Editore Fernandel - Ultime novità

Fernandel

Niente da ridere

di Livio Romano

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2021

pagine: 332

Pubblicato per la prima volta nel 2007, "Niente da ridere" racconta le vicende di un trentacinquenne gravato dalla responsabilità di badare a una famiglia (molto) allargata di cui deve soddisfare le esigenze più diverse: dall'ospitare parenti, amici alla lontana e sconosciuti, a regalare soldi allo zio affinché allenti le sue pressanti richieste, fino al punto da inventare impegni al solo scopo di lavorare in pace, di nascosto, nella masseria di campagna, lontano dalle figlie, dalla moglie e dalla fragorosa confusione di una vita da cui all'apparenza sembra fuggire, anche se in realtà ne è il fulcro. Un personaggio insieme vitale e malinconico, generoso e narcisista, incantato e cinico, che posticipa all'infinito a colpi di ansiolitici l'incipiente crollo nervoso. Insomma, il perfetto uomo del nostro tempo, raccontato con una lingua tumultuosa e indomabile, in un intreccio effervescente di situazioni fra il comico e il grottesco, ambientate in un Salento inconsueto, distante dagli stereotipi a cui il cinema e la letteratura ci hanno abituato, ma del quale, in certi improvvisi scorci di paesaggio, emerge tutta la selvaggia bellezza.
17,00

Noi siamo qui

di Giovanni Pannacci

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2021

pagine: 160

Gemma non si è mai sentita a suo agio nei gruppi numerosi e nei giochi di squadra, preferendo quelle attività che si possono svolgere con pochi compagni. Forse è per questo che ha stretto amicizia con tre alunni stranieri della sua classe. Quando sono arrivati Matei dalla Romania, Raya dal Pakistan e Paula dal Brasile, Gemma ha provato un naturale moto di simpatia per questi ragazzi, all'inizio così spaesati. E dato che in un gruppo ristretto Gemma si sente a suo agio, in breve tempo sono diventati inseparabili. Be', Matei non è esattamente un amico, per lui si è presa una cotta che non è ancora riuscita a confessare a nessuno. Delle ragazze invece apprezza (e a volte invidia) qualità che le mancano: Da Paula, fidanzata con il bell'ecuadoriano Javier, cerca di imparare la scaltrezza e l'abilità nel trattare coi ragazzi; da Raya cerca di capire come si fa ad apparire sempre belle ed eleganti... A proposito, ma Raya che fine ha fatto? È proprio dalla sua improvvisa scomparsa che prende le mosse questo vorticoso romanzo. Per ritrovare la loro amica i quattro ragazzi si rivolgono a un prof molto speciale, all'apparenza burbero e minaccioso ma con un grande cuore; entrerà nella banda anche una mite signora settantenne, che rivelerà sorprendenti qualità investigative. Tutti insieme uniranno le forze per strappare Raya all'ingiusto destino che il padre vorrebbe per lei. Noi siamo qui è un romanzo che racconta di amicizia e solidarietà, di passione, dolori e tradimenti, di voglia di rivalsa e vittorie. In breve: di quell'ardore tipico della giovinezza che molti adulti hanno finito per dimenticare.
13,00

