Il tuo browser non supporta JavaScript!

Edizioni dell'Asino

12,00

Gli asini. Rivista di educazione e intervento sociale

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2015

pagine: 152

"Quanta parte del nostro sistema educativo è basata sulla realtà, sulla libera espressione di sé? In famiglia il bambino viene continuamente ammaestrato. In ogni famiglia c'è sempre almeno un adulto infantile che vuole insegnare a Tommy come funziona il suo nuovo motore. C'è sempre qualcuno che mette il bambino a sedere su una sedia quando questi vuole andare a vedere qualcosa sul muro. Ogni volta che spieghiamo a Tommy come funziona il suo motore gli togliamo una delle gioie della vita: il piacere della scoperta, il piacere di superare un ostacolo. Peggio! Facciamo sentire il bambino che egli è inferiore e che deve dipendere dal nostro aiuto. I genitori si rendono conto con molta lentezza della poca importanza di ciò che si impara a scuola. I bambini, come gli adulti, imparano quel che vogliono imparare. Tutti i riconoscimenti, i bei voti, gli esami, soffocano il libero manifestarsi della personalità. Solo i pedanti sostengono che l'educazione la si fa sui libri. I libri, a scuola, sono la cosa meno importante. Un bambino deve solo saper leggere, scrivere e far di conto; il resto deve essere tutto teatro, giocattoli, creta, pittura, sport, libertà. La maggior parte del lavoro che gli adolescenti fanno a scuola è un puro spreco di tempo, di energie, di pazienza." (Alexander S. Neill, Summerhill)
12,00

Agenti segreti. I maestri della spy story inglese

di Paolo Bertinetti

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2015

pagine: 201

I poteri combattono a colpi di maschere e di pugnali, le guerre si combattono anche con le spie. Grandi romanzieri inglesi, da Conrad a Greene, da Ambler a le Carré, dice Bertinetti, le hanno raccontate meglio di tutti. Prefazione di Goffredo Fofi.
12,00

Colonia Cecilia. Una comune di giovani anarchici italiani nel Brasile di fine Ottocento

di Afonso Schmidt

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2015

pagine: 162

Alla fine dell'Ottocento un gruppo di anarchici italiani fondò una comune nello Stato del Parane, una vicenda con cui hanno dovuto confrontarsi generazioni di utopisti, fino al '68 e oltre. In questo romanzo - da troppo tempo dimenticato e oggi accompagnato da una partecipe prefazione di Alice Rohrwacher - lo scrittore e giornalista brasiliano Afonso Schmidt ha restituito lo spirito di un'esperienza esemplare.
12,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (Gli). Vol. 26

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2015

pagine: 130

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
8,50

Lavorare nel sociale. Una professione da ripensare

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2015

pagine: 185

Un manuale insolito e polemico, ricco di informazioni e consigli pratici per intervenire nei modi migliori negli ambiti del lavoro sociale. Attraverso le testimonianze di molte pratiche efficaci e l'analisi dei molti profili lavorativi, gli autori (educatori, operatori sociali, attivisti dei diritti umani, professionisti di buona volontà) esaminano e raccontano in modo critico e partecipe le modalità del lavoro sociale e delle sue professioni, mettendo in guardia da errori, trappole e ambiguità, oggi che il terzo settore è stato "recuperato" e il welfare smantellato.
12,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (Gli). Vol. 25

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2015

pagine: 142

"Che la storia sia fatta, come voleva il Macbeth di Shakespeare, di urlo e furore, o come voleva il Kurtz di Conrad, di orrore, ne siamo convinti da tempo - ed è difficile che qualcuno possa seriamente convincerci dell'umana possibilità di cambiarla. Shakespeare vide tra Cinque e Seicento le violenze di due secoli e ragionò su quelli precedenti, Conrad visse in pieno Ottocento ma spingendosi fino agli anni venti del Novecento e arrivando così ad assistere, dopo aver visto gli orrori del colonialismo, anche a quelli della prima guerra mondiale. Molti di noi hanno vissuto il Novecento - due guerre mondiali, e Auschwitz Dresda Hiroshima, e il Vietnam e la rivoluzione culturale cinese, e Pol Pot e il Biafra e tutti i loro amarissimi eccetera e la dilagante stupidità e lo stupido ottimismo della propaganda politica diffusa da chi era al potere economico e militare, che è cresciuto nei lunghi periodi di benessere e di relativa pace sociale degli ultimi vent'anni del Novecento e dei primi dieci del duemila. È impressionante vedere, a ritroso, come questi anni abbiano potuto addormentare così tante coscienze di fronte a una presenza così massiccia del male, anche allora e non proprio lontano da noi, tra di noi."
8,50

