Garzanti

Il governo Lavitola

di Giuseppe Caporale

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 240

Prima sapevo solo che "Valterino" era il direttore e l'editore del quotidiano "Avanti!". Poi ho scoperto che comandava i Servizi Segreti italiani, gestiva capi di Stato e ministri, scriveva le leggi del nostro Parlamento, ha preteso e ottenuto dal Governo milioni di euro di soldi pubblici per il suo giornale, voleva rubare il posto a Gianni Letta e a Guido Bertolaso, era in affari con la criminalità organizzata, vantava rapporti in Vaticano, gestiva le nomine dei vertici della Guardia di Finanza e della Rai. Era in contatto con gli uomini dello scandalo di Telekom Serbia, di Why Not (l'inchiesta di De Magistris), della cricca del G8, della P4 e dello scandalo delle escort di Giampaolo Tarantini. E mentre illudeva un senatore sulla nomina a ministro del Governo Berlusconi, gli chiedeva una raccomandazione per vendere il suo pesce brasiliano nella zona del Polesine.
16,60

L'uomo senza radici

di Dieter Schlesak

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 462

"Andarmene da questa luce. Non sentire più il rintocco delle ore, non sentire più niente. Nascondermi, sparire. Non essere più nessuno. E così poter sopportate tutto. Anche l'angoscia di fronte alla morte, e l'angoscia di fronte alla morte di tutte le persone care. Mia madre non c'è più." Dopo decenni di peregrinazioni Terplan ha trovato un rifugio sicuro tra i boschi di cerro della Garfagnana, ad Agliano. Ma proprio quando pensava di poter godere i suoi ultimi anni in serenità, la morte della madre gli apre una voragine di vuoto interiore. Per riempire questo abisso e per esaudire le ultime volontà della donna, l'uomo si deve imbarcare in un viaggio a ritroso verso la sua patria, la Trsnsilvania, la terra dei suoi antenati, una terra di minoranze etniche, multiculturale, dove convivono tedeschi, ungheresi, rumeni. Un viaggio che per Terplan diventa anche un'indagine di sé steso e delle proprie radici e che lo spinge ad affrontare il passato. Un passato che porta dentro di sé la memoria dolorosa dei lager, della seconda guerra mondiale, del nazismo, ma anche le contraddizioni e le ombre del dopoguerra e del regime comunista. "L'uomo senza radici" è un romanzo che può essere considerato la continuazione ideale del "Farmacista di Auschwitz", di cui riecheggia le atmosfere e i contenuti, soffermandosi in particolare sulla condizione dei tedeschi dell'Est.
9,90

Storia della televisione italiana. Dalle prime sperimentazioni alla web Tv

di Aldo Grasso

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 1150

La televisione italiana raccontata, analizzata e discussa, in un testo unico nel suo genere. Nella prima parte, la Storia della televisione italiana ricostruisce quello che è accaduto prima del fatidico 3 gennaio 1954, quando la RAI iniziò le sue trasmissioni: dalle sperimentazioni iniziate nel 1929 alla nascita delle sedi di Torino, Roma e Milano, fino alle polemiche che precedettero e accompagnarono il lancio dei primi programmi. Poi, anno per anno, Aldo Grasso fa parlare prima di tutto i "testi" della tv, ovvero i programmi, da Lascia o raddoppia? al Festival di Sanremo, dal Musichiere alla Corrida, dall'Amico del giaguaro alle varie edizioni dei Promessi sposi, dal telefilm ai reality show che stanno modificando la televisione e il suo rapporto con il pubblico. Ma ci sono anche i grandi eventi che la televisione ha trasformato in spettacolo, dallo sbarco sulla luna ai funerali di Lady D, dai Mondiali di calcio e dalle Olimpiadi, all'11 settembre raccontato in diretta. Aldo Grasso fa così sfilare personaggi e immagini, storie e commenti. Segue i rapporti tra la tv e la politica, dalla nascita della televisione pubblica, con la sua vocazione pedagogica, all'esplosione delle tv private fino all'attuale inestricabile groviglio di potere e spettacolo. La Storia della televisione italiana diventa così un romanzo che racconta le variazioni del gusto e del costume, attraverso i piccoli e grandi eventi che hanno segnato oltre mezzo secolo di storia nazionale.
36,00

