Editore Il Saggiatore - Ultime novità | P. 189

Il Saggiatore

Il giorno dell'inganno

di Robert B. Stinnett

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2001

pagine: 480

Erano le 7.53 del 7 dicembre 1941 quando a Pearl Harbor scoppiò l'inferno. La flotta aereonavale giapponese prese d'assalto la base americana e la bersagliò con l'azione incrociata di 360 aerei e 30 sommergibili. Le truppe statunitensi furono colte di sorpresa: dopo poche ore di Pearl Harbor e della Linea delle corazzate non rimase che devastazione. Si contarono 2273 morti e 119 feriti. Si trattò di un evento decisivo per la partecipazione degli Stati Uniti alla Seconda guerra mondiale. Ma davvero il servizio informativo americano ignorava l'imminente attacco giapponese alle isole Hawaii? Davvero il massacro non poteva essere evitato in alcun modo? Frutto di una ricerca durata 17 anni, "Il giorno dell'inganno" cerca di dare una risposta a queste e altre domande.
18,59

La tata e l'iceberg

di Ariel Dorfman

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2001

pagine: 384

Santiago. Gabriel McKenzie viene concepito nella notte in cui fu ucciso Che Guevara. Suo padre Cristobal aveva lanciato una sfida al suo migliore amico, Pablo: per i prossimi 25 anni avrebbe fatto l'amore ogni giorno con una diversa donna cilena; Pablo nello stesso periodo sarebbe diventato l'uomo più potente del paese. Milagro, madre di Gabriel, si era trasferita a New York col figlio in seguito al golpe di Pinochet. Dopo vent'anni Pablo decide però di recarsi di nuovo in Cile per incontrare suo padre, ma si ritrova coinvolto nel misterioso progetto patrocinato da Pablo, divenuto intanto l'eminenza grigia del gioco politico. E l'unica persona disposta ad aiutare il giovane nella sua rimpatriata sofferta e confusa sarà la sua vecchia tata.
16,53

Un'occhiata alle carte di Dio

di Gian Carlo Ghirardi

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2001

pagine: 420

La meccanica quantistica rappresenta uno dei pilastri della scienza moderna, eppure, a differenza di altre svolte epocali e dopo più di tre quarti di secolo dalla sua formulazione, non è riuscita a penetrare nel senso comune e nella cultura diffusa. Il libro intende accompagnare il lettore attraverso l'avventura che ha portato all'elaborazione della meccanica quantistica, illustrarne i nodi concettuali e i problemi che ci costringe ad affrontare, fino a presentarci le insospettate applicazioni pratiche che da essa derivano: dalla possibilità di realizzare un codice inviolabile per trasmettere messaggi segreti a un computer quantomeccanico dalle rivoluzionarie caratteristiche.
11,36

Ricerche logiche

di Edmund Husserl

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2001

pagine: 544

L'interesse di Husserl verso i problemi della logica, destinato a rimanere vivo fino alle opere più tarde, si trova in realtà all'origine del suo intero lavoro filosofico. Le "Ricerche Logiche", scritte tra il 1900 e il 1901, segnano l'emancipazione dallo psicologismo di Franz Brentano, sotto il cui influsso Husserl aveva scritto la filosofia dell'aritmetica, e rappresentano una risposta alle difficoltà di ordine generale incontrate nel realizzare il programma delineato da quell'opera. Nelle "Ricerche" Husserl si propone di confutare il presupposto psicologico che caratterizzava l'indirizzo dominante della logica.
12,91

Il Vangelo di Giuda

di Simon Mawer

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2001

pagine: 288

Padre Leo Newman viene chiamato a Gerusalemme per decifrare il contenuto di un papiro antichissimo, ritrovato sulle rive del mar Morto. Studioso di testi sacri presso un istituto di Roma, sale sull'aereo che lo porta in Terra Santa con ben altre preoccupazioni. Il pensiero di una donna fragile ma piena di fascino. Come possono conciliarsi la fede in Dio e la passione amorosa? Infrangere il voto di castità può mettere in discussione la vocazione? Altre domande si affastelleranno nella mente di padre Leo quando arriverà a decifrare il greco tardo del papiro; quando si troverà sotto gli occhi un testo che sembra essere il quinto Vangelo, scritto da Giuda Iscariota, in cui racconta di avere le prove che non ci fu alcuna resurrezione.
16,53

La festa bianca

di Lulu Wang

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2001

pagine: 160

"La festa bianca" è ambientata nella Cina degli anni Trenta, durante l'occupazione giapponese: protagonista e voce narrante è Xingrong, ultimo nato di una famglia di umili origini, in costante lotta per la sopravvivenza. Il padre, autista della "Quarta Signora" del presidente della repubblica cinese, comincia a frequentare con assiduità le fumerie d'oppio gestite dai coreani, trascinando l'intera famiglia nella miseria assoluta e costringendola a vivere di espedienti. A scandire un'esistenza priva di eventi straordinari sono le tradizioni secolari legate alla quotidianità e il succedersi inevitabile di nascite e lutti. Ma è proprio in questo contesto opaco che risalta la voce del protagonista, da neonato a bimbo di pochi anni, "adulto" da subito.
12,91

La vita come si dovrebbe

di Peter Singer

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2001

pagine: 384

ll nome di Peter Singer provoca le reazioni più diverse: se è vero che il filosofo australiano è considerato uno dei pensatori contemporanei più importanti nel campo dell'etica, è anche vero che le sue tesi sono regolarmente al centro di controversie. Singer ha incrinato le certezze dell'uomo occidentale su problematiche quali l'aborto, i diritti degli animali, il rispetto dell'ambiente, l'etica politica e la responsabiltà dei paesi ricchi verso il Terzo Mondo. Per questo volume l'autore stesso ha selezionato i suoi saggi e articoli più importanti e provocatori, illustrandone le basi teoriche e le applicazioni quotidiane.
18,59

Sulla bellezza e sull'essere giusti

di Elaine Scarry

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2001

pagine: 128

Negli ultimi decenni gli intellettuali hanno avanzato varie argomentazioni contro la bellezza, sostenendo che essa distrae da questioni più importanti, nasconde interessi di parte, è segno di un atteggiamento mentale edonistico e superficiale. In questo trattato Elaine Scarry non solo difende il bello da queste accuse, ma dimostra anche che esso ha un forte valore etico. Fra le tante influenze positive della bellezza, per esempio, vi è quella di indurre a una maggiore attenzione per la giustizia. Ispirandosi alle proprie esperienze, a scrittori e pensatori molto diversi come Omero, Platone, Proust, Simeone Weil, Scarry ci offre un manifesto per la rivalutazione del bello sia nelle opere intellettuali che nelle nostre case e nella vita di tutti i giorni.
13,43

La modernità letteraria

di Vittorio Spinazzola

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2001

pagine: 559

Uno dei maggiori italianisti d'oggi affronta con spregiudicatezza le questioni costitutive della civiltà letteraria moderna. Ad appassionarlo è soprattutto il genere romanzo, in quanto asse centrale del sistema letterario otto-novecentesco. La messa a fuoco della divaricazione fra testi facili e difficili, produzione d'élite e di largo intrattenimento si intreccia alla riflessione serrata sulla dialettica dei rapporti, per lo più contrastati ma necessari, del mondo delle belle lettere con l'imprenditoria editoriale. In questa prospettiva, il critico sintetizza originalmente proposte e suggerimenti della nuova sociologia, della teoria delle ricezioni, della narratologia strutturale.
25,82

Querelle de Brest

di Jean Genet

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2000

pagine: 318

Un marinaio omicida, Querelle, segreto oggetto di desiderio del suo capitano Sablon, si lascia andare a un calvario di esperienze attraverso le quali spera di trovare la propria identità: si concede a un propietario di Bistrot, ruba l'amante al fratello, denuncia Gil, un assassino di cui si è innamorato, e infine supplica il suo capitano di sfogare su di lui i peggiori desideri perversi. Come in tutte le sue opere maggiori, Genet costruisce in Querelle De Brest un mito intorno a una esperienza personale.
16,53

I pilastri del tempo

di Stephen Jay Gould

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2000

pagine: 219

A partire dal Rinascimento, il divario tra le costanti scoperte scientifiche e gli insegnamenti della religione si è apparentemente ampliato fino a culminare nella pubblicazione dell'"Origine delle specie" di Darwin, che sembrava opporsi nettamente agli insegnamenti biblici. Secondo l'autore questa contrapposizione così netta, che si è trascinata fino a oggi, è in realtà facilmente risolvibile. E' possibile far coesistere pacificamente queste due forze fondamentali della nostra epoca, stabilendo i pieni poteri di ciascuna in ambiti ben distinti: la scienza all'interno del mondo naturale e fisico, la religione nell'ambito morale e spirituale.
14,46

La cultura del Rinascimento

di Eugenio Garin

Libro

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2000

pagine: 208

Il termine "Rinascimento" ha un'origine relativamente recente: si è affermato intorno alla metà dell'Ottocento per opera di storici francesi e tedeschi che hanno identificato in un periodo della storia europea, e in particolare italiana, una rinascita culturale e politica, contrapposta ai "secoli bui" del Medioevo. Ma, come ci illustra il grande storico Eugenio Garin, questa interpretazione è stata per molto tempo fuorviante: il Rinascimento è stato essenzialmente un'enorme rivoluzione culturale, nata in un contesto di crisi. In quest'opera Garin prende in esame i principali elementi culturali che caratterizzano il Rinascimento: dalla riscoperta dei classici latini e greci allo sviluppo delle scienze, dalla filosofia alla politica.
7,75

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.