Editore Edizioni dell'Orso - Ultime novità

Edizioni dell'Orso

Giovani e abuso sessuale nella letteratura italiana (1902-2018)

di Luciano Parisi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 368

30,00

Arabismi travestiti. Ediz. italiana e araba

di Mahmoud Salem Elsheikh

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2021

pagine: 104

«Precisamente cinquant'anni fa, il 20 gennaio del 1971, Giovan Battista Pellegrini firmava la Prefazione dei suoi memorabili Arabismi: non è certamente fuori luogo auspicare che, in una ricorrenza così importante per la storia della linguistica romanza, questa raccolta di etimologie rappresenti l'inizio di una nuova stagione di inchieste sulla Romània Arabica» (Dalla Premessa di Francesco Benozzo).
15,00

Carminum libri

di Francesco Filelfo

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2020

pagine: 462

80,00

Poesie d'amore e d'invettiva. Testo latino a fronte

di Gualtiero di Châtillon

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2020

pagine: 320

'Celebrato poeta dell'Alexandreis, grande epos in esametri latini sulle gesta di Alessandro Magno, Gualtiero di Châtillon fu per i suoi contemporanei anche l'illustre magister autore di popolari ritmi goliardici: i moduli - composizioni religiose, canzoni d'amore e lunghe satire morali - di cui per oltre un secolo riecheggiò la Francia intera. Una straordinaria produzione lirica, ricomposta solo nell'arco dell'ultimo secolo grazie a un lavoro di expertise che non può dirsi ancora concluso. Presentati per la prima volta nella traduzione italiana a fronte e con il supporto di un commento che ne illustra motivi, fonti e chiavi di lettura, i testi raccolti in questa antologia propongono una selezione rappresentativa per temi e per generi della poesia di Gualtiero. All'erotismo delle brevi canzoni amorose, così lontane nel loro carattere insieme aurorale ed erudito dalle astrazioni della coeva lirica cortese, si mescolano la violenza della denuncia morale, l'enfasi visionaria delle allegorie, dei quadri apocalittici e infernali, e un'irresistibile verve ironica: gli strumenti affilati della satira con i quali l'autore stigmatizza i vizi e le figure grottesche di un'epoca (...)'.
25,00

Raccontare il mondo. Storia e fortuna del devisement du monde di Marco Polo e Rustichello da Pisa

di Alvise Andreose

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2020

pagine: 284

Opera tra le più fortunate del Medioevo e della prima età moderna, il Devisement dou monde (o Milione) nasce dall'incontro tra un viaggiatore e uno scrittore, Marco Polo e Rustichello da Pisa, che nel 1298 si trovarono entrambi reclusi nelle prigioni di Genova. Il primo aveva viaggiato in Oriente per ventiquattro anni, soggiornando a lungo nella Cina mongola. Il secondo aveva composto un romanzo arturiano in francese molto tempo prima di conoscere Marco. Anche il Devisement fu scritto in francese ? o più precisamente in «franco-italiano» ?, ma venne presto tradotto in vari volgari italiani, in latino e nelle principali lingue di cultura europee. La sua storia testuale coincide per larga parte con la storia delle sue versioni, dei suoi rimaneggiamenti e delle sue riscritture. Gli studi raccolti nel presente volume indagano alcuni dei momenti salienti della genesi e della tradizione del (...).'
20,00

«Sulle ali di una risata belante...». La buona novella di Venedikt Erofeev. Ediz. italiana e slovena

di Alice Bravin

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2020

pagine: 196

"Nel 1962 Venedikt Erofeev scrive "La buona novella", un abbozzo in prosa ritmica che racconta il viaggio visionario di un misterioso io narrante. L'assenza dell'autografo originale, il caotico mosaico dei testimoni che ne tramandano alcuni frammenti e l'immaturità artistica di un esperimento giovanile non rifinito hanno portato la critica a trascurare questo testo; esso costituisce tuttavia una tappa rilevante nel laboratorio creativo del giovane Erofeev, in cui prendono forma lingua e stile caratteristici dello scrittore. In un percorso finora poco esplorato, nel volume Alice Bravin descrive l'atmosfera in cui nasce La buona novella, ne ricostruisce le vicende redazionali ed editoriali e propone una nuova redazione dell'opera, (...)".
18,00

Parola alle piante. Saggio di fitotoponomastica di una valle alpina

di Federica Cusan

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2020

pagine: 208

'Il volume Parola alle piante indaga lo spazio linguistico e naturale di una valle alpina, la Valle di Susa (Alpi Cozie), attraverso le informazioni desunte dai fitotoponimi dialettali, nomi di luogo derivati dai nomi della flora locale, raccolti nell'ambito delle inchieste sul campo promosse negli ultimi trent'anni dall'Atlante Toponomastico del Piemonte Montano. Come si mostra in queste pagine, lo studio dei fitotoponimi si presenta particolarmente ricco di rimandi alla realtà extralinguistica che è quella relativa sia all'antropizzazione degli spazi naturali sia alla diffusione delle specie vegetali sul territorio, entrambe soggette alla variazione sull'asse spazio-temporale (per ragioni storiche, climatiche, etc.) che il (fito)toponimo contribuisce a documentare. Dal punto di vista linguistico la fitotoponimia si propone come un complesso sistema di denominazione e di classificazione della realtà, funzionale per la comunità che lo adotta, derivato da un ininterrotto processo di lettura del paesaggio attuata dai parlanti, che mantiene la sua validità di riferimento attraverso i secoli. Nei nomi di luogo, lasciati in eredità dai valligiani di un tempo ai (nuovi) montanari (...)'.
18,00

Per donna ch'io sij. Orsola Maddalena Caccia e la comunità di Moncalvo nel Seicento

di Anna Maria Ronchi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2020

pagine: 232

"Un secolo di fatiche e drammi, il Seicento, un luogo periferico, Moncalvo, travolto dalle ragioni della grande storia, una donna che fu pittrice e suora, intorno alla quale crebbe un monastero che sopravvisse alle tragedie del tempo: le voci di questo libro. È il Seicento tormentato dalle guerre di successione del Monferrato, dalla grande peste del 1630, il secolo della lunga vita di Theodora Caccia, nata nel 1596 a Moncalvo. Suora con il nome di Orsola Maddalena, vi morì nel 1676, nella stessa casa in cui vide la luce, trasformata in convento per lei e per le sorelle. Fu pittrice fedele ai modelli paterni, ma non solo. Fu badessa alla guida del monastero in cui tutte le sue sorelle presero i voti. Suora e pittrice, figlia e sorella, donna nel Seicento. (...)".
17,00

Il mondo grande. Rotte interlinguistiche e presenze comunitarie del genovese d'oltremare. Dal Mediterraneo al Mar Nero, dall'Atlantico al Pacifico

di Fiorenzo Toso

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2020

pagine: 352

"Il mondo grande" del titolo è, in tabarchino, lo spazio geografico familiare a chi viaggia, nel quale ci si muove con dimestichezza, anche per la facilità delle relazioni linguistiche: esso ha per secoli coinciso, nella percezione dei Genovesi, con gran parte del Mediterraneo e con orizzonti ancor più remoti. Questo libro raccoglie una ventina di saggi che illustrano la presenza storica e attuale di varietà liguri romanze in un àmbito vasto, dalla Grecia alla Sardegna, dalla Tunisia alla Spagna, dal Caucaso alle coste americane del Pacifico, dal Mar Nero all'Atlantico, come frutto di complessi e variegati fenomeni di colonizzazione e di emigrazione verificatisi a partire dal medioevo. Tale diffusione, legata al ruolo internazionale di Genova come potenza marittima e commerciale, ma anche a diversi fenomeni storico-sociali che coinvolsero nel tempo lo spazio ligure metropolitano, ha lasciato tracce (...).
30,00

