Editore Edizioni dell'Orso - Ultime novità

Edizioni dell'Orso

Dee di maggio. Introduzione e commento a Ovidio, Fasti 5, 1-378

di Luca Basso

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2022

pagine: 400

'Il quinto libro dei Fasti è dedicato alla trattazione delle ricorrenze di maggio. Come nel resto del poema, Ovidio affronta la materia erudita con un taglio originale, impiegando la sua abilità di narratore per dare vita alla religione romana, creando personaggi memorabili, intervenendo sulla tradizione letteraria ed entrando in dialogo con il potere contemporaneo e con le sue necessità di autorappresentazione. La prima metà del libro, cui è dedicato il presente lavoro, è dominata da importanti figure femminili (le Muse, Maiestas, Maia, la nutrice di Giove, le Iadi, Flora), le cui vicende consentono al poeta di offrire, attraverso la struttura fluida del calendario, la sua personale visione della civiltà augustea. Questo volume comprende un ampio saggio introduttivo, che sviluppa un'interpretazione complessiva dei primi grandi quadri (...)'.
40,00

Settecento ingenuo e sentimentale

di Clara Leri

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 136

'Il Settecento ingenuo e sentimentale proposto da questo volume non è definibile come neoclassico e preromantico, secondo una periodizzazione ormai tramontata, nella sua anacronistica controfattualità, ma alla stregua di un prisma, con le sue rifrazioni multiformi, inspiegabili con il ricorso al modello di una lumière univoca, bensì plurima e complessa, tra le ombre che si aprono nei suoi anfratti, non ancora o solo in parte esplorati. Da Alfieri a Saverio Mattei, da Pietro Chiari a Baretti fino ad Aurelio de' Giorgi Bertola, nell'affacciarsi di generi letterari diversi si insinua il primordio, più addietro dell'antico classico che convive con la Bibbia e Ossian, ammirati dai primitivisti europei e italiani. Metastasio è l'interlocutore paradigmatico con cui dialogano, in maniera accesa o senza riserve, gli scrittori italiani settecenteschi che si presentano di capitolo in capitolo.
20,00

Giovani e abuso sessuale nella letteratura italiana (1902-2018)

di Luciano Parisi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 368

30,00

La coesione nell'italiano antico e i volgarizzamenti dal latino

di Davide Mastrantonio

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 280

'A che punto sono le nostre conoscenze sulla testualità antica? Che ruolo svolge il latino nel consolidamento della coesione dei generi medievali, letterari e non? Quali strumenti teorici facilitano l'analisi dei testi? Sono queste alcune delle domande a cui il volume cerca di rispondere. A una prima sezione che espone i metodi del lavoro, seguono sei capitoli dedicati alla coesione in quattro piani dell'organizzazione testuale: piano referenziale, piano logico-argomentativo, piano metatestuale e piano interazionale. Ne emerge un quadro articolato, che non si limita ad ampliare le nostre conoscenze sulla testualità diacronica ma offre anche nuove prospettive metodologiche.'
30,00

Grado, la lingua del mare, l'atlante linguistico mediterraneo

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 344

Il volume raccoglie i contributi presentati al Congresso dell'Atlante Linguistico Mediterraneo (ALM) svoltosi a Grado, noto centro marinaro e turistico dell'Alto Adriatico, dal 30 settembre al 2 ottobre 2019. L'ALM è un'impresa geolinguistica di ampio respiro e di grande interesse scientifico con numerosi Punti di rilevamento - compreso Grado - , dalla Penisola Iberica al Mar Nero; le inchieste, già acquisite, sono conservate presso la Fondazione Cini di Venezia. All'idea di una ripresa dell'ALM, dopo ben quattro decenni, risponde anche questo primo Congresso. I testi qui riuniti indagano diversi aspetti della tematica inerente il Mediterraneo e la lingua del mare dal punto di vista storico, culturale, linguistico e geolinguistico, in alcuni casi trattando più specificamente materiali e Punti d'inchiesta dell'ALM.
40,00

Testi e immagini nella letteratura medievale (XII-XV secolo). Ediz. italiana e francese

di Margherita Lecco

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 192

'L'immaginario medievale (che, a differenza di quello dell'età classica, si basa sul Libro delle Sacre Scritture, con la sua proliferazione, anche in senso materiale, di copie ad uso di una assai più larga parte di fruitori) è stato declinato essenzialmente in due modi: sotto il rispetto iconografico in senso proprio, in affreschi e miniature, e sotto quello 'figurale' letterario, espresso attraverso motivi e formulazioni narrative topiche. Nella raccolta di brevi saggi che qui si presenta sono dati alcuni esempi di questo tipo di duplice applicazione: la funzione 'segnica' dell'abito nel romanzo di Erec et Enide, la rappresentatività degli 'alberi universali' come sostegni del mondo terrestre, (...)'.
18,00

Educare alla salvezza. I poemetti in inglese antico del MS CCCC 201

di Claudio Cataldi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 160

'Educare alla salvezza è una nuova edizione, con introduzione, traduzione e commento, dei cinque poemetti tràditi dal manoscritto Cambridge, Corpus Christi College, 201: il Giorno del Giudizio II, Esortazione alla vita cristiana, Invito alla preghiera, Padre nostro II e Gloria I. Frutto tardo della poesia in inglese antico, questi testi costituiscono una sequenza poetica incentrata sul peccato, dannazione e pentimento. Il volume, articolato in due parti, analizza il metro, la lingua e lo stile dei poemetti, evidenziandone i rapporti con gli altri testi del manoscritto Cambridge, Corpus Christi College, 201 e mostrando come il Giorno del Giudizio II, Esortazione alla vita cristiana, Invito alla preghiera, Padre nostro II, Gloria I condividano temi e motivi con la restante produzione poetica in inglese antico.'
17,00

Il canzoniere smembrato. Le poesie del disamore di Cesare Pavese

di CRISTOFARI GIOELE

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 144

"Lungo un solco autorevolmente tracciato da Isella («le edizioni del puro testo critico [...] hanno fatto ormai il loro tempo»), Il canzoniere smembrato rappresenta, oltre che la prima edizione critica di un testo pavesiano edita in tipografia, il tentativo di portare avanti uno studio sintetico in cui lo scrupolo filologico costituisca il momento fondante di un più ampio, e inestricabile, interesse critico. Oggetto di tale interesse sono le Poesie del disamore: «scarto» (ma «organico») del capolavoro di Lavorare stanca, progressivamente organizzato in sistema dal 1934 al 1938, rimasto inedito per anni e finalmente smembrato in sede editoriale, il canzoniere consiste soprattutto in (...)'."
18,00

Cesare Pavese. Dialoghi con i classici. Atti del convegno (3-4 novembre 2020)

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 212

'Il 27 agosto 1950 Cesare Pavese moriva suicida in una camera dell'albergo Roma. Sul comodino, una copia dei Dialoghi con Leucò con il celebre congedo: «Perdono tutti e a tutti chiedo perdono. Va bene? Non fate troppi pettegolezzi. Cesare Pavese». Un'altra copia del libro, oggi conservata nei locali dell'Università di Torino, reca la dedica, datata «nov. '47», a Bianca Garufi, interlocutrice privilegiata dei dialoghi: «a Bianca - Circe - Leucò. Pavese». Muovendo idealmente da questi due volumi, in occasione dei settant'anni dalla morte dello scrittore il Centro interuniversitario per gli Studi di Letteratura Italiana in Piemonte «Guido Gozzano - Cesare Pavese» ha promosso il convegno di studi intitolato Cesare Pavese. Dialoghi con i classici (3-4 novembre 2020).'
35,00

Scrivere agli altri, scrivere di sé, scrivere per sé. Niccolò Tommaseo e i generi epistolografia, autobiografia, diario

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 248

'Niccolò Tommaseo fu un originale interprete dell'epistolografia, dell'autobiografia, delle memorie, del diario, generi differenti per statuto e struttura narrativa, ma dai confini tra loro spesso fluidi. Formidabile e prolifico epistolografo, dalla penna frequentemente scoppiettante e briosa, ebbe rapporti con numerosissimi protagonisti della vita culturale e civile del suo tempo. Del pari, si dimostrò uno straordinario scrittore in prima persona singolare pure nelle varie declinazioni della prosa autobiografico-memorialistica e diaristica. E la sua scrittura riguardante l'io e il sé già presenta molti tratti della moderna incerta configurazione d'identità tanto dell'io che scrive quanto del sé che è scritto. Insomma, l'io e il sé sono protagonisti assoluti nella produzione di Tommaseo. Lo sono nelle lettere, ov'egli si concede a sfoghi, confessioni, giudizi umorali, in chiave egocentrica e centripeta. Lo sono negli scritti memorialistici, autobiografici, diaristici, volti a edificare consapevolmente una propria immagine per i posteri: di costruire un (...)'.
25,00

Alla ricerca del tempo perduto nei labirinti della memoria

di Mario Franchini

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2020

pagine: 108

18,00

Poros e porthmos. Lo stretto al tempo di Anassilao

di Edoardo Bianchi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2020

pagine: 236

"Il volume analizza la storia delle comunità greche dell'area dello Stretto in età tardo-arcaica, con particolare riguardo per gli anni della tirannide di Anassilao (494/3-476/5). A tal fine, viene dapprima presentata una panoramica della vita sociale ed economica dei centri di Zancle, Mile, Metauro, Reggio e Lipari, tra la fine del VI e l'inizio del V secolo; quindi si ricostruiscono gli scambi che tali centri intrattennero con le comunità tirreniche, soprattutto all'indomani della battaglia del Mare Sardonio e della fondazione di Elea da parte dei Focei. Il cuore della trattazione verte, comunque, sulla conquista e l'esercizio del potere da parte di Anassilao, il quale, nel giro di pochi anni, allargò la sua signoria da Reggio a Zancle, rifondandola come Messene, ed entrò inevitabilmente in competizione con i Dinomenidi, signori di Gela e Siracusa. L'ultima parte del volume si occupa del declino della tirannide anassilaica, successivo alla battaglia di Himera del 480, e indaga la complessa ridefinizione identitaria a cui le comunità di Reggio e Messene andarono incontro dopo l'entrata in vigore del koinon dogma del 461/0."
20,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.