Gabrielli Editori

Self help. L'utopia dei matti

Self help. L'utopia dei matti

di Paolo Vanzini

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 285

"Da 'invisibili' a cittadini". Questo libro dà voce a chi non ne ha. Storie che illuminano i lati più struggenti, fragili ed insieme forti di un altro pezzo di umanità fatto di persone "invisibili e inaffidabili" al punto da essere chiamate matti o folli o, peggio, malati mentali. Persone capaci di diventare, insieme, un Popolo che riemerge dai margini della società e si incammina a diventare il Popolo dell'Utopia, capace di affermare i propri diritti e praticare la propria cittadinanza. Quelli che prima erano pupazzi destinati a perdersi, divengono uomini e donne che hanno tanto da dire e soprattutto da donare. Un libro pieno di amore che fa commuovere e sorridere, che scava nella coscienza di ognuno di noi e ci fa vedere in modo più chiaro ed onesto quello che in fondo un po' ci disturba. È un risveglio per tutti, perché dentro ad ognuno di noi, più o meno nascosto, sta quel "matto" che si aggira per le strade parlando da solo o gridando al vento, che vorrebbe due mani accoglienti, un caffè caldo da bere insieme, che vorrebbe, in poche parole, essere "visto" veramente. In tutte queste pagine c'è anche un po' di ognuno di noi. Prefazione di Lorenzo Burti. Postfazione di Ernesto Guerriero.
20,00
L'amore in uno sguardo. In cammino con Matteo

L'amore in uno sguardo. In cammino con Matteo

di Paolo De Martino

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 180

Una delle cose che periodicamente è messa in discussione è l'attendibilità dei vangeli, la storicità di Gesù, la sua esistenza. È qui che s'inserisce Matteo con il suo percorso interiore. Ciò che racconta nel vangelo non è una biografia, ma un'esperienza di fede basata sulla sua personale esperienza. E gli eventi e i fatti sono riletti alla luce di Dio. Matteo, identificato nei vangeli con l'ebreo Levi, l'esattore delle tasse per conto dei romani, non si aspettava la salvezza, sapeva di non poter fare nulla per meritarla. La vita per lui era diventata potere e denaro. Tuttavia, la sua durezza si schianta in un attimo quando incrocia lo sguardo del Nazareno, quel Rabbi un po' strano che con uno sguardo entra nella sua vita e la sconvolge. «Misericordia io voglio e non sacrificio. Infatti non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori» (Mt 9,13). Questo è il fulcro del primo vangelo commentato con la consueta sensibilità e profondità dal biblista De Martino, che con un caldo "tu" interpella, provoca, per stabilire con il lettore una relazione diretta. Con quello "sguardo d'amore" appreso nella sequela di Gesù di Nazareth.
17,00
Quale Dio, quale cristianesimo. La metamorfosi della fede nel XXI secolo

Quale Dio, quale cristianesimo. La metamorfosi della fede nel XXI secolo

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 220

Il libro raccoglie gli interventi, rivisti e ampliati, del primo incontro internazionale legato al nuovo paradigma post-teista, organizzato il 2 aprile 2022 da Gabrielli editori intorno al tema "Quale Dio? Quale cristianesimo? La necessità di ripensare la fede". A rispondere ai due interrogativi - nel quadro di quella che appare come la metamorfosi culturale più profonda di tutta la storia dell'umanità - sono teologi e teologhe, preti, rappresentanti di gruppi e comunità cristiane di base, scienziati con la comune convinzione che, per avere futuro, è necessaria la scelta di un cambiamento radicale, attraverso una imprescindibile decostruzione. Riconoscendo allo stesso tempo l'importanza di una ricerca spirituale svincolata da ogni pretesa di verità, ma anche andando in cerca di un nuovo significato dei termini "credere" e "Dio". Con i contributi di: Franco Barbero; Domenico Basile; Federico Battistutta; Alberto Bosi; Paolo Gamberini; Fausto Grignani; Rita Maglietta; Emma Martínez Ocaña; Enrico Peyretti; Régine Ringwald; Gilberto Squizzato; Santiago Villamayor; Paolo Zambaldi.
19,00
Questo nostro immenso amore. Il mio viaggio nella compassione e nella cura

Questo nostro immenso amore. Il mio viaggio nella compassione e nella cura

di Stefano Manera

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 170

"Questo nostro immenso amore" è un viaggio autobiografico in cui il medico Stefano Manera, attraverso un approccio trasversale, interreligioso e psicologico, affronta temi per lui fondamentali: coraggio, cambiamento, compassione, cura, accettazione, amore e morte. Nel libro vi sono molte testimonianze da lui vissute direttamente, in particolare di vicinanza e sostegno nel dramma del dolore; tutte hanno poi motivato la sua decisione di diventare accompagnatore spirituale nella malattia e nel fine vita. In questa intensa narrazione l'autore propone informazioni esperienziali, visive e pratiche, utili per affrontare il presente e per promuovere capacità di relazione inclusive e di accettazione nei confronti di sé e degli altri. "È per questo motivo che ho deciso di scrivere questo libro, per cercare di dare un nome ai pensieri, per riappropriarmi del significato della parola, per lasciare una traccia delle tempeste che mi hanno attraversato. Perché in fondo credo che in questo sforzo alberghi la libertà e proprio in questo sforzo vorrei vedere ricoagulare la memoria che è andata perduta." "Ci sono persone che parlano e scrivono di amore, ma non lo conoscono, non l'hanno mai conosciuto, e quando lo trovano scappano: cambiano di continuo idea e obiettivi. Sentimentalmente caotici, instabili e cangianti. Ed è così semplice, perché l'amore è davvero l'unica cosa che può essere infinita nel cuore di un uomo."
15,00
Deus duepuntozero. Ripensare la fede nel post-teismo

Deus duepuntozero. Ripensare la fede nel post-teismo

di Paolo Gamberini

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 512

Stiamo vivendo un'epoca non solo di cambiamenti (Papa Francesco), ma un tempo che esige una trasformazione nel modo di pensare e vivere la religione. La coscienza di fede delle nuove generazioni risulta essere sempre più secolarizzata, agnostica e indifferente: come e quale Dio annunciare? Allo stesso tempo la mistica e le recenti scoperte scientifiche (fisica quantistica e neuroscienze) ci dischiudono una visione della realtà che nel suo più profondo è quanto mai connessa e consapevole di se stessa. Siamo nell'era del post-teismo. A differenza dell'ateismo dei secoli scorsi, il post-teismo non rifiuta qualsiasi trascendenza ma solo quella di un Dio assolutamente separato dal mondo che interviene dall'esterno per salvarlo (teismo). Il cosmo non è fuori, ma è in Dio (panenteismo). Come comprendere le verità della fede cristiana a partire da questa "aggiornata" (Deus 2.0) prospettiva teologica? Lo scopo di questo libro è di intraprendere un esercizio di inter- e trans-disciplinarietà, integrando nel cammino di ricerca l'aspetto teologico, scientifico e mistico dei vari saperi, per offrire così una proposta di rilettura della fede cristiana. Prefazione Riccardo Battocchio.
25,00
Dio parla nella selva. Gli indios, la teologia e il Vaticano

Dio parla nella selva. Gli indios, la teologia e il Vaticano

di Giuseppe Zanardini

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 169

Giuseppe Zanardini, salesiano, missionario, antropologo si interessa della cultura e di tutto ciò che riguarda la convivenza e la struttura di una società, a partire dall'osservazione della vita e degli avvenimenti. Da qui ha imparato, per fare un esempio, che l'indigeno "arandú" (il saggio), personificato nel romanzo dallo sciamano Nyben, sa scoprire "nel sussurro delle foglie della foresta, nel volo e nel canto degli uccelli", il senso della vita e la ragione della propria esistenza. Il romanzo biografico è ambientato nella foresta del Paraguay e prende in analisi vari aspetti: dimensione ecologica, teologica, socio-politica, femminile, e la trasformazione personale del protagonista, Raul, alias dell'Autore Giuseppe Zanardini. Giuseppe Zanardini, bresciano di nascita, dopo la laurea in Ingegneria chimica al Politecnico di Milano nel 1970, si trasferì a Roma per studiare filosofia e teologia: venne ordinato sacerdote salesiano nel 1975. Nel 1978 partì per il lontano Paraguay, nel cuore dell'America Latina con l'intenzione di vivere a stretto contatto con le popolazioni della selva nell'esteso territorio del Chaco. Si immerse nel mondo indigeno condividendo le gioie, le speranze e anche le delusioni della gente. Per comprendere meglio e affinare la metodologia di lavoro con i popoli originari, si perfezionò in Antropologia Sociale all'Università di Londra. Ritornato tra gli indigeni, con gli sciamani e i "cacichi" (i leader), diede inizio a un tipo di educazione interculturale che favorisse le lingue e le culture di quei popoli e nello stesso tempo preparasse i giovani indigeni al dialogo con le culture circostanti, essendo ormai impossibile vivere isolati senza avere contatti con gli altri. Grazie al suo impegno, nel 1992, si arrivò per la prima volta nella storia del Paraguay indipendente, all'approvazione nella nuova Costituzione di un capitolo dedicato ai diritti collettivi dei popoli indigeni. Prefazione José Rubio. Postfazione Arnaldo Nesti.
16,00
La fede che verrà. Credere altrimenti

La fede che verrà. Credere altrimenti

di Battista Borsato

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 222

Di fronte all'indifferenza religiosa sempre più dilagante e di fronte all'emorragia di presenze dalla Chiesa, in alcuni nasce l'inquietante domanda: «Il cristianesimo avrà un futuro?». Don Battista Borsato, autore molto apprezzato e seguito, ritiene che il cristianesimo avrà certamente un futuro, ma sarà un cristianesimo diverso da quello di oggi: vivremo un cristianesimo meno di massa e più di convinzione. Essere cristiani sarà una decisione libera senza il condizionamento di fattori esterni. Terminerà il regime di cristianità in cui tutto era cristiano. Questa situazione può spaventare e creare nella Chiesa delle reazioni negative. Se assunta invece nella linea del vangelo, essa apre la strada verso il volto di un cristianesimo nuovo. Non più la coincidenza tra società civile e religiosa, non più un'adesione scontata e dovuta al cristianesimo. All'interno di una proposta libera e gratuita si apre il tempo di un cristianesimo di grazia: è il grande travaglio che esso è chiamato a vivere. Prefazione Raniero La Valle.
17,00
Oltre la scienza. Verso l'unità del cuore

Oltre la scienza. Verso l'unità del cuore

di Luigi Secco

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 287

Come il Maestro Nicolò Dallaporta ci ha insegnato, ci sono "due occhi" per guardare al Reale: la Scienza e la Trascendenza. Si tratta di due domini non in contrasto ma complementari. Per prenderne coscienza, occorre considerare attentamente i limiti della Scienza, sia quando ci si muova verso l'infinitamente grande, ambito specifico della Moderna Cosmologia, sia che ci si rivolga verso l'infinitamente piccolo; considerando attentamente, in quest'ultimo caso, il messaggio proveniente dalla Meccanica Quantistica. Quindi l'obiettivo iniziale è innanzitutto quello di confermare "il grande abisso" sopra cui è sospeso tutto l'approccio della Scienza Fisica, che contiene in sé componenti estranee all'ambito ristretto della sola corporeità, vale a dire al proprio specifico dominio. A evidenziare come le sue grandezze siano intessute di qualche cosa che va oltre alla Scienza, verranno riconsiderate le due più comuni alla nostra ambientazione umana, lo spazio ed il tempo, mediante l'approccio sia della Meccanica Quantistica che quello della Relatività Generale. (Dalla Presentazione)
18,00
Per un cristianesimo senza religione. Ritrovare la «via» di Gesù di Nazaret

Per un cristianesimo senza religione. Ritrovare la «via» di Gesù di Nazaret

di Bruno Mori

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 254

Con quest'opera, la voce di un religioso e presbitero italiano - sebbene canadese di adozione -, entra a pieno titolo a far parte di quella "profezia teologica" (José M. Vigil) che sta dicendo ai cristiani di oggi la necessità di superare la fase teistica della loro credenza religiosa: non solo perché essa abbia un futuro ma perché sia una benedizione per la società umana di domani. Il libro di Mori si presenta dunque come un'affidabile guida per la fase che i cristiani, e le religioni in generale, stanno vivendo in questo passaggio epocale. «Mentre in passato era impossibile essere cristiani senza credere nella divinità di Gesù, oggi molte persone non vedono più la necessità di tale fede per considerarsi seguaci del Nazareno. Si sentono anzi a disagio con la sua "divinità" e la considerano un ostacolo alla loro adesione, alla loro ammirazione e al loro affetto per lui. Per questi cristiani, voler trasformare Gesù in un Dio vero, ontologico e sostanziale, come pretende il dogma cattolico, distrugge alla radice l'autenticità umana della sua persona e, di conseguenza, annulla l'importanza e il valore di riferimento esemplare che l'uomo di Nazaret possiede per ognuno di noi». Prefazione Ferdinando Sudati.
18,50
Le beghine. Una storia di donne per la libertà

Le beghine. Una storia di donne per la libertà

di Silvana Panciera

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2022

pagine: 174

In una nuova edizione rivista e ampliata, il libro presenta il mondo delle beghine e la loro spiritualità di cui sono state grandissime testimoni donne come Marguerite Porete e Julian di Norwich. Per il suo carattere d'indipendenza verso l'autorità maschile potrebbe essere considerato l'avamposto del movimento femminista. Conosciuto da pochi, ignorato dai più, a volte persino deriso, la grande ricchezza spirituale scaturita dal movimento beghinale ha nutrito i trattati teologici di nomi celebri, come Meister Eckhart o l'ammirabile Ruysbroeck. Esso è stato anche un movimento europeo: nel XIII secolo, periodo del suo apogeo, le beghine vivevano non solo in Belgio e in Olanda, ma anche in Germania, Francia, Svizzera, Italia, Ungheria, Polonia, Inghilterra... Oggi, è soprattutto in Belgio che troviamo tracce della loro storia e nel 1998 l'Unesco ha riconosciuto 13 "béguinages" del Belgio come patrimonio mondiale dell'umanità. Prefazione di Marco Vannini.
17,00
Gridare il Vangelo con tutta la propria vita. Omelie domenicali e festive. Anno liturgico C

Gridare il Vangelo con tutta la propria vita. Omelie domenicali e festive. Anno liturgico C

di Arturo Paoli

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2021

pagine: 255

Il volume raccoglie le «Omelie domenicali di Fratel Arturo» per l'anno liturgico C. Fratel Arturo legge il Vangelo e pronuncia l'omelia secondo una modalità "profetica" per trasmettere il messaggio che lo Spirito del Signore propone a coloro che lo ascoltano. La lettura profetica è ancorata profondamente nel presente, agli accadimenti di ciò che avviene nel momento in cui il messaggio viene pronunziato. Ed è profetica perché mantiene la sua freschezza e la sua attualità nel tempo. Per cui i riferimenti di Fratel Arturo alla società, all'economia, anche alla politica, sono molto attuali. L'Indice facilita la lettura del testo sia per seguire il tempo liturgico, che per un ausilio di riflessione e meditazione in un momento particolare della propria vita. Scorrendo i titoli delle omelie si può cogliere ciò di cui si ha più bisogno per il proprio cammino e lo si legge, lo si gusta, provando a incarnarlo concretamente nelle giornate. In questo senso, sia i precedenti volumi relativi agli anni A e B, sia questo dell'anno C, sono libri atipici, non una semplice raccolta di omelie. Inoltre, molti concetti delle omelie di fratel Arturo richiamano la catechesi di Papa Francesco e sono in sintonia col suo pontificato. I due si erano conosciuti a metà degli anni Settanta del secolo scorso: padre Bergoglio era giovane provinciale dei gesuiti per l'Argentina, mentre fratel Arturo era il responsabile dei Piccoli Fratelli per l'America Latina. Si erano conosciuti in quei tristissimi anni i due religiosi, che poi si sono nuovamente incontrati in Vaticano a quarant'anni di distanza, a casa Santa Marta, in seguito all'invito dell'amico gesuita divenuto Papa, il 18 gennaio del 2014.
16,50
Dio ti ama gratis. In cammino con Luca

Dio ti ama gratis. In cammino con Luca

di Paolo De Martino

Libro

editore: Gabrielli Editori

anno edizione: 2021

pagine: 182

Luca è il vangelo dei lontani, dei dubbiosi, degli smarriti. È il vangelo della relazione con Dio. In Luca, il peccato diventa l'occasione per la gioia di Dio. Per il lettore il significato del vangelo di Luca può essere sorprendente: perché è rivolto alla persona per come essa è, con la sua storia, con le sue fragilità, i suoi sbagli. L'autore Paolo De Martino magistralmente mostra quanto l'evangelista Luca assomigli all'uomo e alla donna contemporanei: Luca proviene e vive in un ambiente lontano dalla spiritualità. Non ha mai visto Gesù in vita sua, ma è rimasto colpito dalla predicazione dei discepoli, in particolare di Paolo. Luca, che probabilmente sarà stato abituato a sentir parlare di Dio attraverso le immagini della religione greca, è rimasto affascinato dall'annuncio di Paolo che presentava il volto di un padre che si occupa dei propri figli e forse, spinto da lui, dopo alcuni anni di discepolato, accetta di scrivere un resoconto ordinato delle cose accadute nelle prime comunità. Tramite questa lettura commentata del vangelo di Luca sarà possibile riscoprire il volto di un Dio che viene a cercare ogni persona umana, di un Dio che ama gratis, come pura grazia, senza nulla volere in cambio.
16,00