Editore CARABBA - Ultime novità | P. 8

CARABBA

L'universo immaginario di Alberto Moravia. Secondo paradigma

di Nicola D'Antuono

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2019

pagine: 284

Anche in queste pagine, come nel precedente paradigma, allargando la prospettiva sono state esaminate forme, figure e fantasmi. Sovrapponendo frasi ricorrenti e immagini, ripetizioni, associazioni, similitudini e metafore, relazioni consce e involontarie - sempre sovrabbondanti - sono emersi nessi strutturali.
22,00

È granata il colore del bene. Una favola per il grande Torino

di Remo Vinciguerra

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2019

pagine: 80

"L'Angelica Football Club di Su" perde l'ennesima finale di Champions. La Coppa con le Ali resta sulla scrivania di Belzebù, presidente della "Infernale Football Club di Giù". Dio, assai amareggiato, sfoga la sua frustrazione sulla sua badante Rita, la santa dai miracoli impossibili. Tra un caffè e l'altro Dio decide di richiamare in sede Tino Des, l'angelo del destino, per un consulto. Al cherubino chiede di "scendere" in Piemonte per indagare sulle abilità dei calciatori del Grande Torino, la più forte squadra di calcio del mondo. L'idea è di "convocarli" per la prossima finale, nella speranza di riportare sulla sua scrivania, dopo sette secoli, la Coppa con le ali.
12,00

Storia intellettuale degli Stati Uniti: miti e identità in 25 ritratti

di Malcolm Sylvers, Brigitte Domurath-Sylvers

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2019

pagine: 514

La teologia e l'illuminismo in una nuova nazione, la lotta contro lo schiavismo e la difesa di questa istituzione, le trasformazioni economiche e le particolarità della struttura di classe e il posto della minoranza afroamericana sono, in questo studio, visti e analizzati attraverso venticinque ritratti di intellettuali di grande rilievo, sia uomini che donne, conservatori, liberali o radicali, che hanno elaborato il loro pensiero dall'interno della politica del loro paese.
28,00

Oppositori di Galileo

di Antonio Favaro

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2019

pagine: 478

Questo volume offre l'intera serie degli «Oppositori di Galileo», costituita da sei monografie dedicate ad Antonio Rocco (pubblicata da Favaro nel 1892), Liberto Froidmont (1893), Cristoforo Scheiner (1919), Claudio Berigardo (1920), Scipione Chiaramonti (1920) e Maffeo Barberini (1921); a queste si unisce un lavoro integrativo di Favaro su «Antichi e moderni detrattori di Galileo» (1907). Si aggiunge così un tassello alla conoscenza di Galileo e della storiografia galileiana.
24,00

Maledetti

di Francesco Nicolino

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2019

pagine: 208

Pianosangro, Aspromonte, primi anni '50. Don Mico, a capo di una potente famiglia criminale, tiene a battesimo Michele, giovane contadino che nell'affiliazione all'onorata società intravede la via del proprio riscatto. La seconda guerra mondiale ha accresciuto l'antica miseria, nella quale attecchiscono i germi della ribellione: due giovani, tra cui Luca, fratello di Michele, lottano per difendere i contadini dalle angherie dei latifondisti. Le lotte contadine, per il popolo, sono l'occasione per affrancarsi dallo status di coloni e per ridare un ruolo sociale agli emarginati e ai reduci di guerra.
16,00

