Editore DIABASIS - Ultime novità

DIABASIS

Bersaglio, l'oblio

di Valerio Varesi

Libro: Copertina morbida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 156

Un cadavere sfigurato emerge inaspettatamente dal grigiore di giornate troppo nebbiose, come sono quelle che avvolgono così tipicamente la pianura padana. Le indagini sull'uomo senza volto, senza impronte e senza documenti di riconoscimento riusciranno a condurre il commissario Soneri nel labirinto di una storia dominata dal senso di precarietà e di paura, nella fuga dai fantasmi di un passato che ritorna con il proprio carico di vendette e di conti mai saldati. Diabasis ristampa in una nuova veste grafica la prima inchiesta del commissario Soneri.
15,00

Salvare la vita che nasce. Il racconto autobiografico del pediatra che ha rivoluzionato le terapie di rianimazione neonatale

di Ola Didrik Saugstad

Libro: Copertina morbida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 290

La scoperta di Saugstad è paragonabile al valore di quelle di Semmelweis (il medico ungherese che dimostrò la funzione dell'igiene delle mani nella lotta alla febbre puerperale) introducendo l'uso dell'aria normale al posto dell'ossigeno nella rianimazione neonatale. Nel libro l'autore racconta la propria lunga battaglia contro gli stereotipi della comunità scientifica e delle questioni morali sottese, alla base della professione medica.
18,00

Storia della BBC

di Pasquale Ancona

Libro: Copertina morbida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 154

Il saggio racconta la British Broadcasting Corporation, nata nel 1922, nella sfida al complicato meccanismo di controllo democratico dell'informazione. L'autore porta alla luce quegli aspetti, anche poco noti, che hanno reso questa emittente un riferimento mondiale: la struttura, la governance e i linguaggi che hanno caratterizzato il servizio pubblico britannico.
10,00

Stanley Kubrick. 2001: Odissea nello spazio. Percorsi dentro, attorno e oltre il film

Libro: Copertina morbida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 220

L'opera di Kubrick funziona come una struttura perturbante che, nell'intensità della sua presenza, emette segnali che liberano una incontrollabile forza speculativa. A più di cinquant'anni dalla sua uscita e a venti esatti da quel futuristico e ormai passato 2001, il testo analizza questa sua «turbolenta energia», ancora capace oggi di sconvolgere la mente dello spettatore.
24,00

L'isola di Ernesto. Appunti di viaggio alla ricerca di un personaggio

di Mimmo Cuticchio

Libro

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 119

L'isola di Ernesto è la storia di due verità: la verità di Mimmo Cuticchio - che nel film Terraferma (2011) recita la parte del pescatore Ernesto - e la verità di Ernesto, personaggio che Mimmo deve creare, cui deve dare corpo, voce e mente. Per un'interruzione delle riprese del film, Mimmo ed Ernesto si ritrovano insieme sull'isola, senza il regista, senza il set, in una situazione inedita di sospensione. Prefazione di Michele Guerra.
13,00

Che bella nevicata. Ora vi racconto. Lettere dalla guerra 1915-1918

di Guido Novaro

Libro: Copertina morbida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2020

pagine: 184

Le lettere qui pubblicate sono l'esito di complicate stesure: sia per i luoghi poco adatti in cui vennero scritte, all'aperto o all'interno delle sistemazioni spesso di fortuna nelle quali Guido viveva, sia per la fretta che lo induceva a finirle in tempo per consegnarle al soldato incaricato di ritirare la corrispondenza; ma anche dal dover essere sempre pronto a correre là dove all'improvviso la sua presenza era richiesta; e ancora rendeva complicata la stesura la stessa difficoltà nel reperire gli strumenti con i quali scrivere. La genesi avventurosa delle lettere ne motiva la scrittura frettolosa, a volte imprecisa e poco chiara sino a risultare talora di problematica interpretazione, anche per il frequente ricorso ad abbreviazioni non del tutto comprensibili e a segni grafici generici.
18,00

La parola e l'arcano. Ovvero poesie venute alla luce per caso e nello stesso ordine disposte

di Antonio Andreoli

Libro: Copertina rigida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2022

pagine: 96

«Giunge a noi la voce di un poeta 'nuovo', e subito si eclissa: è quella di Antonio Andreoli, nome che suscita commossi ricordi, essendo lui figlio di quell'Andreoli che fu, molti anni fa, preside dell'amato liceo 'Romagnosi' a Parma, dove tanti di noi compirono gli studi con egregie guide. La lettura e rilettura (tale è il destino della poesia, quello di essere letta e riletta, per penetrare nei segreti della creazione) porta a considerare con piacere il tipo di versi che Andreoli ci propone, versi quasi sempre brevi, rime baciate, parole dell'uso, un colloquiare con il lettore, un proporsi schietto e immediato, che rivela spesso buone letture che si affacciano qua e là nei versi, e un buon ordine del pensiero e delle parole. In questa poesia che potremmo definire della riflessione, colpisce l'emergere di una concezione negativa del nascere e del vivere, cui si accompagna il ricorrere spesso del tema della morte. Non consolano sempre gli affetti, anche se talora (Amata!) l'affetto, trattenuto, emerge in un contesto familiare, ristretto sì, ma nello stesso tempo ricco e pieno di riferimenti colti (Catullo, per esempio). Figure del cuore si delineano con una complessità di riferimenti che si compongono in immagini di immediata freschezza: la figlia Carlotta 'Ha ciglie di brina/ e guarda di sottecchi/ con occhi ancor di culla.' (Carlotta e la neve)...» (Dalla Prefazione di Isa Guastalla)
16,00

