Editore Il Ponte Vecchio - Ultime novità | P. 9

Il Ponte Vecchio

Le scoperte e i sentieri. Memorie di una vita

di Roberto Casalini

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 320

Casalini ama come pochi la poesia, e si sente che la sua prosa, pur essendo solida compatta razionale, lascia respirare qua e là le pause liriche della vita, e anche del ragionamento. Le prime cinquanta, settanta pagine - il nucleo gambettolese; la maremmana transumanza, quelle che arrivano a lambire la Puglia - sono un capolavoro di autenticità narrativa, di pienezza umana. Sono pagine dense anche di ombre, di chiaroscuri. Nella seconda parte del libro tutto riacquista chiarità, dalla preistoria alla storia, nell'amore (il matrimonio), nella cultura, nella politica della Cesena novecentesca. L'editoria è stato un logico approdo, l'esito di multiformi esperienze: la vita, la scuola, il lungo impegno politico, la gramsciana filosofia della prassi, infine la cultura come impresa»
16,90

Consigli a un giovane avvocato (parole in un orecchio)

di Genunzio Bentini

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 88

Genuzio Bentini è stato il più famoso avvocato romagnolo del Novecento. La sua parabola umana e professionale ha attraversato gli anni più difficili della prima metà del secolo scorso: dalle battaglie per l'emancipazione delle classi più povere, quando difese il socialista Benito Mussolini in tribunale, alla dittatura del Ventennio, che lo spedì sul lastrico «incerto del lavoro e del pane». Tra un'arringa e l'altra, davanti alle Corti d'Assise di tutta Italia, scrisse di getto un libello di consigli ai giovani avvocati appena affacciatisi alla professione. Consigli garbati, spiritosi, attualissimi. Consigli, però, sempre discreti. Come parole in un orecchio: per non salire troppo in cattedra e donare alle nuove generazioni meravigliose perle di esperienza. Perché la vita vissuta, quella tra i banchi della difesa e con la toga addosso, è quella che conta davvero. Nelle parole di Bentini, a quasi novant'anni di distanza dalla prima pubblicazione, si avverte la presenza di una saggezza eterna. Come eterno sarà il suo ricordo tra gli amanti della parola che si fa arte.
10,00

Sussurri di siti silenti. Viaggio in Romagna e dintorni. Volume 2

di Nicoletta Timoncini

Libro

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 280

"Sussurri di siti silenti 2" propone un viaggio alla scoperta di quindici luoghi abbandonati della Romagna, a volte superandone brevemente i confini, allo scopo di dare voce a posti dimenticati o mai conosciuti dai più. È un viaggio nei siti, ma anche nella memoria, attraverso il racconto e il vissuto di chi li ha abitati. Ogni viaggio viene raccontato attraverso le visite dell'autrice, documentato dalle immagini di ieri e di oggi, arricchito dai dati storici e dalle narrazioni dei protagonisti che hanno vissuto e amato i luoghi descritti. Sono storie di vita quotidiana, che permettono di tornare alle radici delle tradizioni e del folklore romagnolo. Ogni sito ha un'anima, regalatagli da chi l'ha edificato, vissuto o semplicemente visitato. Questo viaggio nasce dal desiderio di dare voce a quei siti silenti che sussurrano al vento voci di uomini e donne, eventi storici, tradizioni del passato e storie di vita quotidiana. I sussurri vengono così catturati il tempo necessario per essere trasposti in parole, per poi essere lasciati fluire nuovamente nel loro eterno viaggio fra le fronde degli alberi e le pareti delle stanze ormai vuote. Finché c'è memoria c'è vita. Il ricordo ridona vita. Così attraverso i brevi viaggi dell'autrice - che di volta in volta le hanno permesso di incontrare persone e conoscere personaggi, tra immagini e notizie storiche - si viene accompagnati lungo un percorso che un poco è anche dell'anima.
16,90

Ritratti di donne. Da Cesena all'emancipazione

di Franco Spazzoli

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 144

Cinque biografie di donne d'eccezione: Orintia Romagnoli Sacrati, letterata e patriota, prima donna a pubblicare un romanzo in Italia, Fides Galbucci, "avventurosa e infelice", amata da Renato Serra e appassionata di musica e bellezza, Emma Neri, coraggiosamente impegnata per ideali di libertà e giustizia sociale e per la formazione delle giovani generazioni, Caterina Baratelli, donna libera e maestra d'arte, tra le più importanti pittrici del '900, Leda Sughi Muccini, sorella dell'artista Alberto Sughi, "bella, dall'intelligenza imperiosa, caustica, passionale", come la descrisse chi la conobbe e "scrittrice vera", come la definì Pier Paolo Pasolini. Cinque storie avvenute in tempi diversi, dal 1700 al 1900, in contesti sociali diversi, con esperienze, amori e dolori differenti per ciascuna delle protagoniste. Storie vissute da donne dalle personalità distinte, eppure accomunate non solo dall'essere nate nella stessa città, Cesena, quanto piuttosto dallo stesso amore per una vita pienamente vissuta, dalla determinazione e coraggio con cui seppero affrontare le difficoltà per realizzare le proprie aspirazioni, dall'ardore delle passioni, dall'impegno culturale o politico, anche dall'aver subito cocenti delusioni dagli uomini senza darsi per vinte. Un libro che parla alle donne e anche agli uomini. Probabilmente ogni donna troverà una parte di sé in questi ritratti e ogni uomo potrà rinvenire elementi per meglio capire l'universo femminile.
13,00

Nessuna verità. Crimini e sangue a Ravenna nel secondo dopoguerra

di Cesare Albertano, Saturno Carnoli

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 284

Una trama romanzesca con quattro omicidi, realmente accaduti a Ravenna tra il 1946 e il 1951, concatenati tra loro da un commissario di Polizia sotto copertura, quasi a dimostrare la presenza di una linea di sangue difficile da provare ma alquanto verosimile. Storie di eroi o di carogne? Di certo un ginepraio, anzi un labirinto, capace però di contribuire alla ricostruzione delle nostre biografie individuali e collettive, grazie alla riscoperta di personaggi veri che hanno vissuto in un'epoca difficile che li ha costretti a muoversi in scenari storici più ampi e più complessi di loro.
16,00

Cesena, in trasferta vale doppio. Cronache dagli stadi di tutta Italia

di Fabio Benaglia, Luca Serafini

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 184

Una vita lavorativa passata a scrivere del Cesena, in nome di una passione sempre accesa: perché se il calcio è lo sport più bello del mondo, allora fare il giornalista sportivo è il lavoro più bello del mondo. Luca Serafini e Fabio Benaglia raccontano 50 trasferte al seguito dei bianconeri nel loro ruolo di inviati del Resto del Carlino e del Corriere Romagna. Sono 50 viaggi in cui la partita finisce con l'avere un ruolo da comprimaria, visitando stadi affascinanti come San Siro o microscopici come Matelica. Possono cambiare i palcoscenici, ma in Serie A come in Serie D, la missione resta la stessa: spedire gli articoli in tempo, cercare di raccontare nel modo migliore le vicende della squadra di calcio più amata della Romagna. Il tutto in mezzo a piccole grandi avventure in amicizia, a riprova che andare allo stadio in fondo è solo una magnifica scusa per stare insieme.
15,00

Non volevo fare il contadino

di Matteo Pagliarani

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 96

Il libro si presenta come un saggio sul mestiere dell'agricoltore, a partire dall'esperienza personale dell'autore. Lo scopo è quello di consigliare gli imprenditori che si avvicinano per la prima volta al mestiere. La lettura potrà essere utile anche a quanti, già impegnati nel settore, siano alla ricerca di spunti nuovi, per quanto i lettori ideali siano i giovani che si propongono di fondare una propria impresa agricola. Il lettore troverà consigli pratici per affrontare un lavoro difficile con uno sguardo nuovo, votato alle tradizioni, ma anche rivolto alle innovazioni. Uno strumento utile e di semplice fruizione.
14,00

La fanciulla e il cavaliere. Una storia dimenticata nella Romagna del XIV secolo

di Nadia Fabbri

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 96

La stessa autrice ci racconta il percorso del nascere del libro nella sua apertura: l'incontro, nella lettura di saggi storici riguardanti in particolare i luoghi del suo quotidiano impegno al castello di Montefiore Conca, con due figure dai profili sfuggenti, quasi evanescenti, precisamente la giovane Costanza Malatesta e Ormanno. Della loro vita, di quel che furono e di come vissero e morirono, il libri non rendono che frammenti, «tracce leggere come le impronte sulla sabbia che per l'effetto del vento si consumano fino a dissolversi» annota Nadia Fabbri: vite che paiono non essere state, senza memoria, e però suggestive e intriganti, al punto da destare una vivissima curiosità nella scrittrice. «Ho sentito per questo molto forte il desiderio di andare alla ricerca di qualcosa di più concreto, ma le fonti storiche sembra si siano dimenticate di loro, tanto da farli diventare "spettri d'archivio". Così mi sono lasciata trasportare da qualcosa di molto delicato, di impalpabile come un soffio di vento e, rimanendo in quelle stanze ho cercato di ascoltare, di catturare sensazioni che quei muri volevano in qualche modo sussurrarmi, e per questo io credo che si possano ancora cogliere tracce che vanno timidamente riaffiorando».
12,00

Macchinine

di Jacopo Rinaldini

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 64

In una società che ha fatto del consumismo una forma di paganesimo, della violenza una risposta accettata, della sopraffazione la regola, della mancanza di diritti una condizione comune, identificarsi con i bambini significa cercare rifugio da un perenne stato di guerra. È una dichiarazione d'amore nei confronti dell'immaginazione, poiché là è il regno della giustizia e della pace. «Questi fogli di viaggio appaiono, naturalmente, come un'escursione nel tempo, un'immersione nella memoria, una sospensione nei ricordi, un periplo, sottile ed intrigante, tra simboli remoti, una rincorsa leggera e sospesa tra metafore senza fine». (Pier Guido Raggini)
12,00

Ricette dell'antica Romagna campagnola. Fedeltà alla genuina tradizione e brillante modernità in oltre novanta ricette della cultura del cibo in Romagna

di Elena Carmen Serra

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 168

Pubblicando Teresa. Pagine strappare a una vita, Elena Carmen Serra confessava di avervi raccontato la vita della madre per non disperdere il patrimonio di idee, di sentimenti e di emozioni nel quale ancora oggi ritrova il senso del vivere e le verità nelle quali ha sempre creduto. In questo Ricette dell'antica Romagna campagnola, pur così radicalmente diverso da una biografia, la muove lo stesso intento, l'amore verso la civiltà contadina, qui riproposta in una serie ricchissima di ricette della tradizione romagnola: da questo punto di vista, un libro memorabile per la genuinità di una cucina riprodotta con intensa fedeltà alla tradizione e nello stesso tempo con brillante modernità: davvero un dono prezioso per i cultori della nostra cucina e in generale per quanti amano la storia e la cultura popolare delle nostre province. Le oltre 90 ricette che formano il libro - e gli intermezzi a vario tema che di tanto in tanto si insinuano tra le gioie del cibo - rappresentano la Romagna in tutta la ricchezza della sua tavola [Roberto Casalini].
15,00

Corvo cinereo

di Stefano Melandri

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 104

«Nella raccolta troverete opere a tematica mista, un ordine apparente, tante emozioni, ma soprattutto frammenti di ricordi riguardanti momenti del viaggio che chiamiamo vita. Vi imbatterete qua e là nei metaforici sassolini nella scarpa... e chi non ne ha avuti? Credo che possiate rivedervi e riconoscervi in alcune parti. Mi auguro che frammenti di parole possano entrarvi dentro, perché allora per certo, o così spero, riusciranno a far vibrare la vostra anima, a tirare i vostri fili interiori, a danzare sulla musica della poesia. Attenti ad ogni modo: incontrerete parole taglienti, e comunque momenti di vita nei quali si dilatano ombre e tensioni. Spero che la loro presenza non rattristi il vostro presente. Buona lettura».
12,00

Il medioevo in giallo nella narrativa di Ellis Peters

di Chiara Albertini

Libro: Copertina rigida

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2022

pagine: 160

Il libro - come Chiara Albertini sottolinea nella sua prefazione - si propone come un'approfondita analisi critica di Ellis Peters (pseudonimo di Edith Mary Pargeter), una scrittrice inglese del '900 la cui produzione letteraria ha riscosso un enorme successo nel campo del poliziesco, precisamente nel filone del «giallo storico»: un risultato motivato dal fascino che promana dal «mondo» medievale magistralmente evocato dalla scrittrice. Sulla sua opera, Chiara Albertini propone un saggio ricco di riferimenti e di richiami, di ordine storico e letterario, movendosi dai generali orizzonti del «giallo storico» alla bellezza dei singoli romanzi: uno studio brillante, denso di richiami alle stesse pagine della Peters, qui largamente citate, e capace di sollecitare negli appassionati del genere e della "bella scrittura" la ricerca di romanzi come questi, capaci di così coinvolgenti fascinazioni [Roberto Casalini].
15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.