«Cara Nerissa...». Lettere di Gabriele d'Annunzio a Zina Hohenlohe Waldenburg (1907-1921)

di Maria Rosa Giacon

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2019

pagine: 210

Muovendo dalle lettere di Gabriele d'Annunzio a Zina Hohenlohe, dal poeta ribattezzata Nerissa, il saggio lascia intravedere nuovi "frammenti" di vita dannunziana, l'ufficiale quanto la privata, lungo il periodo compreso tra il 1907-1908, quando lo scrittore dimorava alla Capponcina, e il 1921, anno del doloroso rientro da Fiume. Nel mezzo, il cruciale 1915 che vede d'Annunzio prender stanza a Venezia e installarsi alla Casetta rossa, l'affascinante dimora sul Canal Grande degli amici Zina e Friedrich Hohenlohe Waldenburg Schillingsfürst, ora esuli a Lugano. All'interno d'una tipologia d'analisi incrociata, il saggio si è avvalso di tutte le fonti utili a ricostruire la vicenda del poeta e tanto bene quella dei proprietari della Casetta rossa.
22,00

La sedia nel giardino

di Massimo Vetta

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2019

pagine: 96

Sono trascorsi dieci anni dalla morte di Massimo Vetta. "La memoria/è acqua fra le dita" si legge in una delle poesie di questo libro. Tra un verso e l'altro riaffioreranno, per chi ha conosciuto Massimo, parole e immagini a lui care, pensieri ricorrenti e reconditi, e forse qualche aspetto della sua personalità risuonerà meno impenetrabile.
15,00

Ultime poesie scritte dal vento

di Paolo Manetti

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2019

pagine: 60

10,00

Come panni stesi. Fili tesi sul passato

di Francesca Romana Catinello

Libro: Copertina morbida

editore: CARABBA

anno edizione: 2019

12,00

Un'operosa stagione. Studi offerti a Gianni Oliva

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2018

pagine: 740

I saggi che figurano in questo volume vogliono essere un tributo di stima di amici, colleghi e allievi nei confronti di un magistero scientifico e accademico che Gianni Oliva ha portato avanti, per almeno quattro decenni, con lucida coerenza. Prendono perciò le mosse da quelle che sono state - e sono - le aree verso cui ha maggiormente diretto i suoi interessi di ricerca: la Commedia e la critica dantesca, l'Ottocento e il primo Novecento - con le zone intensamente battute dei Rossetti, di Verga, Capuana e la temperie realista, di D'Annunzio, Pascoli e l'ambito decadente - le letterature regionali (abruzzese in primo luogo) percorse con salda fede nel metodo geo-storico, le declinazioni teatrali del testo letterario. Senza mai dimenticare che la letteratura è un oggetto vivo che, sì, va studiato con serietà di metodo storico, filologico, ermeneutico, ma evitando di dissolverne la complessa significazione e i valori estetici nell'eruditismo fine a se stesso, nel filologismo puro o nelle derive di asettiche applicazioni di metodo.
15,00

L'angelo del deserto. Saggio su Paul Bowles

di Francesco Marroni

Libro

editore: CARABBA

anno edizione: 2018

pagine: 194

Nella sua complessa articolazione di temi e suggestioni, l'opera di Paul Bowles denuncia, sin dal secondo dopoguerra, il sostanziale fallimento del modo di vita occidentale, del tutto incapace di superare egoismi e faziosità e, ancor più, sempre pronto ad esaltare il materialismo, l'accumulo di ricchezze e potere a detrimento della spiritualità, dell'abnegazione di sé e dell'altruismo. Da un altro versante, come alternativa alla vita frenetica e schizofrenica di New York, lo scrittore scopre nel deserto sahariano il "battesimo della solitudine" e la dimensione angelica del suo essere. Prendendo in considerazione la narrativa ambientata nel Maghreb, Francesco Marroni ripercorre il cammino bowlesiano dalle prime prove fino agli ultimi romanzi per analizzare il modo in cui lo scrittore, in polemica con l'Occidente, narrativizza un mondo islamico in cui le parole del Corano e la vita quotidiana formano un'unica e compatta entità nelle pratiche sociali. In pari tempo, le opere di Bowles definiscono anche le chiusure di un Islamismo che, nelle sue punte estreme, culmina nel fanatismo violento nonché nel totale rifiuto dell'Occidente e della cultura corrotta degli "infedeli".
18,00
18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento