Editore Dupress - Ultime novità

Dupress

La transizione energetica. Una piccola guida per capire come affrontare il cambiamento epocale del settore energetico

Libro: Copertina morbida

editore: Dupress

anno edizione: 2021

pagine: 744

La transizione energetica: di che cosa si tratta? È una domanda a cui molti non sanno dare una risposta precisa perché non hanno gli elementi per rispondere ad alcune questioni chiave: "Quali sono le risorse energetiche necessarie per alimentare il nostro Paese? Chi consuma? Dove prendiamo le risorse e per quanto tempo ne avremo?". A questi interrogativi si aggiungono considerazioni più tecniche legate a come si può far funzionare un'auto o scaldare una casa con l'energia rinnovabile oppure a come utilizzare in maniera efficace le fonti energetiche rinnovabili che richiede la necessità di cambiare il sistema energetico attraverso strade complementari. Questa piccola guida nasce per aiutare a orientarsi in questo quadro complesso e in rapida evoluzione: un testo rigoroso ma scritto in modo semplice e accessibile a tutti per capire come la transizione energetica stia già cambiando la nostra quotidianità.
23,00

Io ci metto le parole e tu la musica, se ti va

di Pietro V. Mazzotti

Libro: Copertina morbida

editore: Dupress

anno edizione: 2021

pagine: 104

"Mi sono accorto tanto tempo fa che la musica accompagnava i miei pensieri, così è nata questa passione di scrivere testi come strumento per esprimere le mie emozioni più profonde".
28,00

Le nuove tecnologie riproduttive tra genitorialità legale, biologica e sociale

di Diletta Giunchedi

Libro: Copertina morbida

editore: Dupress

anno edizione: 2021

pagine: 320

L'evoluzione delle tecnologie riproduttive ha provocato la cosiddetta frammentazione della figura genitoriale, che sino ad allora era considerata unitaria ed intimamente connessa all'incontro tra uomo e donna. La genitorialità può ad oggi essere suddivisa tra genitorialità genetica, biologica, e sociale. A fronte della pluralità dei soggetti che latu senso possono essere considerati genitoriali in forza di una pluralità e eterogeneità di legami, l'interprete deve interrogarsi circa la effettività e la cogenza delle tradizionali definizioni di madre e di padre e soprattutto la resilienza dei criteri attributivi dello stato di filiazione. La problematica assume inoltre una portata più ampia se si considera il fenomeno circolatorio: il sistema giuridico deve valutare l'ammissibilità dei provvedimenti recanti rapporti di genitorialità insorti da pratiche vietate dall'ordinamento interno. La casistica giurisprudenziale e la letteratura sembrano dunque promuovere un nuovo orientamento che miri alla valorizzazione dell'elemento consensualistico, espressione del condiviso progetto familiare degli aspiranti genitori e del personale intento di assumere il ruolo di esercente la responsabilità genitoriale, e che contestualmente garantisca il soddisfacimento del superiore interesse del minore.
28,00

Etimologia della mia vita

di Fabio Temporini

Libro: Copertina morbida

editore: Dupress

anno edizione: 2021

pagine: 180

"Quando ero piccolo fantasticavo su una possibilità che mi pareva bellissima; che la mia vita, come le vite di tutti, fosse accompagnata da una colonna sonora personale, qualcosa però che non fosse soltanto l'accompagnamento dei giorni, ma anche una sorta di avvertimento o allarme, noto solo alle orecchie del protagonista, con il quale un misterioso ma benevolo direttore d'orchestra avvisasse di un pericolo imminente da evitare o di un incontro decisivo da non sfuggire; l'avvicinarsi di un incidente, per esempio, sarebbe stato anticipato da un lungo suono sospeso di violini, l'incrocio di sguardi con la donna della tua vita da un "largo" orchestrale in crescendo e così via. Non è stato così, naturalmente, e per fortuna; sarebbe stata anche noioso conoscere in anticipo ciò che stava per accadere. Però adesso che ripenso a quanto accaduto, mi accorgo che è facile associare al tempo passato, comunque, una musica, e che spesso le nostre vite sono addirittura racchiuse dentro una colonna sonora che, in realtà, scriviamo noi stessi, con le scelte che abbiamo fatto, quelle che per disattenzione o fiducia abbiamo rimandato, e quei futuri che, per qualche motivo, non abbiamo avverato. Ma c'è tempo".
10,00

Remo o motore? La Carta Nazionale

di Pier'Antonio Minelli

Libro: Copertina morbida

editore: Dupress

anno edizione: 2020

pagine: 226

La cosiddetta Carta Nazionale è il documento a cui fanno riferimento tutti i Centri di aiuto telefonico operanti in Italia attraverso le due principali associazioni: Telefono Amico Italia e CEVITA. È un documento breve e conciso ma ricco di spunti e di elementi importanti per lo svolgimento del Servizio e per un atteggiamento positivo nel rapporto con gli altri. Non ha avuto la fortuna che meriterebbe: tutti i Centri affermano di aderire ai Principi ed ai Metodi in essa contenuti ma le difficoltà sono tante. "Remo o motore?" Pier'Antonio Minelli cerca di indagare e possibilmente di rispondere a questa singolare domanda.
15,00

