Il tuo browser non supporta JavaScript!

FRANCO ANGELI

Scuola e famiglia. La costruzione dell'alleanza e la gestione della classe

di Michela Fogliani

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 156

Molti insegnanti hanno difficoltà nel gestire il rapporto con le famiglie dei propri studenti e, in classe, le sfide legate alla motivazione, partecipazione e scarso rendimento degli alunni. Come leggere le difficoltà attuali? L'insegnante deve fare anche lo psicologo? Con riflessioni, analisi di casi, domande guidate, strumenti didattici e psicoeducativi questo libro offre una serie di risorse per affrontare l'alleanza con la famiglia, la gestione della classe e la promozione della competenza emotiva degli insegnanti e dei loro allievi. Questi sono interrogativi ineludibili nel contesto educativo attuale, in cui l'insegnante è chiamato a essere un vero e proprio professionista della formazione, promotore di esperienze che favoriscano l'acquisizione di competenze per la vita, e in cui la scuola deve svolgere il proprio ruolo educativo al fianco della famiglia, combattendo la delega, affrontando le divergenze, costruendo intese. Con riflessioni, analisi di casi, domande guidate, strumenti didattici e psicoeducativi questo libro offre una serie di risorse per affrontare la costruzione dell'alleanza con la famiglia, la gestione della classe e la promozione della competenza emotiva degli insegnanti e dei loro allievi.
20,00

Human centric marketing. Prima di consumatori, siamo tutti persone

di Matteo Rinaldi

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 168

Un manuale d'istruzioni diviso in 8 steps per creare strategie di marketing human-centric. Un viaggio alla scoperta del perché le persone fanno quello che fanno, perché più si comprende e più si è in grado di creare un legame emozionalmente coinvolgente tra i marchi e le persone. Grazie alle storie di numerosi protagonisti e ai contributi di Riccardo Pozzoli, Ricardo Travassos, Francesco Muglia, Dario Gargiulo, Francesco Sodano, Roberto Zepponi, l'autore affronta il lato umano del marketing, quello che riesce ad emozionare e che contribuisce a migliorare la vita delle persone, per farle sentire meglio con se stesse e con gli altri. Un manuale d'istruzioni insolito, pratico e divertente, diviso in 8 steps per creare strategie di marketing human-centric. Un percorso con al centro sempre le persone, quelle stesse persone che vi permetteranno di far crescere il vostro business in maniera esponenziale. Che voi siate CEO o marketing director di multinazionali o che voi siate proprietari di una piccola attività commerciale, o studenti agli ultimi anni di università, non importa. Questo libro è per quelli che hanno un'innata curiosità di comprendere perché le persone fanno quello che fanno. Per quelli che non intendono fermarsi al primo strato della cipolla, ma che con le loro strategie di marketing vogliono continuare ad andare a fondo, perché più si sfoglia, strato dopo strato, più si comprende e più si è in grado di creare un legame emozionalmente coinvolgente tra i marchi e le persone.
22,00

L'autostima si impara. Esercizi per aumentare la fiducia in se stessi

di Umberto Longoni

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 90

Chi non si ama e non si piace abbastanza difficilmente piacerà agli altri. L'autostima è, infatti, la bussola che orienta nella vita, nella professione, nella realizzazione di sé e nei sentimenti. Questo libro offre uno specifico percorso di cambiamento: con esercizi pratici psicologici, suggerimenti e diverse chiavi di lettura della realtà, aiuta a modificare le idee scoraggianti e i punti di vista perdenti e ad aumentare la fiducia in se stessi. Chi si stima poco assume spesso atteggiamenti di resa, con la triste convinzione che non sarà possibile acquisire maggiore sicurezza, quando invece l'autostima si può allenare. Il lettore imparerà a guardarsi in uno specchio differente dal consueto per rompere gli schemi mentali che l'hanno portato a considerarsi "poco" o "meno" e al termine del percorso proposto avrà acquisito maggiore stima di se stesso e si sentirà migliore.
13,00

Famiglia, scuola e sport. Le tre agenzie educative per formare la persona e lo sportivo

