Il tuo browser non supporta JavaScript!

Guida

Il futuro di Napoli è nella rivoluzione digitale?

Libro: Libro in brossura

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 346

La rivoluzione digitate, la diffusione del linguaggio che trasforma testi, suoni, immagini in una sequenza di numeri binari (0, 1), si fa strada anche a Napoli e nel Mezzogiorno portando benefici ma al tempo stesso generando nuovi pericoli. Il maggiore beneficio della digitalizzazione è che induce i cittadini a condividere l'uso della ricchezza superando il possesso, la proprietà esclusiva di un bene e puntando all'utilizzo di quel bene in collaborazione con altri cittadini. I saggi inediti raccolti in questo volume, organizzati e coordinati da Mariano D'Antonio, sono accomunati da una valutazione tendenzialmente ottimista degli effetti della digitalizzazione a Napoli sull'economia e sulla società locale senza nasconderne i rischi, specie il rischio del declino di antichi mestieri e della distruzione di posti di lavoro, non bilanciati completamente dall'emergere di nuove professionalità. II merito delle analisi qui riportate è d'intrecciare le innovazioni introdotte nelle attività produttive e nei servizi alla persona con i traumi e i faticosi processi di adattamento richiesti alla popolazione. Lo scossone trasmesso alle abitudini consolidate e l'assorbimento delle innovazioni mettono alla prova la vitalità della popolazione, specie dei giovani. Il volume, dopo l'introduzione di Mariano D'Antonio, si avvale del contributo di Francesca De Felice e di Tina Andreoli, socioeconomiste, dedicato al crowdfunding, la raccolta capillare di fondi per finanziare iniziative socialmente meritevoli. Segue il saggio di Achille Flora, professore di economia, sull'industria della Campania in bilico tra tradizione e innovazione sotto la spinta di un progetto ambizioso, il Piano Industria 4.0 predisposto dal Ministero dello sviluppo economico. Liliana Bàculo, economista dello sviluppo, si è dedicata alle piccole imprese innovative, le start-up, che crescono in Campania ad un ritmo soddisfacente. Ugo Leone, urbanista e ambientalista di lungo corso, si dedica alla rigenerazione del territorio che avrebbe un punto di forza nella partecipazione attiva dei cittadini. Francesco Bellofatto, giornalista e docente, esamina progetti e iniziative digitali che in Campania tutelano e valorizzano il patrimonio culturale. Mariorosario Lamberti, professore di diritto, esamina la regolamentazione del lavoro a seguito della rivoluzione digitale.
15,00

Il rapimento della sposa. Fughe e rapimenti a lieto fine nel teatro comico e musicale

di Laura Belloni

Libro: Libro in brossura

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 266

Il matrimonio è il più classico lieto fine di tutto il teatro comico. L'amore in tutte le sue forme e in tutte le sue criticità, che sia Eros e passione, devozione o struggimento, fedeltà o infedeltà, è il sentimento che domina la commedia e rappresenta il nodo centrale intorno al quale si svolge il processo dialettico teatrale. Ogni commedia punta a stupire il pubblico con inganni e beffe ben congegnati, raffinati oppure osceni, spassosi o dolceamari, a volte perfino crudeli. Ma anche all'interno di queste fasi variabili alcune strategie si ripetono e diventano meccanismi consueti cui fare ricorso per sbloccare una situazione in stallo. Una di queste, che può essere usata per ostacolare, o viceversa per risolvere una questione amorosa impedita o minacciata, è il rapimento. Rapimento si intende della 'futura' sposa, della giovane amorosa, di colei che nella pièce si sa che convolerà felicemente a nozze nel finale. Lei è l'oggetto del desiderio conteso da più pretendenti, la preda che innesca la lotta per la conquista. Il rapimento a scopo matrimoniale è un motivo trasversale che tocca diverse aree d'interesse e porta a riflettere in senso più ampio sul matrimonio e sulle norme di organizzazione sociale di un popolo. Non riguarda soltanto il rapporto tra sposo e sposa, tra innamorati, certo una delle coppie drammatiche più celebri e seguite, ma in senso più ampio rimanda al rapporto di questi con il sistema familiare e sociale che li comprende e, non da ultimo, con il sistema culturale di riferimento. È quasi dal nulla, da un caos iniziale, dal disordine dell'antefatto che tutto si crea: si corteggia e si lotta, s'inganna e si deride, si ama e si odia, per ribadire o forzare i limiti del sistema, gli spazi leciti e illeciti, per creare nuovi equilibri e coronare nuovi duraturi legami.
18,00

