Editore CROCETTI - Ultime novità

CROCETTI

Poesia. Rivista internazionale di cultura poetica. Nuova serie

di AA. VV.

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 128

Il n. 8 di "Poesia" si apre con un'anticipazione de "L'urlo del mare e il buio" di Malcolm Lowry (1909- 1957), l'unica raccolta di versi del grande narratore inglese, autore del celebre romanzo "Sotto il vulcano". In queste poesie di carattere autobiografico, che ripercorrono i suoi vagabondaggi per mare e per terra e le sue riflessioni sotto il vulcano, più che nelle prose, Lowry si confronta direttamente con i propri demoni: "Non in Dante, non in Shakespeare,/né in qualsiasi biblioteca,/e nel Suo Libro nemmeno speri/di trovare la tua agonia". Il germanista Gio Batta Bucciol presenta ai lettori la sua nuova traduzione dell'"Inno alla gioia" di Friedrich Schiller. La rubrica di Silvio Ramat sulla "giovinezza della poesia in Italia", rivolta cioè alle opere pubblicate nei primi quattordici anni del Novecento, è dedicata a Dino Campana. In occasione del centenario della gloriosa rivista spagnola Caballo Verde, Gabriele Morelli la ricorda e la celebra per i lettori di "Poesia", traducendo testi di Pablo Neruda, Federico García Lorca, Vicente Aleixandre e Luis Cernuda Bídon. Il poeta e critico Roberto Rossi Precerutti rievoca la vicenda poetica del magistrato torinese Giovanni Camerana, uno dei massimi esponenti della Scapigliatura. Nella sua rubrica "I poeti di trent'anni", Milo De Angelis presenta una serie di inediti di Damiano Scaramella. Alla tragica esistenza del poeta-guerrigliero nicaraguense Leonel Rugama, che lottò contro la dittatura di Anastasio Somoza e venne per questo ucciso a soli 21 anni, divenendo il simbolo della rivolta giovanile antisomozista, è dedicato un servizio curato da Antiniska Pozzi.
13,00

La guida nel labirinto

di Adrienne Rich

Libro

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 192

Dopo "Cartografie del silenzio" (Crocetti 2020), che radunava un'ampia selezione di testi poetici scritti dal 1951 al 1995, "La guida nel labirinto" offre al lettore italiano una ricca antologia delle ultime quattro raccolte di versi pubblicati dalla poetessa. Il nome della Rich è associato comunemente alla grande stagione dei movimenti pacifisti, per i diritti delle donne e degli omosessuali, eppure la sua non è affatto una poesia "di genere" o militante; parla di amore, di morte, di rabbia, di democrazie, di esistenze calpestate a cui è stato tolto tutto, anche la voce. Questo libro è un viaggio poetico attraverso le gioie e le ferite del nostro tempo.
17,00

Poesia. Rivista internazionale di cultura poetica. Nuova serie

di AA.VV.

