Il tuo browser non supporta JavaScript!

In Riga Edizioni

Bologna nelle storie della musica. Un itinerario in otto tappe per una visita al Museo della Musica

di Maria Chiara Mazzi

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 180

In appendice: La musica in Bologna. Discorso di Gaetano Gaspari (1858). A guardare la storia musicale della città di Bologna dal Cinquecento in poi, ci accorgiamo che forse il momento più splendido è quello del grande barocco, tra la seconda metà del Seicento e il primo Settecento. È quello il momento in cui vengono fondate grandi istituzioni, alcune ancora vivissime ancora oggi come l'Accademia Filarmonica; è quello il momento in cui il magnifico apparato della religiosità controriformistica trova nelle basiliche della seconda città dello Stato pontificio la massima espressione; è quello il momento nel quale iniziano la loro attività i teatri per l'opera. Successivamente, nella seconda metà del secolo, la città sembra invece quasi ritirarsi su se stessa, in attesa di un Ottocento che cambierà e in quale modo allargherà persino i luoghi di incontro e le occasioni per la musica. Tuttavia, in quella 'quiete sotto la cenere', brilla un faro che consente a Bologna di rimanere un polo d'attrazione per tutta l'Europa musicale. Questo faro si chiama Giovanni Battista Martini. È nel nome di questo musicista sapiente che compiremo il nostro viaggio dentro al Museo della Musica di Bologna
10,00

Bologna dei Teatri. Alla ricerca del teatro perduto a sud della via Emilia

di Maria Chiara Mazzi

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 52

Attraverso le parole documentate in modo puntuale e appassionato di Maria Chiara Mazzi, il lettore è invitato a immergersi nella Bologna di ieri, una città in cui i Teatri hanno un ruolo di primo piano. Ed ecco quindi che ognuno di noi può vedere in controluce stagliarsi, d'innanzi ai suoi occhi, la facciata di un edificio settecentesco o ottocentesco, entrarvi virtualmente, prender posto in platea o in galleria, sentire l'eco delle voci dei grandi che vi hanno calcato la scena in nome della Rivoluzione o della Restaurazione, ma sempre dell'Arte e della città. In APPENDICE: Giuseppe Badini e Francesco Rosaspina, Pianta, facciata e spaccato del nuovo teatro eretto in Bologna nella via di Santo Stefano, Tipografia Ramponi a S. Damiano, Bologna, 1805.
5,00

Bologna dei Teatri. Alla ricerca del teatro perduto a sud della via Emilia

di Maria Chiara Mazzi

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 62

Attraverso le parole documentate in modo puntuale e appassionato di Maria Chiara Mazzi, il lettore è invitato a immergersi nella Bologna di ieri, una città in cui i Teatri hanno un ruolo di primo piano. Ed ecco quindi che ognuno di noi può vedere in controluce stagliarsi, d'innanzi ai suoi occhi, la facciata di un edificio settecentesco o ottocentesco, entrarvi virtualmente, prender posto in platea o in galleria, sentire l'eco delle voci dei grandi che vi hanno calcato la scena in nome della Rivoluzione o della Restaurazione, ma sempre dell'Arte e della città.
9,00

Sapori della mente. Dizionario di gastronomia potenziale

di Raffaele Aragona

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 264

Il volume, con un rapido accenno alla storia e alle tematiche della letteratura à contrainte, contiene testi di carattere gastronomico: i laboratori dell'Oulipo e dell'Oplepo, però, non producono nuovi prodotti gastronomici né diverse procedure culinarie, bensì assemblaggi, combinazioni il cui legame non è necessariamente quello del gusto e dei sapori ma un nesso d'altro tipo. Vengono così fuori storie gastronomiche e menu caratterizzati esclusivamente da una unicità cromatica, da riferimenti letterari o cinematografici, dal rispetto di regole che non hanno a che fare con la cucina ma con la retorica, non con i fornelli ma con la combinatoria, non con i tempi di cottura ma con la metrica, non grammi ma lipogrammi, non crostacei ma acrostici, non pasticci ma bisticci, non glasse ma glosse, non ossibuchi ma ossimòri. Del resto lo stesso "D'une théorie culinaire" di Noël Arnaud poneva l'attenzione su tutto quanto vi fosse di commestibile nell'universo incommestibile, esaltando una cucina di eccezioni. Non è detto, però, che le pietanze, esito di queste strane ricette o elencate nei sorprendenti menu potenziali, non siano immediatamente edibili né che non lo diventino col tempo...
22,00

