Franco Angeli

56° rapporto sulla situazione sociale del Paese 2022

56° rapporto sulla situazione sociale del Paese 2022

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 520

Giunto alla 56 a edizione, il Rapporto Censis interpreta i più significativi fenomeni socio-economici del Paese nella fase di crisi che stiamo attraversando. Le Considerazioni generali introducono il Rapporto descrivendo una società che vive in una sorta di latenza di risposta, sospesa tra i segnali dei suoi sensori e la mancata elaborazione di uno schema di funzionamento. Nella seconda parte, La società italiana al 2022, vengono affrontati i temi di maggiore interesse emersi nel corso dell'anno: il ciclo del post-populismo, l'ingresso in una nuova età dei rischi, il costo dei grandi eventi della storia, l'inceppamento dei meccanismi proiettivi e la malinconia sociale, il riposizionamento latente del sistema economico. Nella terza e quarta parte si presentano le analisi per settori: la formazione, il lavoro e la rappresentanza, il welfare e la sanità, il territorio e le reti, i soggetti e i processi economici, i media e la comunicazione, la sicurezza e la cittadinanza. La Fondazione Censis (Centro Studi Investimenti Sociali) svolge dal 1964 una costante e articolata attività di ricerca, consulenza e assistenza tecnica in campo socio-economico. Tale attività si è sviluppata nel corso degli anni attraverso lo svolgimento di studi sul sociale, l'economia e l'evoluzione territoriale, programmi d'intervento e iniziative culturali. Dal 1967 realizza l'annuale Rapporto sulla situazione sociale del Paese, considerato il più qualificato e completo strumento di interpretazione della realtà italiana.
46,00
Imparare a valutare nella scuola primaria. Strumenti, teorie, pratiche

Imparare a valutare nella scuola primaria. Strumenti, teorie, pratiche

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 230

Il nuovo sistema di valutazione nella Scuola Primaria rappresenta la sintesi di un profondo cambiamento nella visione della valutazione scolastica che prende le mosse dagli orientamenti espressi nel Quadro Europeo delle Qualificazioni EQF. Essa, tradizionalmente intesa come attività di verifica e accertamento, diviene, invece, parte integrante del processo formativo. Il volume propone una lettura globale di tutti gli aspetti che riguardano la valutazione nello specifico contesto della Scuola Primaria: la valutazione degli apprendimenti e delle competenze, gli strumenti per documentare, la valutazione d'istituto, il quadro normativo vigente, la valutazione e l'inclusione. Aggiungono valore al quadro tecnicoteorico le esperienze dirette che trovano voce attraverso i contributi di alcuni dirigenti scolastici. Perché valutare è un'expertise che si compone di orientamenti teorici, imprescindibili, e sapere pratico, situato nei contesti reali. Il volume si rivolge a tutti coloro che operano a vario titolo nella Scuola Primaria: dirigenti scolastici, insegnanti, formatori, futuri docenti attualmente in formazione, studenti.
28,00
Il legame che trasforma. Pensieri e strumenti per una psicoterapia psicoanalitica orientata all'intersoggetività

Il legame che trasforma. Pensieri e strumenti per una psicoterapia psicoanalitica orientata all'intersoggetività

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 234

Sono i legami, i vincoli relazionali intersoggettivi a costruire, fin dall'inizio della vita, la nostra soggettività e la nostra identità. È in questa sfera esistenziale che la mente si forma e nel tempo si trasforma, assumendo caratteristiche più o meno funzionali al benessere. Il testo propone contributi che si articolano sul piano teorico e clinico con una serie di riflessioni ed esempi inerenti il lavoro psicoterapeutico che illustrano e spiegano un approccio concettuale e metodologico centrato sull'intersoggettività. Vengono affrontati i principali temi del lavoro psicoanalitico in chiave intersoggettiva: l'evoluzione dei concetti di transfert e controtransfert, il campo e il terzo analitico, il lavoro con i sogni, la centralità del qui-edora, la presenza del terapeuta, il rapporto tra psiche e soma, la valutazione diagnostica relazionale, la relazione di cura nelle istituzioni sanitarie e nelle organizzazioni di lavoro. Gli apporti teorici, supportati da casi clinici, dimostrano come le trasformazioni della soggettività e la cura delle sofferenze personali possano avvenire solo all'interno del legame intersoggettivo, a partire dalla relazione che si crea tra terapeuta e paziente: il legame che trasforma. Il testo si rivolge ai professionisti della salute mentale - psicologi, psicoterapeuti, psicoanalisti, medici, psichiatri, neuropsichiatri - che vogliano conoscere o approfondire i temi del lavoro psicoanalitico centrato sulla relazione intersoggettiva. È un utile apporto anche per allievi e specializzandi che si stanno formando alla psicoterapia, così come per altri professionisti della relazione di aiuto interessati ad una visione psicoanalitica contemporanea dei legami interpersonali e degli strumenti di cura
31,00
Change. Come trasformare imprese e organizzazioni in tempi instabili

Change. Come trasformare imprese e organizzazioni in tempi instabili

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 170

Il miglioramento incrementale non è più sufficiente per aiutare le organizzazioni ad affrontare la complessità, l'incertezza e l'instabilità del mondo di oggi. Nel libro scoprirete la scienza del cambiamento che insegna ad aziende e istituzioni ad adattarsi rapidamente di fronte a una nuova situazione. Perfetto per manager, dirigenti e leader di aziende di ogni tipo e dimensione, questo testo rappresenta una risorsa preziosa per ottenere risultati rapidi, sostenibili e completi. In Change scoprirete: perché, di fronte a una complessità e a un'incertezza sempre maggiori, le strategie delle organizzazioni per affrontare i pericoli e sfruttare le opportunità sono messe a dura prova; soluzioni, basate sull'evidenza e immediatamente attuabili, per affrontare la resistenza al cambiamento; casi di studio e storie di successo di organizzazioni che hanno saputo inglobare la capacità di cambiare rapidamente nel loro DNA; un approccio universale per migliorare in modo significativo i risultati dei vari progetti di cambiamento, stimolando la leadership diffusa.
24,00
La comunicazione di crisi e i social media. Principi, modelli teorici e applicazioni pratiche

La comunicazione di crisi e i social media. Principi, modelli teorici e applicazioni pratiche

di Simone Splendiani

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 162

L'avvento della comunicazione digitale e la pervasività dei social media hanno radicalmente modificato il contesto nel quale agisce la comunicazione di crisi. Le organizzazioni, così come le persone, sono immerse in arene comunicative nelle quali rappresentano solo una delle parti in causa, e la credibilità del loro racconto risulta essere tutt'altro che scontata. La reputazione, infatti, viene messa in discussione non solo da eventi critici che effettivamente si sono verificati, ma anche da dicerie e rumors non sempre dimostrabili, ma ugualmente pericolosi per i danni all'immagine che possono arrecare. L'indignazione delle community, le azioni dei gruppi di attivisti, la dimensione virale del web, fino alla disinformazione e al sensazionalismo mediatico sono diventati variabili cruciali da gestire. Il volume affronta il complesso rapporto tra comunicazione di crisi e social media, alla luce delle tendenze più recenti e, al contempo, sulla base di modelli concettuali consolidati. Nella prima parte, la trattazione teorica è arricchita da una serie di brevi casi studio a cui si rimanda attraverso link e QR code, che consentono al lettore di vedere direttamente i contenuti presenti in rete. Nella seconda parte, di natura empirica, vengono riportati in modo approfondito esempi emblematici di gestione della comunicazione attraverso i social media, che riguardano sia crisi aziendali sia disastri naturali. Il volume rappresenta dunque uno strumento efficace e immediato, adatto ad un pubblico tanto di studiosi quanto di operatori della comunicazione.
22,00
Adolescenti con comportamenti autolesionistici. Un quaderno di pratiche DBT per imparare a gestire le emozioni

