Editore LIETOCOLLE - Ultime novità | P. 9

LIETOCOLLE

Lo sguardo inverso

di Maria Benedetta Cerro

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

Il nucleo ideologico ed estetico della poesia di Maria Benedetta Cerro è tutto risolto nella sfida a penetrare e a dire l'oltranza di una dimensione esistenziale e metafisica che, per intrinseca necessità, oltrepassa il limite dell'hic et nunc della situazione dell'io, da cui pure si origina, per misurarsi con la vertigine dell'assoluto e dell'eterno. Si tratta di un tentativo temerario che richiede una dolorosa dedizione alla ricerca della verità e che trasforma il privilegio della enquête in condizione di lacerante e costante sofferenza, nella scommessa, lungo un percorso in cui si alternano istanti di gratificante acquisizione a momenti di tensione inappagata, di un approdo gnoseologico e linguistico pacificato. Sicché l'intera trama della scrittura poetica si configura e si definisce in un vitale coesistere di spinte antagonistiche e ossimoriche, entro una musica verbale e ideativa che ha preso drasticamente congedo da ogni forma di seduzione, per farsi scabro ed essenziale strumento di conoscenza. [...]
14,00

Un verde più nuovo dell'erba. Poetesse «millennial» degli anni '90

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

"L'esercizio di identificazione di una 'scrittura millennial' - capace di distinguere i tratti fondanti di una "generazione non-generazione", dopo il tempo degli 'X' e dei 'baby boomers' - è la motivazione fondante dell'antologia 'Un verde più nuovo dell'erba. Poetesse millennial degli anni '90'. Non, quindi, un'operazione aggregativa di scritture diverse fine a se stessa, ma un atto di volontà nel rintracciare elementi di comunanza, rinforzati dalla scelta di selezionare scritture di donna, anche qui nella consapevolezza 'biologica' che l'identificazione passa primariamente attraverso la possibilità del generare, quindi nel femminile. Altro elemento distintivo è la coedizione, con la comune volontà di LietoColle e di Macabor di contribuire alla diffusione condivisa - insieme, in piena trasparenza - di idee maturate nel dialogo attivo tra e con persone riguardo gli orizzonti possibili di un rinascimento morale e poetico di cui si sente intera la necessità." (Augusto Pivanti)
14,50

Misura

di Bernardo De Luca

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

La "misura" dell'autore è anzitutto l'uso insistito del distico: d'altra parte, l'opera si presenta con una significativa attrezzatura di pensiero dietro le quinte dei versi. Si coglie in De Luca un costruire che ha previsto una gestazione complessa per giungere a parola: tutta la silloge, infatti ha uno svolgersi uniforme intorno a domande di rilievo. Un esempio: Nel punto dove cambia la materia / dopo lenti movimenti come crosta. // Uscire fuori, percorrere le strade, stare / tra gli edifici nello spettro della città. // L'abitudine che nell'aspetto si disdice / la tua singolarità che spaventa i muri // emana ombre di diniego. Provi a contare / i luoghi, analizzi perché la trasformazione // ha tracce di passato. Siamo a un passo, / ti ripeti. Sei nel passo, constati.
13,00

Diario de mi e de la me luna

di Renzo Favaron

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

13,00

Sbarcare da se stessi

di Eugenio Nastasi

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

Silloge di poesie.
13,00

Miopia dell'abitudine

di Giovanni Trimeri

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

Il lavoro di Giovanni Trimeri può essere situato anche dentro una linea di realismo che abbraccia il segmento di territorio che va da Belluno a Feltre. Si parte dai Quadri per una esposizione di Francesco Piemonte (che da tempo salvano in versi i paesaggi godibili da Visome), per raggiungere la zona di Arten (dove appunto vive il poeta di Miopia dell'abitudine) dopo aver attraversato la Feltre lapidea di Gian Citton.
13,00

Ritorno a Planaval

di Stefano Dal Bianco

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

«Avere il lettore sempre davanti quando si scrive, parlare a lui, parlare, o far finta di parlare, la sua lingua, aggredirlo dal di dentro, cambiarlo nel modo che ha di pensare a sé e al mondo, trasformarlo senza quasi che se ne renda conto. È una politica, forse la sola percorribile». Uno dei libri di poesia più amati degli ultimi vent'anni viene qui riproposto con una ricca postfazione di Raffaella Scarpa, un intervento di poetica dell'autore e un saggio di Fernando Marchiori.
13,00

