Il tuo browser non supporta JavaScript!

HUMBOLDT

The strange order of things

di Nathalie Du Pasquier

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2019

pagine: 112

Le cose hanno un ordine? Con questa domanda comincia l'esplorazione di Nathalie Du Pasquier. Il suo è un classico "viaggio intorno alla mia camera", lungo il percorso semina indizi: frecce, numeri, citazioni di autori famosi che portano a conclusioni subito smentite da altre citazioni. Intorno scorre un paesaggio domestico e postmoderno di colonne e basamenti, ma anche di oggetti d'uso quotidiano come un pacco di pasta o una lattina di birra. L'artista francese cerca di rinchiudere gli oggetti in scatole semplici o elaborate, ma essi vivono di vita propria e scappano da tutte le parti. Potrebbero esistere relazioni tra gli oggetti, simmetrie invisibili, ma anche di questo alla fine si dubita. Non ci resta che ammirare l'ordinata fantasia dell'artista e prendere atto delle sue conclusioni: This is what I saw, ovvero "Questo è quello che ho visto".
30,00

America 1970. Ediz. italiana e inglese

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2019

pagine: 80

Nel 1970 Mario Schifano viaggiò per gli Stati Uniti, ancora elettrizzati dalla conquista della Luna, per i sopralluoghi di Human Lab, un film che non riuscì mai a realizzare. È in compagnia di Nancy Ruspoli. Visitano il Pentagonno e la NASA, emblemi della superpotenza americana all'apice della sua forza, ma è un viaggio on the road in cui raggiungono anche la California, alla ricerca di ispirazione. Le fotografie hanno un taglio cinematografico: appunti di lavoro ma anche momenti di felicità con Nancy. Un'avventura nello spazio americano, nei pieni e nei vuoti di una civiltà che orienta il mondo. Le ultime pagine riprendono il diario della Ruspoli, con schizzi e disegni. Il libro è una dimostrazione che Schifano appartiene a una generazione di artisti che guarda agli Stati Uniti come prima fonte di ispirazione. I testi di accompagnamento sono di Giorgio Vasta, Nancy Ruspoli e Francesca Zanella, direttrice dello CSAC di Parma, l'archivio presso cui le foto sono depositate.
18,00
30,00

Free Zone 2006

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2018

20,00

Gabon 1977

di Nathalie Du Pasquier

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2018

20,00

Mississipi Tennessee 1976

di Vincenzo Castella

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2018

Un viaggio a lungo progettato, con in testa il modello della fotografia sociale di Walker Evans e la passione per il blues. Così Vincenzo Castella, allora poco più che ventenne, trascorre quattro mesi nel Sud degli Stati Uniti nella zona attorno al fiume Mississippi. La sua è una indagine etnografica alla ricerca degli ultimi bluesman: li ascolta suonare, ne raccoglie le testimonianze. Al tempo stesso scopre un'America 'minore', di luoghi e persone su cui solitamente nessuno posa lo sguardo. Ritrovate in un cassetto, in uno sfolgorante bianco e nero, queste fotografie sono una gioia per gli occhi. Una scoperta e un ritorno a un'affascinante America delle radici. La nascita della vocazione di uno dei nostri maggiori fotografi.
18,00

Palermo Atlas

di AA.VV.

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2018

pagine: 418

Palermo Atlas è un'analisi interdisciplinare sulla città di Palermo commissionata da Manifesta 12 e condotta dallo studio di architettura OMA - Office for Metropolitan Architecture. La ricerca esplora l'architettura, l'archeologia, l'antropologia della città, i suoi archivi storici e le storie personali. La Palermo contemporanea è oggetto di studi particolarmente affascinante. Da una parte è un mosaico di identità, culture ed ecosistemi, risultato di secoli di incontri e scambi tra civiltà. Dall'altra è il luogo in cui si manifestano con forza le grandi sfide sociali e ambientali dei nostri tempi, dalla crisi migratoria al cambiamento climatico. Sfruttando questa complessità, Palermo Atlas vuole favorire una riflessione sul cambiamento sociale e ambientale e delineare un modello di ricerca che abbia un impatto a lungo termine sulla città e sui suoi abitanti. Palermo Atlas raccoglie il punto di vista di illustri osservatori locali come Letizia Battaglia, Franco Maresco e Giorgio Vasta e gli interventi critici di ricercatori nel campo dell'architettura, dell'urbanistica e del paesaggio come Marina Otero, Nora Akawi e Giuseppe Barbera.
30,00

Incompiuto. La nascita di uno Stile-The birth of a style

di AA.VV.