Un po' meno di niente

di Vanni Sbragia

Libro

editore: Fernandel

anno edizione: 2021

pagine: 180

Vanni Sbragia è un dirigente di successo e uno scrittore di thriller e noir di media popolarità. Vive una vita in perenne equilibrio fra l'immagine ufficiale di marito fedele e padre di famiglia e la reale natura di fedifrago professionista e sessuomane incallito, capace di gestire un numero imprecisato di relazioni clandestine. Ma il fragile bastione che ha costruito a difesa della sua esistenza bipolare crolla nel momento in cui una delle sue amanti, l'editrice Vittoria Ravaglia, viene trovata uccisa da quindici coltellate nella sua casa torinese. Sbragia viene interrogato dalla polizia a causa di certi messaggi espliciti rinvenuti sul telefono della vittima. A nulla servirà l'alibi che lo scagiona da ogni sospetto: la notizia della sua relazione è ormai di pubblico dominio e la sua vita è destinata a cambiare per sempre. Nel disperato tentativo di salvare il salvabile tenterà di barattare il silenzio di una giornalista di gossip con alcune piccanti rivelazioni sul mondo dell'editoria. Sarà il suicidio definitivo che sancirà la sua trasformazione in una persona da evitare con cura per coloro che gli si professavano amici. Ma alla separazione da moglie e figlia, al pubblico ludibrio, all'esclusione dal giro degli autori che contano, farà da contraltare l'inatteso successo del suo nuovo libro, alimentato proprio dall'aura di scandalo che oramai si porta appresso, abilmente cavalcata da una editor senza scrupoli. Per Vanni Sbragia, solo contro tutti, libero da ogni condizionamento e senza più nulla da perdere, è arrivato il momento di fare i conti con se stesso e di scegliere cosa fare da grande. E forse troverà anche il modo per togliersi l'ennesima soddisfazione: quella di scoprire chi ha ucciso Vittoria Ravaglia.
15,00

Molto a sud di Stoccolma

di Alessio Schiavo

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2020

pagine: 136

Un'adolescente si risveglia sola e confusa in un luogo sconosciuto: un piccolo appartamento, senza finestre, anticonvenzionale, sebbene in ordine, pulito. È stata rapita - narcotizzata e rapita. Lo realizza leggendo la nota che trova vicino a sé: chi l'ha rapita ha lasciato delle minime spiegazioni. Fra queste, che la porta dell'appartamento è solida, chiusa a chiave e non è destinata ad aprirsi. L'adolescente teme per la propria vita. Per la propria virtù - parola che tuttavia non è lei a utilizzare. La nota, le note, che numerose si susseguono, contengono delle rassicurazioni. Chi ha rapito l'adolescente non entrerà mai nell'appartamento. O almeno così scrive. Sembra la verità: i pasti vengono forniti attraverso un apposito sportello, e attraverso lo sportello vengono scambiate le note. Non sono previste altre forme di comunicazione. Chi ha rapito l'adolescente vorrebbe destinarle un'educazione sperimentale, estremamente sperimentale. Ma a differenza del proverbiale caso svedese, tra vittima e carnefice non nasce alcuna empatia, si sviluppa semmai una sorta di duello.
13,00

L'Appennino ferito. Vite, volti e storie

di Margherita Lollini

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2019

pagine: 96

Fra il 1944 e il 1945 la Linea Gotica, che correva lungo la dorsale dell'Appennino che va dal Tirreno all'Adriatico, è stata teatro di durissimi scontri fra le truppe nazifasciste e l'esercito alleato, fra miliziani del regime e partigiani. Il prezzo che la popolazione delle comunità e delle borgate appenniniche ha dovuto pagare, in termini di sofferenza e vite umane, è stato elevatissimo. Le storie di queste vittime innocenti, del loro territorio, delle loro case e dei luoghi a loro più profondamente cari. Non già racconti di battaglie o fatti d'armi, bensì umili vicende di madri, padri, figli e figlie, che pur non avendo imbracciato un fucile, pur senza colpa della guerra, hanno perso la vita e hanno visto morire le persone più care, non potendo fare nulla. Premessa storica di Michele Serafini.
14,00

Il mostro dell'hinterland

di Matteo Ferrario

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2015

pagine: 173

Riccardo Berio sta scontando un ergastolo per l'omicidio brutale degli zii, con cui divideva una villetta bifamiliare nell'hinterland milanese. All'epoca dei fatti, la movimentata vita sessuale delle due anziane vittime rendeva per contrasto ancora più ridicola e compromettente l'esistenza da fantasma di Riccardo, un quarantenne studente fuoricorso dalle molte passioni intellettuali, ma inabile al lavoro e ai rapporti umani, e in grado di mantenersi solo grazie all'eredità lasciatagli dal padre. Il movente del duplice omicidio del "mostro dell'hinterland", come subito lo ribattezzano i media, viene individuato nella frustrazione e nell'invidia per la felicità sfacciata di una coppia di pensionati ben più vitali e socialmente inseriti di lui. Anni dopo la conclusione del processo, quando l'intera vicenda è ormai sprofondata nell'oblio, la casa dove Riccardo è cresciuto viene messa all'asta. Perso così anche l'ultimo pezzo della propria identità, sente che è arrivato il momento di raccontare come sono andate davvero le cose, e al chiuso della sua cella comincia a scrivere. Lo fa col tono caustico e l'umorismo nerissimo di chi non ha mai sperato di salvarsi, perché fin dall'inizio sapeva di essere condannato.
14,00

Storie del borgo senza tempo. Nel paese del cacciatore di anime

di Romano De Marco

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2021

pagine: 128

C'è un borgo in Toscana dove l'arte, la cultura, il rispetto del territorio e delle tradizioni creano un'alchimia che supera le barriere del tempo e della storia, scandendo la vita delle persone che ci abitano e di quelle che lo visitano. Quel borgo si chiama Peccioli, un luogo in grado di riflettere l'essenza più profonda della vita, lo scenario perfetto per guardare dentro se stessi e diventare ciò che si è veramente. Questo libro, ambientato a Peccioli, racconta le storie di alcuni personaggi già apparsi nel precedente romanzo di Romano De Marco, "Il cacciatore di anime" (Piemme). Agnese, che credeva di essere immune all'amore. Gino, che dovrà scegliere fra la diffidenza e l'amicizia. Remo, che ha deciso di ricominciare daccapo. Serse, che ha capito che amare qualcuno significa lasciarlo libero. Teresa, che non si arrende a un sentimento che si è raffreddato. E infine Matteo che vuol restituire a Peccioli quel che è di Peccioli. Donne e uomini normali che soffrono, amano, falliscono, combattono ma si rialzano. E che traggono forza e consolazione da un luogo magico e speciale. Un luogo fatto a misura delle persone e della loro anima.
12,00

La distanza del cielo. Un atlante beckettiano

di Federico Platania

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2021

pagine: 168

Federico Pacifici è considerato uno dei massimi esperti di Samuel Beckett. Il giorno precedente a un convegno, mentre si trova in visita a Cooldrinagh, la casa di Dublino in cui lo scrittore nacque e trascorse la sua infanzia, riceve una telefonata che lo costringe a una partenza improvvisa. Comincia così un viaggio attraverso i principali luoghi beckettiani, un percorso che lo obbligherà a fare i conti con alcuni eventi drammatici della sua vita, in primo luogo l'improvvisa scomparsa della figlia, di cui non ha più notizie da anni. In questo viaggio le vicende di Federico Pacifici si alterneranno a quelle dello scrittore irlandese, in un percorso fisico e biografico in cui la vita di Samuel Beckett esce dalle pagine e si intreccia con quella del protagonista, in un'intima parabola di risoluzione personale.
13,00

Il disco spezzato

di Franco Poggiali, Andrea Montanari

Libro: Copertina rigida

editore: Fernandel

anno edizione: 2020

pagine: 200

Al termine di un'applaudita esibizione del Trovatore, il noto cantante lirico Andrea Cattani viene trovato morto nel suo camerino, ucciso da un colpo di pugnale. Accanto a lui un disco spezzato a metà, un vecchio 78 giri nel quale è riportato solo il nome della vittima, null'altro. Chi ha ucciso Andrea Cattani? Che cosa significa quel disco spezzato? E che fine ha fatto l'altra metà? Lo scopriremo ripercorrendo la vita del cantante e della sua famiglia, tra invidie e litigi col fratello, l'amore ambiguo per un soprano già impegnato, i debiti per un'esistenza vissuta al di sopra delle sue possibilità e la grande passione per il bel canto.
16,00

