Il tuo browser non supporta JavaScript!

Edizioni dell'Asino

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2019) (Gli). Vol. 63-64: Affliggere i confortati

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2019

pagine: 190

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
19,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2019) (Gli). Vol. 62

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2019

pagine: 104

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
10,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2019) (Gli). Vol. 60: Aria, aria / a questa prigione infetta (Febbraio)

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2019

pagine: 112

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
10,00
10,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2018-2019) (Gli). Vol. 58-59: Dicembre-gennaio

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2018

pagine: 152

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
20,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2018) (Gli). Vol. 57

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2018

pagine: 95

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
10,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2018) (Gli). Vol. 56: Ottobre

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2018

pagine: 88

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
10,00

Afrotopia

di Felwine Sarr

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2018

pagine: 131

Elaborare un pensiero sul continente africano è un compito arduo perché troppo tenaci sono i luoghi comuni, i clichés e le pseudo-certezze che, come un alone di bruma, offuscano la realtà. Dopo il 1960, all'alba delle indipendenze africane, la vulgata afro-pessimista ha qualificato l'Africa come un continente partito male e alla deriva; un mostro agonizzante i cui ultimi soprassalti annunciavano l'imminente fine. Più di recente sembra nascere invece una retorica dell'euforia e dell'ottimismo: il futuro sarà africano. Gli economisti credono che l'Africa sarà la prossima destinazione del capitale internazionale, perché la remunerazione sarà migliore che altrove. I discorsi attuali sull'Africa sono dominati da questo doppio movimento: la fede in un futuro radioso e la costernazione davanti a un presente che sembra caotico. In questo momento di crisi di senso della civiltà tecnicista, Felwine Sarr offre una prospettiva diversa della vita sociale, venuta da altri universi mitologici, prestandoli all'utopia di una vita comune, di equilibrio, di armonia e di senso.
15,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2018) (Gli). Vol. 54-55

di AA.VV.

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2018

pagine: 104

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
14,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2018) (Gli). Vol. 53

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2018

pagine: 80

È di Umberto Saba, dalle "lettere ai famigliari", la breve affermazione in testa alla nostra copertina, da leggere insistendo oggi, forse, più su "atroce" che su "amo". Sui nostri nuovi governanti e le loro bravate intervengono Gianfranco Bettin, Oreste Pivetta, Rinaldo Gianola (sulla politica verso gli immigrati) e Alessandro Coppola, variamente ma ugualmente disgustati, anche dai loro elettori, mentre un grande scrittore e amico, Salvatore Mannuzzu, parla di un luogo specifico del "bel paese", Sassari. Allargando lo sguardo, Lucia Capuzzi ci porta nel vivo del Nicaragua, Lea Nocera in Turchia in compagnia di molti scrittori, Michele Aiello sulla Balkan Route. Bruno Montesano ci racconta un film di Fatih Akin sulla Germania curdo-tedesca, dentro le contraddizioni europee. Per le "Storie", ecco il ritratto di un personaggio sopra le righe e molto di oggi, "il Vichingo", tracciato da Marco Pettenello a colloquio con Gianni Di Gregorio. Francesca Nicola ci porta altrove, parlando delle forme di razzismo vecchie e nuove nel sistema scolastico statunitense, mentre Robin Morgan avanza una proposta estrema e provocatoria, "dare il voto ai ragazzini"! Su quello che un tempo si chiamava "fronte della cultura", in genere assai molliccio, segnaliamo un "meglio" da difendere e diffondere: le poesie di una grande scrittrice che ha vissuto le fatiche dell'esilio e dell'immigrazione, Agota Kristof; il film di Matteo Garrone Dogman recensito da Emiliano Morreale e di cui l'autore ha parlato con Goffredo Fofi e Nicola Villa, come anche ha fatto Alice Rohrwacher, il cui Lazzaro felice ci è raccontato da Piergiorgio Giacchè; il film dei fratelli Damiano e Fabio D'Innocenzo di cui si è già parlato, e su cui i due registi tornano per rispondere alla censura che lo ha vietato ai minori di 14 anni. Paolo Mereghetti segnala infine i migliori film non italiani visti a Cannes, Rodolfo Sacchettini parla di Pulcinella con un geniale burattinaio, Brunello Leone, e a partire dallo spettacolo di un altro geniale artista, Virgilio Sieni, Gianluca D'Errico dell'ultimo "Arrevuoto" dei ragazzi di Scampia. Infine Paola Splendore critica adeguatamente un "libro superfluo" sulla storia tormentata di due grandi poeti, Sylvia Plath e Ted Hughes . Per "I doveri dell'ospitalità", infine, un bellissimo testo di Simone Weil su cosa potrebbero fare le infermiere in tempo di guerra, di cui Giancarlo Gaeta coglie le risonanze attuali dedicandone la lettura al ricordo dell'infermiera palestinese uccisa a Gaza poche settimane fa, e le luminose considerazioni di Aldo Capitini, segnalateci da Gabriele Vitello, su cosa dovrebbe e potrebbe essere l'università, un testo di cui ci serviamo anche per dire quanto sia diversa l'università, quella vera.
10,00

A che punto è la città? Bologna dalle politiche di «buongoverno» al governo del marketing

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2018

pagine: 154

Bologna è da sempre associata al "buongoverno", una parola che evoca concrete esperienze di governo locale ma anche rappresentazioni mitizzate. Oggi quella parola ha perso qualsiasi significato ed è stata sostituita da formule puramente retoriche: parole ricorrenti nel discorso pubblico, come partecipazione e rigenerazione urbana, oppure l'evocazione di modelli di sviluppo apparentemente promettenti sul piano economico ed occupazionale (la città del cibo, la città del turismo), hanno un significato opposto rispetto a quello evocato e nascondono la subalternità e l'impotenza dei poteri pubblici. Queste retoriche e le pratiche che le accompagnano rendono difficile l'interpretazione della rapida trasformazione della città. Ricostruire un pensiero critico e un'intelligenza collettiva è quindi un compito urgente.
12,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2018) (Gli). Vol. 51

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2018

pagine: 75

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.