Il tuo browser non supporta JavaScript!

Edizioni del Capricorno

L'anno fatale. 1919: da Piazza San sepolcro a Fiume

di Claudio Vercelli

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 160

1919: una pace illusoria regna sulle macerie d'Europa. Le società uscite dal grande massacro sono inquiete, percorse da tensioni pronte a esplodere. L'Italia non fa eccezione: la fine dell'economia bellica e la crisi economica fanno sorgere, prepotente, una nuova «questione sociale» e un aspro conflitto tra capitale e lavoro; la difficile smobilitazione dell'esercito e il fenomeno del reducismo impattano con durezza sulle pulsioni del corpo sociale. Ne deriva una svolta reazionaria che trova nella nascita del fascismo mussoliniano, nella sua prima incarnazione sansepolcrista, la sua manifestazione più clamorosa, capace di sintetizzare quell'insieme di motivazioni e atteggiamenti, germinati nelle trincee della Grande Guerra, che precedettero il suo costituirsi come partito prima e regime poi. E, nell'autunno, c'è l'impresa dannunziana di Fiume, risposta simbolica ma tangibile al mito della «vittoria mutilata». Un anno chiave, di cui Claudio Vercelli ricostruisce con grande precisione lo spirito. Grazie alla sua scrittura e alla stringente logica della sua analisi, leggere la cronaca di quei mesi frenetici è un po' come respirare l'aria del tempo. Con un ricco apparato iconografico e una serie di approfondimenti e parole chiave che portano il lettore al centro dei conflitti e delle pulsioni di quei giorni. Al centro della nostra storia.
13,00

Escursioni nelle aree protette del Po

di Aldo Molino, Rosa Maria Bonaffino

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 159

Un fiume per navigare, ma anche per pedalare lungo argini pensili e canali cercando lo spirito del Po. Un fiume per perdersi nei mille borghi tra ristorantini e chiese romaniche, abbazie, castelli e parchi sontuosi. Ma anche un fiume per camminare esplorandone a piedi i luoghi più segreti, dove il cavaliere d'Italia zampetta elegante alla ricerca dei suoi crostacei preferiti e l'airone rosso, perfettamente mimetizzato, alleva la sua prole. Boschi planiziali residui della perduta selva padana, tanche abbandonate dal continuo divagare del fiume, stagni, paludi e canneti. Questo e altro hanno da offrire i parchi del Po. Passeggiate da birdwatcher, ma anche per semplici amanti della natura, che troveranno nel lento fluire del fiume nuove dimensioni esistenziali. Trenta itinerari dalla pianura tra Piemonte, Lombardia ed Emilia alle ventose spiagge adriatiche, dove il Po si getta in mare riversando il suo carico di sogni, speranze e tribolazioni delle genti padane, ma anche di sostanze inquinanti. Trenta aree protette dove per fortuna quella biodiversità che è fondamentale (l'assicurazione per il futuro, ci dicono, per la vita del nostro pianeta) continua con tenacia a cercare di esistere. Ambienti dove la natura sa essere molto riservata e sorprende con piccole cose: basta saper osservare e attendere con pazienza. Il canto di un uccello, lo stormire delle fronde in riva al fiume, un tramonto su una barca e le casette dei pescatori in lontananza ci dicono qualcosa di un ambiente fluviale che conserva uno straordinario patrimonio culturale.
13,00

Villaggi fantasma delle valli Susa e Sangone. Itinerari alla scoperta della civiltà alpina

di Gian Vittorio Avondo, Claudio Rolando

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 159

Nell'alta e bassa val di Susa e nella vicinissima val Sangone, sulle montagne più vicine a Torino, a due passi da celebri località che sono una meta consueta del turismo cittadino, sono nascosti luoghi insoliti e spesso dimenticati: borgate abbandonate, chiese, santuari, forni, villaggi diruti con una storia antica, altrettanti segni di una civiltà montanara ormai scomparsa. Luoghi spesso situati in ambienti di grande valore paesaggistico, di cui però a volte non è rimasto «che qualche brandello di muro», dov'è possibile rintracciare le testimonianze delle comunità alpine che, con il paziente lavoro di generazioni di donne e di uomini, sono riuscite ad addomesticare queste terre dure, difficili eppure bellissime. Un volume di itinerari insoliti, alla portata di tutti; per ciascuno, una scheda tecnica con l'accesso a ogni sito e un apparato iconografico inedito. Quando la montagna è uno specchio sul passato. Il nostro passato.
13,00