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2018

pagine: 332

"Incompiuto. La nascita di uno stile" è la prima e unica indagine, frutto di dieci anni di ricerca sul campo, di un fenomeno molto discusso nel nostro paese ma non ancora completamente riconosciuto: la presenza massiccia sul territorio di edifici e infrastrutture la cui realizzazione non si è mai conclusa. La dimensione del fenomeno, l'estensione territoriale e le incredibili peculiarità architettoniche fanno dell'Incompiuto il più importante stile architettonico italiano dal dopoguerra a oggi. Questa è la tesi che sostiene, in modo provocatorio ma ineccepibile, il gruppo di lavoro che in questi anni ha raccolto migliaia di scatti, ha vagliato centinaio di segnalazioni su tutto il territorio nazionale, a partire dalla Sicilia, per poi risalire la penisola. "Incompiuto. La nascita di uno stile" accompagna il lettore in un moderno Grand Tour, tra le rovine contemporanee. Testi di: Alterazioni Video, Marc Augé, Marco Biraghi, Davide Giannella, Filippo Minelli, Leoluca Orlando, Antonio Ricci, Salvatore Settis, Robert Storr, Paul Virilio, Wu Ming. Fotografie di: Alterazioni Video, Gabriele Basilico.
30,00

Lucifer over London. Guida alla città adottiva

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2018

pagine: 152

È l'unica cosa fissa, Lucifero sopra Londra. Tutto il resto è continua transizione, transazione, traduzione. In nove racconti cinematici, architettonici e fotografici, scritti in un inglese dalle inflessioni cinesi e arabe, russe e italiane, Lucifero assume connotazioni diverse: neoliberismo o impero, Fante di Quadri o cocktail, Greta Garbo o un altro angelo, il condominio Loveless o il Meridiano zero. Quel che gli sta sotto è Londra, vista dagli stranieri delle ultime migrazioni, delle prossime deportazioni, forzate o volontarie, quelli che compongono la Londra di oggi quanto la contraddicono. Perché Londra è transito e tremore, Londra è un numero di realtà contigue, alcune che si toccano, molte che si negano, è la lingua apolide e la città afasica, è la madre di tutte le lingue. Londra, la quinta città italiana, forse non esiste ma è dove vivremo questo nostro secolo.
15,00

Etruschi. Polaroid 1984

di Paolo Gioli

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2018

pagine: 64

Paolo Gioli, figura storica dell'avanguardia artistica italiana, sperimentatore tra pittura, fotografia e immagine in movimento, trascorre qualche mese a Volterra nel 1984. Ad attrarlo sono le sculture funerarie del Museo Etrusco Guarnacci: il marmo e l'opaca terracotta rendono eterne queste opere riemerse dall'oscurità. Gioli decide di fotografarle con diversi tipi di Polaroid per far risaltare le asimmetrie dei volti, i colori cangianti, l'eternità delle opere a confronto con l'istante della fotografia, di un apparecchio imperfetto come la Polaroid. Un sottile gioco dialettico tra arte classica e arte contemporanea condotto con grande consapevolezza dall'artista veneto. A completare il volume, il magnifico capitolo su Volterra del classico "Luoghi etruschi" di D. H. Lawrence e un saggio della storica della fotografia Roberta Valtorta, che analizza con finezza questo lavoro di Gioli.
22,00

Marienbad Elettrico-Bastian Schneider

di Enrique Vila-Matas

Libro

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2018

Enrique Vila-Matas, uno dei più grandi scrittori europei contemporanei, nel 2015 accetta di passare quasi sei mesi in compagnia di Dominique Gonzalez-Foerster, artista francese impegnata in quel periodo nel complesso allestimento di una mostra personale al Centre Pompidou di Parigi. Per Vila-Matas, dopo Kassel non invita alla logica, è un ritorno sulla scena dell'arte contemporanea. A metà tra diario e riflessione, tra saggio e narrazione, Marienbad elettrico è soprattutto un viaggio alla scoperta dei meccanismi della creatività. Il testo che segue, Bastian Schneider, è una conferenza/performance tenuta nel 2016 a Lisbona: un nuovo passo creativo all'interno di una collaborazione artistica che dura da oltre vent'anni tra Vila-Matas e l'artista francese. In questa occasione diventa sempre più esplicito il modo di fare letteratura dello scrittore spagnolo: il legame tra un testo e i precedenti, il rimando alla tradizione letteraria. Anche in quest'occasione Vila-Matas si conferma un acrobata della parola.
16,00

Matera 1953. Ediz. italiana e inglese

di Alberto Lattuada, Federico Patellani

Libro: Copertina morbida

editore: HUMBOLDT

anno edizione: 2017

pagine: 72

19,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.