Il tuo browser non supporta JavaScript!

Guida

La casa di Ninetta

di Lina Sastri

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 65

"Un flusso dell'anima, scritto di getto, senza correzioni, qualche tempo dopo la morte di mia madre. In parte di ispirazione autobiografica, come tutti gli scritti di chi scrittore non è di professione, un tributo alla donna più bella e straordinaria che io abbia mai conosciuto, Anna, detta Ninetta, che era mia madre. E, attraverso la sua vita degli ultimi anni, crocifissa da una malattia che non perdona, che umilia il corpo e la mente, come l'Alzheimer, una casa, una città sorprendente, bellissima e spietata come Napoli, un popolo di donne, e l'uomo, impossibile, e presente, a volte, come una condanna, o un destino immutabile. Un racconto senza lacrime, che parla di lacrime, ma anche di risate improvvise e capricciose, come quelle dei bambini, con la grazia e la leggerezza di chi guarda al dolore con la dolcezza del perdono, e che regala emozione e gioia, e speranza nella vita, interrotto e condotto ogni tanto, dal canto della voce di Ninetta... e, mai saprò, come e perché è nato... unica verità, la necessità di raccontare. Grazie mamma." (Lina Sastri)
10,00

Giovanni Boccaccio. Il Decamerone. La novella che non fu mai scritta

di Andrea Camilleri

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 49

Una novella di Giovanni Boccaccio idealmente dedicata a Giovanni Bovara, studioso del "Decamerone", che poco prima di morire (1916) a causa delle ferite riportate durante la Prima guerra mondiale, scoprì fortunosamente uno scritto sconosciuto del Boccaccio. Questa novella fu poi nuovamente dimenticata per essere poi pubblicata, per la prima volta. È altamente probabile che la novella fosse stata portata al Nord dallo stesso Boccaccio per donarla a qualcuno quando, nel 1351, fu inviato in Tirolo come "ambaxiator solemnis" di Firenze. Qui, Camilleri racconta non solo come venne in possesso di una copia manoscritta dell'originale autografo, ma chiarisce anche le probabili ragioni che spinsero Boccaccio a escludere questa novella sia dalla Giornata Terza del Decamerone, a cui era originariamente destinata, che dalla raccolta definitiva.
5,00

Genocidi e stermini di massa. Il Novecento a confronto

di Maria Immacolata Macioti

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 317

Questo libro si addentra in difficili novecenteschi percorsi: come mai tanti massacri, tante stragi, nel secolo passato? Come mai alcuni spaventosi genocidi? Si tenta qui una comparazione tra questi accadimenti per vagliare affinità possibili e diversità. Il tutto, per meglio comprendere il passato ma anche il nostro problematico presente e il nostro possibile futuro. Esiste, o meglio è esistito un modello dominante, in Europa, al riguardo? E alcuni ben noti, spaventosi fatti non europei, hanno avuto qualcosa a che vedere con quanto avvenuto in terra turca, in Germania e nei territori in mano al nazismo, o no? Per esempio, i desaparecidos o il Rwanda, sono fatti a sé o presentano eventuali affinità? Se sì, perché. Se no, perché? Una riflessione sociologica che spazia da quanto avvenuto agli armeni, alle vittime del nazismo, per non parlare dei Balcani. Che chiama in causa le presenze e le assenze europee. 'Secolo breve', il Novecento? Non per certe zone martoriate, non per le vittime di politiche di sterminio, di umiliazione, di dolore e di annientamento che hanno colpito soldati e popolazione civile, uomini e donne, adulti e bambini.
20,00

Quando Napoli vola. Riflessioni e prospettive sull'Aeroporto Internazionale di Napoli

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 174

"Siamo il simbolo di una straordinaria opportunità per tutti: quella della dimensione globale. La nostra storia scritta e da scrivere è peculiare. Il luogo dove è ubicato lo scalo così vicino alla città e la sua trasformazione negli ultimi decenni da 'brutto anatroccolo' a "cigno". L'aeroporto sta contribuendo a connotare il territorio che serve. Si può fare ancora di più per lo sviluppo di Napoli e della Campania, per farlo abbiamo bisogno di farci conoscere di più, 'alleandoci' con le energie positive del nostro territorio. Volendo evitare l'autoreferenzialità, abbiamo deciso di lasciare ad altre voci, tutte autorevoli e portatrici di prospettive diverse, il compito di raccontare cosa è stato, cosa è e cosa potrà diventare il nostro aeroporto" (Carlo Borgomeo - Armando Brunini). Da quando nacque come "Campo di Marte" ai giorni nostri, guardando anche agli sviluppi futuri, questo libro rappresenta una carta di identità dell'aeroporto napoletano. Tra cenni storici, focus sugli aspetti economici e culturali del presente, visioni degli anni a venire, gli autori hanno messo a fuoco il rapporto dello scalo con la città, il contributo per lo sviluppo del territorio, le scelte infrastrutturali e architettoniche spesso all'avanguardia.
15,00

Il giudice brigante

di Felice De Martino

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 330

Al centro di questo romanzo storico ambientato nella prima metà dell'Ottocento tra Napoli, Salerno e Inghilterra, ci sono le verosimili memorie di un magistrato del Re, Francesco Maria Gagliardi, inviato in un piccolo paese di montagna ai confini con le terre di Lucania. Qui si scontrerà con un gruppo di potere criminale che detta legge in città, finché lui stesso, per combattere prima questa casta, e poi i Borbone, uscirà dalla legalità. Diventato un brigante, catturato e poi condannato, riuscirà a fuggire e a sottrarsi al patibolo.
14,00

Terra mia. Estinguersi o evolvere

di Ugo Leone

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 104

La Terra da anni ha intrapreso la strada di un pericoloso non ritorno che induce molti a paventare il rischio che si vada incontro ad una sesta estinzione di massa. La responsabilità maggiore viene attribuita agli effetti dei mutamenti climatici: incremento degli eventi estremi; scioglimento dei ghiacciai polari; innalzamento del livello di mari e oceani. La crescita della popolazione che potrà arrivare a dieci miliardi di persone entro la fine del secolo aumenta la vulnerabilità del pianeta. Ma l'umanità ha gli strumenti per invertire questa tendenza e far prevalere l'istinto di conservazione.
12,00

Diseguali. Il lato oscuro del lavoro

di Ernesto Paolozzi, Luigi Vicinanza

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 138

La democrazia si svilupperà in positivo se migliorerà la qualità della democrazia a discapito di una crescita puramente quantitativa destinata a consumare lo spirito stesso che incarna il movimento democratico. Fondamentale sarà, in questo processo, la soluzione della grande questione del lavoro come fondamento di una nuova concezione della democrazia stessa. Redistribuire il reddito utilizzando la tecnologia che ci libera dal lavoro tradizionale creando nuova ricchezza ora distribuita solo fra pochi. Lo sviluppo tecnologico non è un destino che ci condanna alla disoccupazione, alla povertà di massa e, dunque, alla perdita della dignità e della libertà. Lavorare meno per lavorare tutti, lavorare meglio per vivere con dignità, redistribuire i profitti per costruire una democrazia autentica. Un'utopia? Forse. Ma cos'altro possiamo immaginare?
12,00

Viaggio al centro della notte. Una fotografa, un'auto contromano, sei minuti di mistero: giovani sogni e vite spezzate in una storia vera

di Luca Maurelli

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 342

"Dottoressa, ho fatto una cazzata". Sembra una confessione ma non lo è. In una notte di luglio del 2015 un'auto con a bordo una coppia di fidanzati, lui dj, lei fotografa, inverte la sua marcia sulla Tangenziale di Napoli e inizia un "contromano" che dura sei interminabili minuti e si conclude con uno schianto che uccide due persone: un padre di famiglia, Aniello Miranda, che arrivava dalla parte giusta, e Livia Barbato, la ragazzina a bordo della vettura guidata da Nello Mormile, l'autista-kamikaze, che esce miracolosamente indenne dal botto. Le immagini delle telecamere documentano una manovra folle, inspiegabile, un'inversione di marcia improvvisa che arriva al termine di una serata trascorsa dal dj a mettere musica in un locale, a bere, a scattare selfie. Nello finisce in carcere, inizia la ricerca della verità. Perché l'ha fatto? Cos'è accaduto in quell'auto in quei sei minuti di contromano? Livia dormiva o lottava? Cosa pensava il ragazzo mentre clacson impazziti e luci abbaglianti lo imploravano di fermarsi? Può saperlo solo Nello, che però dichiara di non ricordare nulla, neanche quella frase, "ho fatto una cazzata", pronunciata a una dottoressa del 118 tra quel groviglio di lamiere subito dopo l'impatto. Nel giallo di quella notte spuntano chat, litigi, segreti inconfessabili, tatuaggi misteriosi ed incredibili presagi. Sullo sfondo, la storia di Livia, i suoi sogni, il suo talento d'artista. Il libro si immerge in uno spaccato generazionale fatto di passioni e sballi, insicurezze e miti giovanili, droghe vere e virtuali, scavando nel buio della coppia, di quella notte, di una mente blindata. Prefazione di Simonetta Matone. Introduzione di Maria Bianca Farina. Conclusioni di don Antonio Mazzi.
17,00

