Editore Castelvecchi - Ultime novità

Castelvecchi

A porte aperte. Romanzo politico

di Marco Grassi

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 192

Pilar Sanders è una giovane donna idealista. Richiamata dal presidente USA, Bernard Cosano, partecipa da subito a una visita di Stato in Italia. Il caso li conduce in un campo di accoglienza per rifugiati a Como. Lei e Cosano scelgono quel luogo di dolore e di speranza per organizzare un summit internazionale che definisca una nuova visione del futuro mondiale. Sarà quella l'occasione per il presidente del consiglio italiano, Angelo Silvestri, di rivelare la sua vera natura di arrivista alla ricerca del facile consenso. Pilar concluderà la sua esperienza italiana fra l'amarezza dell'aver conosciuto un potere che non si piega all'umanità e la consapevolezza che il prossimo presidente degli Stati Uniti potrà essere una donna. Una donna magari proprio come Pilar Sanders, ritardataria incallita, impaziente, ma in grado come nessun'altra di creare un mondo a porte aperte. Un romanzo attuale, che non fa sconti all'odierna situazione italiana e globale. Prefazione di Francesco Boccia.
18,50

A Dio piacendo

di Sandra De Toni

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 88

Alvise è un profugo per sentimento, disamorato del mondo e senza più certezze. Ha abbandonato sia Dio che Ursula, la donna entrata nella sua vita come una nebbiosa tempesta. Per lei ha lasciato i voti, ma non ha saputo trattenerla. La sua vita ora si trascina senza più speranze. Sofia, l'anziana e sola vicina di casa che gestisce un bar, conosce il suo passato. Gli anni e le difficoltà non le hanno tolto la capacità di leggere dentro gli altri. Gli trova lavoro come impiegato in un'agenzia immobiliare e lui la contraccambia con un affetto scontroso. Dall'incontro tra due solitudini può prendere forma un nuovo futuro.
12,50

La fine dell'impero cognitivo. L'avvento delle epistemologie del Sud

di Boaventura de Sousa Santos

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 480

Viviamo in un'epoca in cui disuguaglianze e discriminazioni sociali sono ormai politicamente accettate, mentre gli sbocchi politici tradizionali risultano privi di efficacia e le forze un tempo attive nel dar voce agli ultimi non sembrano credibili come portatrici di un'alternativa realistica. Come ridare linfa alle battaglie degli sfruttati per la loro sopravvivenza e dignità? In questo compendio, Boaventura de Sousa Santos raccoglie i fondamenti epistemologici delle lotte sociali che vedono i cosiddetti "Sud" del mondo resistere attivamente al capitalismo, al colonialismo e al patriarcato. In aperta sfida con l'eurocentrismo, le "epistemologie del Sud" si propongono come una promessa teoretica e pedagogica in grado di fare tesoro di quelle conoscenze e visioni del mondo generalmente screditate, taciute e ignorate dalle culture dominanti del "Nord". Attraverso metodologie non estrattiviste quali la sociologia delle assenze e delle emergenze, l'ecologia delle conoscenze, la traduzione interculturale e l'artigianato delle pratiche, de Sousa Santos si propone di decolonizzare le scienze sociali e riscattare saperi preziosi per rilanciare le cause degli oppressi. La giustizia globale dovrà quindi partire dalla giustizia cognitiva, da una svolta epistemologica solidale verso coloro che vogliono cambiare il mondo nei termini con cui l'abbiamo tradizionalmente conosciuto.
35,00

Happy Diaz. Sette giorni di gioia e divisione a Genova 2001

di Massimo Palma

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 144

La generazione che nel 2001 andò a Genova a contestare il G8 aveva ragione. Scese in strada per la democrazia partecipativa, il diritto di migrare, la legittimità del conflitto sociale, l'informazione dal basso, la distribuzione globale di cure e vaccini. Sfrontata e laica, internazionale per definizione e precaria per costrizione, quella generazione proponeva modelli che non facessero rima con sfruttamento. Rivendicava una convivenza sociale diversa. È stata repressa, ammazzata di botte nelle strade, nelle carceri o in mattatoi improvvisati. Divisa in buoni e cattivi. Perseguitata nei tribunali. Ora che i processi sono finiti, è tempo di comprendere. Genova durò sette giorni, sette giorni di assemblee e dibattiti, ma se ne ricordano solo due, tragici, convulsi. "Happy Diaz" li racconta tutti, dal lunedì alla domenica, facendo affiorare sogni, incubi e ossessioni attraverso la musica che quella generazione ha ascoltato. Attraverso memorie e testi, "Happy Diaz" narra di come si arrivò a Genova, con quale stato d'animo si scrisse l'agenda della contestazione; con quali note in sottofondo, per vent'anni, quella generazione si preparò alla politica, alla violenza, giorno dopo giorno. Con tredici ritratti di Tuono Pettinato.
11,50

L'Arabia Saudita. Uno stato islamico contro le donne e i diritti

di Liisa Liimatainen

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 288

Custode della Grande Moschea della Mecca, prima produttrice mondiale di petrolio e, come tale, alleato e partner economico, militare e politico dell'Occidente (pur essendo accusata di rapporti ambigui con l'Isis), l'Arabia Saudita è un Paese governato da un regime assolutista che viola costantemente i diritti umani e le libertà civili fondamentali, ricorrendo anche a selvagge esecuzioni capitali e limitando tenacemente i più elementari diritti della popolazione femminile. Pochi tuttavia conoscono la realtà quotidiana del più grande Stato arabo dell'Asia occidentale. Liisa Liimatainen è riuscita a penetrare in profondità tra le pieghe della sua complessa società, esplorando in particolare ciò che avviene tra le donne, i giovani e la cospicua minoranza sciita della Provincia Orientale. Scopriamo così le numerose contraddizioni e gli aspetti imprevedibili della vita quotidiana in un regno per molti versi feroce guardiano della tradizione, ma al tempo stesso attraversato da fermenti inaspettati e capace - nelle figure dei suoi attivisti - di soluzioni inedite e coraggiose all'interno di un'originale dialettica con i modelli di sviluppo occidentali. Prefazione di Enzo Maria Le Fevre Cervini, Postfazione di Roberto Aliboni.
17,50

Elias Canetti. Il pescatore nei secoli

di Alfonso Musci

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 192

Alfonso Musci ci offre una nuova interpretazione di Elias Canetti (Ruse, 1905 - Zurigo 1994), premio Nobel per la letteratura nel 1981 e autore di opere quali "Auto da fé" (1935) e "Massa e potere" (1960). Dal dialogo serrato con i suoi "terribili" e "ammirevoli" maestri - Machiavelli, Hobbes, Nietzsche, Kraus, Kafka, Benjamin -, alle intuizioni di spinose questioni bioetiche e ambientali. Il suo "pescare nei secoli" - nei «cento modi» in cui gli eventi si sarebbero potuti svolgere - è sempre più attuale. Con l'ambizione messianica di riscrivere la storia dal punto di vista di quei vinti che gli stanno più a cuore: gli oppressi, gli animali, i morti. E con il presentimento dei pericoli futuri suscitato da concreti e documentati orrori - epidemie, guerre, genocidi, catastrofi nucleari, disastri ambientali -, il ricorso ad antiche e nuove fonti per la filosofia: i miti e le antropologie primitive, la sapienza greca e orientale, la zoologia e l'ecologia. Su questa strada ogni delusa attesa di sistematicità è compensata da un chiaro disegno di rifondazione del pensiero europeo e dalla spietata preveggenza di alcuni "rischi" che stanno minacciando il pianeta e la biodiversità.
22,00

L'isola luminosa. Riflessioni sul diritto a emigrare e sul presunto diritto di proibire l'immigrazione

di Riccardo Colasanti

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 188

«Si possono mettere muri ai territori ma non ai desideri», eppure le immagini a volte violente, a volte strazianti di respingimenti, naufragi e cadaveri non smettono di travolgerci. La migrazione è tema ancora ineludibile nel nostro complesso presente, dopo essere stato una delle trame del racconto di tutta la civiltà occidentale. Solo che oggi la globalizzazione economica e valoriale ha portato alla creazione di "isole", fatte di uomini e società legati solo dal profitto e da interessi immediati e da difendere contro l'invasore. Riccardo Colasanti racconta il sogno migratorio doloroso verso l'"isola luminosa" che è il nostro mondo affrontando le due grandi visioni, la conservatrice e la globalista. Ma chi sono i buoni e chi i cattivi, e siamo obbligati a scegliere tra gli uni e gli altri? Si può fare ricorso solo alla politica, all'economia e alla legge per trovare una risposta, o non è necessario piuttosto cercarla in un ritorno di senso dell'umanità? Prefazione di Emanuele Caroppo.
18,50