Le favole di Nonna Nanda

di Fernanda Durante Gallini

Libro: Copertina rigida

editore: Dupress

anno edizione: 2019

pagine: 84

Favole di un tempo inventate da Fernanda Gallini - per tutti "Nanda" - che amava inventare per i figli fiabe desunte dalle piccole cose quotidiane: un telefono, uno spazzacamino, la neve. Una lingua ricercata, sempre delicata dove stupore e divertimento formano un connubio inseparabile. Cinque favole di Nonna Nanda illustrate dalla figlia Martina, allora bambina. Cinque sogni per tutti i bambini". Età di lettura: da 5 anni.
12,00

Andare verso Oriente

di Sandra Degli Esposti Elisi

Libro: Copertina morbida

editore: Dupress

anno edizione: 2018

pagine: 114

È stimolante attraversare l'Oriente con le viaggiatrici che hanno scritto delle loro avventure, delle loro emozioni in diari, in travelbook, nei report scientifici e oggi anche nei social in cui navigano pressoché quotidianamente. Assieme a queste donne si ripercorrono sentieri impervi o autostrade affollate, si vive in capanne sulle vette più alte del mondo, nei deserti aridi, nelle lussureggianti spiagge, in città moderne, non tralasciando, però, di confrontarsi con le persone, donne e uomini che questi luoghi abitano. L'autrice ha viaggiato verso Oriente per ricerca e per turismo: ha visto, toccato, odorato, descritto una parte di quelle terre che ancora oggi affascinano molti anche, solo, attraverso i nomi che le definiscono.
16,00

Strumenti per l'analisi di bilancio

Libro: Copertina morbida

editore: Dupress

anno edizione: 2018

pagine: 184

Sotto il nome di analisi di bilancio sono racchiuse tecniche e metodiche di indagini sul bilancio d'esercizio sviluppate dalla teoria e dalla prassi al fine di facilitare la comprensione delle sintetiche informazioni che il bilancio stesso offre attraverso i documenti contabili che lo compongono. Le analisi di bilancio sono quindi strumenti mediante i quali migliorare i campi di conoscenza derivanti dalla originaria e primigenia finalità del bilancio, ossia la determinazione del risultato di periodo e del (correlato) capitale di funzionamento. Obiettivo di questo libro è presentare gli strumenti che, utilizzando l'informativa economico-finanziaria obbligatoria, consentano di formulare giudizi sul successo/insuccesso della gestione aziendale delle imprese. Vogliamo quindi aiutare il lettore a esaminare criticamente gli strumenti di ampliamento dell'analisi patrimoniale, finanziaria ed economica, affinché venga sfruttata al meglio l'informazione implicitamente traibile dai documenti contabili originari.
22,00

Il negativo e il positivo. La varietà della natura e della natura umana

Libro: Copertina morbida

editore: Dupress

anno edizione: 2018

pagine: 262

"Si è sentita l'esigenza di tornare su nozioni chiave della nostra cultura. Natura e natura umana sono stati pertanto posti al centro di questo nuovo percorso filosofico. È da qui che mi piace pensare ad un lavoro in fieri che possa continuare nell'analisi dei problemi che attanagliano il nostro pre-sente. Perché negativo e positivo? Perché termini assiologici in associazione alla natura e alla natura umana? Forse perché partendo da giudizi di valore si può iniziare una descrizione che dia ragione della varietà del divenire. Un divenire che modifica le stesse nozioni di negativo e positivo. Si tratta di un divenire che trova il proprio fondamento nella natura?" (Dall'Introduzione di Paolo Vincieri).
21,00

Radici di futuro. Le guerre mondiali nella valle del Samoggia attraverso i luoghi della memoria

di Daniel Degli Esposti

Libro

editore: Dupress

anno edizione: 2017

pagine: 256

Le memorie delle guerre mondiali e della Resistenza pervadono la Valle del Samoggia. Cippi, lapidi e monumenti raccontano una quotidianità distorta dalla violenza e segnata dall'urgenza delle scelte. Nell'era digitale le epigrafi del Novecento sbiadiscono sempre di più, levigate dal tempo: neppure gli sforzi degli ultimi testimoni possono risvegliare le loro voci di pietra. Per comprendere i loro messaggi c'è bisogno di uno sguardo storico, che legge lo scorrere del tempo nei cambiamenti dello spazio e non perde la complessità della memoria.
30,00

Favoliamo

di Alessandra Zeni

Libro

editore: Dupress

anno edizione: 2016

pagine: 48

6,00

Le cooperative: imprese «altere». Mission, governance e accountability

di Antonio Matacena

Libro

editore: Dupress

anno edizione: 2016

pagine: 178

Perché, oggi, un lavoro sulle cooperative aderenti a movimenti nazionali riconosciuti e sulla loro accountability? La risposta alla domanda si trova nella personale fascinazione che, chi scrive, subisce dalla tematica dell'economia solidale (sicuro che il genoma della stessa sia una fusione di cooperazione e società civile), degli attori che di essa fanno parte e della loro volontà di assumersi responsabilità ultraeconomiche, cioè ad utilità collettiva, dichiarandone gli esiti mentre si trovano a competere, odiernamente, con imprese profit orientend che, in alcuni casi, fanno, tra l'altro, dell'opacità comunicazionale uno strumento con il quale negare il moral hazard che le guida ed finalismo di utilità per pochi a scapito di tanti che le motiva. Da qui l'essere altere delle imprese cooperative, cioè diverse per finalismo, modelli di governo e livello di comunicazione delle responsabilità assunte e dei risultati raggiunti e, forse per chi scrive, altere, nell'uso letterario del termine, perché fiere delle proprie diversità.
12,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.