Il tuo browser non supporta JavaScript!

FRANCO ANGELI

Prove di libertà. Donne fuori dalla norma. Dall'antichità all'età contemporanea

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 208

Il presente volume è frutto del lavoro del gruppo interdisciplinare sulla storia delle donne e di genere che, nato in seno al Dipartimento di Studi Storici dell'Università degli studi di Torino, ha coinvolto studiose e studiosi di diverse provenienze e discipline. I contributi rappresentano il tentativo di indagare come, in diversi contesti ed epoche, l'invenzione delle categorie di regolarità e di irregolarità, di normalità e di anormalità, di conformità e di devianza abbia influito sulla costruzione sociale delle identità di genere e sulla definizione del femminile come alterità. I saggi qui raccolti affrontano, nel lungo periodo, i presupposti e le strutture culturali, le codificazioni e le procedure giuridiche, le norme e le pratiche sociali che hanno condotto alla marginalizzazione, alla segregazione e all'esclusione delle donne "diverse", ma al contempo esplora, attraverso una serie di case studies, i comportamenti adottati da alcune di quelle donne per eludere i sistemi normativi e di controllo e le loro strategie per manipolarli e usarli a proprio vantaggio. Scritti di: D. Adorni, E. Belligni, E. Bianco, C. Bonato, C. Carnino, P. de Vingo, S. Giorcelli Bersani, M. Graziosi, V. Maher, D.F. Marchiandi, S. Romani, M. Vallerani.
27,00

Geografie culturali

di Tiziana Banini

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 308

Che cos'è la geografia culturale? Di che cosa si occupa e quali obiettivi persegue? Potrebbero sembrare domande fuori tempo, queste, alla luce delle teorie critiche, post-strutturaliste e postmoderne che hanno messo in discussione l'intero modo di concepire e produrre conoscenza delle scienze sociali e umanistiche, alimentando la nascita di ambiti di ricerca transdisciplinari che non a caso assumono la generica definizione di "studi", dai food studies ai postcolonial studies, dai feminist studies ai visual studies. Eppure, forse ha ancora senso parlare di geografia culturale, anzi, di geografie culturali, rigorosamente al plurale, perché tanti sono i modi in cui essa si può fare e diversi sono i motivi che portano a parlarne. Nonostante il protagonismo degli ambienti anglofoni nell'evoluzione di questo campo del sapere, il plurale serve anche a ricordare che la geografia italiana, proprio a motivo dell'estrema intensità e diversità delle forme, delle espressioni e delle pratiche culturali che storicamente contraddistinguono il Bel Paese, può dire molto in proposito. Ha pure un senso, contrariamente alle attuali tendenze che privilegiano specifici approcci tematici, ripercorrere l'evoluzione storica di questo ambito di studi, che tanto ha influito sulle trasformazioni della geografia umana e sulla profonda revisione delle sue categorie concettuali. Quanto meno, tale percorso evolutivo serve a spiegare come e perché la geografia ha cambiato così radicalmente direzione, distanziandosi notevolmente dall'idea di essa che ancora oggi prevale nell'immaginario collettivo. Troppo spesso le discipline scientifiche utilizzano linguaggi autoreferenziali che confinano pensieri e idee agli ambienti accademici. Questo libro in fondo vuole servire proprio a questo: a semplificare quanto più possibile la serie dei discorsi e dei ragionamenti che hanno portato la geografia culturale a configurarsi come avanguardia degli studi geografici ovvero ad avvicinare neofiti e studenti a una produzione di conoscenza che, sostanzialmente, si interroga sui modi in cui si può pensare il mondo e si può agire per cambiarlo.
32,50

Le vittime della Grande Guerra e il ruolo della Croce Rossa Italiana

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 304

Il Primo conflitto mondiale coinvolse «una moltitudine di persone, folle dolorose destinate a conoscere la sofferenza in differenti forme e modalità». Se dapprima pur si ricorda il numero impressionante di caduti durante il periodo bellico, non è possibile tuttavia dimenticare la presenza di molte altre vittime: i feriti, i mutilati e gli invalidi, i dispersi, i malati, gli internati nei campi di prigionia, i condannati a morte in esecuzioni sommarie e le vittime civili. Il volume intende fornire un'analisi delle modalità con cui la Croce Rossa è intervenuta, nei differenti contesti, prendendosi cura anche di tali vittime (civili e militari), facendosi carico tanto delle ferite visibili quanto di quelle invisibili all'interno e al di fuori dei campi di battaglia; ferite e sofferenze che condizionarono e disorientarono le vite degli uomini e delle donne diversamente coinvolti nel conflitto.
33,00