I più spettacolari sentieri panoramici della Lombardia. Tra boschi e laghi, vette e pianori

di Cesare Re, Davide Necchi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 159

La Lombardia è considerata una regione «europea» per modernità e sviluppo, e Milano è ormai una meta forte del turismo internazionale. Eppure, per quello che riguarda il turismo outdoor e in particolare quello delle sue montagne, il territorio della regione è ancora molto sottovalutato. Ci sono zone, come Bormio e il Parco Nazionale dello Stelvio, che rappresentano un'eccezione, ma non bastano a raccontare le peculiarità dei rilievi di Lombardia, delle cime che sovrastano i grandi laghi di Como e Garda, delle particolarità delle montagne dei milanesi, Grigne e Resegone, che strizzano l'occhio alle Dolomiti, dei giganti di roccia e ghiaccio del gruppo del Bernina, della storia austera dell'Adamello e dell'imponenza del granito della Presanella, in territorio trentino, ma a pieno titolo meta escursionistica lombarda. E poi ci sono altre valli e altre cime, spesso frequentate per periodi più brevi o nei week end, ma con caratteristiche naturali ed estetiche che nulla hanno da invidiare ad altre zone più note: basti pensare al granito della Valmasino, ai «3000» della valle Spluga e alle Prealpi Orobie, valli ricchissime di rifugi, come in pochissime altre zone delle Alpi. 25 spettacolari escursioni sui più bei sentieri panoramici della Lombardia. Con un apparato iconografico, schede tecniche, cartine e approfondimenti.
13,00

Viaggi da sogno nel grande Nord

di Carlo Stoppato Marco

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 159

Distese di ghiacci, vulcani, fiordi, foreste, laghi, cascate. Spazi immensi e liberi, in cui la trasparenza dell'aria conferisce ai colori e allo sguardo una purezza originaria. Ecco le meraviglie del Grande Nord, riunite in un originale manuale di esplorazione. L'irripetibile connubio tra ghiaccio e lava del paesaggio islandese, dove al viaggiatore sembra di poter vivere le sensazioni provate dai primi uomini al cospetto di una Terra giovane, instabile; le appartate coste della Danimarca, tra candide scogliere e immense dune spazzate dai venti del Nord; la ricchezza inattesa del lungo inverno svedese e finlandese, che dietro l'apparente ripetitività del paesaggio cela tesori di fauna, geologia e storia; i molti, affascinanti volti della Norvegia, tra Lapponia e isole Lofoten, montagne d'aspetto alpino tuffate nel mare del Nord; l'intima bellezza delle isole Fxr Øer, ancora ai margini del turismo di massa, e proprio per questo da scoprire ora; e poi gli estremi confini ghiacciati d'Europa: Svalbard, Groenlandia, lago Baikal, dove la parola «esplorazione» mantiene ancora intatto tutto il suo senso. Undici fantastici itinerari d'autore per lasciarsi ispirare e organizzare la propria avventura alla scoperta del Grande Nord. Per sognare un viaggio indimenticabile, per decidersi a farlo.
14,00

La pelle del lupo. Un'indagine del vicequestore Castelli

di Fabio Girelli

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 332

Il vicequestore Andrea Castelli è turbato. Affascinato, anche. Chi ha appeso quella pelle di camoscio in pieno centro a Torino, e perché? E che c'entra questa macabra messinscena, subito amplificata dai media, con la serie di cadaveri mutilati abbandonati nei boschi della collina torinese? Qual è il nesso tra l'affascinante fotografa Maria Celeste e una vecchia, maledetta storia finita malissimo, tanti anni prima, con la morte di una ragazza bellissima e misteriosa sulle montagne piemontesi? Castelli fiuta l'aria e indaga con la vaghezza e l'apparente assenza di metodo che fanno impazzire le donne e gli uomini della sua squadra. Tra Vipere, Vermi, Lupi e Camosci, come attraverso un bestiario medievale, Castelli verrà trascinato in una vicenda che da una cascina abbandonata sulle Alpi lo porterà fino al Vaticano, a frugare tra i misteri della più importante banca pontificia. La verità, in una storia in cui gli uomini si chiamano come gli animali e gli animali hanno sembianze umane, andrà cercata in un'antica leggenda alpina.
12,00