Persona presente con passato imperfetto

di Gian Maria Annovi

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

In "Persona presente con passato imperfetto", Gian Maria Annovi offre come la mappa di un tempo che attende di diventare - in via definitiva - passato, tra veglia e testimonianza, Le serie eterogenee di testi raccolti in questo libro, che documenta vent'anni di ricerca poetica, ci ricordano che la vita che vorremmo dire ci sfugge, e fa diventare inautentico il tempo di ogni scrittura fissata. L'autore scopre infatti ogni giorno che la persona che ha concepito quelle espressioni, seppur presente, rischia di non esistere più, così come si allenta la presa delle ragioni poetiche che le avevano ispirate. Quello che ci presenta Annovi è il pieno di un vuoto, o il vuoto di un pieno: testimonianza di un percorso e veglia nell'attesa di un altro viaggio.
13,00

Nel vano delle parole

di Fernanda Ferraresso

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

Vano ogni luogo della casa abitata e, vano, ogni luogo che la parola pro-getta davanti a noi per mostrarci, attraverso i suoi illusionismi, qualcosa che non c'è. Ogni parola recita la cosa mentre essa manca ai nostri sensi ed è presente in una proiezione interiore, vive cioè in una stanza preclusa a tutti che è fatta di assenza, di distanza, ed è il labirintico, intricato luogo di cui ogni uomo è soglia, scena e via. Guardare fuori è guardare in sé, le vie sono voci di pietra, segni sull'argilla fresca e un niente le trasforma in qualcuno che sono io e tu o altri ancora, ogni volta.
14,50

Gemelle di versi

di Cinzia Pilotto, Lara Pilotto

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

Cinzia e Lara Pilotto (Svizzera, 1973) vivono in Veneto. Cinzia è impegnata in un'attività commerciale ed è amante della letteratura e della musica. Lara è medico: la sua passione per i bambini l'ha portata ad occuparsi di pediatria. Adora le montagne e il Natale, colleziona libri per l'infanzia. Il destino le ha unite per sempre: Lara diagnosticò precocemente una grave forma di leucemia al bambino di Cinzia, che guarì (gli studi di medicina della gemella per la gemella). Ora le riunisce nuovamente, nel bene e nella memoria, questa piccola ma densa esperienza di scrittura.
7,50

I legni

di Laura Pugno

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

I legni di Laura Pugno colpiscono, ma recano in sé un talento nel non insidiare alcuna superficie: dall'aria alla condizione liquida, fino alla solidità dei corpi, i legni toccano non con il fare dell'impatto, ma con i significati dell'appartenere ad una famiglia di strumenti che origina suono. Trasformando la metafora in parola, l'opera di Pugno ha la grazia di un dire profondo eppure leggero, capace di mostrarsi denso eppure evanescente come la materia che lo costituisce: l'odore del fuoco, dice Laura / e dentro i corpi / piccole parti di materia dura // come la composizione / del corpo splendente /// per anni portavano l'incendio / come un segreto.
13,00

In tutte le direzioni

di Laura Di Corcia

Libro: Copertina morbida

editore: LIETOCOLLE

anno edizione: 2018

"In tutte le direzioni" trae origine da "Traduzioni e microsismi", opera inedita con la quale Laura Di Corcia si è aggiudicata il riconoscimento della critica al Premio Rimini/Parcopoesia 2017. Il lavoro che ha condotto a questa più matura e completa silloge è stato - lo dice il titolo - orientato in ciascuna tra le direzioni possibili, con andate e ritorni di parole e persone che hanno percorso, da che l'uomo è al mondo, itinerari alla ricerca di una nuova terra. La scrittura di Di Corcia - tutt'altro che urlata - sembra raccogliere, infatti, i sussurri rimbalzati da ogni punto di osservazione dell'Io e dell'altro da sé, in una complessità di temi e tessiture che conferma la lunga gestazione degli intenti e delle scelte di questa densa silloge.
13,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento