Elliot

Dizionarietto rompitascabile degli editori italiani, compilato da uno dei suddetti

di Angelo Fortunato Formiggini

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 80

"Dizionarietto rompitascabile degli editori italiani" è l'esilarante fotografia di un'epoca editoriale straordinaria. Apparso nel 1928, questo elenco compilato personalmente dall'editore Formíggini di Modena divide le case editrici italiane allora attive (molte delle quali presenti ancora oggi) a seconda delle città e le ritrae con rapide quanto argute pennellate, seguendo una poetica dell'umorismo che contraddistinse sempre il suo catalogo. Un compendio percorso da un'ironia elegante e garbata, qui introdotto e curato da Antonio Castronuovo, che alla figura di Formíggini ha dedicato grande spazio nei suoi studi.
8,00

Diario dell'anno della peste

di Daniel Defoe

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 256

Per secoli, il sangue degli inglesi si è raggelato al ricordo del grido «Portate fuori i vostri morti!», il macabro annuncio propagato lungo le vie di Londra dai raccoglitori di cadaveri che attraversavano la città ammucchiando corpi su una carretta. La Grande Peste colpì la capitale del regno tra il 1664 e il 1666, uccidendo oltre 100.000 tra uomini, donne e bambini, un quinto dell'intera popolazione. Il racconto dell'ultima grande epidemia di peste bubbonica in territorio britannico fu redatto nel 1722 da Daniel Defoe, che all'epoca dei fatti era ancora un bambino. Basandosi sui propri ricordi e su un'assoluta fedeltà a elementi storici e documentali, fece confluire nel Diario i suoi due grandi talenti di giornalista e romanziere. Attraverso gli occhi e i controversi sentimenti del protagonista ricostruì le tappe del contagio, i primi annunci di vittime, gli stratagemmi per sfuggire al focolaio, il panico e infine l'incendio che devastò gran parte della città ponendo fine alla diffusione del morbo. Come sempre in anticipo sui tempi, Defoe diede vita a un pioneristico esempio di narrative non-fiction, un documento storico e insieme una geniale invenzione letteraria. Introduzione di Goffredo Fofi.
18,50

Il processo Bellamy

di Frances Noyes Hart

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 320

Stephen Bellamy e Sue Ives sono volti dell'alta società di Redfield, ricco sobborgo newyorkese, e sono stati accusati di omicidio. Dai primi indizi, entrambi si trovavano sul luogo del delitto nel momento in cui veniva uccisa Madeleine Bellamy, moglie di Stephen e - si crede - amante del marito di Sue. Come "Il grande Gatsby, Il processo Bellamy" è ispirato a un caso che negli anni Venti coinvolse famiglie importanti del New Jersey, un duplice omicidio seguito da ciò che i giornali chiamarono «il processo del secolo». Sei anni prima dell'esordio di Perry Mason, in anticipo di decenni su "Anatomia di un omicidio" e "Presunto innocente", Frances Noyes Hart scrisse il primo romanzo giudiziario: un dramma in tribunale avvincente fin dalle prime pagine, in cui non c'è nessun detective dalla ricetta magica, e dove tutto è costruito affinché il lettore interpreti il giurato e arrivi a dare la sua sentenza.
18,50

Camminare. Meditazioni per chi va a piedi

di Arthur Hugh Sidgwick

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 144

Quella del camminatore è un'esperienza profonda, che ha a che fare con la soddisfazione del corpo e dello spirito prodotta dal duro esercizio, e con la bellezza dei paesaggi attraversati; chi cammina conosce bene la sensazione, ma riuscire a descriverla può essere difficile. Arthur Hugh Sidgwick ha trovato il modo di raccontare questa «attività suprema» con uno sguardo ampio e una scrittura appassionata percorsa da ironia, quando non da una pura comicità. Otto saggi pubblicati nel 1912 che colgono l'arte e la filosofia del camminare, nella natura selvaggia dei monti del Lake District come nella «più grande e mostruosa di tutte le città», Londra, da soli o in compagnia, cantando o in silenzio, con digressioni di tipo pratico - l'equipaggiamento del camminatore - e molte altre squisitamente letterarie.
16,00

Il demone dai capelli bianchi

di Edogawa Ranpo

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 192

Il giovane Omuta Toshikiyo è l'uomo più ricco della città giapponese di S. È sposato con una donna bellissima che è riuscita a fargli superare la sua naturale misoginia e ha un caro amico, bello e spiantato. Un giorno Toshikiyo cade da una rupe e muore. Riaprirà gli occhi in una bara, trasformato in un demone tornato dall'Inferno e, una volta evaso dalla tomba di famiglia, scoprirà che la sua precedente vita non era affatto idilliaca come sembrava ma nascondeva molti inganni. Crollata ogni certezza, decide di dare inizio alla sua vendetta, ispirandosi al nume tutelare di Edmond Dantès, Conte di Montecristo, e guidato da un forte istinto di giustiziere. Edogawa Ranpo, autore di culto anche in Occidente, ha dato vita a un'opera lucida e spietata come un revenge movie del cinema orientale e insieme debitrice al gotico e al noir di Marie Corelli e Edgar Allan Poe, creando un ibrido letterario ricco di fascino, profondamente perturbante.
16,50

Ballata delle montagne perdute

di Danilo Manera

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 160

Nel 1991, Leo è uno studente di storia che vive nella cittadina ligure di Sarzana. Trascorre il tempo risolvendo cruciverba e giocando a scacchi con un giudice in pensione, che un giorno lo coinvolge in un piano eccentrico: scoprire che fine ha fatto il suo amico Malertis, un antiquario che attorno alla propria sparizione ha architettato un enigma di rimandi nascosti e messaggi criptici. Gli indizi portano alle città di Sofia e Salonicco, a una cava di marmo abbandonata e un cimitero sefardita, giù per un vortice di musica balcanica, artiste lunatiche e collezionisti di icone religiose. La soluzione della sciarada sembra collegare Malertis a un altro uomo che, settant'anni prima, decise di far perdere le sue tracce: Aurelio Delfi, un tenente italiano dell'esercito di occupazione in Bulgaria, che nel 1919 amò una donna ebrea di nome Vida Brocamo e poi fu costretto alla fuga tra le montagne. Due indagini e due storie d'amore - quella sventurata di Aurelio e quella travolgente che Leo troverà in Bulgaria - si rincorrono lungo tutto il '900, in un romanzo ingegnoso e appassionante come un gioco enigmistico.
16,50

Un'incredibile luna di miele

di Edith Nesbit

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 224

Edward è convinto che se non fosse nato al tempo degli aeroplani, dei motori e dei telegrafi, sarebbe stato un cavaliere errante, o almeno un "simpatico scudiero"; invece, bloccato nell'arida vita dell'ingegnere, è rassegnato a trovare l'avventura solo nelle favole. Finché non gli capitano per le mani i soldi di un'eredità e finalmente, con al seguito l'esuberante cane Charles, può partire alla scoperta del mondo. Presto fa la conoscenza di una ragazza pura e idealista quanto lui, e se ne innamora all'istante. Riesce addirittura a persuaderla a scappare di casa, dalla zia tirannica con cui vive, per celebrare un matrimonio clandestino. Ha così inizio una bizzarra "luna di miele" in incognito, con i due fuggitivi che si fingono fratello e sorella, tra i verdi orizzonti del Kent. Pubblicato per la prima volta nel 1916, "Un'incredibile luna di miele" è un romanzo di tensione e dolcezza, una storia per adulti che ha tutto l'incanto dei racconti per ragazzi che hanno reso celebre l'autrice.
16,50

Lo specchio della zia Margaret

di Walter Scott

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 64

L'anziana zia Margaret rivela all'unico nipote rimastole un'oscura storia familiare: ai primi del '700 la loro antenata Lady Jemima aveva sposato un affascinante avventuriero, Sir Philip Forester, che aveva abbandonato lei e i figli qualche anno dopo. Affranta per la sua scomparsa, la donna cercherà di avere notizie del marito con ogni mezzo, compreso l'aiuto di un indovino e del suo specchio magico. In questa incursione nel sovrannaturale del padre del romanzo storico, tra i salotti dell'alta società di Edimburgo e lo studio di un sensitivo, tra il fascino dell'ombra e una luminosa ironia, compare un simbolo, lo specchio magico, destinato a vasta fortuna nella letteratura a venire.
8,50

Senza ritorno

di Susana Rodríguez Lezaun

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 384

Per Irene Ochoa le violenze del marito Marcos sono diventate una routine infernale. Per sopravvivere alle mura della casa di Pamplona, sempre più soffocanti, vede un'unica soluzione, quella estrema. Un mercoledì sera Marcos rientra più ubriaco del solito e si addormenta sul letto; il suo corpo verrà estratto ore dopo tra le macerie fumanti dell'incendio. Irene ha inscenato un perfetto incidente domestico, ma c'è qualcosa che sfugge al suo controllo: quella stessa notte conosce David Vázquez, l'ispettore messo a capo delle indagini, e scivola in una relazione con lui tanto appassionata quanto pericolosa. Per tenersi stretti sia il nuovo amante sia la libertà, Irene dovrà sbarazzarsi di chiunque possa collegarla all'incendio. David, mentre il quartiere di Gorraiz è ancora sotto shock per l'incidente, si trova invece alle prese con il caso più difficile della sua carriera: una serie di omicidi brutali tra i pellegrini del Cammino di Santiago.
18,50

Uomini e libri

di Andrew Lang

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 192

La grande caccia ai libri di Andrew Lang, letterato scozzese tra i più prolifici e versatili della sua epoca, si conclude nel 1886. Dopo una vita passata tra gli antiquari della Londra vittoriana a inseguire una prima edizione di Shelley o una rara stampa di Molière nelle bancarelle parigine, Lang è pronto a lasciare il suo sport «come il giocatore di cricket che appende la mazza al chiodo» e regalare ai bibliofili di tutto il mondo il «canto del cigno di un cacciatore di libri». Le frodi letterarie più clamorose, i racconti degli scrittori che hanno vissuto e amato Roma, gli spettri delle fiabe giapponesi e la storia delle leggendarie edizioni degli elzeviri, sogno di qualsiasi collezionista: sedici scritti letterari che compongono un libro sui libri, un prontuario scritto da un autore "bibliomaniaco" capace di umorismo ardito, e padrone di un'immensa cultura.
16,50

NRZB

di Sergej Gandlevskij

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 160

Alla soglia dei cinquant'anni Lev Krivorotov è un poeta in crisi creativa ed esistenziale: la militanza nei circoli artistici della dissidenza antisovietica è solo un ricordo, e le ardenti passioni giovanili si sono spente nella vodka. Che cosa è rimasto delle grandi speranze di quella genera¬zione, così piena di ambizioni ma così povera di prospettive? La donna che amava, Anja, ha sposato il suo migliore amico Nikita; il poeta militante Cigrasov, suo faro e punto di riferimento, si è suicidato. Lev stesso sembra condannato a rimanere una promessa non mantenuta della poesia russa. La morte di Anja e l'incontro con Nikita, dopo tanto tempo, lo porteranno a rievocare episodi del passato, tra cui il grottesco duello con il rivale in amore, evidente quanto patetica citazione della fine di Puskin. Sergej Gandlevskij è un poeta considerato un "classico vivente", che in questo suo romanzo - il cui titolo cita la sigla usata dagli studiosi russi per definire le parti illeggibili di un testo - rivela le inconsistenze e le illusioni della bohème moscovita, lasciando che la letteratura racconti se stessa.
17,50

La signora dagli occhiali neri

di Sidonia Dragusanu

Libro: Copertina morbida

editore: Elliot

anno edizione: 2020

pagine: 192

Le novelle raccolte ne "La signora dagli occhiali neri" sono considerate il capolavoro di Sidonia Dragusanu, scrittrice rumena emancipata e femminista che tra le due guerre fu tra le più iconiche del movimento letterario delle "ragazze cattive". Dragusanu esegue una vera radiografia della vita di coppia e scandaglia con humour irresistibile il mistero dell'identità femminile, dall'adolescenza all'età adulta, segnata dall'angoscia di invecchiare. In un panorama di drammi esistenziali e uomini instabili e vanitosi, sono incastonati i ritratti di donna più diversi: la cinica e la casalinga, la mantenuta e la moglie fedele, la materna e comprensiva e quella insopportabile, per arrivare a quella dagli occhiali neri che dà il titolo alla raccolta, enigmatica e sconcertante.
17,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.