La forza delle cose. Un matrimonio di guerra e pace tra Europa e America

di Alexander Stille

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 472

Ugo Stille è uno dei personaggi più geniali e misteriosi dell'Italia della seconda metà del Novecento. Figlio di ebrei esuli dalla Russia comunista e approdati in Italia, giovanissimo antifascista conosce i protagonisti della Resistenza ed è amico di Giaime Pintor. Riesce rocambolescamente a rifugiarsi negli Stati Uniti e risale la penisola con l'esercito americano, occupandosi di stampa e propaganda. Quando torna negli Stati Uniti diventa il corrispondente del "Corriere della Sera": e in questa veste, sarà il canale di comunicazione privilegiato tra Washington e il nostro paese. Coronerà la sua carriera come direttore del "Corriere della Sera". Un uomo dalle tante vite e dai molti misteri, che non a caso scelse di farsi conoscere con uno pseudonimo anziché con il suo vero nome, Mikhail Kamenetzki. Altrettanto interessante, anche nelle sue ombre, la sua vita privata, a cominciare dall'amore per Elizabeth, figlia di una ricca famiglia americana: Elizabeth e Ugo si conoscono a una festa a New York: lei ci arriva con il marito, ma alla fine della serata se ne va via con Ugo verso un matrimonio in cui non mancheranno ombre. Alexander Stille affronta la storia dei suoi genitori con grande coraggio, senza nascondere nulla: esplora la vita - ma anche l'anima - di due personalità complesse, in stretto rapporto con il loro tempo e la società in cui sono vissuti.
14,00

Noir. Istruzioni per l'uso

di Luca Crovi

Libro

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 372

Una guida alla letteratura di genere, con gli autori migliori e i loro libri più appassionanti. Luca Crovi, che ha conosciuto e intervistato molti dei maestri del giallo, del thriller, dell'horror, ha raccolto in queste pagine le loro testimonianze e le ha montate in una mappa folgorante. Una serie di incontri ravvicinati con i grandi maestri della scrittura contemporanea. Arthur Conan Doyle racconta i limiti di Sherlock Holmes. Gilberth K. Chesterton e Augusto De Angelis disquisiscono della poetica del giallo. Bertolt Brecht e Friederich Dürrenmatt svelano i segreti di un buon noir. Ken Follett mette a nudo la sua anima blues. Patricia Cornwell confessa i suoi sogni di bambina. Patricia Highsmith sottolinea che non sempre basta una buona storia. P.D. James rivela la sua predilezione per i luoghi del delitto. Carlo Lucarelli viene interrogato dal Commissario De Luca. Giorgio Scerbanenco ricorda di avere scritto dappertutto. Agatha Christie confessa che amava lavorare prima in profumate vasche da bagno e poi in alberghi di quart'ordine. Alfred Hitchcock ammette di non saper leggere ma solo filmare...
10,00

L'ultima estate dell'Europa. Il grande enigma del 1914: perché è scoppiata la Prima guerra mondiale?

di David Fromkin

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 408

Per la maggior parte degli europei, la primavera del 1914 - al culmine della Belle Epoque - fu una stagione meravigliosa, spensierata e piena di speranze. Dietro le quinte, tuttavia, si stava preparando il primo massacro della storia, il primo conflitto su scala planetaria, una guerra che getta le sue ombre fino ai nostri giorni. Lo storico Fromkin ricostruisce le settimane che hanno preceduto il fatale agosto del 1914 per mettere in luce le cause che portarono alla prima guerra mondiale.
13,00