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (Gli). Vol. 24

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2014

pagine: 110

"Solidarietà è una parola che non sempre piace; direi che alcune volte l'abbiamo trasformata in una cattiva parola, non si può dire; ma una parola è molto più di alcuni atti di generosità sporadici. È pensare e agire in termini di comunità, di priorità della vita di tutti sull'appropriazione dei beni da parte di alcuni. È anche lottare contro le cause strutturali della povertà, la disuguaglianza, la mancanza di lavoro, la terra e la casa, la negazione dei diritti sociali e lavorativi. È far fronte agli effetti distruttori dell'impero del denaro: i dislocamenti forzati, le emigrazioni dolorose, la tratta di persone, la droga, la guerra, la violenza e tutte quelle realtà che molti di voi subiscono e che tutti siamo chiamati a trasformare. La solidarietà, intesa nel suo senso più profondo, è un modo di fare storia ed è questo che fanno i movimenti popolari. (...) Non si può affrontare lo scandalo della povertà promuovendo strategie di contenimento che unicamente tranquillizzano e trasformano i poveri in esseri addomesticati e inoffensivi. Che triste vedere che, dietro a presunte opere altruistiche, si riduce l'altro alla passività, lo si nega o, peggio ancora, si nascondono affari e ambizioni personali."
8,50

Fare scuola, fare città. Il lavoro sociale al tempo della crisi

di Giovanni Zoppoli

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2014

pagine: 140

La pedagogia contemporanea, in particolare italiana, non ha al suo attivo molte cose di cui gloriarsi. Eppure sulla più clamorosa ingiustizia sociale e nello sfacelo della politica a suo servizio. Eppure, lontano dall'accademia e dalle istituzioni che dovrebbero tenerla in vita, la stessa pedagogia continua a sollecitare l'interesse di molti, più o meno preparati, che la praticano con passione e dedizione, e con un'intelligenza e un controllo teorico dettati dalla radicalità e ricchezza delle esperienze, dal confronto diretto con le realtà più brucianti, e in definitiva dal rispetto per la realtà e per le sue prime vittime, una realtà tesa a negarli o a piegarli..
12,00

Speranze umane e speranza cristiana. Scritti religiosi e politici (1967-1983)

di Tullio Vinay

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2014

pagine: 171

Abbiamo conosciuto molti esempi di sacerdoti (di più religioni) che hanno dedicato la loro vita a diffondere l'esempio di un modo di stare al mondo con e per gli altri, in particolare con e per i più maltrattati dalla storia, dalla società, dalla natura. Più raro è il caso di sacerdoti che abbiano accettato di assumere responsabilità direttamente politiche, entrando nei parlamenti liberamente eletti come indipendenti, di nome e di fatto, nell'adesione a principi condivisi di giustizia e di democrazia. Dal 1976 al 1983 il pastore valdese Tullio Vinay è stato senatore della Repubblica, eletto come indipendente nelle liste del Partito comunista italiano. Questo volume raccoglie i più luminosi e radicali interventi politici, insieme ad altri di rigorosa e limpida tensione civile e morale. In mezzo a queste pagine, figurano quelle di un viaggio nel Vietnam in guerra che fanno pensare anche alle guerre di oggi, e alle tante testimonianze, spesso tragiche, dei credenti aperti al dialogo che si sono posti e si pongono dalla parte di tutte le vittime, e operano per la pace e non per la vittoria degli uni degli altri.
15,00

Fare pace. Jugoslavia, Iraq, Medio Oriente: culture politiche e pratiche del pacifismo dopo il 1989

di Giulio Marcon

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2014

pagine: 129

"Fare pace. Jugoslavia, Iraq, Medio Oriente: culture politiche e pratiche del pacifismo dopo il 1989" raccoglie un saggio sulla storia del pacifismo italiano dal 1945 a oggi, alcuni drammatici reportage, interventi e racconti delle esperienze del movimento pacifista italiano ed europeo dai principali luoghi delle guerre dalla ex Jugoslavia (l'assedio a Sarajevo del 1992) al Medio Oriente, dall'Iraq all'ex Unione Sovietica. Un viaggio "dal di dentro" nella cultura e nelle pratiche del pacifismo italiano tra interventi di solidarietà, aiuto umanitario, nonviolenza e disobbedienza civile nei maggiori conflitti degli ultimi venti anni.
12,00

Asini. Rivista di educazione e intervento sociale (2014) (Gli). Vol. 22-23: Riforme senza progetto. Dossier: come si diventa preti

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2014

pagine: 126

La rivista nasce dall'"area pedagogica" dei collaboratori della rivista "Lo straniero" e delle Edizioni dell'Asino. È animata e dà voce a un gruppo di operatori culturali e sociali, impegnati in diversi ambiti dell'educazione, della formazione e dell'intervento sociale, dentro e fuori la scuola, con stranieri, adulti, bambini e ragazzi, accomunati da un'idea "forte" di educazione, intesa come fondamentale dimensione di raccordo tra cultura e morale, tra individuo e comunità.
8,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.