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 128

Il n. 7 di "Poesia" si apre con un'anticipazione de "L'urlo del mare e il buio" di Malcolm Lowry (1909- 1957), l'unica raccolta di versi del grande narratore inglese, autore del celebre romanzo "Sotto il vulcano". In queste poesie di carattere autobiografico, che ripercorrono i suoi vagabondaggi per mare e per terra e le sue riflessioni sotto il vulcano, più che nelle prose, Lowry si confronta direttamente con i propri demoni. L'anglista Luigi Sampietro, primo traduttore e amico di Derek Walcott, premio Nobel per la Letteratura nel 1992, rievoca la grandezza del poeta caraibico a tre anni dalla scomparsa, e propone la traduzione di un testo sui migranti, "Migrants". La rubrica di Silvio Ramat dedicata alla "giovinezza della poesia in Italia", cioè alle opere pubblicate nei primi quattordici anni del Novecento, analizza la prima raccolta poetica di Camillo Sbarbaro, "Resine", i cui primi testi risalgono al 1904, ma che uscì in volume nel 1911 e fu ripubblicato da Enrico Falqui nel 1948 nelle edizioni Garzanti. Confinato nella penombra della preistoria letteraria di Sbarbaro, "Resine" si è col tempo imposto come un piccolo capolavoro del poeta di "Pianissimo". "Pandemonium e Prophecy", da cui sono tratti i testi di Thomas McCarthy presentati ai lettori di "Poesia" sono le raccolte più recenti dell'autore irlandese (1954). "Pandemonium" è il nome del palazzo edificato da Satana, dove si raccolgono gli spiriti infernali, come narrato da John Milton in "Paradise Lost". Prophecy rievoca, come spiega McCarthy, "una foto di me con mia madre al pozzo in fondo alla via del nostro villaggio". In Irlanda, afferma ancora McCarthy, c'è bisogno di una ferma certezza intellettuale e di una fede nelle arti, oltre ogni posa di sufficienza e di ironia che dissimula rovine e colpe. Nella sua rubrica "I poeti di trent'anni", Milo De Angelis presenta una serie di inediti di Lorenzo Babini. Il francesista Pasquale Di Palmo rievoca la tragica vicenda del poeta Thierry Metz (Parigi, 1956), che fu manovale, campione di sollevamento pesi e alcolista, e morì suicida a Bordeaux nel 1977. Thierry Metz scrisse versi incentrati sulla fatica di un lavoro ottuso e sulla sua ingiusta vita quotidiana.
13,00

Breve storia dell'ombra

di Charles Wright

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 216

Con cinquant'anni di carriera alle spalle, accademico e vincitore dei più prestigiosi riconoscimenti americani, tra cui il National Book Award e il Premio Pulitzer, Charles Wright rappresenta uno dei vertici della poesia statunitense contemporanea. Il protagonista della sua scrittura è un pellegrino dei nostri tempi alla ricerca della spiritualità nel mondo che lo circonda. Tema centrale della poesia di Wright è infatti la metafisica del quotidiano, nella convinzione che l'unico paradiso sia sotto i nostri occhi, nel paesaggio del nord-est italiano e in quello del sud-est degli Stati Uniti, attraverso i quali il poeta traccia il suo originalissimo itinerario. "Breve storia dell'ombra", curato e tradotto da Antonella Francini, raccoglie poesie della prima produzione di Wright e alcuni dei suoi ultimi testi disegnando il percorso poetico di una delle voci decisive della poesia anglofona contemporanea.
16,00

La papessa Giovanna

di Emanuele Roìdis

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 224

Atene, 1866: scandalo al sole della Grecia. Emmanuíl Roidis, penna elegante e impareggiabile, pubblica finalmente, dopo molti anni di studi e ricerche d'archivio, il suo romanzo più celebre, "narrazione sobria e veritiera" delle straordinarie vicende della papessa Giovanna. Il romanzo viene subito scomunicato dalla Chiesa ortodossa di Grecia, ma l'anatema contribuirà ad accrescere il grande successo dell'opera di Roidis. Alla metà del Nono secolo, una donna travestita da frate sale sul soglio di Pietro: giunge a Roma dopo anni trascorsi assieme al suo giovane amante nei conventi della Germania, della Provenza e della Grecia. Fin qui la leggenda. L'ingegno e l'erudizione mordace di Roidis traggono dalla vicenda uno straordinario affresco dei secoli bui, in cui coniuga un'accurata documentazione storica con una verve narrativa che ricorda Byron e Voltaire.
16,00

Poesie

di Odisseas Elitis

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 240

Vate del sole e dell'amore, del mare e del rimorso, nella sua lunga vita Odisseas Elitis ha sperimentato vari stili e maniere: dal Surrealismo declinato in chiave "mediterranea" a una scrittura più meditativa incentrata sulla morte, il male e la bellezza; dagli accenti biblici dell'ambizioso poema lirico "nazionale"Dignum est fino alla complicata introspezione di Maria Nuvola e alla fantasmagoria linguistica e visionaria delle ultime raccolte. L'antologia Poesie raduna testi scelti da tutte le raccolte pubblicate da Elitis, da Orientamenti (1940) alla postuma Da vicino: come cangiante è lo stile del poeta, così plurale è la voce italiana che assume: se infatti un paio di testi sono tradotti da Nicola Crocetti, il grosso deriva dall'inedita antologia allestita molti anni fa dal grecista Filippo Maria Pontani, rivista, aggiornata e ampiamente integrata da suo figlio Filippomaria. Alcune poesie sono tradotte in italiano per la prima volta, ma soprattutto vi è l'intento di presentare l'intera parabola di un percorso poetico accidentato ma sempre fedele all'amore, all'arcipelago, e alla "lingua sulle spiagge di Omero".
16,00

Timandra

di Thòdoros Kallifatidis

Libro

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 208

Era bello da tagliare il respiro. Era Alcibiade, il figlio più radioso dell'Atene di Socrate e di Platone. Un raggio di sole, esploso dall'arcobaleno, lo aveva colpito facendone il prescelto: il più spregiudicato, il pù chiaroveggente, il più insostituibile, ma, insieme, il reietto. Perché, oltre un certo limite, chi più è amato più è odiato. Attraverso gli occhi di Timandra, splendida etera che visse con Alcibiade e ne raccolse le ceneri, Kallifatidis svela i tesori interiori del grande guerriero caduto in disgrazia e braccato dai potenti della terra. Ma Timandra trabocca dal limite del romanzo storico. Il baricentro è l'amore: esplorato, dibattuto, accettato come regalo e dannazione, tra riso e lacrime, a un simposio, a un rito misterico, a un minuto dalla morte, per uomini e donne ubriachi di immortalità.
15,00

Zorba il greco

di Nikos Kazantzakis

Libro

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 384

Un uomo vero sta a fronte alta davanti alla Necessità, e perfino a Dio: tutto questo è, e sempre sarà, Zorba il greco, mani e gambe che diventano ali nella danza leggendaria sulla spiaggia, sullo sfondo di una Creta pietrosa senza tempo.
18,00

Vittime di pace

di Vassilis Vassilikos

Libro

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 224

"E allora, come si fa a camminare dritti in questo mondo marcio? Non abbiamo ideali. Non abbiamo una fede. Siamo senza nulla, nudi. Spogliati di sogni e ideologie. Nudi, perduti, vuoti. Siamo vittime di pace, con il nostro carico segreto di ferite."
17,00

Poesia. Rivista internazionale di cultura poetica. Nuova serie. Vol. 6: Derek Mahon. Le ultime poesie

di AA.VV.

Libro

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 128

"È qui l'infezione polmonare, cui si deve tener testa, ma non c'è bisogno di lasciare ogni speranza, ché magari è presagio di un'altra era, a conflitti e furie finanziarie avversa." (Derek Mahon)
13,00

Poesie

di Yehuda Amichai

Libro

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 132

"È così facile impazzire: basta che tu strappi a chi ricorda la memoria, e il paesaggio a chi lo sta guardando, e a chi dialoga l'altro e a chi prega il suo Dio."
13,00

Nostalgia del presente

di Antonis Fostieris

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 132

Antonis Fostieris è una delle voci più sensibili e rappresentative della poesia greca contemporanea. Oltre che poeta, è traduttore e saggista. Assieme a Thanassis Niarchos ha fondato e diretto per molti anni la prestigiosa rivista letteraria I Lexi (La Parola). Più di venti volumi delle sue opere sono stati tradotti nelle lingue principali e pubblicati in vari Paesi, tra cui Italia, Francia e Stati Uniti. Ha ricevuto i più prestigiosi riconoscimenti letterari greci. I testi antologizzati in Nostalgia del presente coprono un arco di tempo di oltre vent'anni, e sono trascelti da quattro delle sue dieci raccolte: Amore oscuro, Il futuro e l'imperativo della morte, Il diavolo ha cantato a tempo, Il pensiero appartiene al dolore.
13,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento