Il tuo browser non supporta JavaScript!

Bonaccorso

Il sole sulle pietre

di Francesca De' Manzoni Boschini

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 152

5,00

La buccia dell'anima

di Angela Azzoni

Libro: Copertina morbida

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 160

10,00

Le Chimere e altri sonetti. Testo a fronte francese

di Gérard de Nerval

Libro: Copertina morbida

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 94

5,00

Attimi di un amore

di Antonio Seracini

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 114

Antonio Seracini è nato il 17 febbraio 1953 ad Antonimina (Reggio Calabria). Dal 1973 vive a Verona dove si è laureato in Materie Letterarie. Insegna geografia economica. Ha già dato alle stampe diverse opere di poesia e quattro libri di narrativa.
5,00

Non era previsto

di Michele Serpico

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 130

10,00

Il cuoco fellone

di Marco Ongaro

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 108

5,00

Le sorelle Pesavento

di Giovanni Tenca

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 214

10,00

Tracce di te

di Patrizia Passarello

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 82

10,00

Foja ('Na)

di Giuseppe Manzini

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 108

5,00

I promessi spaisi

di Silveria Gonzato Passarelli

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 108

10,00

Lo strato d'acqua

di Paolo Centenari

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 182

10,00

Ventiquattro tamponamenti prima di andare in ufficio

di Giorgio Linguaglossa

Libro: Libro in brossura

editore: Bonaccorso

anno edizione: 2005

pagine: 96

Cianfax amava Crazy e Crazy amava Cianfax. In due erano di troppo. L'uno non sapeva dell'altra nulla di più di quanto non sapesse di sé e l'altra non sapeva dell'altro nulla di più di quanto non sapesse di sé: ovvero, un bel nulla. Così, un bel giorno, Cianfax la vide, in mezzo ai suoi capelli ricci, spettinati e disordinati come la sua esistenza, senza capo né coda, senza inizio né fine, senza finalità, senza progettualità e senza caos. Cianfax la vide e l'abbracciò perché vide in lei il proprio io riflesso. Cianfax amava se stesso e la propria esistenza disordinata e, nel suo progetto esistenziale, credeva fermamente che le grandi costruzioni erano quelle che facciamo per gabbare il nulla...
5,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.