Simone Weil. La biografia interiore di una delle intelligenze più alte e pure del novecento

di Gabriella Fiori

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 504

Simone Weil (1909-1943) è una delle "intelligenze più alte e pure di questo secolo", come osserva Carlo Bo nella sua prefazione, "un miracolo dell'anima e della coscienza umana". Filosofa di formazione, abbandonò l'insegnamento per lavorare un anno in fabbrica, partecipò con i repubblicani alla guerra civile spagnola, e si avvicinò infine al pensiero cristiano e mistico. Gabriella Fiori ne ha scritto la biografia interiore con l'intento di ripercorrere un itinerario intellettuale sempre dominato da un'esigenza di assoluto. Il libro è fondato sulle testimonianze di chi aveva conosciuto la Weil, e su un'analisi puntuale delle sue opere, con lo scopo di offrire una sintesi intuitiva più che un'analisi minuta.
13,00

Il popolo che disse no

di Bo Lidegaard

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 464

Danimarca, 1943. L'esercito nazista occupa il paese da oltre due anni, e la potenza politica e militare di Hitler sembra inarrestabile. Ma quando cominciano a trapelare notizie di un imminente rastrellamento dell'intera comunità ebraica, tutto il popolo danese sceglie di ribellarsi. Il re, i ministri e il parlamento si stringono attorno ai propri concittadini, e mentre il governo utilizza le sue risorse diplomatiche per ostacolare i piani tedeschi, un allarme viene inviato alle famiglie in pericolo. Per quattordici giorni gli ebrei danesi sono assistiti, nascosti e protetti da persone comuni che spontaneamente aiutano i propri compatrioti diventati improvvisamente dei rifugiati. Su 7000 ebrei, 6500 riescono a salvarsi dai campi di concentramento raggiungendo la Svezia con ogni tipo di imbarcazione. Bo Lidegaard narra la storia di un esodo straordinario e descrive le due settimane, dal 26 settembre al 9 ottobre 1943, in cui un intero popolo ha compiuto la più normale e allo stesso tempo eroica delle azioni: salvare i propri fratelli. "Il popolo che disse no" è il racconto di una vicenda ricca di umanità e di coraggio, di gloria e forza morale che brilla luminosa in uno dei periodi più cupi della storia: gli anonimi cittadini danesi si affiancano così, grazie a questo libro, a Oskar Schindler e Giorgio Perlasca nella ideale Galleria dei Giusti della Shoà.
16,00

La promessa del plenilunio

di Riikka Pulkkinen

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 308

In una notte di plenilunio Anja e il marito sono insieme nella stretta calda di un abbraccio. Lei guarda quegli occhi che anni prima hanno conquistato il suo cuore e che ora la fissano a volte persi e vuoti. La casa con il grande albero in cima al vialetto ha custodito la felicità del loro matrimonio per più di vent'anni. Con accanto il corpo forte e rassicurante del marito ha osservato le stagioni alternarsi sempre uguali e la foresta cambiare lentamente colori e odori. Ora invece è sola: lui rincorre un passato che non ha più contorni nitidi e convive con un presente che non potrà mai più essere lo stesso. Giorno dopo giorno la sua memoria affievolisce, i suoi ricordi come in un caleidoscopio costruiscono realtà sempre diverse e frammentate. Il marito non riesce a sopravvivere al peso di tutto questo e in quella notte di luna piena le affida la più grande delle responsabilità: ucciderlo o salvarlo. Anja è davanti a un bivio e si chiede quale sia il confine tra giusto e sbagliato, tra un gesto d'amore e un'azione consentita. Le parole sussurrate dall'uomo che ha amato per una vita intera la tormentano. Non è mai stato così difficile per lei decidere se tradire o mantenere una promessa.
9,90

Il sole ci verrà a cecare

di Ramona Ausubel

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 364

Lena è poco più che una bambina il giorno in cui vede per la prima volta il sole oscurato da una scia di aerei da combattimento nazisti. Le ali argentee luccicano brevemente sopra il suo shtetl, un minuscolo villaggio ebreo accoccolato nell'ansa di un tortuoso fiume al confine tra Romania e Ucraina. Si dirigono oltre le montagne. Poi, in lontananza, uno scoppio micidiale e dopo, solo il silenzio. Lena e gli altri abitanti del paese credevano di essere in salvo in quello sperduto angolo di terra, credevano di essere stati dimenticati per sempre dal resto del mondo. Ma adesso il fiume ha cominciato a portare sulle loro sponde i detriti bruciati di altre vite e, fra il fango, emerge anche una donna, scampata al massacro del villaggio aldilà delle montagne. La straniera custodisce nei suoi occhi un mare di disperato orrore e gli abitanti capiscono che è solo questione di tempo prima che anche il loro cielo venga spezzato in mille frammenti azzurri. È tardi per fuggire ed è inutile costruire barricate. Solo Lena sa che rimane un'unica cosa da fare: fingere che la guerra non ci sia, che non sia mai esistita. Ed è così che, aiutata dalla straniera, convince tutti a stringere un patto. Oggi è il primo giorno di una nuova esistenza, da questo momento il mondo ricomincia da capo e loro sono soli nel loro villaggio, circondati dal niente. Perché è solo il potere delle storie che alla fine, forse, li potrà salvare e riportare il sole nelle loro vite.
9,90

Wireless. Scienza, amori e avventure di Guglielmo Marconi

di Riccardo Chiaberge

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 320

Inventore della radio? Molto di più. Guglielmo Marconi è stato il padre del wireless, il profeta dell'era digitale. Quasi un precursore dei vari Steve Jobs e Bill Gates: fisico dilettante, fa i suoi primi esperimenti nella soffitta di casa; fonda a Londra una delle prime startup; brevetta ogni idea e la difende nei tribunali; sfida i mercati internazionali e usa i mass media con il talento di un grande comunicatore. In questo libro, Riccardo Chiaberge ci fa scoprire un Marconi che non conoscevamo: più imprenditore che uomo di scienza, mezzo italiano e mezzo britannico, sempre in movimento tra Roma, Londra e New York. E svela anche il Marconi privato, figlio problematico, marito difficile, padre assente e inguaribile donnaiolo. "Wireless" è il racconto appassionante di un'avventura umana e tecnologica che attraversa l'Europa tra due secoli, dalla Belle Epoque alle guerre mondiali, incrocia monarchi e tiranni, scienziati come Tesla, Edison, Bell, ma anche artisti e intellettuali, scrittori come Kipling, D'Annunzio e Conan Doyle. E una schiera di figure femminili: la madre Annie Jameson, la prima moglie Beatrice O'Brien, la suffragetta americana Inez Milholland, l'attrice Francesca Bertini, fino alla contessa Cristina Bezzi-Scali. Sulla scorta di documenti inediti, Chiaberge ricostruisce i momenti cruciali della vita di Marconi, restituendo fuori dal mito e dall'agiografia l'avvincente ascesa di un uomo geniale, dalla personalità complessa e dal fascino travolgente.
12,00

L'impresario. Una vita tra i segreti della grande musica

di Valentin Proczynski

Libro: Copertina rigida

editore: Garzanti

anno edizione: 2019

pagine: 150

Valentin Prozcynski è stato per decenni, ed è tuttora, tra gli uomini più importanti e influenti della musica classica: a lui si devono l'organizzazione di concerti nei più famosi teatri in tutto il mondo, l'invenzione di celebri festival con i maggiori direttori d'orchestra, le collaborazioni tra alcuni dei più grandi interpreti, ballerini e musicisti dei nostri tempi, molti dei quali devono anche a lui il loro enorme successo. Pochissime le interviste che ha rilasciato nel corso della sua vita, nessuna dichiarazione sulla vita privata, e solamente un esiguo numero di fotografie che lo ritraggono sono apparse sui giornali. Al culmine di una carriera che lo ha visto al fianco di grandi nome come Lorin Maazel e Riccardo Muti, Zubin Mehta e Mstislav Rostropovi?, Rudolf Nureyev e Leonard Bernstein, Valentin Prozcynski sceglie per la prima volta di svelare al grande pubblico la sua vita, i segreti di una professione affascinante e i dietro le quinte di un mondo ricco di successi, invidie, denaro ma soprattutto di un appassionato, enorme, invincibile amore per la musica.
16,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.