Castelnuovo Don Bosco, Mombello di Torino, Moncucco Torinese e Villanova d'Asti. Il risultato è un cammino di 165 km dal centro di Torino al fiume Po, dalle pendici della collina al Colle, tra storia e paesaggi, vini e buon cibo. Un cammino per gli escursionisti, ma anche per tutti coloro che desiderano conoscere lo spirito e la storia dei luoghi attraversati da Giovanni Bosco. La guida offre tutte le informazioni per organizzare e percorrere il trekking prescelto, con l'indicazione dei posti di ristoro, dei punti acqua e della ricettività lungo il percorso.
7,00

Passeggiate sulle montagne torinesi. 65 itinerari su mulattiere e sentieri

di Furio Chiaretta

Libro: Copertina morbida

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 208

La seconda guida di Furio Chiaretta dedicata alle montagne del Torinese con 65 nuove gite per tutte le stagioni, dalle passeggiate per primavera e autunno a quelle per l'inverno, fino alle escursioni estive a quote più elevate, tra paesaggi e testimonianze di cultura alpina che si possono scoprire solo muovendosi a piedi. Itinerari di mezza giornata tra boschi e villaggi montani, escursioni di giornata agli alpeggi, ai laghi, ai colli e alle cime per ammirare grandiosi panorami, e alcuni brevi trekking per il fine settimana. Dalle valli dei valdesi alla Valle di Susa, dalle Valli di Lanzo al Canavese, dai parchi regionali al Parco Nazionale del Gran Paradiso, una raccolta di itinerari su mulattiere e buoni sentieri, quasi sempre ben segnalati.
17,00

Passeggiate a Ponente. 52 itinerari nelle province di Imperia e Savona

di Ferdinanda Fantini, G. Carlo Ascoli

Libro

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 224

Cinquantadue itinerari scelti fra i più interessanti che si snodano tra i monti e il mare della Riviera Ligure di Ponente, con frequenti richiami alla storia politica e militare che ha caratterizzato e condizionato la vita delle genti liguri. La guida conduce l'escursionista lungo splendidi percorsi segnati dalle tracce che la presenza umana ha lasciato nella Liguria Occidentale fin dalla preistoria, senza dimenticare gli affreschi e le sculture visibili nelle cappelle e nelle chiese o sui portali delle case dei villaggi. La nota dominante è l'unicità della natura ligure, che consente di spaziare dai 2000 metri delle Alpi Marittime al mare con varietà non solo di paesaggio, ma anche di vegetazione e di fauna. Sono note infatti le numerose specie di piante montane risalenti all'era glaciale e/o endemiche in ristrette aree marittime. Non mancano naturalmente informazioni sugli aspetti gastronomici tradizionali dell'entroterra. Di particolare importanza il fatto che quasi tutti gli itinerari sono percorribili anche durante i mesi invernali.
16,00

L'architettura rurale del G.A.L. Montagne Biellesi. Guida al recupero dell'architettura tradizionale

Libro: Copertina morbida

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 160

La Guida è riferita a un territorio vasto, che comprende oltre trenta Comuni, con relative isole amministrative, appartenenti a tre Comunità Montane della Provincia di Biella. Per l'ampiezza del territorio e le caratteristiche del paesaggio costruito del Biellese, la Guida è stata impostata in modo da fornire non tanto imposizioni, quanto linee di indirizzo, consigli e suggerimenti per affrontare gli interventi di recupero dell'architettura rurale della tradizione. Una trattazione più specifica e restrittiva, in effetti, avrebbe potuto risultare "pericolosa": le caratteristiche costruttive degli edifici e dei manufatti rurali possono assumere peculiarità legate ad ambiti locali anche estremamente circoscritti, non riconducibili a caratteri generali. L'impostazione della Guida si presta, d'altronde, a possibili approfondimenti tematici, riferibili ad ambiti territoriali specifici. La Guida è, dunque, da considerarsi come uno strumento conoscitivo e metodologico di supporto alle amministrazioni pubbliche e ai loro settori tecnici, alle Commissioni Locali del Paesaggio, ai professionisti del settore e ai committenti nelle scelte legate al recupero dei manufatti edilizi a carattere tradizionale, in un'ottica di rispetto e compatibilità con il costruito esistente e con il contesto. II volume è organizzato in due sezioni tematiche principali, una dedicata alle tipologie edilizie e una agli elementi costruttivi.
24,00

Decamelone. 100 ricette con zucche, zucchine, meloni, angurie e cetrioli

di Anna Ferrari

Libro: Copertina morbida

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 198

Non ci sono al mondo ortaggi più grandi e versatili delle Cucurbitacee: meloni, angurie, zucche, zucchine e cetrioli offrono uno spettacolare campionario di forme bizzarre, colori sgargianti e dimensioni spesso eccezionali, e vengono usati in cucina in numerose preparazioni adatte per tutti i gusti e tutte le stagioni dell'anno. Ai meloni e ai loro parenti stretti sono dedicate le ricette di questo libro: che sono cento, come le cento novelle del Decameron di Giovanni Boccaccio, al quale il titolo si richiama scherzosamente. Ricette nate spesso per mense modeste, ma in molti casi arricchite e rese degne di figurare anche nei banchetti più sontuosi, tanto nelle stagioni fredde (quando la zucca si può conservare a lungo) quanto in quelle calde (quando cetrioli, meloni e angurie offrono un refrigerio paradisiaco). Per meglio assaporare i piatti proposti, Anna Ferrari, studiosa di mitologia e antichità classiche, ha raccolto nella prima parte del libro un ampio e vivace repertorio di curiosità e notizie storiche, linguistiche, artistiche e letterarie relative all'intera famiglia delle Cucurbitacee: modi di dire, proverbi, nomi dialettali, persino insulti pittoreschi, e poi riferimenti a grandi opere della letteratura e dell'arte, alle fiabe (la famosa zucca-carrozza di Cenerentola), alle tradizioni folcloriche italiane e di luoghi lontani, ai significati simbolici di riti e feste (come quella di Halloween).
14,00

Bouldering a Valdinferno. Il paradiso dei blocchi in Valle Tanaro

di Giovanni Massari

Libro

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 113

"Ma ritorniamo a Valdinferno con il suo verde e i suoi massi. Nonostante frequenti visite antecedenti è solo agli inizi degli anni Novanta, in compagnia di Enrico Gallizio e di Andrea Rabellino, allora sedicenne ma molto promettente, che iniziammo una vera catalogazione del sito, e in seguito, con Roberto Armando, facemmo una piccola guida della zona. Tuttavia il luogo non è mai stato molto frequentato, anzi. Infatti la vegetazione tagliata ricresceva a gran ritmo. Più tardi Giovannino Massari, con grande opera di pulitura e apertura di nuove linee, ha continuato il nostro lavoro. In questi luoghi, dove solo una cultura contadina fatta di stenti e fatica è sopravvissuta per molti anni, la vegetazione tende a impadronirsi nuovamente della roccia, come per strapparla a chi se ne vuole impossessare. I massi della Valdinferno sono stati visitati da personaggi illustri del mondo dell'arrampicata, tra cui Patrick Berhault in una delle sue innumerevoli apparizioni in Marittime. Se un giorno non avete voglia di scalare a l'aderenza non è delle migliori, il consiglio è quello di prendere il sentiero e proseguire sino in vetta all'Antoroto, da dove nelle belle giornate si vede il mare e, in lontananza, la costa della Corsica." (Dalla Prefazione di Angelo Siri).
18,00

Dino Pogolotti. Un piemontese all'Avana-Un piemontés en la Habana

Libro: Copertina morbida

editore: Blu Edizioni

anno edizione: 2015

pagine: 139

Questo libro narra la storia del Barrio Pogolotti (L'Avana) costruito nel 1911 dall'imprenditore di origine italiana Dino Pogolotti, giunto nella capitale cubana negli ultimi anni dell'Ottocento come segretario del console degli Stati Uniti d'America Frank Steinhart. Sin dal 2002 la Regione Piemonte e il Comitato Uni-Cuba dell'Università di Torino hanno sostenuto iniziative culturali per diffondere e valorizzare la storia e la vita del Barrio, con libri, film e spettacoli teatrali. A partire dal 2014 è in corso, promosso dall'associazione culturale Radici erranti, il progetto Parada Pogolotti, che attraverso un Osservatorio online (www.paradapogolotti.it) promuove iniziative di conoscenza, collaborazione e ricerca sulla realtà economica, sociale e culturale del Barrio.
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento