Editore Edizioni Effedì - Ultime novità | P. 3

Edizioni Effedì

Non ti voglio

di Marco Zenone

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 262

Enzo, neo adulto deluso e spaesato, trascorre le sue giornate in una comfort zone ritagliata su misura e popolata da troppi polli e poche aquile, angosciato dalla quotidiana convivenza con il diabete di tipo 1, malattia di cui soffre da quando era bambino. La sua fragilità mette in risalto le inquietudini e le sofferenze che il diabete tipo 1 può riservare a persone particolarmente sensibili, tribolazioni interiori spesso sottovalutate che travalicano i sacrifici imposti dalla terapia medica. Tra chi ignora i suoi affanni c'è purtroppo anche la bella Arianna, entrata nella sua vita in una elettrizzante notte di primavera e della quale lui si innamora. Sospeso tra personaggi eccessivi che gli rubano la scena, il protagonista affronta il peso delle insicurezze con l'unica arma che possiede, l'autoironia, grazie alla quale riesce a rendere comiche le molte sfaccettature della malattia, anche quelle più scomode e dolorose.
15,00

Noi per sempre. Scientificamente inspiegabile

di Letizia Padovan

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 204

Leggerai in questo libro testimonianze di sogni premonitori, sogni sincronici con la realtà, visioni, coincidenze, collegamenti ed avvenimenti inspiegabili che richiederanno una precisa password d'ingresso: la tua sensibilità spirituale. Gli interrogativi di ieri sono quelli di oggi e fra tutti giganteggia il più importante: esiste qualcosa oltre la morte del corpo? Si dice che la morte sia l'ultimo tabù di questi nostri tempi e questo impedisce alla maggioranza di noi di affrontare con serenità e dignità quello che è, con la nascita, il momento più importante della nostra esistenza. "Ci vuole tutta la vita per imparare a vivere e ci vuole tutta la vita per imparare a morire" (Seneca).
19,00

Listorie. Parole tra campanile e infinito

di Lina Besate

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 70

"Il talento nella ricerca si è speso nel ritrovare il filo perduto delle fiabe, nei frammenti che ancora vivono in noi, ma che spesso non sappiamo più dove cercare. E Lina, accompagnata dalla matite di Roberta Vigone, questi frammenti li ha ricomposti, ripuliti, accostati gli uni agli altri, finché il quadro, fatti due passi indietro, si è lasciato ammirare nella sua pienezza. Solo a questo punto ha chiamato accanto a sé i nipoti, per poter guardare insieme tutte quelle figurine emerse dalla memoria. E farle passare di mano. Perché le 'listorie' non muoiono mai. Attendono, semmai. Sonnecchiano, pigre, nei sogni dell'alba, nelle svogliatezze della sera, davanti a un fuoco improvvisato, a un ricordo che attraversa il cielo. Ritornano, quando meno te l'aspetti. E ti ritrovi con due piccoli sulle ginocchia a raccontare fiabe con voce antica."
15,00

M.A.

di Nina Gramasi

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 166

Massimo è un professore cinquantenne che si mette ad ascoltare gratuitamente le storie degli altri e Anita è una giovane universitaria che decide di raccontarsi. Tra i due nasce una relazione che sfugge alle classificazioni standard con cui siamo soliti etichettare i rapporti. Entrambi hanno un vissuto e una personalità complessi: Anita è un corpo di donna in cui convivono un'identità maschile e una femminile, Massimo ha in sé una specie di "repubblica interiore" in cui tanti hanno voce in capitolo. Il reciproco svelarsi l'uno all'altra li porterà a sperimentare una vicinanza epifanica, che però avrà delle conseguenze sull'impianto delle loro esistenze: quello più strutturato di Massimo, che dovrà fare i conti con Elisabetta, la compagna di una vita, e quello, più liquido, di Anita, sempre un po' a metà strada nel decidere chi essere. Ma la certezza di aver incontrato un essere umano in cui riconoscersi non li lascerà più. Sullo sfondo, l'atmosfera dominante: la medesima ferita, l'urlo disperato "Mamma!". Un urlo che li richiama, insopportabile per chi sta loro vicino.
15,00

Le ferite della cura. Racconti itineranti al tempo del Covid

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 66

Un libro che diventa una profonda e sincera testimonianza. Una voce rara dall'interno della Pandemia, curata dagli operatori stessi e da loro fortemente voluta: "All'inizio prevalsero la sorpresa, lo stupore, l'incredulità. Ma ben presto è stato chiaro che ciò che non capivamo, che sembrava non avere logica né spiegazione si sarebbe trasformato in un tornado devastante. Una tempesta che, infatti, ci ha travolto tutti. Molto si è detto e scritto di quanto è successo all'interno della realtà ospedaliera in quei mesi di sconvolgimento, ma all'esterno non sempre si è avuta la reale percezione della portata di questa tragedia, di quanto siano state intense le vicende e le emozioni. Noi abbiamo ascoltato da vicino quelle persone: con la mente, con gli occhi, con il cuore per raccogliere il loro vissuto, le loro angosce, le ferite e la cura. Così abbiamo deciso di trasferire sulle pagine di un libro una vicenda epocale che nessuno, dall'esterno, ha potuto capire e immaginare fino in fondo. Soprattutto per questo abbiamo ritenuto necessario un libro che diventasse una profonda e sincera testimonianza".
15,00

Vercelli 1951-2000. Fatti e avvenimenti del Ventesimo secolo

di Giorgio Bertaggia

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 242

Testimoni del passare del tempo, le foto, i manifesti e i volantini riprodotti in questo volume racchiudono la storia di Vercelli e come mattoni, pagina dopo pagina, vanno a costruire la memoria della città e dei suoi abitanti. Dopo il primo volume, dedicato al lasso di tempo 1900 - 1950, si riparte dal 1951 per arrivare fino al 2000, all'entrata del terzo millennio. Vercelli si racconta attraverso il cambiamento dei costumi e delle abitudini; le svolte urbanistiche cambiano per sempre il volto di una città che si avvia verso la modernità ma sempre gelosa delle proprie tradizioni. Come in precedenza, il volume contiene immagini rarissime e stralci di cronaca d'epoca. Un documento da collezionisti, ma imperdibile anche per i semplici appassionati di storia locale e non.
25,00

Montresor

di Ariela Tasca

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 226

In una soleggiata mattina di metà maggio Divina Arnò, libraia di Biella dal carattere indipendente e risoluto, riceve una chiamata da Parigi. È il notaio dell'eccentrica prozia di Divina, Sophie Deshayes, che ne comunica l'improvvisa scomparsa alla veneranda età di novantatré anni. Dato il profondo affetto che la legava a zia Sophie, Divina parte per Parigi per partecipare al funerale insieme a Lizzie, parrucchiera di fiducia, nonché sua grande amica. Ciò che si prospettava come una triste permanenza, però, si rivela un soggiorno pieno di sorprese, in cui Divina scopre segreti che per anni hanno allontanato Sophie dal resto della famiglia: un amore proibito con un avvenente pittore bohemien finito in tragedia, e un legame a lungo taciuto con Alphonsine Plessis, famosa cortigiana di fine Ottocento e protagonista del romanzo La signora delle camelie di Alexandre Dumas figlio. Tutto pare essere custodito gelosamente tra le memorie di zia Sophie, racchiuse in un diario che farà parte dell'eredità di Divina...
15,00

Il rumore dell'alba

di Sergio Negri

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 190

Sergio Negri ha trovato il diario del padre di un amico, mobilitato in Africa Settentrionale nel 1942 nella divisone "Ariete", e lo ha riscritto mantenendo la prima persona. Poi ha seguito il suo protagonista nella successiva esperienza resistenziale e, pur in assenza di un manoscritto di riferimento, ne ha rintracciato il percorso sino ai giorni della Liberazione. Difficile stabilire a quale genere letterario ascrivere un lavoro che si presenta per metà romanzo e per metà autobiografia, con incursioni nella saggistica storica. Ciò che conta, è il risultato: una cavalcata tra il 1942 e il 1945, dal deserto di El Alamein, a Tobruch in fiamme, alle "bande" della montagna, una rilettura degli anni che ci hanno portato dall'Italia fascista all'Italia democratica.
15,00

Medicina narrativa, un punto di svolta per prendersi cura della depressione. La narrazione come risorsa aggiuntiva per affrontare gli eventi trascorsi e presenti durante la pandemia

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 220

Se già prima della diffusione del COVID-19 la depressione contava circa 3.500.000 di casi ed era riconosciuta dall'OMS come la prima causa di disabilità nel mondo, oggi si prevedono, solo in Italia, fino a 200.000 casi in più di depressione. Per affrontare questa pandemia secondaria che riguarda la salute mentale, servono strumenti e competenze concreti per la cura delle persone con Disturbi Depressivi, a disposizione di tutte le figure sanitarie fulcro della prevenzione e cura della salute mentale, a partire dalla medicina generale. Il libro è un viaggio di formazione all'utilizzo della Medicina Narrativa applicata alla cura della Depressione e altre malattie mentali, scritto a più mani da figure di rilievo nazionale della Psichiatria e della Medicina Narrativa. Fornisce strumenti per l'utilizzo attento delle parole, l'interpretazione dei testi, lo sviluppo dell'empatia in formato digitale, utili a portare benessere e creare il punto di svolta da cui ripartire e ricostruire un tempo nuovo.
19,00

Passeggiate nel mistero a torino. Tra spiriti, luci e tenebre

di Gian Luca Marino

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

Torino. La città magica ed esoterica. Un diario di viaggio in quattro passeggiate alla scoperta di misteri, leggende, miti, storie di fantasmi, streghe, maghi, esorcisti e altri fatti al limite dell'incredibile. Con lo spirito di un flâneur, l'autore si lascia trasportare dallo spirito della città indagando negli angoli più remoti, cercando lo straordinario nell'ordinario, raccogliendo testimonianze inedite in un viaggio nel tempo mai avaro di sorprese. Itinerari e percorsi che ognuno può ripercorrere, a patto di lasciarsi guidare dalle suggestioni che solo Torino è in grado di regalare. Dove l'impossibile diventa possibile.
17,00

Da Primo Levi alla Libreria del Popolo. L'Amico del Popolo. 1945-1950. Il ruolo di Silvio Ortona nella politica culturale della Federazione comunista di Vercelli

Libro

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 210

Cinque mesi dopo la liberazione di Vercelli, il 25 settembre 1945, esce il primo numero de L'amico del popolo, giornale della Federazione comunista di Vercelli. In quel periodo gli scampati dai campi di annientamento nazisti, come Primo Levi, vagavano ancora per l'Europa, cercando la strada per tornare a casa. Si portavano dentro, come ha scritto Italo Calvino nel 1948 recensendo Se questo è un uomo ne L'Unità, la pena desolata dell'incredulità, "un'esperienza che passa i limiti del dicibile e dell'umano, un'esperienza che non potranno mai comunicare in tutto il suo orrore a nessuno, e il cui ricordo continuerà a perseguitarli con un tormento della sua incomunicabilità". Il volume raccoglie testimonianze uniche di un periodo che vide politica e società rinascere dalle macerie, nel tentativo di creare un 'mondo nuovo'. Non solo l'incredibile esordio di Primo Levi, ma mille altre vicende attraversano la testata diretta da Silvio Ortona, oggi finalmente riportata alla luce nel suo immenso valore di memoria storica. In allegato la riproduzione anastatica di due prime pagine a grandezza originale.
20,00

Alba rossa a punta crena

di Ernesto Camera

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Effedì

anno edizione: 2020

pagine: 178

I protagonisti di questo romanzo sono due: la Storia ed il mare del Ponente ligure. Un sisma ha la facoltà terribile di distruggere, annientare, seppellire. La Storia possiede la forza di inchiodare il destino ad una croce. Ernesto Camera, tuttavia, ha imparato come medico ad indagare sotto le rughe dei visi compiacenti, a scavare sotto le macerie, a spingersi oltre la spuma bianca delle maree. Di fronte ad un ritrovamento casuale, nella stagione estiva, Giorgio Nardi, suo alter ego, decide di cercarla fino in fondo... la verità. Ad aiutarlo nell'inchiesta il Maresciallo D'Ambrosio, ostinato cultore del dubbio, servitore dello Stato incapace di accontentarsi delle voci di paese e del "chi ha dato ha dato". Insieme, nel corso di un'estate particolare, scopriranno lungo le fauci di un passato immoto i fiori di un antico dolore, la spietatezza della superstizione, la condanna di una vita troppo lunga. E all'ombra di un sogno ligure abbacinato dal sole d'agosto ritroveranno, infine, la saggezza mai sopita dell'antico verso del Qoelet: "Tutti i fiumi vanno al mare... e il mare mai
15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.