Editore Galaad Edizioni - Ultime novità

Galaad Edizioni

Lo sguardo occidentale. Come abbiamo visto il mondo. Storie di artisti dall'Ottocento al Duemila

di Marco Di Capua

Libro: Copertina morbida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 384

C'è tutto un mondo di forme e colori là fuori, e qualcuno l'ha visto, l'ha messo in relazione a ciò che si portava dentro e l'ha rappresentato in quadri e sculture. Probabilmente non si potrà mai più parlare di canone occidentale, ma di un certo tipo di sguardo, intensamente nostro, mutevole, aperto, avido di tutto, allarmato, spettacolare, universale e intimo al tempo stesso, anche perché connesso alla vita e alle esperienze degli individui. Leggendari artisti europei e americani della Modernità l'hanno meravigliosamente esercitato, cercando i corpi, le città, la natura o, andando contromano, desiderando il nulla, un vuoto che li placasse, ma sempre, ogni volta, illuminando una realtà altrimenti opaca. E così, ancora ci invitano a seguire la rotta del loro/nostro modo di guardare, interpretandone il punto di impatto, la bellezza imprevedibile, come rifrazioni di un'intera civiltà. Questo libro interroga gli occhi e narra le storie di molti tra i più grandi protagonisti dell'arte occidentale degli ultimi due secoli, da Ingres a Peter Doig, da Monet a Picasso, da Schiele a Lucian Freud, da Gauguin e Matisse a Jackson Pollock e Gerhard Richter.
25,00

Nick Drake e Pink Moon. Una disgregazione

di Ennio Speranza

Libro: Copertina morbida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 146

Nick Drake è il più silenzioso rivoluzionario della canzone folk a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta e Pink Moon è il più urgente dei suoi album, il più vero, il più suo. Terzo e ultimo capitolo di una carriera tristemente breve, Pink Moon è scarno, spoglio, registrato in poche ore dal solo Drake, rinunciando a tutto tranne che al minimo indispensabile, ovvero la sua voce e la fida chitarra Guild; è un disco low-fi ante-litteram, un esempio di come non servano giochi di prestigio per svelare un universo interiore fragile e riluttante e per toccare la perfezione. In un'epoca di ingigantimento e ridondanza della forma canzone, Drake ha raccolto undici episodi implosi, polverizzati, undici frammenti di un discorso sulla vita, sulla ricerca di sé, sull'amore e sulla sua impossibilità, intersecando gioia e malinconia, semplicità e ricercatezza, oscurità e redenzione, cercando un appiglio nell'essere umano e consolazione nella natura. Ennio Speranza racconta un capolavoro disgregato, solo in apparenza incompiuto, dove tutto ciò che al tempo della sua pubblicazione poteva essere visto come disomogeneo sembra oggi splendidamente lucido e coerente, e invita il lettore a puntare l'attenzione su ciò che spiega, anzi dispiega, una canzone: la musica. Perché Drake, nonostante una certa retorica post mortem tenda a dimenticarlo, ancor prima di essere un autore e un cantante era un musicista, e (anche) come tale merita di essere ricordato.
15,00

Un sussurro nel buio

di Louisa May Alcott

Libro: Copertina morbida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 144

Autrice di "Piccole donne", Louisa May Alcott affronta in questo racconto un tema analogo, trattando di una giovane ereditiera prossima al matrimonio; tuttavia, il tono e l'atmosfera sono ben diversi e se da un lato alludono al genere gotico, dall'altro anticipano in modo sorprendente la riflessione femminista sulla violenza fisica e psicologica entro le mura domestiche. Non è eccessivo sostenere che il racconto si concentra esattamente su questioni di genere, compreso il femminicidio - reale o tentato - ben prima della nascita del termine. Uscito per la prima volta, anonimo, nel 1863, "Un sussurro nel buio" affronta infatti tematiche ancor oggi cruciali quali l'accusa di pazzia, la libertà delle scelte individuali, il legame madre-figlia, i rapporti di potere all'interno della famiglia tradizionale. Il tutto con l'apparente leggerezza di uno stile brillante e con l'aiuto di un intreccio avvincente.
12,00

Come suono di natura. Metafisica della melodia nella Prima Sinfonia di Gustav Mahler

di Carlo Serra

Libro: Copertina morbida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2020

pagine: 312

Il movimento che apre la Prima Sinfonia di Gustav Mahler sollecita interrogativi inquietanti, a cominciare dall'indicazione espressiva "Come un suono di natura" posta all'inizio della partitura: con quel gesto, che crea un ponte fra gli aspetti più nascosti del mondo e il suono musicale, capace di svelarli, il compositore fa entrare l'ascoltatore nella dimensione più intima del farsi della natura, mettendolo di fronte alla sua voce più nascosta. La Prima Sinfonia deriva da un Lied composto nel 1884, "Ging heut' morgen übers Feld" ("Questa mattina andavo per i prati"), un canto che affronta il topos dell'irraggiungibile bellezza del mondo, a cui l'uomo vorrebbe partecipare, ma che lo vede sempre bloccato su una soglia che non riesce a superare: il destino umano sembra così giocato dalle luminescenze di una natura che attrae, senza mai farsi penetrare sino in fondo.
18,00

Il sintomo di Lacan. Dieci incontri con il reale

di Alex Pagliardini

Libro: Copertina morbida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 384

La psicoanalisi deve toccare il reale, in caso contrario è una farsa, oppure, detto altrimenti, una psicoterapia. Il sintomo di Lacan si misura - in dieci "incontri" che sono altrettante forzature e scomposizioni della stessa domanda - con questo interrogativo: la pratica analitica può toccare il reale? E se sì, quando e in che modo riesce a farlo? Il reale, comunque lo si voglia intendere - come uno dei registri della vita, come esperienza pura, come insopportabile, come esigenza pulsionale acefala, come problema insolubile, come impossibile, come cosa in sé, come realtà grezza, come nuda vita, come evento -, è senz'altro il "punto" sul quale Lacan ha insistito maggiormente nel corso del suo lavoro. Per questo egli ha concepito l'analisi come una prassi nella quale far accadere il reale, nella quale incontrarlo, per consentire all'analizzante di stabilire con esso, anziché patirlo, un diverso rapporto.
16,00

L'Europa e noi. Scritti di diritto costituzionale europeo

di Enzo Di Salvatore

Libro: Copertina rigida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2015

pagine: 448

I diritti, le libertà, le fonti; i principi fondamentali, le tradizioni costituzionali comuni, l'identità costituzionale dello Stato membro; il decentramento territoriale, le politiche europee, l'ambiente: sono questi alcuni argomenti chiave affrontati dai saggi raccolti nel presente volume, che attraversa gli ultimi tredici anni dell'esperienza costituzionale dell'Unione europea. Con un saggio inedito sulla crisi economica dell'Europa.
23,00

Una geografia profonda. Scritti sulla terra e l'immaginazione

di Barry Lopez

Libro

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2014

pagine: 172

Il più grande scrittore americano di paesaggi racconta le sue indagini nei luoghi che predilige da un trentennio, ghiacci polari e tundre, deserti e boschi vergini. Imperdibile maestro, dispensatore di saggezza nata da un'intimità quasi mitica con il mondo naturale, Barry Lopez si mette in ascolto di questi meravigliosi regni attendendo che siano loro ad avviare dialoghi rigeneranti con un ospite in bilico tra geografia interiore ed esteriore, entrambe destinate a confluire in una sola esperienza d'intensità contemplativa. La verità appare a questo punto come "qualcosa di vivo e impronunciabile" e la lunga traccia di stupore, nutrendo un cesellato esercizio di scrittura, si traduce in narrazioni memorabili. Lupi, orsi, caribù, ghiottoni, venti, tempeste, spettacolari giostre di visioni captate a estreme latitudini: l'opera di Lopez trasforma un fantastico universo di elementi in un gesto di rilevanza etica diretto al cuore di noi stessi, prezioso antidoto all'inaridimento di un'immaginazione che rinnega sempre più, con conseguenze biologicamente e spiritualmente catastrofiche, il suo terrestre grembo.
14,00

Erba di neve

di Michele Pellegrini

Libro: Copertina morbida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2012

pagine: 264

Da sette anni Dado, il custode di un rifugio sulle Alpi Marittime, vive in cerca dell'Erba di Neve, una minuscola pianta dai fiori di un azzurro indefinibile che sboccia sotto la neve delle grandi valanghe e conferisce a chi la trova poteri straordinari. Finché un giorno arriva Darja, una ragazza bosniaca, ed è amore a prima vista. Ma la guerra è alle porte e Darja fa ritorno al suo paese. Rimasto solo, Dado continua la sua ricerca, nella speranza che l'Erba di Neve possa aiutarlo a ricongiungersi con Darja. La magica piantina esiste veramente o è solo un'antica leggenda? E quale rapporto la unisce all'acero monumentale che da secoli protegge il villaggio di Darja da ogni avversità? E ancora: chi è Luca Radici, il botanico italiano al quale, più di vent'anni dopo, Darja racconta la sua storia? Michele Pellegrini ci trasporta in un universo segnato da misteriose corrispondenze e simmetrie, in cui squarci del passato si mescolano a frammenti di presente e la Natura non permette alla malvagità umana di spezzare un amore assoluto, l'unica forza capace di sfuggire ai labirinti dello spazio e del tempo.
14,00

La chiave d'oro

di George McDonald

Libro

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2009

pagine: 92

Il mondo degli uomini e quello fatato sono territori che si affacciano l'uno sull'altro. Sembrano separati, ma in verità si toccano e a volte può accadere che l'abitante di un mondo decida di visitare l'altro, non solo per curiosità, ma anche perché è alla ricerca di qualcosa che nel luogo in cui è nato non potrà mai trovare. Muschio è un bambino fantasioso e sognatore che un bel giorno oltrepassa i confini del mondo fatato per cercare una chiave d'oro che si trova nel luogo dove finisce l'arcobaleno. Ma cosa apre la chiave d'oro? Nessuno sembra saperlo, nemmeno le magiche creature che popolano il mondo fatato. Fortunatamente Muschio non affronterà da solo la sua ricerca, ma sarà accompagnato da Matassa, una bambina sottratta a una vita di miseria e sofferenze da una donna misteriosa che vive nel bosco magico. Dopo mille avventure e peripezie di ogni genere, dopo aver attraversato luoghi incantati dove il tempo è una spirale senza un prima e un dopo, Muschio e Matassa scopriranno che la chiave d'oro apre una serratura che conduce nel più fantastico dei luoghi.
12,00

Fumo

di Ivan Turgenev

Libro: Copertina morbida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 312

Figlio di un piccolo funzionario, Grigorij Litvinov rivede per caso nella stazione termale di Baden la principessa Irina, che lo aveva lasciato dieci anni prima preferendogli i salotti aristocratici di Pietroburgo e il matrimonio con un insulso generale. Otto giorni e la sua vita precipita. Nel girotondo di chiacchiere della società russa in vacanza, intellettuali vaniloquenti, nobili ammuffiti, artisti mediocri, biechi lacchè e mesdames con il loro seguito di adulatori, la passione amorosa lo trascina nel gorgo. La satira di un mondo che celebra solo la sua vanità si trasforma così nel resoconto del devastante potere di un demone, eros, che scardina l'esistenza e la sbilancia sul nulla. Questa storia d'amore, che secondo Pietro Citati "possiamo mettere vicino a quella di Anna Karenina", tiene in perfetto equilibrio i ritratti degli ambienti sociali, della natura e dell'anima, maestria descrittiva e finezza psicologica. La corsa degli amanti verso il loro destino di solitudine è un tumulto di promesse, missive, incontri segreti, rilanci e smentite. L'arte di Turgenev registra i movimenti del cuore tenendo alta la suspense come la trama di un giallo interiore, pieno di svolte e colpi di scena. Fino alla lunga scia di vapore di un treno che fugge lontano, tanto simile a quella coltre di fumo che avvolge ormai l'intero universo.
16,00

Tracce del sintomo. I Seminari di Lacan

Libro: Copertina morbida

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 140

Il sintomo è una necessità, la necessità più propria ed estranea a ciascuno. Il sintomo è una impossibilità, l'impossibilità più propria ed estranea a ciascuno. Il sintomo è una contingenza, la contingenza più propria ed estranea a ciascuno. Il sintomo è una possibilità, la possibilità più propria ed estranea a ciascuno. Il sintomo è una soddisfazione, la soddisfazione più propria ed estranea a ciascuno.
13,00

Lo scrittore problematico. Appunti biografici e interviste su Mario Pomilio

di Simone Gambacorta

Libro

editore: Galaad Edizioni

anno edizione: 2021

pagine: 144

«A un certo punto della mia vita scoprii Mario Pomilio e cominciai a interessarmene. Ero piuttosto giovane, il periodo di cui parlo risale a una quindicina di anni fa, e al tempo non è che di questo grande scrittore si parlasse molto. Sembrava un dimenticato e per lo più lo leggevano gli esperti e gli appassionati. Per questa ragione, una quindicina di anni fa, cominciai a mettermi sulle tracce di critici che lo avevano studiato per chiedere loro delle interviste. Credo che sia stato un sistema per procurarmi degli interlocutori. Pian piano le pubblicai su giornali e riviste, come potevo e dove potevo. Anni dopo le ho messe insieme e ne ho fatto un libro. Ora questo libro torna per il centenario della nascita di Pomilio, e torna un po' aggiustato e ampliato, perché nel frattempo d'interviste ne ho fatta qualcun'altra. È un lavoro divulgativo che può essere utile a chi voglia avvicinarsi a uno scrittore formidabile» (dalla prefazione).
13,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.