Quando un bocciolo si sente gemma. Una favola per raccontare la disforia di genere

di Elena Marchesini

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 134

Il libro affronta, in modo delicato, il tema della disforia di genere dal punto di vista del bambino che la vive. È la storia di un piccolo che nasce bocciolo ma si sente gemma. Usando la metafora del mondo dei fiori e della natura, si entra nel cuore e nella mente di questo germoglio che inizia un percorso di ricostruzione della sua identità nel rispetto di sé stesso. Ogni personaggio che incontra sul suo cammino arriva al momento giusto per dare un insegnamento, stimolare una riflessione, ascoltare uno sfogo. Pagina dopo pagina, si comincia un viaggio dentro le emozioni dei personaggi e si scoprono alcune delle sensazioni che proviamo quotidianamente noi tutti. Una favola adatta per giovani adulti e grandi bambini, che sa insegnare come si possa essere felici in modo unico e speciale. La felicità non si copia dagli altri. Ognuno deve cercare la propria. I genitori che vogliono accompagnare i bambini in questo viaggio possono trovare in questo libro uno strumento per accedere, esplorare, accettare e gestire le emozioni e le diversità. Età di lettura: da 7 anni.
10,00

Essere genitori: la dimensione parentale della personalità

Libro

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 210

L'intervento nei confronti della genitorialità è quanto mai attuale a fronte di importanti cambiamenti da un punto di vista socio-culturale che fanno sì che l'esercizio della genitorialità avvenga in un contesto in cui le separazioni e i divorzi continuano ad aumentare, vi è un isolamento della famiglia nucleare rispetto al tessuto sociale, vi sono sempre più nuclei monogenitoriali o omogenitoriali che obbligano a ripensare non solo il setting degli spazi di aiuto, ma anche la riflessione teorica ed epistemologica degli interventi. Essere genitore sembra non essere mai stato così complesso.Cosa s'intende oggi per "dimensione parentale della personalità"? Quali contributi provengono dall'orientamento psicodinamico e da quello sistemico-relazionale? In tanti anni di un prezioso lavoro di confronto tra clinica e ricerca su questi temi, alcuni contributi clinici e teorici forniscono a noi spunti preziosi di riflessione.
20,00

La relazione al centro della cura del trauma psichico. Il ragionamento clinico in psicotraumatologia integrato con l'orientamento sistemico-relazionale

di Tullia Toscani

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 128

"Un modo di lavorare che coniuga efficacemente la ricchezza degli strumenti tradizionali o nuovi con una accurata osservazione della complessità del paziente, colto e riconosciuto nella sua realtà esistenziale e nel suo contesto familiare declinato su più generazioni. (Alessandro Vassalli) Sicuramente la scelta operata dalla Toscani è per il ragionamento clinico complesso, che deve porre dei quesiti e che deve predisporre contesti di consultazione diversificati, per non correre il rischio di ridurre la complessità del processo di cura dentro protocolli standardizzati". (Carla Giacometti)
12,00

La rete va... che è una favola! Storia pretestuosa sul funzionamento delle reti

di Marco Paganini

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 128

Questa breve storia "techno-fantasy" racconta, per lettori con un minimo di conoscenze di informatica e telecomunicazioni, come funzionano davvero le reti dati che tutti ormai usiamo per comunicare in vario modo: con le mail, con le chat, con i blog, tramite i vari social networks e perfino chiamandoci via voce o in video. Assegnando a vari personaggi (Mark, Mary, Tiziano, Pablo...) i ruoli svolti dai diversi programmi e protocolli, e a vari luoghi fisici le parti dei diversi apparati e sistemi, la storia ci conduce per mano nell'avventura di un prezioso messaggio che deve essere trasmesso da un mittente a un destinatario. Un modo romanzesco, divertente, alternativo, per spiegare argomenti "pesanti" come gli "stack" protocollari ISO/OSI e TCP/IP, o le mille funzionalità offerte dalle reti locali, da quelle geografiche e da internet.
9,00

Media digitali e applicazioni di incontro. Un esempio di lettura sulla questione identitaria nell'ambito degli Internet Studies

di Laura Tedeschi

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 72

L'online dating è l'ulteriore testimonianza del progressivo scivolamento del virtuale nel reale, ma anche un indicatore prezioso per comprendere le nuove traiettorie identitarie e i nuovi bisogni relazionali degli individui. Analizzare il modo in cui funzionano queste applicazioni vuol dire riflettere sulle nuove forme di socialità e sulle nuove dinamiche di socializzazione che oggi ci offre un ambiente come Internet. Il percorso teorico e di ricerca elaborato da Laura Tedeschi non soltanto si pone l'obiettivo di analizzare il complesso scenario digitale al cui interno interagiamo, ma punta a comprendere motivazioni e modalità dei nostri comportamenti on line (e off line). Anzitutto, attraverso un'analisi semantica e tecnologica del concetto di medium, in grado di fornire una misura della progressiva espansione del ruolo e delle finalità dei media digitali. Quindi, attraverso la focalizzazione sulle applicazioni di incontro, sulla loro evoluzione e sul loro significato, sociale e culturale. Infine, proponendo una riflessione sui mutati processi di costruzione dell'identità alla luce delle nuove opportunità tecnologiche disponibili in ambito relazionale.
10,00

Lo spazio del possibile. Percorsi di letteratura potenziale tra «Centuria» e «Sillabari»

di Eleonora Galloni

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 116

La letteratura, diceva Roland Barthes, permette di respirare. Come dargli torto? Essa è in grado, spesso come per magia, di aprire un varco anche negli spazi più angusti e insidiosi, di restituire la voglia di agire, è una boccata di aria fresca. Ma in un tal quadro, qual è il posto dei romanzi non scritti? Sono anch'essi letteratura? Possono confortare, guarire, soccorrere? O il loro carattere potenziale li relega ad uno spazio marginale al confine con l'inesistenza, il limbo del non detto? La presente ricerca si pone l'obiettivo di analizzare lo statuto di questi capolavori mai scritti, per dimostrare che anch'essi rivestono un ruolo importante nell'ampio campo della cultura letteraria. Per farlo si è scelto di prendere in esame due opere, "Centuria" di Giorgio Manganelli e "Sillabari" di Goffredo Parise, che, seppur con le loro differenze, possono essere accostate per la dimensione di implicita potenzialità che le caratterizza. Entrambe infatti si qualificano in ultima analisi come raccolte di romanzi potenziali, e spalancano, con la loro singolare apertura, a infiniti mondi eventuali, al variopinto ventaglio di possibilità che è poi la stessa letteratura.
9,50

Organizzazioni associative e contrattuali delle imprese

di Pietro Zanelli, Micol Sottani

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 104

Il presente studio nasce dall'idea emersa esaminando il fenomeno delle reti di imprese, secondo cui la prima funzione attribuita dal legislatore alle associazioni imprenditoriali e codificata in una legge è proprio quella di asseverare i progetti di rete. Dopo un'analisi storica dell'associazionismo, si analizzerà quindi, in generale, la collocazione delle associazioni delle imprese nel nostro sistema imprenditoriale quali strutture di supporto alle imprese. È vero che nell'epoca della globalizzazione è necessario un riequilibrio normativo delle posizioni delle parti sociali, ma non sembra opportuno che nelle regole legali a supporto della contrattazione sia da sottolineare una diversa libertà organizzativa collettiva per le imprese e per i lavoratori. In quest'ultimo caso si otterrebbe, infatti, un effetto opposto a quello voluto, perché negare o limitare la libertà organizzativa degli imprenditori significherebbe perdere la dimensione collettiva della sede del confronto e del contratto.
20,00

Olisticamente naturisti. Storia della via bolognese al naturismo

di Giorgio Finzi

Libro: Copertina morbida

editore: In Riga Edizioni

anno edizione: 2019

pagine: 282

Dal 1969, anno di fondazione dell'Associazione Naturista Bolognese, il naturismo in Italia, che si era timidamente affacciato alla soglia europea, ha fatto passi da gigante, magari al ritmo di due avanti e uno indietro, ma con notevoli sviluppi, in particolare a Bologna, sotto la spinta ideale e fattiva di un gruppo di pionieri e la collaborazione di altri volontari via via arrivati. Così è stato creato un centro naturista tra le colline di Marzabotto (Ca' le Scope), a carattere campeggistico, e poi un centro naturista polivalente nel centro storico di Bologna, unico in Italia. In entrambi i centri, con diverse modalità in relazione al diverso contesto ambientale, ci si è ispirati ai valori insiti nel naturismo: rispetto di se stessi, degli altri e dell'ambiente, non solo per mezzo del nudismo senza distinzione di genere, ma più in generale con la costante ricerca di migliori modi di vita. Hanno avuto pratica attuazione le tematiche dell'alimentazione e delle cure naturali, dell'agricoltura biologica, della difesa degli animali, dell'ambiente e della stessa salute umana dalle aggressioni cui sono sottoposti, dell'impegno civile non violento, ed altro ancora.
27,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.