Editore Lindau - Ultime novità

Lindau

Il mondo di pietra

di Tadeusz Borowski

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2022

pagine: 144

I venti racconti di questa raccolta sono stati scritti fra il 1947 e il 1948 e coprono il periodo che va dalla fine della guerra, quando erano ancora attivi i campi di concentramento nazisti, ai primi anni della Polonia comunista. Non seguono un ordine cronologico perché poco importa che ci siano stati un prima e un dopo: di fatto non ci sono vie di uscita o di salvezza, neppure in prospettiva. A emergere è infatti la sostanziale continuità fra il mondo crudele, spietato, animalesco della guerra, e quello che seguì la Liberazione, con il ritorno a una vita solo in apparenza «normale», in cui si celavano pulsioni, moventi e meccanismi psicologici del tutto analoghi a quelli del lager. Quello di Borowski è insomma un monito a non coltivare facili illusioni e vuote speranze riguardo alla natura umana e alla sua possibilità di riscatto.
14,00

I due soras e altri racconti

di César Vallejo

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 64

I due soras che danno il titolo alla raccolta sono due indigeni che vagano, incantati, tra le vie di un villaggio e, dopo essere entrati in chiesa, vengono cacciati dalla popolazione per le loro incontenibili e blasfeme risate; un ragazzino sorprende il suo compagno di escursione intento a bere in uno stagno a quattro zampe come i suoi cani, manifestando così l'animalità più profonda celata in ogni uomo; Arturo, amministratore di una ricca hacienda, è chiamato dal suocero-padrone a generare un figlio maschio, e questa richiesta toglie il sonno a lui e alla consorte; due ragazzini si battono senza esclusione di colpi davanti alla folla urlante dei compagni di scuola, ma il vincitore, invece di festeggiare, si abbandona a un pianto enigmatico; infine Benites, impiegato in una società mineraria, in preda alla febbre e alle allucinazioni, si vede sfilare davanti un'interminabile teoria di persone e si rende conto di assistere nientemeno che al Giudizio Universale. I racconti di Vallejo sono così: primordiali, immaginifici, sempre chiusi da un finale aperto e apparentemente irrisolto, che provoca le domande e accende le fantasie del lettore.
9,50

Il profeta

di Kahlil Gibran

Libro: Copertina rigida

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 160

Tradotto in decine di lingue, "Il Profeta" è un capolavoro di prosa poetica e di riflessione spirituale. In questo libro d'arte, le immagini di Ernesto Morales dialogano con le parole di Gibran, evocandone l'atmosfera sospesa e i profondi insegnamenti.
28,50

La casa di Tacubaya

di Carlo Coccioli

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 260

Il tormentato itinerario religioso di Carlo Coccioli, attraverso il cattolicesimo, l'ebraismo e l'induismo, è la linea sottile che corre nelle pagine di questo monologo narrativo, scandito in versetti: autobiografia spirituale, che è a un tempo rivisitazione delle «care memorie» familiari sullo sfondo della megalopoli messicana, dove lo scrittore visse per decenni. La casa di Tacubaya è il centro degli Hare Krishna a Città del Messico, a cui il protagonista approda dopo aver letto un opuscolo che un gruppo di ragazzi con la testa rapata e le vesti color zafferano gli hanno venduto all'angolo di una strada. E qui, finalmente, trova la risposta a una domanda che lo ha accompagnato angosciosamente nella sua «cerca»: come si può conciliare il dolore che colpisce anche esseri innocenti con l'infinita bontà di Dio? In una scrittura concitata, che accumula autoanalisi e meditazione, riflessione teologica e illuminazione mistica, cronaca quotidiana e rievocazione del tempo ritrovato, Coccioli tenta disperatamente di penetrare nei territori del Mistero, coniugando Oriente e Occidente, monoteismo e «politeismo», abbracciando i raggi della Grande Ruota, che convergono tutti nel centro immobile e unificante. Sicché "La casa di Tacubaya", che non ha riscontro in altre opere della nostra letteratura, diventa Romanzo della Conoscenza in epoca postmoderna.
24,00

Fascino bestiale. Un elogio degli animali brutti, sporchi e cattivi

di Christian Lenzi

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 144

Nel 2013 la Ugly Animal Preservation Society (UAPS) ha conferito a una creatura degli abissi marini, il cosiddetto pesce blob, il premio come animale più brutto della Terra. A causa delle sue fattezze bizzarre e aliene, può infatti essere considerato il testimonial di quelle specie che definiamo «non pucciose»: scarafaggi, topi, rospi, piccioni, ragni, talpe, scorfani, serpenti, squali..., tutti animali dimenticati, spesso temuti in modo ingiustificato e che finiscono per essere uccisi, torturati e perseguitati senza ripensamenti o un qualsivoglia senso di colpa da parte nostra. «Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri». Adattando alla zoo-antropologia la massima resa famosa da George Orwell nel suo La fattoria degli animali, possiamo affermare che gli esseri umani prediligono in genere alcuni animali, spesso appartenenti alla cosiddetta «fauna carismatica» o comunque in grado di vantare forme e tratti per noi più rassicuranti, teneri o armoniosi. Le nostre preferenze, unite a pregiudizi culturali e personali, non ci consentono quindi di apprezzare e rispettare l'importanza ecologica di numerose specie che risultano quasi invisibili ai nostri occhi. Quali sono le ragioni evolutive del disprezzo che proviamo nei loro confronti? In che modo l'opinione pubblica può rendere più semplice la conservazione della biodiversità animale? E, infine, che cosa possiamo fare per imparare ad apprezzare un po' di più cinghiali e insetti, lombrichi e avvoltoi? L'etologo Christian Lenzi firma un elogio degli animali «brutti, sporchi e cattivi» che, in tempi di crisi ecologica ed estinzione di massa, non è l'ennesimo bestiario ricco di curiosità ma un disperato appello per la salvaguardia della fauna mondiale.
13,00

C'è solo un amico come te

di Jess Racklyeft

Libro

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 32

C'è solo un amico come te, che sa sempre cosa dire, che sa ascoltarmi e che coglie ogni occasione per dimostrami che c'è, che è lì per me. Vicini o distanti, amici per sempre o per un giorno, gli amici non devono per forza essere uguali o assomigliarsi. Anzi, è proprio la diversità che rende l'amicizia preziosa e permette agli amici di crescere assieme e di vivere assieme esperienze fantastiche. Perché ogni amicizia è unica e possiede la sua speciale magia. C'è soltanto un amico come te è una splendida e coloratissima celebrazione dell'amicizia in tutte le sue forme. Età di lettura: da 3 anni.
16,00

I piaceri della letteratura giapponese

di Donald Keene

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 128

Basati sulle conferenze che Donald Keene tenne alla New York Public Library, al Metropolitan Museum of Art e alla University of California di Los Angeles, i cinque saggi che compongono questo volume costituiscono una perfetta introduzione alla letteratura giapponese classica. Partendo da un'analisi dei tratti che contraddistinguono l'estetica giapponese - espressione, in gran parte, dell'atteggiamento nei confronti del mondo e dell'esistenza -, Keene ripercorre la storia della poesia, della narrativa e del teatro giapponesi nel corso di più di un millennio, considerandone temi, generi e tradizioni. Dalle poesie sulla natura e le stagioni a quelle sull'impermanenza di tutte le cose; dai romanzi che raccontano la vita e gli amori degli uomini e delle donne di corte ai suggestivi drammi del repertorio n?, fino alla comicità rumorosa del kabuki, quello che emerge è un panorama ricchissimo per forme e contenuti, manifestazione di una cultura raffinata che affascina da sempre il pubblico occidentale.
14,00

Orso e Anatra

di May Angeli

Libro

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 32

Strani rumori svegliano Orso dal suo sonno profondo. Ma cosa sarà mai questo baccano? Guardandosi attorno scopre che tra i cespugli è rimasta intrappolata Anatra. Con un po' di fatica, Orso riesce a liberarla e, mentre la cura da graffi e da ferite, i due diventano amici inseparabili. Ma Orso sente un gran peso sul cuore, perché sa che Anatra, una volta ripresasi completamente, emigrerà verso lidi più caldi. Tornerà mai da lui? Rivedrà la sua amica in primavera? Meravigliosamente illustrata con la tecnica della xilografia, una storia piena di tenerezza che parla dell'amicizia e del prendersi cura degli altri, non importa quanto siano diversi da noi. Età di lettura: da 3 anni.
16,00

Una donna chiamata Coco

di Paola Giovetti

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 128

Il marchio Chanel, che si tratti di vestiti, borse o accessori, è da sempre considerato in tutto il mondo un sinonimo di eleganza. Se si pensa che la Maison ha aperto il suo atelier oltre un secolo fa, viene da chiedersi quale sia il segreto di uno stile che pare intramontabile, nonostante il veloce succedersi delle mode. Probabilmente è l'impronta della sua creatrice, della sua personalità forte e carismatica, della sua capacità di prevedere il futuro e il ruolo che la donna avrebbe assunto nella società. Ma chi è stata davvero Coco Chanel? Quale donna si nasconde dietro al mito? Come ha fatto a creare dal nulla un impero, a segnare un'epoca, a trasformarsi in un'icona immortale? La biografia di Paola Giovetti indaga le molte anime di questa stilista di genio, i pregi e i difetti di un'intelligenza fuori dal comune, il carattere brillante ma intrattabile, il gusto raffinatissimo, lo straordinario fiuto per gli affari. E anche i suoi sentimenti più nascosti, nel corso di una vita in cui non mancarono prove severe. Accanto a lei vediamo affacciarsi e poi scomparire grandi aristocratici, uomini ricchi, belli e affascinanti, scrittori, poeti, artisti di ogni sorta, mentre sullo sfondo trascorrono le tante luci e le profonde ombre di quello che è stato definito il «secolo breve». L'umile figlia di un venditore ambulante è stata però più forte di tutti e di tutto, anche della solitudine e dell'infelicità.
12,50