La politica è un problema

di Giorgio Manacorda

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 73

«Nel suo poetico addio alla politica, è con una energia disperatamente cartesiana che Giorgio Manacorda contrappone Illuminismo e Postmodernità: da un lato la tradizionale "politica della mente" e dall'altro l'attuale "politica del corpo e dell'immagine". Nella sua solitudine di poeta, oggi Manacorda non può che ragionare in grande, cosa naturale e possibile quando si sente che intorno c'è il vuoto. Un doppio vuoto: il vuoto di una politica senza cultura né razionalità e il vuoto di una cultura socialmente ineffettuale e politicamente impotente.» (dalla prefazione di Alfonso Berardinelli)
9,50

Capitalismo. Crimine perfetto o emancipazione

di Jorge Alemán

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 128

Nel mondo contemporaneo, il capitalismo neoliberista occupa l'intero orizzonte del pensiero: siamo in una fase storica in cui i desideri, gli affetti, le speranze e i legami, vere e proprie spinte nelle lotte trasformative, si trovano già modellati sotto le forme del capitale. Il capitalismo si avvicina oggi più che mai all'idea del "crimine perfetto", a un'esperienza interiore che funge da barriera invalicabile capace di bloccare il pensiero e l'azione estranei al sistema. Come emanciparsi da questo stato di cose? Alemán affronta lucidamente le possibilità di reazione da parte delle tradizionali forme statuali dinanzi al monopolio capitalista delle passioni.
15,00

Maschile/femminile. Una nuova coscienza per l'incontro delle differenze

di Leonardo Boff

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 96

Come ripensare la questione del genere nell'emergenza di un nuovo paradigma di civiltà che si profila nell'epoca contemporanea? Dopo la profonda crisi delle istituzioni del patriarcato del secolo scorso, come concepire oggi il maschile e il femminile? Uno dei più grandi teologi del mondo si confronta con il tema della sessualità a tutto tondo: dalla sua base biologica, genetica e genitale, a quella ontologica, sino alla costruzione stoico-sociale dei due sessi. Una riflessione intensa e approfondita sulla differenza sessuale e sulle sfide del nuovo millennio.
12,50

Materialismo culturale e crisi della comunicazione

di Richard Sennett

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 48

Come si strutturano i luoghi in cui vivono e lavorano le persone? Come le nuove tecnologie di comunicazione hanno cambiato la loro vita? Il capitalismo moderno ha trasformato alla radice il tessuto urbano delle nostre città e il nostro abitarle, mentre nuovi dispositivi di comunicazione influenzano le modalità con cui facciamo amicizia, lavoriamo e acquistiamo. Di qui la necessità urgente di ripensare lo spazio pubblico e il nostro modo di abitare il mondo. Richard Sennett riflette su questi temi invitandoci a ripensare criticamente il capitalismo moderno e a immaginare un diverso intendere lo spazio della nostra convivenza.
9,50

La repubblica delle tasse. Manuale per orientarsi nel fisco italiano

di Gianluca Timpone

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2021

pagine: 112

C'è solo un modo per non temere il fisco: conoscerlo. Dall'Iva all'Irpef, da Equitalia alle sanzioni, dagli accertamenti fiscali alla piaga dell'evasione, "La repubblica delle tasse" contiene l'universo fiscale italiano raccontato da Gianluca Timpone: tra i più conosciuti commercialisti italiani e volto noto della tv nazionale, dove è chiamato a divulgare la sua materia. Timpone illustra con precisione e chiarezza i meccanismi del sistema tributario italiano, i suoi fondamenti etici e i suoi lati oscuri, offrendo i fondamenti di un'educazione fiscale: tassello indispensabile per ristabilire il necessario equilibrio nel rapporto tra Stato e cittadini. Prefazione di Giuseppe Di Taranto.
15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento