Il tuo browser non supporta JavaScript!

FELTRINELLI

Friedkin uncut. Un diavolo di regista. DVD

di Francesco Zippel

Libro

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

"Le due personalità storiche più interessanti sono per me Hitler e Gesù Cristo." Con questa eclatante provocazione di William Friedkin - regista di culto di film come "L'esorcista" e "Il braccio violento della legge" - Francesco Zippel apre "Friedkin uncut. Un diavolo di regista". La vita e le opere di William Friedkin condensate in una lunga intervista a colleghi e testimoni illustri, come Wes Anderson, Quentin Tarantino, William Dafoe, Juno Temple, e molti altri. Il film sul "Regista del Male". Nel booklet di 8 pagine: Il film e note di regia.
14,90

La vita è troppo corta per rimandare. Scegli solo ciò che conta per vivere davvero

di Alexandra Reinwarth

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 144

Il giorno dopo la sua "morte", Alexandra Reinwarth si sveglia la mattina e non è mai stata così felice. Niente è più come prima. Ma cominciamo dall'inizio: ci sono momenti della vita nei quali ci si rende conto di non potere andare avanti così, in cui si pensa sia davvero arrivato il momento di cambiare vita. Proprio in uno di questi momenti Alexandra Reinwarth decide di intraprendere un avvincente e rischioso esperimento su se stessa: vivrà immaginando di avere ancora un solo anno a disposizione. E questo esperimento cambierà tutto. Reinwarth racconta in questo libro come un'esistenza piena di ansie, stress e preoccupazioni si sia trasformata in una vita senza se e senza ma, con priorità del tutto nuove e sorprendenti obiettivi. Ecco cosa accade vivendo davvero nel qui e ora!
13,00

Strade perdute. Viaggio sentimentale sulle vie che hanno fatto la storia

di Alessandro Vanoli

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 204

Come dev'essere stato profondo il silenzio del mare nel quinto secolo a.C., al largo delle coste di Atene. E chissà com'era intenso il profumo di spezie appena sbarcati alle foci del fiume Narmada, nell'India nord-occidentale, quando queste erano le propaggini più esotiche dell'Impero romano. E quanto grande doveva sembrare il mondo agli occhi di un mercante appena arrivato alla Grande muraglia dopo aver affrontato la Via della seta nel nono secolo. Per non parlare dell'eccitazione della velocità di chi per la prima volta a Krasnojarsk, in Siberia, nel 1899 salì sulla carrozza della Transiberiana diretta a Mosca. Esistono strade che, a guardarle bene, mostrano un'antichità quasi geologica. Come se fossero nate prima dell'uomo, con la Terra stessa. Vie tracciate dalla natura che l'umanità ha cominciato a percorrere dalla notte dei tempi. Con Alessandro Vanoli diventiamo pellegrini del nostro passato, attraversiamo sentieri, deserti e mari e, in un viaggio pieno di meraviglia, scopriamo la rete millenaria che per terra e per mare ha unito regioni distanti e talvolta interi continenti. Facciamo esperienza delle nostre radici, trovandole lontanissimo. Forse è così che per migliaia di anni abbiamo visto il mondo e forse è così che dovremmo ricominciare a vederlo, oltre ogni confine e barriera. Possiamo rimetterci in cammino, come è stato per secoli e millenni. "Si può guardare alla nostra storia da infiniti punti di vista, ma c'è una caratteristica che ci appartiene da sempre: siamo esseri in movimento. Ogni nostro cambiamento, ogni nostra scoperta, ogni nostra crisi è legata a uno spostamento". Allora per scoprire chi siamo non resta che metterci in viaggio.
16,00

Diario dell'anno del Nobel. L'ultimo quaderno di Lanzarote

di José Saramago

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 272

"Diario dell'anno del Nobel" è l'ultimo dei quaderni di Lanzarote, quello relativo al 1998. Se ne conosceva l'esistenza perché Saramago lo aveva promesso ai suoi lettori nel 2001, ma se ne sono perse le tracce. Prima gli impegni, poi un cambio catartico di computer, e il sesto quaderno si è smarrito, seppellito in una macchina che nessuno usava più. Come racconta la moglie Pilar del Río nell'introduzione, ci sono voluti vent'anni e varie casualità "saramaghiane" perché questo testo venisse alla luce, ma forse ciò non è stato un male, certe riflessioni e confidenze dovevano aspettare. I principali assi tematici sono la politica, i viaggi, la dimensione sociale dello scrittore e dell'intellettuale, e ancora la sfera più personale e la letteratura. Svetta il discorso proferito in occasione della consegna del Nobel, forse il punto più alto della sua esistenza, ma nel complesso questo quaderno restituisce al lettore una dimensione intima, a tratti perfino domestica, di Saramago, e risulta agevole e intrigante ricostruire i fili che uniscono uno all'altro, come in una fitta ragnatela, i temi che animano la scrittura di questo autentico genio della letteratura.
18,00

Florida

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 483

La "Terra dei fiori", così chiamata dal suo scopritore Juan Ponce de León, è un Paese dai mille volti. Dalle architetture art déco alle attrazioni di Disney World, dalle torri di lancio di Cape Canaveral alle distese di paludi lunghe chilometri delle Everglades, la Florida offre le opportunità di visita più diverse. Potrete decidere di oziare lungo le sue spiagge perfette o unirvi alle orde di festaioli che possono trovarsi a un tiro di frisbee o, anche, trascorrere le vostre giornate, stando attenti agli alligatori, in una delle sue aree protette. Questa guida vi indicherà il modo migliore per scoprire questa terra, segnalandovi soprattutto i ristoranti dove poter assaggiare una fetta di Key lime pie.
26,00

Croazia

di Jonathan Bousfield

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 478

Duemila chilometri di costa, centinaia di isole comprese tra l'Istria, la Dalmazia e il Montenegro, la Croazia è la terra di confine tra la Mitteleuropa e il Mediterraneo. Dalla penisola istriana alla pianure della Slavonia, dai campi sconfinati di girasoli attorno a Osijek e Vukovar al Quarnaro e all'arcipelago delle Kornati, in queste pagine troverete le indicazioni giuste per sapere dove fermarvi lungo la Jadranska Magistrala. Oltre alle antiche città veneziane come Parenzo e Rovigno in questa guida sono esaminate nel dettaglio le principali città croate, Zagabria, Spalato, Zara e Dubrovnik e riportate su comode cartine le indicazioni di tutti i luoghi da non perdere.
24,00

Islanda

di David Leffman, James Proctor

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 368

L'Islanda è una terra in continuo cambiamento, movimento ed evoluzione. Ricca di sorgenti termali, geyser, ghiacciai e vulcani, solo negli ultimi anni sta scoprendo un fiorente turismo, accorso qui per ammirare il suo carattere selvaggio. L'Islanda è anche Reykjavík, cuore del paese e città rilassata che si anima di notte, in cui il vento che la circonda è in grado di spostare le lancette degli orologi in cima ai campanili. In Islanda troverete scenari spettacolari come quelli dei Fiordi occidentali, oltre alle toccanti testimonianze del suo passato vichingo e soprattutto entrerete in contatto con la sua popolazione e la sua forte coscienza etica e civile.
24,00

Olanda

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 370

Siete pronti a scoprire una nazione tra le più urbanizzate e popolate del pianeta, fondata su pensieri liberali, solide tradizioni e una forte identità? Questa è l'Olanda. Da Amsterdam a Rotterdam, dalle sabbiose spiagge delle isole Frisone occidentali alla calma e rilassata L'Aia, dai tulipani dei Giardini di Keukenhof fino a Groningen centro culturale attivo e alla vivace e cosmopolita Maastricht i Paesi Bassi riservano al viaggiatore sorprese a ogni angolo. Questa guida vi aiuterà a districarvi tra strade, canali e fiumi raccontandovi la meraviglia insita in questa terra ridotta nelle dimensioni, ma enorme nell'offerta artistica, architettonica e paesaggistica.
22,00

Voi due senza di me

di Emiliano Gucci

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 224

Alla stazione Michele attende Marta, che ogni mattina scende dal treno per lavorare in un negozio nel centro di Firenze. Appena la intercetta la ferma, cerca di parlarle. Lei lo accoglie con freddezza, anzi con fastidio, ma Michele è determinato, vuole ricominciare in nome di un amore assoluto, impareggiabile, che non può essere finito. Eppure Marta ha una nuova vita - lui lo sa -, una nuova storia, meno intensa ma più rassicurante, a cui non vuole rinunciare. I due si sfidano, si rincorrono e si respingono, l'elettricità è palpabile e a tratti pare che tutto debba ricominciare. A distanza di altri dieci anni, una nuova giornata. E ancora loro due, ancora il loro amore, irrisolto e per questo tanto più tenace. Tra reticenze e non detti, Emiliano Gucci tiene ben teso il filo della narrazione trascinando il lettore in uno stato di inquietudine mista a curiosità - quello di chi vuol comprendere, oltre a ciò che accadrà, ciò che è già accaduto.
9,50