di Vincenzo Prunelli

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

Insieme alla famiglia e alla scuola, lo sport è una grande agenzia educativa, ma deve basarsi su una cultura che porti alla formazione di un adulto autonomo, responsabile e capace di scoprire e impiegare tutte le proprie potenzialità. Il libro tratta di educazione, formazione, prestazione e cultura dello sport e si rivolge a istruttori, genitori e insegnanti, ma interessa ogni educatore. È sintesi di competenze mediche, neurologiche, psicologiche e psicanalitiche e di esperienze e ricerche condotte nel Torino Calcio e in altri sport. Si dice che i giovani di oggi abbiano meno interessi, siano confusi dai mutamenti del progresso, molto più rapidi di un tempo, e che abbiano nuovi stili di vita, a volte anche molto eccentrici. Nella decisione di praticare uno sport, spesso, non scelgono e non si divertono ma, dovendo dimostrare di eccellere, si trovano oberati da impegni che non li interessano. Se lo sport costa fatica e non diverte, si deve porre rimedio. Insieme alla famiglia e alla scuola, lo sport è una grande agenzia educativa, ma deve basarsi su una cultura che porti alla formazione di un adulto autonomo, responsabile e capace di scoprire e impiegare tutte le proprie potenzialità. Il modello formativo, proposto nel libro, prende spunto dalle teorie della psicologia individuale di Alfred Adler, particolarmente adatte a educare un giovane a sviluppare ed esprimere tutte le proprie qualità; in questo modo potrà diventare uno sportivo autonomo, responsabile e artefice della propria professionalità, capace di vincere prima e più a lungo e con il quale sarà più facile agire sulla prestazione. Il libro tratta di educazione, formazione, prestazione e cultura dello sport e si rivolge a istruttori, genitori e insegnanti, ma interessa ogni educatore. È sintesi di competenze mediche, neurologiche, psicologiche, psicanalitiche e di esperienze e ricerche condotte dall'autore nel Torino Calcio e, in seguito, in altri sport. Rileva soprattutto gli errori e le criticità, ma dà anche utili suggerimenti operativi.
23,00

Anti-Blanchard. Un approccio comparato allo studio della macroeconomia

di Emiliano Brancaccio

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 256

Un approfondimento critico del manuale di Olivier Blanchard e un'esposizione didattica del confronto tra il paradigma macroeconomico prevalente e gli approcci alternativi. Quarta edizione con vari ampliamenti, tra cui nuovi paragrafi dedicati alle questioni dell'immigrazione, della crescita economica e della disputa tra piano e mercato. Il volume include un dibattito tra l'autore e Blanchard in tema di crisi e rivoluzioni della teoria e della politica economica.
24,00

Marketing della cultura. Per la customer experience e lo sviluppo competitivo

di Sergio Cherubini

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 208

Il settore culturale, come altri settori di attività pubblici e no profit, necessita sempre più di competenze legate al marketing, orientate all'organizzazione di eventi capaci di coinvolgere persone, media, imprese e istituzioni. Questo manuale spiega come, coniugando teoria e pratica, e presenta un ampio richiamo all'esperienza di alcune delle eccellenze italiane: il Teatro alla Scala di Milano, la Valle dei Templi di Agrigento, il Festival del Cinema di Venezia, la Reggia di Caserta, le Dolomiti e Cortina d'Ampezzo, i Bronzi di Riace e il Museo di Reggio Calabria. Il settore della cultura prosegue il suo sviluppo internazionale grazie soprattutto a turismo mondiale, tecnologia di massa, conoscenza delle lingue e, in generale, alfabetizzazione nei Paesi arretrati. Ciò ha portato a una crescente attrattività dei temi culturali, compresi alcuni nuovi come quelli enogastronomici e sportivi. A questo aspetto positivo, si accompagna però un aumento della concorrenza in quanto molti Paesi in via di sviluppo lavorano sulla cultura per favorire una crescita economica, sociale e tecnologica. Ne consegue che la domanda ha più alternative e l'offerta deve aumentare la sua capacità competitiva. In questo sistema competitivo l'Italia, pur avendo il più grande "giacimento" culturale, corre il rischio di non riuscire a mantenere le sue posizioni tradizionali poiché non è più sufficiente la parte "hard" dell'offerta se non la si accompagna a quella "soft", fatta da molteplici componenti che assicurano la migliore "customer experience" e il conseguente fondamentale passaparola. Diventa, quindi, sempre più essenziale saper organizzare, anche in partnership, eventi capaci di coinvolgere persone (compresi i giovani con i social), media, imprese e istituzioni. Emerge, quindi, la necessità di avere un capitale umano orientato al confronto con domanda e concorrenza, ovvero alla funzione del marketing moderno, come in altri settori di attività pubblici e no profit, grazie anche al grande supporto digitale. Si ritiene, dunque, indispensabile acquisire una competenza che si aggiunga a quella tecnica, oggi necessaria ma non più sufficiente, senza alterare i principi e i valori essenziali della cultura.
27,00

Il trattamento dell'invidia nel paziente narcisista. Un modello di lavoro

di Beatrice Piermartini, Antonella Liverano

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 154

Il volume offre strumenti teorici e operativi per riconoscere e trattare l'invidia. Il modello di lavoro proposto è diviso in tre fasi e guida il terapeuta, passo dopo passo, al riconoscimento dell'invidia e all'uso di questo prezioso materiale clinico. L'invidia è un sentimento che trova posto, al pari di tutti gli altri, nella relazione clinica. Non è insolito, infatti, che il paziente, ad un certo punto del trattamento, provi questo sentimento nei confronti del terapeuta, a volte in modo così intenso da determinare uno stallo nell'avanzamento della terapia. L'invidia che il paziente prova proprio per le cose buone che la terapia offre può essere particolarmente marcata nelle personalità narcisistiche al punto che, in questi casi, la cura non può prescindere dal trattamento del processo invidioso in atto. Le autrici del volume, all'interno di una cornice teorica che coniuga i contributi dell'analisi transazionale con la teoria delle relazioni oggettuali e la psicologia del Sé, analizzano l'origine e le manifestazioni dell'invidia. Nello specifico, il volume offre strumenti teorici e operativi per riconoscere e trattare l'invidia. Il modello di lavoro proposto è diviso in tre fasi e guida il terapeuta, passo dopo passo, al riconoscimento dell'invidia e all'uso di questo prezioso materiale clinico. La metodologia proposta si configura come un processo di integrazione dei sentimenti del paziente e come un lavoro sulle difese primitive erette quando questo sentimento si attiva in modo massiccio. Mentre il mancato riconoscimento del processo in atto mina la terapia stessa, il lavoro sull'invidia rappresenta un passaggio di grande rilevanza ai fini del rafforzamento della relazione terapeutica. Il testo non tralascia le difficoltà e le sfide affrontate dal terapeuta e mostra come il controtransfert rappresenti lo strumento di lavoro privilegiato per navigare fra le acque tumultuose e, al contempo, estremamente fruttuose dell'invidia.
21,00

L'unicità della Corte di Cassazione nell'evoluzione del costituzionalismo italiano

di Lino Panzeri

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 166

Sebbene l'unicità della Corte di cassazione costituisca un principio ritenuto acquisito dalla letteratura giuridica, il relativo conseguimento ha richiesto, in Italia, un percorso lungo e complesso, del quale finora non sono state completamente approfondite le molteplici implicazioni. Esse afferiscono sia al piano delle dinamiche interorganiche sia a quello della forma di Stato e, soprattutto, s'intrecciano con l'ambigua qualificazione del giudizio di legittimità, contraddistinto dalla perenne tensione tra soddisfazione dello ius constitutionis e garanzia dello ius litigatoris. Lo studio che si propone indaga, muovendo dalla dimensione storica, la complessità di questo principio attraverso le categorie del diritto costituzionale. Ciò offre una prospettiva inedita per contestualizzare l'iniziale scelta di conservare le Corti di legittimità preunitarie, comprendere le difficoltà sottese alla relativa unificazione, rileggere l'animato confronto svoltosi in Assemblea Costituente tra i sostenitori dell'unicità e quelli del pluralismo delle Cassazioni e, ancora, analizzare gli argomenti che negli ultimi decenni hanno rinnovato il dibattito sul tema. Esso, alimentato sia dalle pressioni regionalistiche sia dall'esigenza di individuare soluzioni capaci di superare le criticità del giudizio di legittimità, lascia a tutt'oggi aperti più interrogativi, la cui definizione sollecita l'attenta individuazione e, poi, il corretto bilanciamento di molteplici interessi costituzionalmente rilevanti.
20,00

Interferenze digitali. Prospettive sociologiche su tecnologie, biomedicina e identità di genere

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 184

Con l'introduzione di dispositivi biomedici sempre più performanti e personalizzati, come muta la relazione tra gli individui e la loro salute? E come cambiano il sapere e le narrazioni di salute impiegando una prospettiva di genere? Il libro cerca di rispondere a queste e altre domande, raccogliendo i contributi di giovani sociologhe italiane che avanzano, attraverso diverse esperienze di ricerca, nuove prospettive intersezionali a partire da fondamenti e innovazioni concettuali proposte dalla sociologia della salute e dagli science and technology studies. Le riflessioni, distribuite nei vari capitoli, si concentrano su tre aspetti. Anzitutto l'utilizzo di nuove tecnologie per la salute e per la ricerca biomedica, che alimenta un approccio sociomateriale, evidenziando il cambiamento che queste comportano in ottiche di una nuova concettualizzazione, visualizzazione e impiego del corpo umano. Viene altresì discusso l'approccio digitale al benessere e alla malattia, in cui convergono un potenziamento nel ruolo del cittadino/paziente, nonché un supporto all'operato di medici e professionisti sanitari; il tutto marcato da nuove logiche di sorveglianza e controllo sui dati. Infine si propone la prospettiva di genere quale fil rouge in merito alle forme di riproduzione, soggettivazione del vissuto di malattia e nella narrazione biografica.
26,00

Space economy. Storia e prospettive di business

di Antonio Messeni Petruzzelli, Umberto Panniello

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 134

Il volume traccia la storia dell'impatto che la space economy sta avendo sulle principali economie mondiali, europee e nazionale, e delinea le opportunità di business connesse alla space economy, estendendo l'analisi a quelle che sono le realtà imprenditoriali già attive e a quelle in via di sviluppo. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un crescente interesse verso le attività spaziali, che stanno occupando un ruolo sempre più centrale nel dibattito politico internazionale, rappresentando una delle più promettenti traiettorie di sviluppo dell'economia mondiale per i prossimi decenni. Tale centralità e rilevanza del fenomeno "spazio" per il prossimo futuro è sintetizzato nel termine Space Economy che rappresenta, appunto, "l'intera gamma di attività e l'impiego di risorse che creano e forniscono valore e benefici agli esseri umani nel corso dell'esplorazione, comprensione, gestione e utilizzo spaziale". Questa definizione racchiude in sé un settore industriale in continuo fermento, caratterizzato da molteplici opportunità di business. Gli autori, in questo libro, tracciano la storia di questo fenomeno, attraversando quelle che sono le tappe principali che ne stanno caratterizzando l'evoluzione. Si concentrano, in particolare, sull'impatto che la Space Economy sta avendo sulle principali economie mondiali, europee e nazionale. Infine, gli autori delineano le opportunità di business connesse alla Space Economy, estendendo la loro analisi a quelle che sono le realtà imprenditoriali già attive e a quelle in via di sviluppo.
22,00

Vivere con l'emicrania. Dalla sottovalutazione al condizionamento esistenziale

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

Il CENSIS ha realizzato un'indagine sulla condizione delle persone che soffrono di emicrania e cefalea a grappolo, con particolare riferimento all'impatto che la malattia esercita sulla loro condizione esistenziale. Al centro di questo studio si colloca il punto di vista del paziente, e il racconto che emerge è quello di malattie che tendono a essere sottovalutate spesso anche da coloro che ne soffrono, come dimostra il ritardo nel ricorso al medico e nell'ottenimento della diagnosi, alla quale talvolta neppure si arriva. Questo vale soprattutto per l'emicrania, una malattia al femminile molto diffusa che risulta fortemente invalidante, con un impatto su tutti gli aspetti della quotidianità, il lavoro, i compiti familiari, la vita di relazione. Anche il ricorso ai Centri specializzati appare ridotto e diversificato sul territorio nazionale e le risposte terapeutiche sono spesso a carico totale o parziale dei pazienti. Ma quello che risulta più penalizzante nella loro esperienza non è solo il dolore fisico, ma anche e soprattutto la sottovalutazione sociale, l'aspetto più denunciato dai pazienti che si sentono per questo troppo spesso soli e incompresi di fronte alla minaccia costante di attacchi imprevedibili e così fortemente condizionanti.
15,00

I fantasmi della Golden Age. Paura e incertezza nell'immaginario collettivo dell'Europa occidentale (1945-1975)

di Gianni Silei

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2020

pagine: 278

Quali sono le radici delle paure contemporanee? Il testo intende avanzare alcune riflessioni su questo interrogativo, analizzando quella stagione compresa tra la fine della Seconda guerra mondiale e la metà degli anni Settanta, quel trentennio di straordinaria crescita che vide l'Europa rinascere dalle proprie ceneri. Vista dalla particolare prospettiva della storia delle emozioni, quella golden age si rivela una stagione tutt'altro che spensierata, pervasa da numerosi spettri che sono in larga parte alla base di molte delle paure e delle insicurezze collettive del terzo millennio. L'attuale "società del rischio", pervasa da emozioni che alimentano un diffuso senso di smarrimento collettivo, spesso vagheggia un'età dell'oro perduta. L'analisi del trentennio di straordinaria crescita e trasformazioni che vide l'Europa rinascere come la mitica fenice dalle proprie ceneri, assume perciò una valenza importante, se non decisiva per la comprensione della dimensione post-moderna. Vista infatti dalla particolare prospettiva della storia delle emozioni, la golden age, come la chiamò Eric Hobsbawm, si rivela infatti una stagione tutt'altro che spensierata. Attraverso l'analisi delle sensibilità collettive di alcuni paesi dell'Europa occidentale (Regno Unito, Italia, Francia e in parte Germania) e utilizzando come chiave di lettura la stampa, il cinema, la radio, la televisione ma anche le arti figurative e le fonti visuali, il volume si concentra su alcuni degli spettri, reali o immaginari, che la contraddistinsero andando alla ricerca delle origini di molte delle paure e delle insicurezze collettive del terzo millennio.
32,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.