Fuga dal settimo piano

di Ludovico Landolfi

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2020

pagine: 144

La casa di cura Villa Quercia è un ospedale psichiatrico che si sviluppa su otto livelli. Al piano terra vi sono gli uffici e l'amministrazione, mentre ai piani superiori sono ricoverati i pazienti, suddivisi secondo un criterio piuttosto semplice: al primo trovano posto i casi meno gravi, e man mano che si sale la gravità della malattia aumenta. Se il disturbo peggiora si viene trasferiti a un piano superiore, se migliora, a un piano inferiore. Attraverso una serie di malintesi che lo portano suo malgrado a risalire di reparto in reparto fino al settimo piano, il protagonista di questo breve romanzo umoristico, ispirato al racconto di Dino Buzzati "Sette piani", incontra una varietà di personaggi eccentrici con i quali progetta di evadere dalla struttura: c'è Uanduele, che non parla; Valeria, che crede di trovarsi sul Cammino di Santiago; Giovanni Leporale, fermamente convinto di essere morto; Vittoria Grifone, che ha inventato e messo in pratica un metodo per accrescere l'ansia a dismisura, persuasa che doni alla pelle lucentezza ed elasticità; la signorina Giroldini, che accudisce due mandarini; Antonino, che parla ininterrottamente al telefono; il professor Frikell, abile ladro di canarini; Luca Salvatore Pistone, che ha fondato una dottrina religiosa nota come iperventilazionismo...Riusciranno, il protagonista e la sua strampalata compagnia, a fuggire dal rigore e dall'austerità di Villa Quercia?
13,00

L'Appennino stregato. Fantasmi, fantasticherie e fole

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2020

pagine: 96

Una grande varietà di leggende oscure, in un misto di magia nera, apparizioni demoniache, spiriti dannati e fantasmi inquieti, maledizioni e stregonerie, solca in lungo e in largo i crinali dell'Appennino affondando le proprie radici in tempi assai remoti. Nate sulle alture, tra i borghi, tramandate oralmente da una generazione all'altra, le superstizioni e le dicerie popolari legate a streghe, diavoli, angeli e spettri riprendono vita in una serie di racconti dalla natura sinistra e inspiegabile.
14,00

Il presente di ricordare

di Filippo Vignali

Libro: Copertina morbida

editore: Fernandel

anno edizione: 2020

pagine: 160

Anna crede nelle coincidenze, e dopo essersi trovata due volte a Torino a pochi mesi di distanza - prima per una tappa forzata dovuta al guasto del treno, poi per partecipare alla trasmissione televisiva Per un pugno di libri - sceglie il capoluogo piemontese per i suoi studi universitari. Qui, dopo una laurea in architettura, stanca di un mondo accademico in cui ogni novità è vista con sospetto, decide di spostarsi sul territorio organizzando laboratori per bambini, con l'obiettivo di far conoscere il patrimonio artistico e culturale nel quale sono immersi e di cui non hanno consapevolezza. Il laboratorio finirà per creare tensioni su temi più che mai attuali come quello della memoria e della Resistenza, temi che saranno strumentalizzati dai media, arrivando a coinvolgere una delle influencer più seguite d'Italia, ex moglie di un calciatore della Juventus... Ispirato a una storia vera, "Il presente di ricordare" è un romanzo in cui l'importanza di non dimenticare il passato si intreccia con la necessità di un uso più consapevole degli strumenti digitali: per esempio dei dati e delle preferenze personali che affidiamo alle aziende on line, credendo che internet sia un luogo in cui non sono richieste le stesse regole di prudenza del mondo reale. E siccome gli algoritmi che gestiscono questi dati sembrano conoscerci meglio di chiunque altro, finiamo sempre più spesso per lasciarci guidare passivamente da loro, risparmiando così la fatica di pensare e di comprendere la complessità del mondo in cui viviamo.
13,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento