Editore I Libri di Emil - Ultime novità | P. 3

I Libri di Emil

Schede umanistiche. Rivista annuale dell'Archivio Umanistico Rinascimentale Bolognese. Nuova serie

Libro: Copertina rigida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 224

Contributi di Patrizia Caraffi, Leonardo Quaquarelli, di Eleonora Carinci, di Rossella Lalli, di Irene Zanini-Cordi, di Merry E. Low, di Alessandra Munari.
35,00

Fumetto, spaesamento e straniamento. Incontri con Yvan Alagbé, Paolo Cattaneo, Nora Krug, Chris Reynolds Moderatori Paul Gravett, Gianluca Morozzi, Chiara Sambuchi, Ilaria Tontardini, Wu Ming 2

Libro

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 108

Yvan Alagbé, Paolo Cattaneo, Nora Krug, Chris Reynolds raccontano la loro storia, la loro ricerca e la loro poetica in conversazioni pubbliche con Paul Gravett, Gianluca Morozzi, Chiara Sambuchi, Ilaria Tontardini, Wu Ming 2. Autori di fama internazionale riflettono sulla memoria e sulla narrazione del presente, tra fumetto e illustrazione in un continuo dialogo con altre discipline artistiche e le potenzialità narrative di altri media.
13,50

Bologna come teatro nel Quattrocento

di Laura Budriesi

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 416

A Bologna, come in molte città, nel Quattrocento il teatro si inventa. Nella seconda metà del secolo, l'età di Sante e di Giovanni II Bentivoglio (1446-1506), la città è teatro di significativi eventi festivi, nelle strade, nei cortili, nei palazzi, aperti a un'ampia fruizione. Entro spazi e tempi non quotidiani convergono uomini, linguaggi e forme espressive, specchio, qui come altrove, di una società che si propone nella sua dimensione ideale. Le grandi feste per nozze del secondo Quattrocento bolognese sono indagate facendo ricorso a varie tipologie di fonti, espressione del clima culturale della città che è centro potente e organizzato di promozione laica della cultura, finalizzata alla strategia politica della famiglia dominante, i Bentivoglio, che avvertono la convenienza della produzione di occasioni spettacolari volte ad affermare la propria potenza e autonomia, anche a costo di coagulare, intorno allo splendore, il dissenso, fino alla tragica caduta della dinastia (1506).
26,00

Dalla ricerca alla pratica: letteratura e pubblicità. Atti di seminario 23-24 gennaio 2020. Diretto da Rossella Elisei, Paola Puccini, Alberto Sebastiani e Anna Paola Soncini Fratta

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 200

Questo volume raccoglie i contributi presentati durante il Seminario «Dalla Ricerca alla Pratica: Letteratura e Pubblicità» organizzato dal Master CLE - Culture Letterarie Europee e dal gruppo di ricerca HEAD - Humanities Entre¬prises Annual Dialogue - e svoltosi a presso l'Università di Bologna il 23/24 gennaio 2020. Un percorso mirato all'approfondimento delle dinamiche della comunica¬zione pubblicitaria costruito per rispondere all'evoluzione e al cambiamento culturale in atto negli ultimi anni mostrando la ricchezza che possono offrire, come contenuti e come metodo, la letteratura e la critica letteraria. L'obiettivo è quello di fornire un punto di vista innovativo agli operatori della pubblicità e agli studiosi di letteratura giocando sulla costruzione e sull'analisi dell'imma¬ginario costruito grazie alla cultura letteraria. Il Seminario si iscrive in un più ampio progetto di ricerca che si propone di sviluppare nuovi orizzonti di ricer¬ca e professionali relativi al rapporto tra mondo del lavoro e Scienze Umane. Il volume è dedicato a professionisti della pubblicità, del marketing e dello storytelling, a ricercatori e docenti ambito letterario, linguistico e sociologico.
19,00

Ancora una volta... C'era una volta Trasformazioni della fiaba nel contemporaneo

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 142

Le relazioni tra fiaba e letteratura si articolano da sempre in numerosi modi e direzioni, a volte anche dalla fiaba d'autore verso la tradizione orale. Nel contemporaneo il format fiabesco continua a dialogare con antiche tradizioni di racconti folkloristici di origine orale e con canoniche rielaborazioni d'autore, ma anche con il fantasy e perfino il giallo. Si assiste a un trionfo del crossover non solo di letteratura per l'infanzia e per adulti ma anche di codici generici, di gender, e di diverse versioni intermediali. Molti autori e autrici rivisitano la novellistica sia europea che arabo-islamica: una contaminazione di tradizioni culturali che nella contemporaneità di globalizzazione spinta si presenta sempre più spesso. Esempio illustre è quello del regista Michel Ocelot, in opere come la serie di cortometraggi animati cinesi, in cui adatta le antiche tecniche del teatro delle ombre asiatico al film di animazione e dà vita a una suggestiva narrazione fiabesca transmediale e transculturale. I saggi raccolti in questo volume ci offrono uno sguardo sulle dinamiche e sulle prospettive che caratterizzano l'evoluzione della fiaba nel contemporaneo letterario, sociale, culturale.
18,00

Deserto e spiritualità nella letteratura americana

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 350

Nelle varie accezioni di terra desolata o di spazio incolto e disabitato, di luogo verde lussureggiante o putrescente, di regione solitaria arida o semi-arida, oltre che nelle sue numerose risemantizzazioni mitiche e allegoriche, simboliche e metaforiche, dai vuoti urbani o esotici alle terre guaste o alle immense distese d'acqua, dalle valli di cenere ai luoghi abbandonati o alle devastazioni post-industriali, il deserto non solo è sempre stato un tema centrale e ossessivo della scrittura americana ma è anche emerso come un vero e proprio concetto critico che ha orientato ricerche e analisi letterarie e artistiche, culturali e storico-geografiche tra le più diverse. La nozione di deserto a sua volta inevitabilmente richiama, per contrasto e/o corrispondenza, un confronto con la più ampia e diversificata idea di spiritualità che non ha mai smesso di informare la tradizione americana fin dalle origini coloniali. Su questo confronto paradigmatico tra deserto e spiritualità si concentrano i contributi raccolti in questo volume, riarticolati e approfonditi dopo una loro prima presentazione e discussione in sede convegnistica ad Assisi, uno dei luoghi a sua volta più suggestivi della spiritualità cristiana d'Occidente. Il volume studia il paradigma deserto/spiritualità nella tradizione nord-americana in relazione a vari periodi, autori, generi letterari e sistemi di segni. I saggi in esso contenuti ripercorrono continuità e discontinuità della cultura dominante, dalla teologia dei padri puritani del Seicento e del Settecento ai paradossi della democrazia jacksoniana della prima metà dell'Ottocento; si addentrano poi nel Novecento ed esplorano le rielaborazioni del lascito eco-critico e naturalistico del romanticismo, il romanzo realistico tra le due Guerre, e alcune voci liriche tra le più profonde e suggestive del secolo; giungono alle più recenti culture di immigrazione che si sono distinte in vari campi dell'arte verbale, visuale e drammatica quali il romanzo e la video-arte, il teatro del dopo "11 settembre" e la poesia contemporanea; per oltrepassare infine impensate frontiere interplanetarie, come quelle marziane della letteratura e del cinema, o riattraversare quelle più note, transatlantiche, con lo sguardo europeo della settima arte.
26,00

1789. Il romanzo della rivoluzione. Forme, immagini, idee

di Daniela Gallingani

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 176

Quel segmento di letteratura francese che comprende il romanzo che si snoda tra la fine del Settecento e il primissimo Ottocento, soltanto di recente è riuscito a scalfire il vuoto storiografico che l'aveva a lungo caratterizzato. L'autrice si propone di approfondire, ampliare e modificare, alcune tematiche affrontate in un suo precedente volume che risale al 1990, "Forme del romanzo in Francia tra Rivoluzione e Impero" (Bologna, B.E.R.F., Edizioni Analisi) e che rappresentò uno dei primi tentativi di analizzare un periodo della Storia letteraria e della cultura francese a lungo trascurato dalla critica. Alla luce degli studi più recenti, per lo più appartenenti ad autori francesi, la prospettiva e l'impianto dell'attuale edizione sono necessariamente diversi da quelli formulati nel primo volume, e tentano di tracciare con maggiore coerenza e profondità alcuni dei molteplici percorsi in cui si dirama il romanzo francese di fine Settecento e che ne caratterizzano l'attualità.
19,00

Storia dell'antinomia scritto/parlato

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 240

Nella percezione attuale delle scienze del linguaggio scritto e parlato appaiono come due sistemi semiotici distinti, che non si differenziano solo nella materia, grafica e fonica, attraverso cui si manifestano. La comunicazione parlata, rispetto a quella scritta, è fortemente ancorata al contesto, inteso sia in senso fisico, che cognitivo e sociale, e si avvale, nella comunicazione dei messaggi, dell'ampiezza dei canali che i partecipanti all'interazione hanno a disposizione. Grazie a questa visione la ricerca linguistica si è faticosamente staccata dal modello grafo-centrico per elaborare apparati categoriali e descrittivi del tutto autonomi rispetto alla lingua scritta, anche se l'influsso della concezione tradizionale è ancora molto forte. Si è giunti a questa consapevolezza attraverso un lungo percorso di studi, che dalla originaria antitesi del Fedro platonico, si sviluppa per 2500 secoli, con un andamento discontinuo e a volte non immediatamente rilevabile, per il suo carattere quasi carsico. Scopo di questo volume è ricostruire il modo di manifestarsi dell'antinomia scritto e parlato nei secoli, con un focus particolare per il mondo greco e italiano, e con un excursus sul pensiero linguistico cinese.
18,00

Il corpo d'amore

di Giuliano Piazzi

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 92

Il saggio di Giuliano Piazzi dal titolo "Il Corpo d'Amore" è l'ultimo suo manoscritto, redatto e definitivamente messo a punto tra la primavera e gli inizi dell'estate del 2014, grazie anche all'aiuto del figlio Nicola. Il testo, con apposta una dedica commossa dell'autore ai suoi due nipoti e l'aggiunta di alcune pagine conclusive avvenuta con ogni probabilità proprio negli ultimi giorni della sua vita, è stato consegnato personalmente alla figlia Antonia che insieme al figlio Piero hanno poi voluto affidarne la pubblicazione a Giorgio Manfré, l'ultimo dei numerosi e affezionati suoi allievi accademici.
12,00

Festivaliana. Festival, culture e politiche di danza al tempo del «miracolo italiano»

di Giulia Taddeo

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

pagine: 240

Espressione di un paese ormai in procinto di vivere il proprio miracolo economico, il Festival Internazionale del Balletto di Nervi e il Festival dei Due Mondi di Spoleto - nati rispettivamente nel 1955 e nel 1958 - assumono due posizioni diverse ma ugualmente importanti nel panorama italiano della danza, che ne ricava aperture internazionali e respiro artistico. Il volume tratteggia le politiche culturali che danno forma a queste due manifestazioni tra la fine degli anni Cinquanta e l'inizio dei Sessanta interrogandone l'impostazione complessiva, le forme di auto-narrazione e i criteri di composizione dei programmi, al contempo riflettendo sul tipo di accoglienza riservata agli artisti, specie quando provenienti dall'estero. Collocata nello scenario globale della Guerra Fredda, la trattazione prende le mosse dalla dimensione organizzativa dell'evento-festival per poi aprirsi a questioni di più ampia portata nella storia (non solo italiana) della danza del Novecento: il nodo fra rappresentazione e politicizzazione delle identità nazionali, gli usi strumentali del concetto di "classico", la sofferta rivendicazione di una italianità della danza del secolo scorso. ?
18,00

La navigazione fluviale nell'Indocina francese. Storia della Compagnie des Messageries Fluviales de Cochinchine (1880-1937)

di Nicola Mocci

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2020

La storia di una società di navigazione del periodo coloniale, per il suo ruolo centrale nella mobilità di persone e di merci, costituisce il prisma attraverso cui analizzare alcuni aspetti essenziali del processo di trasformazione delle società asiatiche e delle economie colonizzate.
25,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento