Editore Galzerano - Ultime novità | P. 2

Galzerano

Il cilento tra due guerre

di Anna Molinaro

Libro: Copertina morbida

editore: Galzerano

anno edizione: 2018

pagine: 168

Il Cilento tra guerre e miseria, fascismo e fame, in uno dei primi testi di storiografia orale. Prefazione di Atanasio Mozzillo.
12,00

Avverrebbe che a Roccagloriosa s'illuminerebbero le case. L'iter della proposta di legge al Parlamento del Regno d'Italia a favore di Roccagloriosa (1862-1879)

di Giuseppe Galzerano

Libro: Copertina morbida

editore: Galzerano

anno edizione: 2018

pagine: 80

Una storia significativa dell'Ottocento cilentano, discussa a lungo al parlamento del Regno d'Italia, ricostruita con un'ampia e sconosciuta documentazione parlamentare e giornalistica, riguardante una contrapposizione tra i comuni di Roccagloriosa e Torre Orsaia.
6,50

A Prito, ccu' la lengua soa susòmmule, e...

di Nicola Apolito Durante

Libro: Copertina morbida

editore: Galzerano

anno edizione: 2018

pagine: 96

10,00

Nicola Capo. L'ideologo cilentano del naturismo e nudismo spagnolo (1899-1977)

di Giuseppe Galzerano

Libro: Copertina morbida

editore: Galzerano

anno edizione: 2017

pagine: 200

14,00

Una vita proletaria. Retroscena del processo di Plymouth

di Bartolomeo Vanzetti

Libro: Copertina morbida

editore: Galzerano

anno edizione: 2017

pagine: 208

Dietro le sbarre di un carcere americano Bartolomeo Vanzetti, accusato di rapina ed omicidio, ripercorre la sua vita senza trovare una ragione alla persecuzione e alla condanna - insieme a Nicola Sacco - alla sedia elettrica, eseguita nel 1927. Insieme all'autobiografia e ad alcune lettere dal carcere, viene pubblicato - per la prima volta in italiano - un resoconto di Vanzetti sulle contraddizioni e i retroscena del processo di Plymouth. La vicenda, conosciuta in ogni parte del mondo, è diventata simbolo universale dell'ingiustizia e della persecuzione politica e razziale.
13,00

Il tribunale speciale

Libro: Copertina morbida

editore: Galzerano

anno edizione: 2017

pagine: 144

Ristampa del libro pubblicato nel 1932 a Parigi dalle Edizioni «Giustizia e Libertà» di Carlo Rosselli e che veniva inviato clandestinamente in Italia per sostenere la lotta al fascismo. Scritto da Gaetano Salvemini, ma pubblicato anonimo, il libro denunzia le aberrazioni giuridiche e politiche del Tribunale Speciale per la Difesa dello Stato, istituito da Mussolini nel 1926 per colpire duramente anarchici, comunisti, socialisti, giellisti.
10,00

Viaggio nel Cilento. Gli uomini, le donne, la terra, i paesi, i monti, i fiumi

di Cosimo De Giorgi

Libro: Copertina morbida

editore: Galzerano

anno edizione: 2016

pagine: 288

Nel 1881 Cosimo De Giorgi è incaricato di compiere un viaggio scientifico nel Cilento. Nel suo viaggio non si limita solo alla geologia e al territorio, ma fa un'attenta analisi sociologia della vita degli uomini e delle donne, dei galantuomini e dei contadini. Il volume offre ancora oggi una serie di elementi utilissimi per una maggiore conoscenza del passato e del presente del Cilento, dando l'occasione per entrare nelle povere case dei contadini e nelle ville della borghesia terriera, parlando di lavoro e di emigrazione.
15,00

Una penisola senza memoria. Poesie d'amore e anarchia

di Maurizio Rossi

Libro

editore: Galzerano

anno edizione: 2016

pagine: 69

Il nostro è un paese "senza memoria" politica, sociale, civile e culturale... e allora Maurizio Rossi racchiude, nelle sue poesie, un coacervo di sentimenti politici, umani e culturali con emozioni, sensazioni, illuminazioni fugaci che colpiscono e stupiscono per ricordare avvenimenti e personaggi dimenticati. Nella raccolta l'autore sviscera passione civile e passione per l'anarchia, insieme all'amore per una donna ideale e al desiderio di un mondo migliore e più giusto.
8,00

Ienestre, cerasa e vasi. Poesie e canzoni cilentane

di Giuseppe Liuccio

Libro

editore: Galzerano

anno edizione: 2016

pagine: 112

10,00

Lo sbarco alleato del 1943 nella Piana del Sele

di Tonino Masullo

Libro

editore: Galzerano

anno edizione: 2016

pagine: 176

Il volume - che in copertina pubblica una foto che ritrae i soldati alleati tra i templi di Paestum - si occupa e documenta quanto, a livello militare e politico, avvenne nei Comuni del salernitano e nella Piana del Sele all'epoca dello sbarco alleato, che portò alla liberazione dell'Italia dal nazifascismo e riscopre una pagina dimenticata e sconosciuta di storia locale, che è importante far conoscere alle nuove generazioni, anche perché nella ricerca e nell'opera di Tonino Masullo i lettori troveranno anche la memoria di episodi dimenticati o addirittura sconosciuti avvenuti nel proprio Comune, proponendo anche foto inedite dell'epoca.
12,00

Paolo Lega. Vita, viaggio, processo, «complotto» e morte dell'anarchico che attentò alla vita del primo ministro Francesco Crispi

Libro: Copertina rigida

editore: Galzerano

anno edizione: 2015

pagine: 1248

A Roma il 16 giugno 1894, in via Gregoriana, Paolo Lega, spara due colpi di pistola - andati a vuoto - contro il presidente del Consiglio, l'ultramonarchico siciliano on. Francesco Crispi, che, in carrozza, si reca al parlamento. Nato a Lugo (Ra) nel 1868, Lega a quindici anni è repubblicano e qualche anno dopo diventa socialista anarchico. A Genova, dove lavora come falegname, nel 1892, pubblica il numero unico "Primo Maggio" e per questo è arrestato e rimpatriato a Lugo. Le continue persecuzioni della polizia causano la morte del padre, il calzolaio Giuseppe. Trovato - durante una perquisizione domiciliare - in possesso di un coltello di casa, viene condannato a quarantacinque giorni di carcere, ma - forse per... simpatia - gliene fanno scontare arbitrariamente sessanta! Le continue persecuzioni gli fanno maturare l'idea di attentare alla vita del presidente del Consiglio e il 30 maggio 1894 parte da Bologna per Roma, andando a piedi fino a Falconara, per poi proseguire in treno. Quando lo arrestano per l'attentato, in tasca ha trenta lire (pari a centotrentadue euro). Processato il 19 luglio, basta una sola udienza per condannarlo a 20 anni e 17 giorni di carcere, che sconta in una colonia penale sarda, dove (avvelenato, secondo una testimonianza di Luigi Galleani, riferita da Emidio Recchioni) muore il 2 settembre 1896.
50,00

Cuocicuore. Poesie e canzoni cilentane

di Giuseppe Liuccio

Libro: Copertina morbida

editore: Galzerano

anno edizione: 2014

pagine: 124

Giuseppe Liuccio continua a cantare e a celebrare il Cilento e la gente cilentana. In trent'anni di attività poetica, Cuocicore è la settima raccolta di poesie dialettali. Lo stesso Liuccio, nella prefazione, proclama e confessa - con orgoglio - di essere "recidivo" e di non riuscire a liberarsi di questo reato che commette da quando nel 1981 scrisse Chesta è la terra mia!: l'amore e l'ammirazione per il Cilento e per i cilentani, che diventano i versi della lontananza e della nostalgia per una terra incantevole e suggestiva. Ancora una volta la sanguigna, appassionante e coinvolgente poesia dialettale di Liuccio affronta temi centrali della vita e della realtà cilentana. L'edizione è anche un sincero omaggio e un tributo di riconoscenza agli ottanta anni del nostro poeta e cantore: in tanti gli stringiamo la mano per augurargli lunga vita e tantissima poesia...
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.