35 borghi imperdibili Dolomiti

di Manuela Stefani, Claudia Reali

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 160

Nel 2009 l'UNESCO ha dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Umanità, per la loro «bellezza monumentale unica», nove zone delle Dolomiti, giganti di pietra che si ergono nelle province di Trento, Bolzano, Belluno, Pordenone e Udine. Da ovest a est, pinnacoli, guglie, strette gole, declivi, pascoli, fitti boschi si susseguono senza soluzione di continuità. Uno spettacolo straordinario che diventa ancora più unico alle prime luci del giorno e al tramonto: è il fenomeno dell'«enrosadira», quando la dolomia si accende di rosa, rosso, oro e arancio. Oggi a migliaia accorrono da tutto il mondo per vivere i meravigliosi «Monti Pallidi». Ma fino all'inizio del secolo scorso, le Dolomiti erano ancora una terra poco frequentata, punteggiata di piccoli paesi dove gli esseri umani lottavano quotidianamente per resistere alle condizioni estreme della montagna. Ogni borgo vanta una ricchezza culturale unica: la sua storia, la lingua, le tradizioni, i prodotti tipici, i tesori artistici, le architetture rurali. Questa guida vi accompagna alla scoperta di 35 perle dolomitiche, in Trentino-Alto Adige, Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Un viaggio al cospetto di «una delle cose più belle, potenti e straordinarie di cui questo Pianeta disponga», come descrisse le Dolomiti Dino Buzzati nel 1956.
13,00

Luna la prima colonia. Il passato dei pionieri e il futuro degli esploratori

di Gabriele Beccaria, Antonio Lo Campo

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 159

Il 20 luglio 1969, per la prima volta, due uomini lasciarono le proprie impronte sulla Luna. Oggi, a distanza di cinquant'anni da quell'evento epocale che ha mutato per sempre la percezione stessa della nostra presenza nell'universo, l'obiettivo è realizzare basi scientifiche e colonie lunari. Non è più fantascienza, ma una realtà prossima a trovare realizzazione. Anzi, la prospettiva, sempre più concreta, è andare ben oltre: su Marte e magari sulle lune di Saturno. In questo libro, Gabriele Beccarla e Antonio Lo Campo ricostruiscono anzitutto l'epopea della conquista lunare, ripercorrendo la straordinaria sequenza delle missioni Apollo, anche grazie ai racconti di alcuni degli astronauti che ne furono protagonisti, raccolti in interviste realizzate nel corso degli anni, e a un ricco e originale apparato iconografico. Esaminano le ragioni per cui l'URSS, in quegli anni di Guerra Fredda, perse la corsa allo spazio. Smontano le tesi complottiste che continuano a mettere in dubbio la realizzazione dell'impresa. Ma anche e soprattutto fanno il punto sull'attuale situazione dell'esplorazione spaziale: le novità tecnologiche, le poste in gioco - economiche, geopolitiche - le sfide vicine e lontane che ci attendono nel prossimo futuro. Un libro anticipatore e tuttavia di stringente attualità: perché l'euforia per la corsa spaziale sta rinascendo, ed è destinata a crescere. Con un'introduzione di Walter Cunningham, astronauta dell'Apollo 7.
14,00

D-Day. Una storia diversa

di Claudio Razeto

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 159

6 giugno 1944, ore 6,30: una flotta di oltre 4000 navi emerge dalle brume della Manica di fronte alla Normandia. Trasporta 150,000 soldati britannici, americani, canadesi, polacchi e francesi pronti a sbarcare sulle coste della Fortezza Europa. Quei soldati, che s'immoleranno su spiagge ormai mitiche - Utah, Omaha, Sword, Gold, Juno - trovano di fronte a sé un temibile sistema di fortificazioni tedesche, ma hanno dalla loro l'effetto sorpresa, una grande ricchezza di mezzi e mesi di preparazione meticolosa realizzata nel più totale segreto. Sono stati preceduti dalle truppe aviotrasportate, atterrate nell'interno per occupare i nodi nevralgici della comunicazione nemica, e sono appoggiati dalla più potente forza aerea mai schierata in un'operazione di guerra. Claudio Razeto, ricorrendo a una tessitura narrativa che fa ampio ricorso alle voci dei protagonisti, ci conduce al centro di uno dei momenti cardine della storia del Novecento. Ne ricostruisce il contesto bellico e geopolitico, analizza le scelte strategiche, traccia i profili dei protagonisti dell'uno e dell'altro campo, e soprattutto va alla ricerca degli aspetti meno noti del D-day: il ruolo dei commandos e le operazioni di controspionaggio, la battaglia tecnologica e l'azione della Resistenza francese, fino al ruolo (pochissimo studiato e ancor meno conosciuto) delle truppe italiane presenti sul fronte dello sbarco. Con una sequenza di immagini di grande impatto. Per mettere il lettore al centro della storia.
13,00

Storia di Torino a fumetti dalle origini ai nostri giorni

di Marco D'Aponte, Rossana Repetto

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 143

La storia di Torino così non l'avete mai letta. Dai miti fondatori delle origini ai nostri giorni. Decine di personaggi, i grandi eventi, i luoghi. Una sceneggiatura originale, un fumetto d'autore. Più di 2000 anni di storia, un solo protagonista: la città.
13,00

35 borghi imperdibili a due passi da Milano

di Andrea Accorsi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

pagine: 159

I dintorni di Milano sono spesso, a torto, trascurati sotto il profilo turistico, bollati indistintamente come mere appendici della metropoli o anonimi dormitori che vivono in arida simbiosi con essa. Tuttavia, attorno al capoluogo lombardo, talvolta a brevissima distanza da esso, sopravvivono località antiche e suggestive, con un ricco patrimonio di storia e di arte, immerse nel verde e mete perfette per la classica «gita fuori porta». Ai margini della cintura delle tangenziali si ergono, solitarie e statuarie, abbazie medievali divenute il fulcro di piccoli villaggi; pochi chilometri più in là, le ville «di delizia» del patriziato milanese hanno spesso dato origine a nuovi paesi, mentre sul piano della campagna è disseminata una moltitudine di cascine, cappellette e mulini. Nello stesso territorio è possibile imbattersi in incantevoli borghi affacciati sull'acqua o arroccati su inattesi cocuzzoli, mentre altri sono sorti a difesa dei rari valichi posti sui grandi fiumi che cingevano il ducato o serenamente distesi lungo i navigli, nelle cui acque l'uomo fa a gara con la natura a riflettervi forme e colori della propria opera. Il Milanese si rivela così un territorio ricco di tesori e di scorci sorprendenti, che questa guida aiuta a scoprire e a vivere nelle sue molteplici sfaccettature.
13,00

Cammina davanti all'ombra. La vera storia di Gianni Lovera

di Gian Maria Aliberti Gerbotto, Gianni Lovera

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni del Capricorno

anno edizione: 2019

Ci sono storie che restano per anni chiuse nei cassetti della memoria, inaccessibili, nascoste. Sono storie che vengono sigillate nell'inconscio per difenderci dal dolore. La storia di Gianni Lovera è una di queste; dolorosa al limite della sopportazione, è rimasta sepolta per anni sotto sconfitte, amarezze e delusioni. Finché il suo vecchio amico Gian Maria Aliberti Gerbotto ha intuito l'importanza di questa vicenda e l'ha portata alla luce. Cammina davanti all'ombra: Gianni è solo un ragazzo quando se ne va di casa per la prima volta, lasciando la famiglia e la sicurezza di una vita agiata, insofferente alla severità di sua madre e alle troppe assenze di suo padre. Sono i suoi genitori adottivi, e lui lo sa, è stato informato fin da subito, con amore e tenerezza. L'adolescenza, però, è l'età della ribellione e Gianni non riesce vedere l'amore nei gesti severi e autoritari dei suoi genitori, soltanto il controllo. Per questo fugge, si rifugia in un modo di barboni, di sbandati, per cercare libertà e indipendenza. Quello che non sa è che questa fuga sarà soltanto uno degli innumerevoli inizi, una delle infinite prove e delusioni che la vita gli riserverà. Il suo percorso per conquistare la serenità sarà disseminato di ostacoli, sempre più duri e insidiosi, che lo porteranno a un passo dall'arrendersi. Saranno una trasmissione televisiva e l'incontro con un personaggio tanto conosciuto quanto sensibile a condurlo verso la verità del passato, perché possa finalmente costruirsi un futuro. Una storia vera. Un'autobiografia a quattro mani, che si legge come un romanzo.
14,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.