Quello sei tu. La trasformazione delle metafore religiose

di Joseph Campbell

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 208

Joseph Campbell è stato uno degli studiosi che hanno rivoluzionato l'approccio alla mitologia. Nelle sue opere ha infatti dimostrato come i racconti mitologici - indipendentemente dall'ambito culturale in cui hanno origine - attingano temi, personaggi e storie dallo stesso ancestrale retroterra. Questo significa che nella letteratura, nei riti e nei simboli, elaborati dalle varie tradizioni per rispondere alla necessità di comprendere il mistero dell'esistenza, finiamo per scoprire sempre noi stessi. Tat tvam asi, «quello sei tu», è appunto l'intuizione spirituale fondamentale di tutta la vita e l'opera di Campbell. Nei saggi raccolti in questo volume, l'attenzione dello studioso si concentra sulla tradizione spirituale giudaico-cristiana, sulla simbologia che ricorre nei suoi miti e rituali, sulla metafora quale strumento di narrazione e trasfigurazione, spesso fraintesa e considerata un mero riferimento a un presunto evento storico. Si vedrà per esempio come attraverso il mito dell'Immacolata Concezione (che non è solo cattolico) non si tramandi un fatto, ma piuttosto si alluda a una condizione spirituale. Anche la Terra Promessa non è un luogo geografico, bensì dell'anima. L'ambito mitologico è stato oggetto di incomprensioni e pregiudizi, al punto che, per alcuni, il mito si riduce a una bugia. Campbell ci mostra invece come le sue declinazioni nelle diverse culture rispondano in modo univoco al profondo ed essenziale bisogno umano di comprendere i grandi misteri della nostra presenza nell'universo.
19,50

Pier Paolo Pasolini. Accattone

di Stefania Parigi

Libro: Copertina morbida

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 228

A distanza di sessant'anni dall'uscita, Accattone non ha perso la carica eversiva che nel 1961 suscitò un forte clamore di cronaca e l'intervento della censura. Lo si può guardare come un'aspra denuncia sociale delle condizioni di vita dei sottoproletari romani o come lo straordinario documento antropologico di un passato che ancora si proietta nel presente. Lo scenario della periferia, infatti, non smette di accogliere nei suoi gironi infernali sempre nuove figure di emarginati. Ma, al di là della dimensione politica o sociologica, la forza del film risiede soprattutto nella sua prospettiva estetica. Accattone è la folgorante invenzione di uno stile che, attraverso un raffinato primitivismo, infrange le regole della bella scrittura cinematografica e i consueti canoni neorealisti di rappresentazione della povertà. Le borgate sono immerse in una luce accecante, quasi ultraterrena. I sottoproletari sembrano personaggi di pale d'altare, divinità di antichi affreschi. I loro gesti violenti e insensati sono sacralizzati dalla solenne musica di Bach. Un'aria funerea spira tra le baracche desolate e i prati bruciati dal sole, esaltando la «disperata vitalità» e la sensualità feroce dei corpi che li attraversano. Privi di qualsiasi proiezione in un mondo migliore, i delinquenti pieni di innocenza di Accattone non hanno speranze di redenzione sociale o religiosa, sono tragici eroi dell'impotenza e del nichilismo. Il loro unico riscatto è affidato alla trasfigurazione mitica dello sguardo pasoliniano.
19,50

Il libro del potere

di Sua Hyeon

Libro: Copertina rigida

editore: Lindau

anno edizione: 2021

pagine: 44

I piccoli protagonisti di questo libro vengono coinvolti in tante avventure. C'è solo un problema. Quasi sempre si mettono nei pasticci e non riescono a farcela da soli. Hanno proprio bisogno di un piccolo supereroe che li salvi e li aiuti a raggiungere i loro obiettivi. Un supereroe che con un colpo di karate distrugga la roccia che li tiene prigionieri. Che con una forte scossa faccia cadere i frutti dal loro albero preferito. Che li salvi dalla furia di un terribile vulcano. Una storia coinvolgente in cui i piccoli lettori sono costantemente chiamati a esercitare i loro super poteri con colpi, scossoni, soffi e perché no? anche molta tenerezza. Un libro che incoraggia i bambini a credere in sé stessi e nelle proprie capacità. Età di lettura: da 3 anni.
16,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.