Il teatro di Roberto Russo

di Roberto Russo

Libro: Libro in brossura

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 283

Con le sue opere basate su situazioni psicologiche divise tra il grottesco ed il surreale ed ancora, tra il lirico e l'introspettivo, Russo, nel rappresentare l'alienazione umana, rimane il testimone di una visione limpidamente attonita del reale... Animato in ogni riga da un ventrale sentimento, rappresenta un valido interprete letterario capace di affermare, nell'accezione più comune del termine, il valore intrinseco dell'esistenza umana individuale e collettiva come nucleo di riflessione... Portando in scena una ricerca sull'Io insieme ad un'elegante commistione tra antico e moderno, Russo, nel mentre traduce in avanguardia la cultura partenopea più antica, si avvicina nel contempo con la naturale e spontanea varietà dei suoi scritti ad un teatro moderno di chiaro stampo europeo... Varia e viscerale, travolgente e destabilizzante e sempre pronta ad affrontare la genesi della vita, l'opera teatrale offerta dal versatile autore, tra sogno e realtà, narrazione fantastica e vera poesia, si trasforma in un'accesa testimonianza sulla coscienza moderna..." (Dalla presentazione di Giuseppe Giorgio). Prefazione di Tato Russo.
20,00

«Der Sturm» (1910-1932). Rivista di letteratura, arte e musica dell'Espressionismo tedesco

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 236

Il volume propone una raccolta di studi intorno alla rivista «Der Sturm», organo fondamentale per la nascita e la diffusione dell'Espressionismo tedesco. Creata e diretta da Herwarth Walden, «Der Sturm» rappresentò uno dei più importanti manifesti dell'avanguardia tedesca ed europea di inizio Novecento e permise a numerosi artisti di partecipare alla costruzione progressiva di una nuova arte universale. Aderendo allo spirito della rivista, i saggi raccolti nel volume toccano svariati temi: dall'analisi della produzione letteraria all'indagine sulla genesi del termine 'espressionista' in ambito pittorico, da un approccio musicale-letterario del testo agli esperimenti lirico-linguistici dei protagonisti di un'era quanto mai feconda e affascinante, offrendo al lettore un approccio interdisciplinare innovativo e stimolante.
14,00

Il verso dell'uomo. Ontologia e sviluppo del poetico: una prospettiva sociologica

di Roberto Flauto

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 165

La poesia è la natura della nostra specie. In essa fiorisce e prolifera la complessità dell'umano, le cui variabili fondamentali si delineano lungo le traiettorie irradiate dalla parola poetica, perché la poesia è creatrice dell'individuo che la crea. Allo stesso tempo, la poiesis si origina e si definisce nell'anthropos, nelle sue peculiarità, attorno ai suoi elementi fondanti, lungo i sentieri tracciati dal divenire umano, perché l'individuo è creatore della poesia che lo crea. Com'è possibile, dunque, la poesia? Dove si situa, e in che modi si rivela, il poetico? Cosa fa di un individuo un poeta? Questo libro è un viaggio nella dimensione poetica dell'identità umana, nell'intricato intreccio di trame intorno alle quali si snoda e si articola la relazione tra l'individuo e la complessità dell'esistenza. Introduzione di Luigi Caramiello.
12,00

C'è sempre qualcuno che resta deluso. I risvegli di Tramontano e Frida

di Massimo Luongo

Libro: Libro in brossura

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 171

Nel mondo degli uomini, alla fine c'è sempre qualcuno che resta deluso e spezza la catena dell'amore a causa della propria infelicità. "... la vita è come un concerto jazz; nella session bisogna usare parecchia istintività, cogliere al volo spunti e sfumature." Il signor Tramontano ascolta questa frase e pensa al suo vissuto. Sa bene che sull'argomento non esiste la verità assoluta, ma deve ammettere che è un'immagine efficace per descrivere una visione della vita. Lui ha già voltato la boa dei cinquant'anni, si porta sulle spalle il peso di scelte più o meno discutibili ed eventi tragici. Una vita spesso complicata dai suoi vizi, ma anche addolcita dalle sue virtù. Eventi che gli hanno procurato l'illusione di sentirsi pronto ad affrontare qualunque imprevisto. Ma sulla strada trova un inciampo che non aveva mai messo in conto, è la morte improvvisa e imprevedibile di Guastaferro, il suo amico di sempre. Da lì in poi ci saranno molte cose da risistemare; è una situazione che obbligherà il signor Tramontano a dover prendere decisioni. Accompagnato da Frida, la sua cagnetta fedele, proverà a rimettersi in carreggiata. Lui sa che c'è un solo modo per riuscire nell'intento: riconquistare gli affetti familiari senza per questo snaturare il suo modo d'essere.
15,00

Pace e strategie di potenza

Libro: Libro in brossura

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 80

La globalizzazione impone rinnovati strumenti di analisi per cogliere e interpretare le «forze profonde» operanti nella comunità internazionale. Il terzo millennio, cioè, rappresenta una svolta epocale persino in un'area contrassegnata dalla ricerca di nuovi equilibri, circa i quali la lezione dell'on. Alessandro Duce è esemplare. L'Estremo Oriente è uno scenario privilegiato volto a contenere ogni tentativo di riaffermare un certo eurocentrismo, ma anche Olimpia Niglio, durante i due convegni tenuti presso il Dipartimento di scienze politiche dell'Università degli studi Federico II di Napoli il 7 e l'8 marzo 2018, ha dato prova di una conoscenza approfondita del Sol Levante e della Colombia, non tralasciando l'influsso dell'Italia.
10,00

Il crepuscolo delle antenne. Quarant'anni di televisione a Napoli

di Roberto D'Antonio

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 124

Il mondo della televisione privata a Napoli, ma non solo, dagli anni Ottanta fino alla soglia del nuovo millennio ha fortemente caratterizzato e condizionato la vita sociale e politica. Sotto la spinta della televisione locale sono stati eletti deputati e distrutte carriere politiche, letteralmente inventati personaggi dello spettacolo e modificate abitudini comportamentali. Attraverso nove storie si ripercorrono quei tempi, dove l'autore, e i diversi giornalisti che lo hanno affiancato nelle sue inchieste, mettono a nudo la Napoli a cavallo del nuovo millennio e la televisione che si evolve raccontandola. Ma poi un declino inarrestabile, specie dopo l'avvento del digitale terrestre, con una tempesta perfetta scatenata dalla politica, dagli editori e dal mercato pubblicitario lì dove invece il "locale" potrebbe ancora essere una nicchia quanto mai allettante da coltivare e da esaltare.
12,00

Le scienziate e la divulgazione scientifica. Dal secondo Ottocento agli anni Quaranta del Novecento

Libro: Libro in brossura

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 280

Molte sono le immagini inedite, i documenti che testimoniano l'attività e il lavoro scientifico di matematiche e fisiche, naturaliste e botaniche, soprattutto nei primi anni del Novecento che, attraverso lettere, carteggi, fotografie, testi, pubblicazioni, testimonianze di colleghi illustri, rinvenuti in archivi, biblioteche e istituti di ricerca meritavano di essere portate alla luce. Quando si è progettato questo lavoro si ipotizzava l'importanza di un nucleo centrale di figure femminili, attorno al quale si era costruita una rete di rapporti e di percorsi con altre figure ingiustamente considerate "minori", ma con il successivo lavoro di raccolta dei materiali si evidenziava una presenza femminile così numerosa nelle diverse discipline scientifiche da costringerci a occuparci non solo di coloro che già avevano avuto prestigiosi riconoscimenti ma a volgere la nostra attenzione a favore di altre meno conosciute ma altrettanto significative per la storia della Scienza.
24,00

Diario di un giovane siriano, rifugiato politico

di Emilio D'Acunto

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 208

Un angolo dell'appartamento appena occupato abusivamente e condiviso con una famiglia romana, che vive la sua condizione di disagio con dignità; i cartoni che, là, non saranno più fradici per la pioggia; la possibilità di andare in giro senza il timore di perdere il riparo per la notte o di avere incollate sulla schiena le coperte, dono della Caritas, e le cianfrusaglie dello zaino; la disponibilità di servizi igienici anche per lavare i pochi capi di biancheria: tanto poco basta per risollevare lo spirito del giovane profugo siriano. Certo, l'impietosa premessa è dimenticare gli agi familiari e le prospettive professionali, che accompagnavano la sua vita, a Damasco; ora, è uno dei tanti esuli senza mezzi. Per sua scelta: lo ricorda spesso a se stesso nel suo diario, che è al contempo la sua trincea morale e il suo inno alla gioia e alla speranza. Deve accontentarsi di mezze giornate di facchinaggio; però, siccome è netto il suo rifiuto di vivere da vinto e da eterno questuante, utilizza le conoscenze apprese per gioco, da ragazzo, per fare da aiutante a un ciabattino, dimenticando di essere un archeologo. Tre frati di un convento della zona, avanti negli anni, prendono a considerarlo come un figlio e a condividere con lui l'angoscia per la famiglia bloccata in Siria, che non ha mezzi per poter dare e ricevere notizie, e per un amore che sembra chiuso a ogni spiraglio per il futuro. Per di più, il giovane porta un nome che evoca, per legami familiari, quello del tiranno siriano. Eppure, non c'è aria di rassegnazione anche tra gli anziani frati... E non solo sulla via di Damasco.
15,00

Mangiare sano con la dieta mediterranea in gravidanza e allattamento

di Fiorella De Pascale, Francesco Turrà

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 86

L'analisi dei bisogni alimentari per prevenire non solo l'insorgere dell'obesità, ma molte altre patologie, nel periodo della gravidanza e dell'allattamento, vuole essere un contributo alla possibilità di limitare errori comportamentali. Brevi accenni alle patologie o alterazioni metaboliche che possono insorgere in questo periodo vogliono indirizzare la donna alla consapevolezza che scelte adeguate possono limitarne la comparsa, mentre in altri casi è possibile contrastarne le conseguenze, con piccole attenzioni. Il testo si conclude con un ricettario di preparazioni di semplice realizzazione, raggruppati in paragrafi che fanno riferimento a come evitare eventuali carenze e a come limitare gli effetti negativi di alcune problematiche legate ai due periodi in esame.
10,00

Etologia di un precursore. A proposito di Carlo Pisacane

di Francesco Vitale

Libro: Libro in brossura

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 67

Il "trovatore" di De Chirico è un precursore. Bloccato da legacci invisibili al suo sostegno tenta inutilmente di muoversi: la sua testa, ormai zaffata da stoffe residue e il suo tronco, coacervo di frammenti lignei, sono forse gli arnesi dell'uomo prossimo venturo? Un manichino, mentre tramonta dietro di lui il mondo classico dei suoi saperi perduti.
10,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.