Adolescenti con comportamenti autolesionistici. Un quaderno di pratiche DBT per imparare a gestire le emozioni

di Sheri Van Dijk

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 142

Ti è capitato di avere comportamenti autolesionistici? Beh, sappi che non sei il solo. Molte persone mettono in atto questo tipo di comportamenti e lo fanno per svariate ragioni: spesso si tratta del tentativo di evitare un dolore emotivo, oppure di avere maggiore controllo sugli eventi della propria vita, o semplicemente di provare qualcosa di diverso dalla sensazione di intorpidimento che si può percepire nella quotidianità. Devi sapere che esistono modalità più sane e sicure per trovare sollievo emotivo. Questa guida pratica ti può aiutare a individuarle a trovarle e a metterle in atto. Se ti lascerai condurre da questo libro, imparerai ad affrontare pensieri ed emozioni difficili, a trovare sollievo dal dolore emotivo e a costruire relazioni più forti e supportive. Utilizzando le abilità basate sulla terapia dialettico-comportamentale (DBT) - il trattamento per eccellenza per l'autolesionismo -, definirai un piano d'azione che ti aiuterà a smettere di ricorrere a comportamenti autolesionistici e autodistruttivi, e a iniziare a vivere la vita che desideri davvero. Quattro sono le abilità essenziali che imparerai: la mindfulness per gestire le emozioni difficili sul momento; la tolleranza della sofferenza per contrastare l'impulso all'autolesionismo; la regolazione emotiva per comprendere e affrontare i sentimenti dolorosi; l'efficacia interpersonale per rafforzare le relazioni. E la vita tornerà a sorriderti.
19,00
Tra le parole nella mente. Studi interdisciplinari sulle collocazioni lessicali

Tra le parole nella mente. Studi interdisciplinari sulle collocazioni lessicali

di Irene Fioravanti

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 196

Che cosa sono le collocazioni? Definite come combinazioni di due o più parole che tendono a ricorrere insieme frequentemente, le collocazioni presentano in realtà proprietà distribuzionali e lessicali complesse, sfuggendo a una precisa e univoca definizione. Rappresentano, inoltre, una sfida per gli apprendenti di una seconda lingua, nonostante siano un tassello fondamentale per comprendere e usare una lingua seconda. Partendo dai diversi approcci teorici alle collocazioni e dai principali studi sulle collocazioni in L2, descrivendone le metodologie adottate e i risultati ottenuti, il volume mostra come gli strumenti della linguistica dei corpora e della psicolinguistica possono essere integrati e applicati nella ricerca sulle collocazioni attraverso tre diversi studi empirici. Infine, approfondisce l'intrigante natura delle collocazioni, proponendone una nuova definizione, che le identifica non solo come fenomeno lessicale ma anche cognitivo.
27,00
Dimensioni dello smart working. Sfide ed esperienze per una transizione sostenibile

Dimensioni dello smart working. Sfide ed esperienze per una transizione sostenibile

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 200

Lo smart working è molto più che una liberazione della prestazione lavorativa da vincoli di luogo e di tempo: è un'innovazione profonda del senso stesso del lavoro, fondata sulla condivisione di obiettivi, sulla responsabilità, sulla fiducia. E, ovviamente, sulla tecnologia. Come leggere questo cambio di paradigma? Il volume raccoglie e dà voce a percorsi disciplinari diversi, a punti di vista complementari, che però si ritrovano a convergere su un tema: l'accelerazione che gli anni di pandemia hanno impresso alla trasformazione del lavoro ci ha permesso di costruire un patrimonio di esperienze dal quale non possiamo più prescindere. Tornare indietro, come vorrebbe certa cultura manageriale, non è un'opzione. Al contrario, dobbiamo cogliere l'opportunità che lo smart working offre in termini di ridisegno organizzativo, di competitività, di attrattività per i talenti su un mercato del lavoro sempre più internazionale. Attraverso un'analisi multidisciplinare che prova ad abbracciare i mondi profondamente interconnessi del pubblico e del privato, il testo getta uno sguardo sul futuro: del lavoro, dell'abitare, della comunicazione, della società nel suo insieme, provando a immaginare soluzioni adeguate per una transizione che sia sostenibile e che non sacrifichi mai le tutele. Presentazione di Antonio Naddeo. Prefazione di Mariano Corso. Postfazione di Marco Carlomagno.
27,00
Sotto lo sguardo del padrone. Sistema di fabbrica e fascismo nel Biellese (1918-1924)

Sotto lo sguardo del padrone. Sistema di fabbrica e fascismo nel Biellese (1918-1924)

di Massimiliano Franco

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

A Biella la compagine nazionalista crebbe con lentezza, stretta nei confini di un piccolo territorio manifatturiero, il cuore socialista della "provincia rossa" novarese, che vantava tra i più elevati tassi di concentrazione operaia d'Italia. All'indomani della Grande guerra, con l'industria tessile arricchitasi grazie agli enormi guadagni prodotti dal conflitto, ma di fronte a una società in subbuglio, le amministrazioni locali stentarono a trovare una governance efficace, con conflitti fuori e dentro la sfera politica, nelle istituzioni e nei gangli fra Stato e interessi privati. Fu una stagione di lotte, scioperi, tumulti annonari, occupazioni di fabbriche, rivoluzioni tentate o solo sognate, durante la quale, episodio al principio minore, perso fra esperimenti e pressioni di camarille di vario colore, attecchirono i primi semi del fascismo. Il saggio analizza la genesi e lo sviluppo di questo movimento, dai suoi esordi fino all'esplodere di uno squadrismo peculiarmente meno cruento che altrove, tra la marcia su Roma e la conquista del potere locale, sullo sfondo dei rapporti non sempre lineari col ceto industriale e della repentina débâcle di una cultura a prima vista insradicabile come quella operaista.
31,00
Sulphur War. I Borbone, l'Europa e l'imperialismo mediterraneo 1734-1850

Sulphur War. I Borbone, l'Europa e l'imperialismo mediterraneo 1734-1850

di Sebastiano Angelo Granata

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 200

È il 1838 quando la monarchia borbonica sigla un contratto con i francesi Taix e Aycard, attribuendo alla Compagnie des soufres de Sicile la gestione quasi monopolistica del minerale presente sull'isola. L'accordo suscita le ire della Gran Bretagna, trascinando Napoli e Londra alle soglie di un conflitto armato. Solo nel 1840, in seguito alla mediazione di Parigi, la vertenza sarà ricomposta, al prezzo di una débâcle della dinastia partenopea, costretta a sciogliere l'accordo e a risarcire gli interessi agli imprenditori inglesi e alla stessa compagnia transalpina. Dipinto spesso come la sfortunata ribellione del Regno delle Due Sicilie alla "dittatura" delle grandi potenze, l'episodio è in realtà la spia di una crisi di portata generale, che lambisce Napoli al pari di tutti gli altri attori internazionali: Ferdinando II sperimenta un crescente isolamento diplomatico e l'acuirsi dell'ostilità dei siciliani; l'imperialismo di Palmerston, in patria, si scontra con le opposizioni trasversali del Parlamento; Luigi Filippo d'Orléans e Metternich assistono impotenti alla drastica ridefinizione della geopolitica europea. Attraverso il racconto della querelle zolfifera, il volume ricostruisce il declino degli assetti sanciti dal Congresso di Vienna e la rinnovata centralità del Mediterraneo, sulle cui acque si tessono e si rimodulano alleanze, si misurano ambizioni ed egemonie, maturano progetti politici e diplomatici di portata globale.
34,00
Il tempo dei costruttori. Dalla stagnazione economica fino alla pandemia e ai venti di guerra, alla ricerca di un progetto Paese

Il tempo dei costruttori. Dalla stagnazione economica fino alla pandemia e ai venti di guerra, alla ricerca di un progetto Paese

di Claudio Siciliotti

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 180

Dopo un ventennio di stagnazione economica che ha riguardato assai di più il nostro Paese dei suoi principali partner europei, due grandi crisi mondiali, la pandemia e la guerra di aggressione in Ucraina, sconvolgono gli equilibri dell'intero nostro pianeta. Le loro conseguenze si intersecano pericolosamente e ci fanno capire che dobbiamo creare un sistema che sia in grado di affrontare anche eventi che di fatto si sono rivelati imprevedibili. È il momento di costruire quell'Europa unita e coesa che sia in grado di affrontare da protagonista le sfide del nuovo secolo e di difendere quei valori che caratterizzano le democrazie occidentali (lo Stato di diritto, l'economia di mercato, la diffusione del progresso scientifico e tecnologico). Ma è anche il momento in cui si decide se in futuro ci sarà ancora quell'Italia che abbiamo letto, conosciuto e sognato. Dobbiamo costruire un progetto Paese, in grado di dare risposta alle esigenze delle giovani generazioni. Un progetto che sappia trasmettere fiducia e sicurezza ed abbia anche la capacità di dare un senso alla sofferenza, quando questa è necessaria. Sviluppo economico sostenibile, equità fiscale ed adeguata formazione devono essere al centro di questo progetto. In questa direzione, questo libro vuole essere un atto d'amore nei confronti del nostro Paese e di incoraggiamento al civismo e all'impegno sociale - quella dimensione di "rappresentanza intermedia", come la definisce Giuseppe De Rita nella sua prefazione - perché si possa davvero costruire un futuro che ci permetta di dire che, quando è stato il nostro turno, non abbiamo permesso che il nostro percorso potesse finire.
27,00
Individuazione, validazione e certificazione delle competenze. Diritti e scenari futuri

Individuazione, validazione e certificazione delle competenze. Diritti e scenari futuri

di Olga Turrini

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2022

pagine: 174

Il volume fa il punto sullo stato di attuazione del sistema nazionale IVC (Individuazione, Validazione e Certificazione delle competenze) a dieci anni dall'entrata in vigore delle norme che l'hanno istituito. Si tratta di un processo ancora in corso, del quale nel testo vengono ricostruite le fasi attuative, si forniscono informazioni, si descrivono esperienze: con uno sguardo rivolto non solo ai servizi pubblici, ma anche all'universo dei diversi soggetti coinvolti, a partire dal mondo delle imprese. Il volume intende fornire la possibilità di orientarsi in un sistema complesso, per favorirne la leggibilità e la concreta utilizzabilità. Ciò soprattutto da parte di coloro che intendano esigere il nuovo diritto di cittadinanza istituito dalla norma: ottenere il riconoscimento delle competenze comunque e dovunque acquisite, per migliorare la propria occupabilità nella società delle transizioni. E dal momento che le norme sono condizione necessaria ma non sufficiente per la effettiva esigibilità dei diritti, occorrono strumenti e servizi molteplici, e utenti informati e consapevoli to make it happen. La particolare disponibilità di risorse oggi consentita dal PNRR e dal Fondo Sociale Europeo costituisce un'opportunità unica per completare quel processo di implementazione del sistema senza il quale anche le policy più evolute sono destinate a scontare esiti inadeguati, sia rispetto agli obiettivi, sia rispetto alle esigenze degli individui. Che si riesca a coniugare in modo virtuoso questa inedita disponibilità di risorse con l'urgenza di un adeguato processo di implementazione costituisce l'auspicio degli autori e allo stesso tempo una delle finalità principali del volume.
23,00