Lezioni dai corsi del 1987 e 1988

di Franco Ferrarotti

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 530

In questo volume sono raccolte alcune lezioni di Franco Ferrarotti. Si tratta di lezioni, di frammenti ottenuti grazie a registrazioni fatte da alcuni studenti, portate poi al docente. Uno dei probabili meriti di questa raccolta è da vedersi nel modo di insegnamento e nella stessa concezione della lezione universitaria di un tempo, pronunciata per lo più ore rotundo, al modo ciceroniano, senza altri ausili. In questo senso il libro potrebbe essere visto come un modesto contributo a comprendere un'epoca ormai lontana e molto diversa dalla presente.
22,00

Lei mi sorride ancora

di Rita Muscardin

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 111

"Lei mi sorride ancora" racconta una storia di famiglia. La protagonista, nella sua lunga esistenza, ha molto sofferto, ma soprattutto ha molto amato. Ambientata in un piccolo paese di mare al tempo in cui alla dominazione austro-ungarica subentrava il Regno d'Italia, mette in evidenza la condizione in cui la maggior parte delle donne era costretta a vivere nei primi decenni del secolo scorso. Erano donne invisibili, costrette a sottomettersi a rigide imposizioni da parte della famiglia di origine in cui gli uomini, quasi sempre, detenevano un controllo assoluto. Emerge un mondo di solitudine, di sofferenza, di umiliazioni, ma allo stesso tempo anche la forza di queste donne che lottavano in silenzio con grande coraggio e dignità per tentare di cambiare le regole di una società assolutamente patriarcale.
14,00

L'ultima prova (il romanzo di Nisida)

di I Nisidiani

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 124

I Nisidiani sono un collettivo di scrittori che hanno incontrato i ragazzi di Nisida nel corso di un laboratorio di scrittura che si è svolto all'interno dell'istituto, hanno parlato con loro, ne hanno raccolto gli scritti e le storie. Hanno utilizzato questa materia vivissima e incandescente per dare vita a un esperimento letterario unico nel suo genere: scrivere un romanzo in sette, mescolando lingue, stili, linee narrative. A farli incontrare e a suggerire e curare quest'ipotesi di lavoro comune è stata Maria Franco, docente a Nisida da più di trent'anni, una delle vincitrici nel 2017 dell'Italian Teacher Prize.
12,00

Mutamenti globali e diritto alla sicurezza. La costruzione della leadership militare nei contesti democratici: la prospettiva sociologica

di Lucia Fontini

Libro: Copertina morbida

editore: Guida

anno edizione: 2018

pagine: 484

Alla luce dei mutamenti globali, le istituzioni democratiche hanno adattato le loro funzioni alle nuove sfide internazionali, rispondendo ad una richiesta di sicurezza come bene pubblico da parte dei cittadini. Ripensare alle politiche di sicurezza degli Stati in un mondo in cui gli Stati stessi stanno cambiando, vuol dire indagare le direttrici del mutamento in un contesto sempre più multidimensionale, e analizzare obiettivi, modalità di intervento, pratiche e istituzioni. In questa discussione, all'interno della quale la dimensione militare ha assunto uno spazio sempre più ampio soprattutto in tema di antiterrorismo, la riflessione sociologica può assumere un ruolo chiave. Nel volume, la lettura dei cambiamenti organizzativi è stata effettuata attraverso la lente del neo-istituzionalismo, a partire da una esclusiva indagine sul campo presso l'Accademia Aeronautica Militare Italiana. Per ricostruire le pratiche e i processi interni di questa struttura si è ricorso all'osservazione partecipante delle attività e parallelamente sono state raccolte numerose interviste biografiche agli allievi e agli ufficiali superiori, testimoni privilegiati del mutamento e delle scelte. Dal punto di vista metodologico, l'utilizzo della Event Structur Analysis ha evidenziato, anche in una prospettiva di genere, come le diverse esperienze narrate colleghino le condizioni biografiche degli individui ai processi di cambiamento e alle strategie poste in atto dall'Accademia stessa.
18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.