L'uomo è l'unico

Libro: Copertina rigida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 144

Nell'ottobre del 1844 Max Stirner dà alle stampe L'unico e la sua proprietà, in cui contesta, in nome del singolo, i principi dell'Umanesimo di Feuerbach a cui i socialisti amavano riferirsi. I documenti di questa raccolta risalgono al periodo successivo alla sua pubblicazione. Sono qui raccolti gli scritti di Feuerbach e di Hess che recensiscono l'opera, a cui seguono le relative repliche di Stirner. Subito dopo, tra il 1845 e il 1846, Marx stende le pagine dell'Ideologia tedesca: le parti qui tradotte sono state scelte per la loro rilevanza con gli "ideologi tedeschi", in particolare Feuerbach e Stirner, sui temi dell'essenza umana e dell'unicità.
12,00

Aurea Parma

Libro: Copertina morbida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 164

Rivista quadrimestrale.
20,00

L'album di marocchino rosso

di Stefano Spagnoli

Libro: Copertina rigida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 134

Un numero enigmatico e quindici morti annunciate. Una scatola cinese di esistenze incrociate, presagi e nefandezze, dove anche il tuo nome può portare a un destino fatale e già scritto. Il sortilegio della fotografia ruba quel riflesso di vita e di morte che sta nel gioco di specchi, tra realtà e inganno, che è l'esistenza umana. Riesumando quegli antichi ritratti fotografici, Stefano Spagnoli ricostruisce per induzione una serie di vite enigmatiche, in cui si susseguono, come sentenze inappellabili, strane e nefaste coincidenze. Un libro che lascerà il lettore con il fiato sospeso, nello scoprire che la stessa fine dei protagonisti potrebbe essere stata già scritta in un proprio passato (o peggio nel suo futuro!).
28,00

Essere persone colte

Libro: Copertina morbida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 147

«I saggi di questa raccolata fanno riferimento ad alcune esperienze culturali reputate essenziali per promuovere una vita buona e socialmente consapevole e da includere quindi nella formazione dei nostri contemporanei, da cui sono assenti o non abbastanza apprezzate. Naturalmente il contesto in cui sono stati redatti ha portato a sottolineare ciò che deve essere considerato vitale in una emergenza planetaria. I saggi si soffermano sull'importanza della coscienza storica, su un'antropologia che non opponga uomo ed ambiente, sulla (desiderabile) accettazione dell'eredità delle religioni anche quando queste vengano formalmente abbandonate, su un sapere critico-filosofico di tipo socratico, su un fare artistico non assoggettato alle leggi del mercato, sull'intreccio tra riproduzione culturale e riproduzione biologica, e su una scienza "comprensiva" non assoggettata ai dati di fatto. Al di là di questa rassegna molto generica (e certamente incompleta) di dimensioni culturali che si suppone una buona educazione moderna debba abbracciare è restato aperto l'interrogativo se sia possibile formulare un ideale formativo forte, come una volta si usava nelle scuole, identificare cioè i "maestri" e magari anche l'equilibrio desiderabile tra le varie sfere della cultura - letteraria, scientifica, artistica, filosofica, pratico-operativa e via dicendo. Il canone tradizionale della cultura, se mai ce n'è stato uno, è stato messo in discussione, non solo per effetto del successo di nuove discipline, ma anche delle polemiche che un sedicente "popolo" ha scatenato contro i privilegi anche culturali delle élites. L'idea di questo volume nasce in parte proprio in risposta alle pretese arroganti di fare piazza pulita della cultura...» (Dall'Introduzione)
14,00

I draghi invisibili

di Chiara Tanzi

Libro: Copertina morbida

editore: DIABASIS

anno edizione: 2021

pagine: 92

Quando viene a mancare chi amavi più della tua stessa vita, i piccoli frammenti di una giornata, gli scorci semplici e quotidiani che si ripetono nel tempo, si trasformano in messaggi di speranza e di continuità. "Ne invierò qualcuno con una certa frequenza e poi, mano a mano che avrai capito che sono sempre accanto a te, farò in modo di affievolirli e sfumarli." Questo libro racconta la scoperta di questi segni (il passaggio di un film alla tv, la particolare forma di un cielo stellato) ancorati nella memoria, come se fossero stati lì da sempre per comparire oggi, segni che arricchiscono il presente e ci concedono di compiere nuovi passi verso il futuro
17,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.