Cacciatori di libri. Gli agenti letterari durante il fascismo

di Anna Ferrando

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 304

Veri e propri cacciatori di libri, gli agenti letterari risaltano come personaggi chiave nelle vicende editoriali del Novecento. Comparsi alla fine del XIX secolo in Gran Bretagna, essi hanno agito dietro le quinte della diffusione libraria internazionale, influenzando gusti, modi di pensare, immaginari individuali e collettivi. Eppure, benché le categorie interpretative di transnazionalità e transfert culturale abbiano ormai dimostrato il potenziale euristico che il libro tradotto e i traduttori offrono alla ricerca storiografica, queste figure sono rimaste a lungo escluse dal dibattito della comunità scientifica. Attraverso una documentazione in gran parte inedita, il volume ricostruisce la storia dell'Agenzia Letteraria Internazionale (Ali), fondata a Torino nel 1898 da Augusto Foà: la prima in Italia e una delle più antiche d'Europa. L'autrice analizza l'offerta editoriale dell'Ali, caratterizzata soprattutto dalla selezione di opere contemporanee straniere, e l'impatto della censura sulla sua attività, nell'Italia liberale e attraverso le diverse fasi del ventennio fascista. Che cosa mediava l'agenzia? E ancora, fra chi mediava (autori, case editrici, agenti) e fra quali piazze editoriali? Nel rispondere a queste domande il volume intreccia alle numerose storie di libri gli itinerari biografici di intellettuali come Alessandra Scalero, Bobi Bazlen e Adriano Olivetti, fornendo un contributo alle pionieristiche riflessioni sulle agenzie letterarie nel più ampio orizzonte di una storia globale della cultura.
37,00

Nodi e snodi nell'alienazione parentale. Nuovi strumenti psicoforensi per la tutela dei diritti dei figli

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 172

Seguito naturale del precedente volume, "Alienazione parentale. Innovazioni cliniche e giuridiche", a cura di Camerini, Pingitore e Lopez, questo lavoro presenta un approccio psicoforense al tema dell'alienazione parentale totalmente nuovo, sia da un punto di vista teorico sia, soprattutto, pratico. L'alienazione parentale non è una sindrome o una patologia, ma rappresenta un processo psicologico in contrasto con il diritto del figlio di mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con entrambi i genitori. In seguito alla separazione, padre, madre e figlio contribuiscono, in modo diverso, allo sviluppo di dinamiche relazionali disfunzionali in cui i diversi ruoli appaiono rigidi e bloccati. Attualmente, in Italia, di questo tema si parla molto. In questo lavoro, gli autori trattano l'alienazione parentale attraverso un nuovo punto di vista: quello del figlio e di come questi percepisce se stesso, il padre e la madre nella nuova condizione di famiglia divisa. Nel libro vengono descritte le fasi della consulenza tecnica di ufficio con una guida pratica relativa alle possibili domande da fare e agli errori da evitare con un focus sui provvedimenti giudiziali più efficaci da adottare a tutela dei figli. Due temi innovativi vengono affrontati dagli autori: il primo riguarda la metodologia di supporto psicologico ai genitori rifiutati dai figli; il secondo concerne la proposta di due programmi di trattamento per il recupero della relazione interrotta tra il figlio e il genitore rifiutato.
23,00

L'analisi della dinamica finanziaria per le decisioni aziendali

di Augusta Consorti

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 100

Il volume sviluppa il tema dell'analisi della dinamica finanziaria aziendale quale strumento di supporto al processo decisionale integrando la prospettiva teorica fornita dalla dottrina economico-aziendale con gli strumenti operativi utili ai manager aziendali e agli analisti esterni. Muovendo da una preliminare disamina delle caratteristiche del sistema di rilevazione e di rappresentazione degli accadimenti gestionali e della specifica funzione informativa svolta dal bilancio di esercizio, il lavoro si sofferma sulla dimensione finanziaria dell'impresa evidenziandone il ruolo nell'ambito dell'unitarietà della gestione aziendale e il suo contributo alla determinazione delle condizioni di equilibrio del sistema aziendale. Successivamente, si approfondisce il tema oggetto di studio attraverso la disamina delle metodologie e degli strumenti di analisi (statica e dinamica) della dimensione finanziaria della gestione aziendale. In particolare, partendo dalla riclassificazione dello stato patrimoniale del bilancio di esercizio, si pone all'attenzione l'analisi dei margini e degli indici di struttura finanziaria, evidenziandone le potenzialità informative sulle condizioni di equilibrio finanziario e si analizzano le dimensioni della gestione di tesoreria. Infine, la prospettiva interpretativa fornita dall'analisi statica è integrata con la disamina delle metodologie e degli strumenti di analisi dinamica. Dopo aver rilevato i limiti informativi dell'analisi statica, si esaminano le tecniche contabili di determinazione e di analisi dei flussi finanziari e il prospetto di rendiconto finanziario indicandone le modalità tecniche di redazione ed evidenziandone la capacità informativa.
20,00

Welfare 4.0. Competere responsabilmente. Aziende con l'anima: responsabilità sociale, welfare e community relation. Il caso WelfareNet

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 246

Le aziende che puntano all'eccellenza sono quelle in grado di coniugare la massimizzazione dei profitti con il reale miglioramento della vita delle persone. Le aziende che hanno uno scopo nobile sono aziende con un'anima. Un'anima che stimola l'impegno e la passione dei dipendenti, incoraggia il cambiamento e l'innovazione continua, ispira i comportamenti manageriali, orienta i processi decisionali nel rispetto di tutti i pubblici e della comunità-territorio nella quale l'impresa opera. Per questo gli autori partono dal presupposto che le aziende che "con un'anima" abbiano la necessità, da una parte, di individuare correttamente tutti i pubblici che compongono il loro sistema-ambiente di riferimento e, dall'altra, di imparare a governare le relazioni con questi interlocutori, sempre più numerosi e attenti ai comportamenti e alla qualità della struttura relazionale dell'impresa. Il libro presenta e tratta, in ottica di Responsabilità Sociale d'Impresa, due "strumenti" utili per ricercare la fiducia di tutti i pubblici: le community relation e il welfare aziendale. Obiettivo principale delle community relation è quello di costruire relazioni di lungo periodo con tutti gli attori della comunità, con l'obiettivo di ridurre eventuali conflitti, creare valore condiviso, anche economico, costruire e mantenere quella "licenza a operare" che rappresenta l'unica via che può garantire all'impresa un successo duraturo. Gli obiettivi del welfare aziendale sono invece due: da una parte, rafforzare la fidelizzazione del dipendente e creare un forte spirito di squadra/appartenenza; dall'altra, migliorare la reputazione aziendale nella comunità-territorio nella quale l'impresa opera. Da strumento di contrattazione aziendale il welfare può diventare un mezzo per favorire l'engagement a ogni livello, a partire dai dipendenti, incrementando la reputazione del brand e migliorando le relazioni con la comunità locale.
24,00

99 idee per trovare idee. Da soli, in due o in gruppo

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 308

Hai un'idea? Si parla spesso di talento creativo, di ispirazione, di persone straordinarie e inarrivabili. In realtà siamo tutti creativi, la creatività è dentro ognuno di noi. È sufficiente lasciarla emergere. Ma come? Questo libro ci svela i "trucchi del mestiere", ci insegna a utilizzare delle tecniche per generare idee. Di tecniche per produrre idee in gruppo ce ne sono molte, ma non sempre abbiamo un gruppo di lavoro a disposizione. Spesso il nostro problema si trova lì davanti a noi, e in quel momento siamo soli. Che fare? Qui troverete la risposta: 99 tecniche che potrete utilizzare anche da soli per risolvere problemi, affrontare sfide o semplicemente per divertirvi e scoprire insoliti punti di vista. Tecniche e strumenti facili da usare, con le "istruzioni per l'uso" e i consigli di molti professionisti, con qualche curiosità e un po' di storia della creatività. Perché non provarle?
23,00

I servizi per l'infanzia. Dalle esperienze alla prospettiva 0-6

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 154

I servizi per l'infanzia rappresentano un oggetto di studio particolarmente importante nell'attuale panorama politico e sociale, in virtù della rinnovata attenzione per una delicata e fondamentale fase di sviluppo che ha trovato nel D. L. n. 65/2017 "Sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita fino ai 6 anni", una nuova sfida di innovazione e cambiamento. Questo ha stimolato e continua a produrre riflessioni approfondite, ricerche scientifiche, sperimentazioni in ambito nazionale e internazionale, con l'obiettivo comune di supportare e nutrire tale importante snodo formativo. Il volume - muovendo dal convegno promosso dal Centro di Documentazione dell'Infanzia della Regione Umbria e dal Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione dell'Università di Perugia, svoltosi a Perugia, il 9 e 10 marzo 2018, orientato alla progettazione del sistema integrato 0-6 - raccoglie diversi contributi e prospettive sul tema, analizzando sia le dimensioni teoriche sia le esperienze realizzate in diversi contesti e offrendo spunti di riflessione per la definizione di linee guida che possano orientare la costruzione di progetti di sperimentazione, nel quadro del nuovo sistema. Esso è destinato a tutti gli operatori del settore, ai soggetti coinvolti nella governance del sistema, a studiosi e ricercatori, ma si rivolge anche ai genitori, chiamati a partecipare alla costruzione della comunità educativa e a tutti coloro che sono interessati a conoscere e approfondire i temi dell'educazione della prima infanzia, ritenuta sempre più elemento strategico anche nello scenario europeo.
20,00

Ragioneria generale. Casi, applicazioni e quesiti

di Stefano Coronella, Carmen Monda

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 340

Il volume costituisce un indispensabile complemento applicativo per i testi di ragioneria generale. Esso presenta numerose tipologie di esercizi svolti, adatti a stimolare un apprendimento progressivo, profondo, completo e consapevole della disciplina. Accanto alle tradizionali esercitazioni con rilevazioni a libro giornale - esposte secondo livelli crescenti di difficoltà, che seguono il noto e diffuso sistema del capitale e del risultato economico - sono presenti molteplici applicazioni: di carattere logico-tecnico, sulla natura e sulle variazioni dei conti, con situazioni contabili aventi dati mancanti e quindi da completare, con incongruenze ed errori che devono essere opportunamente evidenziati, quiz per valutare la propria preparazione. La strutturazione del volume lo rende inoltre estremamente funzionale per chi ha bisogno di riprendere in mano e ravvivare la conoscenza della materia dopo un periodo di inattività e consente di scoprire, o di riscoprire, la razionalità e la coerenza delle scritture contabili, nonché la notevole utilità che esse rivestono all'interno delle aziende.
21,00

Ragioneria generale. La logica e la tecnica delle scritture contabili

di Stefano Coronella

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 520

La ragioneria è una materia fondamentale per l'espletamento degli obblighi di tenuta delle scritture contabili ma è indispensabile anche per la piena comprensione del fenomeno aziendale. Suo compito, fra l'altro, è infatti quello di sintetizzare la dinamica gestionale in cifre onde consentire, in qualsiasi momento successivo, di riconvertire tali cifre in andamenti economici. La ragioneria, oltre che per soddisfare dei vincoli giuridici, diventa così uno strumento essenziale per gli imprenditori, i manager e gli analisti i quali, grazie ad essa, possono interpretare i risultati conseguiti ed individuare i punti di forza ed i punti di debolezza delle combinazioni produttive. Tuttavia, per "far parlare" le scritture contabili ed i connessi bilanci è necessario conoscere non solo la "tecnica" delle rilevazioni, ma soprattutto la "logica" di fondo che sottende a tali registrazioni. In effetti, anche il migliore economista aziendale non può interpretare correttamente le risultanze scritturali se non ha la completa consapevolezza dell'articolato percorso che dai dati di partenza conduce ai risultati di sintesi. Il presente volume intende pertanto, attraverso un percorso di apprendimento e di approfondimento progressivo, fornire tutti gli elementi necessari al fine di giungere anzitutto ad una piena maturità nella conoscenza della "logica" delle rilevazioni contabili, per poi acquisire la totale padronanza anche della relativa "tecnica" scritturale. In questo modo la ragioneria non si limiterà ad essere utile per raggiungere l'obiettivo della rilevazione delle operazioni di gestione, ma rappresenterà una materia realmente "di base", essenziale e determinante per comprendere appieno il fenomeno aziendale e quindi funzionale per lo studio delle altre numerose discipline che tale complesso fenomeno sottopongono ad investigazione. A questo scopo si segnala che è pure disponibile uno specifico manuale pratico di casi, applicazioni e quesiti che costituisce il naturale complemento dell'opera.
30,00

PolisAnalisi. Una clinica del sociale

di Filippo Pergola, Leonardo Seidita

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2019

pagine: 172

Economia impazzita, distruzione della madre terra, xenofobia, sessismo, fondamentalismi, terrorismo hanno concause comuni. Peste emozionale, fuga del tempo, obesità tecnologica configurano un corpo sociale affetto da depressione mascherata da accelerazione. Le crisi generano identità fragili, ansietà, rancore, immobilismo e quindi paranoia: per semplificare i conflitti cerchiamo capri espiatori, costruendoci dei nemici e innalzando muri. Ogni situazione politica è espressione di un parallelo problema psichico presente in milioni d'individui; a sua volta ogni personalità è anche frutto del portato della storia e di visioni del mondo nel contesto sociale di appartenenza. Tutto quello che avviene nella città (polis) è un insieme di fatti psichici. La Polisanalisi è un cammino per ampliare le visioni (il capitale semiotico) e favorire l'empatia e la bellezza nell'incontro con l'Altro, dato che la quantità di violenza è proporzionale alla ristrettezza del proprio punto di vista. Una clinica per permettere una cittadinanza terrestre vissuta in fiducia, reciprocità e cooperazione; interconnettendoci con il locale, il globale, la natura. Una cura per riattivare desiderio e speranza attraverso la condivisione di doni (comunità). Iniziamo la lettura chiedendoci: che domanda poniamo all'Altro con la nostra storia e che domanda l'Altro ci pone con la sua storia?
21,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.