Le declamazioni per Cinegiro e per Callimaco

di Polemone Di Laodicea

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2019

pagine: 168

'Nell'anno 131, l'imperatore Adriano inaugurava in Atene il tempio colossale dedicato a Zeus Olimpio, un progetto iniziato addirittura dai Pisistratidi circa 660 anni prima. In quell'occasione, solenne e rappresentativa della politica filellenica imperiale, Adriano incaricò del discorso di consacrazione il sofista e suo amico personale Polemone di Laodicea, uno dei rappresentanti più in vista di quel fenomeno culturale che qualche decennio più tardi Filostrato avrebbe definito "Seconda Sofistica". Notissimo ai suoi tempi come uomo potente e arrogante nonché retore strapagato, considerato un modello per la sua prorompente actio, al punto da essere accostato, fino alla tarda età bizantina, ai massimi esponenti della cultura greca, Polemone è oggi un autore conosciuto esclusivamente dagli specialisti. Ciò, forse, è anche dovuto alla perdita delle sue opere, di cui si è conservata solo la controversia oggetto di questo contributo, in cui i padri di due eroici caduti di Maratona si contendono il diritto a pronunciare il logos epitaphios comune. Si tratta di uno dei pochi esempi in lingua greca di questo genere di melete doppia, molto in voga in epoca imperiale. (...)'.
20,00

Polyonymoi theoi. Ricerche linguistiche sulle epiclesi divine in magna grecia

di Elena Langella

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2019

pagine: 512

'All'interno della formula onomastica impiegata nell'invocazione della divinità, l'epiclesi costituisce l'elemento determinante: quello che individua, fra i molti titoli di un dio ??????????, uno dei numerosi aspetti in cui è 'atomizzato' il divino. L'uniformità dell'immaginario religioso panellenico si moltiplica nella ricchezza delle peculiarità locali. Le colonie della Magna Grecia non fanno eccezione: lo studio delle epiclesi della regione rivela caratteri originali e distintivi, che ampliano e in parte modificano il quadro complessivo sinora noto. Nell'analisi di questi titoli di culto, gli strumenti offerti dalla linguistica greca - opportunamente affiancati da osservazioni di ordine filologico e letterario - forniscono una fondamentale chiave di accesso alla ricostruzione di quei tratti caratteristici delle divinità che si celano, più o meno velatamente, nei loro nomi. Il volume approda a risultati che trascendono il mero ambito onomastico, offrendo diversi contributi innovativi anche sul fronte della filologia e della religione, nonché dell'esegesi letteraria e dello studio del lessico greco.'
40,00

L'origine dei plurali italiani in «-e» e «-i»

di Vincenzo Faraoni

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Orso

anno edizione: 2018

pagine: 216

"L'origine dei plurali italiani - e più precisamente l'individuazione delle desinenze latine da cui si sono sviluppati i morfemi vocalici -e e -i (rose, lupi, monti) - rappresenta senza dubbio una delle questioni più controverse e dibattute della linguistica storica italo-romanza. Il volume riconsidera le due principali ipotesi in campo - nominativale e sigmatico-accusativale - da diverse angolazioni. Si tiene conto, ovviamente, di quanto consente di ricostruire l'analisi prospettica e retrospettiva dei dati documentari mediolatini e romanzi; ma si esamina approfonditamente anche la diacronia di alcuni tratti fonomorfologici le cui evoluzioni, investendo i morfemi desinenziali, offrono pur esse elementi utili alla definizione del problema. Un problema che non manca, infine, di essere valutato in chiave morfosintattica: alla luce, cioè, dei complessi processi di ristrutturazione che nel volgere di alcuni secoli favorirono il passaggio dal sistema pluricasuale latino a quello (generalmente) acasuale romanzo."
20,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento