Editore CISU - Ultime novità

CISU

La follia. Storia ed epistemologia in Occidente

di Ettore De Monte, Davide Clemente

Libro: Copertina morbida

editore: CISU

anno edizione: 2021

pagine: 256

La storia della follia assume i tratti di uno straordinario racconto, laddove trame e personaggi s'intrecciano in uno svolgimento comune e condiviso. Questa storia, però, perturba gli animi, poiché essa alterna disumane crudeltà a rivoluzionarie prese di consapevolezza. In certi periodi e contesti storici, infatti, il folle diviene beffarda maschera del male, da allontanare, internare o, addirittura, perseguitare. Su di lui s'abbatte la crudeltà umana, dietro il velo menzognero di un'improbabile cura. La follia diviene malattia, demone, male assoluto da estirpare a ogni costo, finanche sacrificando alcune sue vittime. In tal senso, la storia della follia ricorda quella dello schiavismo, o quella delle deportazioni e dei genocidi. In altri periodi e contesti storici, invece, il folle diviene emblema di lotta sociale e culturale, per l'affermazione della soggettività umana e del suo assoluto rispetto. Egli diviene, così, il simbolo della rinascita culturale e spirituale, con gesta simboliche, come la rottura delle catene nei manicomi, sino addirittura a mettere in dubbio, o negare, l'esistenza stessa della follia. In tal senso, la storia della follia ricorda quella delle rivoluzioni.
24,00

Questo genere di uomini. Testi su egiziani cingari zingari zingani nell'Italia moderna (1422-1812)

Libro: Copertina morbida

editore: CISU

anno edizione: 2021

pagine: 464

Il presente volume raccoglie testi italiani apparsi tra il 1422 e il 1812 sugli egiziani-cingari, la cui prima comparsa a noi nota nella penisola rimonta all'estate del 1422, quando è segnalato l'arrivo a Bologna di Andrea, duca d'Egitto, e la sua comitiva. Quelli o altri egiziani sono notati in giro per l'Italia nel terzo decennio del Quattrocento, ma già nel 1430 c'è chi li identifica come zengani. Gli umanisti si pongono soprattutto il problema della loro origine, e all'inizio del Cinquecento si consolidano due vere e proprie correnti di pensiero: una propone una loro origine esotica e l'altra un'origine locale. Il volume propone testi prodotti nell'arco di quattro secoli, quando si costruì e consolidò un grappolo di discorsi in cui ibride rappresentazioni esotico-endotiche sugli egiziani-cingari, nate a volte in modo casuale e autonomo, diventeranno congruenti con le politiche e le normative di rigetto degli Stati italiani di antico regime.
26,50

Antropologia dei microbi. Come la metagenomica sta configurando l'umano e la salute

di Roberta Raffaetà

Libro: Copertina morbida

editore: CISU

anno edizione: 2020

pagine: 288

Da poco più di una decina di anni gli scienziati sono in grado di studiare il mondo microbico finora inesplorato. Le comunità microbiche che co-abitano dentro e attorno a noi esseri umani compongono il 'microbioma', che si è scoperto avere un grande impatto sia sulla nostra salute che su quella dell'ambiente. Roberta Raffaetà si occupa delle intersezioni tra antropologia medica, antropologia della scienza e antropologia ambientale e in questo suo nuovo volume illustra come gli scienziati esplorano questo mondo microbico tra biologia, medicina e informatica, attraverso avanzate tecnologie di sequenziamento, big data e sistemi di intelligenza artificiale. In questo processo, biologia, medicina, informatica e antropologia si riconfigurano nel loro incontro e ciò porta a riconsiderare cosa significhi essere umani e il nostro ruolo in un mondo che esiste e persiste grazie, e soprattutto, ai microbi.
23,90

I respiri della palude

di Nadia Breda

Libro: Copertina morbida

editore: CISU

anno edizione: 2020

pagine: 500

Le zone umide sono riconosciute dagli scienziati come ambienti fondamentali per la mitigazione dei cambiamenti climatici, ma continuano ad essere misconosciute e distrutte. La ricerca presentata in questo libro, frutto di un minuzioso lavoro etnografico sul campo, ci rivela che le conoscenze locali hanno sviluppato tratti rispettosi e di coesistenza con l'ambiente, che a torto trascuriamo. La palude, gestita con minuzie tecniche, manipolata nei secoli, è luogo di emozioni ed è interpretata come un essere vivente. È la palude che respira, vive, nasce, cresce, si riproduce, soffre e muore.
28,40

APPRENDIMENTO A KM ZERO

di Roberta Bonetti

Libro

editore: CISU

anno edizione: 2018

36,00

Corpo non si nasce, si diventa. Antropologiche di genere nella globalizzazione

di Michela Fusaschi

Libro: Copertina morbida

editore: CISU

anno edizione: 2018

pagine: 240

Solo pochi anni dopo la fine del secondo conflitto mondiale, Simone de Beauvoir, anche grazie alla sua frequentazione della letteratura antropologica, affermava "donna non si nasce, si diventa". Questo lavoro sposta l'attenzione sulla complessa relazione tra corpo e generi che vengono analizzati, nelle loro implicazioni dialettiche e conflittuali, come costruzioni socioculturali. L'antropologia ha da tempo ribadito che corpi e generi non sono essenze riconoscendo altresì l'impossibilità di una postura neutrale che prescinda dal confronto con meccanismi di dominazione rispetto ai quali non basta dirsi donna. Gli itinerari etnografici qui tracciati - muovendo dall'esemplarità negativa dello stupro genocidario rwandese che decostruisce il corpo sessuato, raccontando le soggettività dei pagne "autenticamente africani", denunciando l'ipocrisia della chirurgia estetica intima femminile, evidenziando i bisogni di risignificazione dei corpi tatuati per approdare al "tempo incerto" della menopausa nella migrazione - conducono a reinterrogare la disciplina antropologica e le sue pratiche anche nel rapporto, tutt'altro che lineare, con i femminismi.
19,90

Protagoniste in secondo piano. Femminilità egiziane tra mobilità e immobilità

di Laura Ferrero

Libro: Copertina morbida

editore: CISU

anno edizione: 2018

pagine: 320

Negli anni di questa ricerca, l'autrice ha viaggiato più volte dall'Italia all'Egitto seguendo le catene migratorie che legano alcuni villaggi egiziani alla città di Torino. All'interno di questo spazio transnazionale, ha indagato la vita delle famiglie e le norme sociali che regolano tanto le pratiche di mobilità, quanto la vita di chi continua a risiedere nei villaggi. Il libro descrive i tanti modi in cui la mobilità di massa influenza la quotidianità delle donne egiziane, siano esse ricongiunte, mogli che rimangono al Paese di origine o giovani ragazze che sposano un uomo che risiede all'estero. In maniera speculare a una letteratura che negli ultimi anni ha indagato l'esperienza di donne che emigrano da sole per motivi di lavoro, questo testo dà voce a una mobilità femminile che prende forma nella sfera familiare e restituisce centralità a donne che pensano la loro esperienza migratoria all'interno di precisi riferimenti culturali, sociali e religiosi.
29,00

Quesiti con risposta a scelta multipla sul compendio del catechismo della Chiesa cattolica

di Michele Manzo

Libro: Copertina morbida

editore: CISU

anno edizione: 2017

pagine: 112

12,00

L'esperienza umana. Introduzione all'antropologia culturale

di Anna Casella Paltrinieri

Libro: Copertina morbida

editore: CISU

anno edizione: 2017

pagine: 288

Questo testo intende offrire una panoramica articolata dei percorsi e dei temi che la scienza antropologica ha affrontato nella sua storia e affronta oggi, osservando i modi con i quali l'umanità dà senso alla propria esperienza.
23,00

Antropologia nella corporation

di Elena Bougleux

Libro

editore: CISU

anno edizione: 2017

pagine: 144

La corporation, soggetto potente e controverso della contemporaneità, viene osservata alla luce della sua capacità di produrre ricerca: all'interno di laboratori che non si discostano molto da quelli universitari vengono sviluppate tecnologie sostenibili e innovative che cercano di soddisfare una politica aziendale "green". Questa è la narrazione pubblica dell'azienda, discussa e confutata passo per passo dall'autrice che si avvicina nel corso di uno studio multisituato ai centri decisionali e della produzione. La corporation viene studiata nella sua fase pluriennale di espansione a Bangalore, nella cornice teorica dei Postcolonial Studies, alla luce dei conflitti tra le istituzioni locali, ma anche attraverso processi di adattamento inaspettati. La corporation si rivela essere un aggregato eterogeneo, popolato da soggetti altamente professionalizzati e non condizionabili, in continua evoluzione. Ne emerge un quadro economico-sociale dinamico e mutevole, che articola i temi del crescente nazionalismo indiano con quelli di un'emancipazione tecnologica necessaria e ambigua, e con la inevitabile domanda di sostenibilità che resta sullo sfondo.
15,00

Introduzione alla attività matematica

di Massimo Angrisani

Libro: Copertina morbida

editore: CISU

anno edizione: 2015

pagine: 335

Il volume non è un manuale, non fornisce quindi ricette matematiche, ma si propone di favorire la comprensione dei concetti fondamentali di Analisi, tipici di un corso universitario di primo anno delle Facoltà di Economia (limite, derivata, integrale). Questo per rendere la Matematica un'attività consapevole non solo sotto il profilo logico, ma anche sotto quello applicativo. L'approfondimento di tali concetti di analisi classica non è privo di spunti interessanti come risulta evidente dalla presenza nel volume di una originale e generale formula per il calcolo integrale delle funzioni inverse (presentata dall'autore alcuni anni or sono) o della dimostrazione dell'"impossibilità matematica" che è alla base della celebre "antinomia del barbiere".
27,90

Antropologia e migrazioni

Libro

editore: CISU

anno edizione: 2014

pagine: 312

Il graduale avvicinarsi dell'antropologia culturale e sociale allo studio dei processi migratori ha facilitato l'elaborazione di prospettive teoriche innovative e la sperimentazione di nuovi approcci metodologici. Nonostante tali variazioni nell'evoluzione dell'approccio antropologico alle migrazioni, si possono rilevare alcune caratteristiche che accomunano le diverse prospettive, come l'attenzione prestata alle reti e alle relazioni sociali o alle trasformazioni economiche, politiche e socio-culturali, una marcata focalizzazione sulle connessioni tra i contesti di emigrazione e di immigrazione e la tendenza a prendere sul serio le persone e i loro modi di interpretare e agire nel mutevole contesto in cui vivono. Questo volume emerge in gran parte dal lavoro di alcuni ricercatori e dottorandi nelle discipline etnoantropologiche che analizzano vari aspetti delle migrazioni da vertici di osservazione differenti, a volte con linguaggi diversi, cercando di bilanciare e sostenere l'introduzione alle discussioni teoriche con approfondite esemplificazioni etnografiche.
32,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.