Il selfie del mondo. Indagine sull'età del turismo

di Marco D'Eramo

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 277

Il turismo è l'industria più importante di questo nuovo secolo, perché muove persone e capitali, impone infrastrutture, sconvolge e ridisegna l'architettura e la topografia delle città. A partire da questa considerazione comincia l'indagine di Marco d'Eramo, che s'interroga su un fenomeno tanto diffuso quanto complesso. Perché guardiamo con sufficienza chi si scatta un selfie davanti alla Torre di Pisa, attribuendogli lo stereotipo del turista? Siamo poi così diversi da quel turista quando andiamo in vacanza a Parigi, a New York o a Tokyo, sentendoci dei viaggiatori mentre ci affanniamo a visitare tutti i monumenti "imperdibili"? Non sarà forse del tutto aleatoria la differenza tra turista e viaggiatore, in un mondo nel quale l'esistenza di ciascuno è dettata dal ritmo del capitale e del lavoro? Come mai, allora, impieghiamo il nostro tempo libero in un'attività che disprezziamo? Per rispondere, d'Eramo ripercorre le origini del fenomeno turistico, osservandone l'evoluzione fino ai giorni nostri. La nascita dell'età del turismo rivive attraverso le voci dei primi grandi globetrotter, a partire da Francis Bacon, passando per Samuel Johnson, fino a Gobineau e Mark Twain e arriva all'industria turistica, un sistema globale nel quale i turisti costituiscono il mercato e le città, da Firenze a Pechino o Las Vegas, entrano in competizione per conquistarsene una fetta. In fondo, quello del turismo è il problema della modernità: in ogni momento della nostra vita siamo alla ricerca di un'autenticità che la nostra stessa ricerca rende irraggiungibile, inautentica. Con un percorso che si sviluppa su tutto il mappamondo, d'Eramo smaschera la dialettica del nostro tempo e getta luce sul significato del fenomeno del turismo nella nostra esistenza sociale.
12,00

Apologia di Socrate-Critone. Testo originale a fronte

di Platone

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 224

Nel 399 a.C. Socrate fu trascinato in tribunale in un'Atene prostrata e inquieta. Il trentennale conflitto contro gli Spartani si era da poco concluso con un'amara e umiliante sconfitta: le mura della città erano state demolite, la sua prestigiosa flotta navale smantellata. La comunità era stata dilaniata dalla guerra civile: alti erano stati i costi in termini di relazioni personali. Con un decreto si impose di consegnare a un completo oblio ogni male e sofferenza. Ma un decreto, per quanto autorevole, non poteva bastare, di per sé, a cancellare torti e dolore. È in questa singolare temperie che Socrate fu tradotto dinanzi a una giuria popolare, accusato di corrompere i giovani e di non credere agli dei della città. Insomma, di pensarla "diversamente", di mettere in discussione i valori su cui Atene si fondava, ma anche di indurre in altri il medesimo atteggiamento critico. In quel momento di grande fragilità, quei discorsi erano forse più di quanto si potesse tollerare. Davanti ai giudici, Socrate si trovò nella posizione di chi deve pronunciare un'"apologia" del proprio operato. Ma il suo discorso non ebbe nulla a che vedere con quanto un imputato era solito dire. Decise di parlare senza tentare di manipolare a suo favore l'uditorio né di edulcorare i fatti. Non chiese pietà. Unicamente in nome dell'alétheia, della "verità", perché solo su di essa si poteva fondare la forma compiuta della "giustizia". Ben sapendo il risultato che avrebbe ottenuto.
8,50

La vita in generale

di Tito Faraci

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2019

pagine: 208

Il Generale, Mario Castelli, è stato alla guida di un'azienda, ha conosciuto l'amore, ha avuto molto dalla vita. Ora non ha più niente. La sua è stata una discesa veloce, inarrestabile, innescata da un imprevedibile tradimento. Dopo la galera, scivolare in basso è stato più facile di quanto potesse immaginare. Ora vive insieme ad altre creature notturne negli anfratti dei senzatetto, dei disperati, dei barboni. Eppure, anche lì, gli uomini e le donne con cui divide la nuova condizione di dropout gli riconoscono la naturale autorevolezza di chi sa come ci si muove nel mondo. Questo continua a essere il suo "teatro" finché la giovane Rita si mette sulle sue tracce: vorrebbe che l'azienda paterna non fosse assorbita da una combinata franco-cinese e sa che il Generale ha le competenze per aiutarla. Bella e lungimirante, Rita conquista la sua fiducia. L'avventura di Mario Castelli torna a muoversi dentro la scena di pescecani, manager assatanati, gelidi manipolatori che lui ben conosce. Sono personaggi vecchi e nuovi, facce diventate maschere e maschere che nascondono altre maschere. è l'occasione per scatenare la buona guerra del riscatto, il miracolo della giustizia.
9,50

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.