Logos

L'occhio del fotografo. La composizione nella fotografia digitale

di Michael Freeman

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2017

pagine: 192

Un'adeguata padronanza delle regole della composizione è indispensabile per realizzare fotografie efficaci. La capacità di riconoscere un'opportunità fotografica e di organizzare gli elementi grafici in un insieme riuscito è da sempre una delle qualità più apprezzate in un fotografo. Il libro esplora gli approcci tradizionali alla composizione, ma affronta anche tecniche digitali come lo stitching e l'High Dynamic Range Imaging. In linea con l'obiettivo del libro, che mira ad ampliare le possibilità creative senza compromettere l'originalità della visione del fotografo, questa edizione è stata interamente migliorata nella qualità delle immagini in occasione del decimo anniversario della pubblicazione. Le nuove tecnologie di riproduzione digitale, non disponibili all'epoca della prima edizione del libro, danno nuova vita alle fotografie dell'autore, evidenziando la competenza tecnica che ha indicato la strada a una generazione di fotografi.
20,00

C'era un'altra volta

di Muriel Zürcher

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2017

pagine: 28

"C'era una volta un lupo, grosso e cattivo..." Con questa formula di apertura, familiare a qualunque lettore fin dall'infanzia, comincia quella che si presenta come una nuova versione della celebre fiaba di Cappuccetto Rosso. Nella prima buffa tavola, infatti, vediamo il feroce animale avvicinarsi a passi felpati all'innocente bambina intenta ad annusare un fiorellino nel bosco. La tragedia sembra imminente ma si tratta di una falsa partenza: temendo di spaventare i lettori o di urtare la loro sensibilità, la scrittrice e l'illustratore correggono immediatamente il tiro. Niente lupi, dunque: piuttosto un grazioso e adorabile barboncino. Che sta per mangiare un piccione. Anzi, no! Troppi microbi! Sarebbe meglio una caramella... anzi no! Quella fa male ai denti. Una rapa, ecco la soluzione: una rapa con cui preparare una salutare zuppa da condividere con gli altri animali. Purtroppo, però, come molti sanno, le rape possono avere rumorosi effetti collaterali e si rischia di cadere nella volgarità. Più e più volte la storia ricomincia e immancabilmente una sorta di lettore-censore, o meglio la voce della loro stessa coscienza, redarguisce gli autori costringendoli a interromperla. Ma basta osservare i disegni per capire che i personaggi non sono disposti ad accettare di buon grado questi continui ripensamenti e che prima o poi, come attori sfiancati dai troppi ciak di un regista tirannico e incostante, decideranno di ribellarsi... Un concentrato di buon umore in un originale formato orizzontale, perfetto da tenere in tasca, una storia folle di animali spassosi e intelligenti disegnati nei colori nero, bianco e rosa e con il tratto leggero e dinamico tipico di Ronan Badel. Un piccolo gioiello umoristico che invita a riflettere sui meccanismi di costruzione di una storia sotto molteplici aspetti - dal ruolo dell'autore onnipotente al tema della ricezione, fino alle dinamiche dell'intreccio classico che richiedono ostacoli da superare - e al contempo si prende allegramente gioco del politically correct, del salutismo e di altri estremismi ormai diffusi che rischiano di esercitare una vera e propria censura sulla libera espressione artistica.
11,00

Il mio pianeta

di Emmanuelle Houdart

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2017

pagine: 28

"Non so come sia la vostra vita ma la mia è straordinaria!" sono le prime parole rivolte al lettore da un bambino arrivato qualche tempo fa da molto lontano. In seguito a un conflitto scoppiato nella sua galassia, è stato costretto a fuggire precipitosamente e a effettuare un atterraggio d'emergenza sul nostro pianeta, dove è stato accolto da una coppia di mostri, i Terrestri. Adattatosi rapidamente alla nuova situazione, lo straniero riferisce i propri progressi e riflette sui comportamenti e le strane usanze di queste creature, prima fra tutte la scuola. Il tono in cui il bambino racconta la sua avventura esprime fiducia, gioia e una certa spavalderia. Dopo tutto, è un supereroe, come si deduce dalla somiglianza tra la sua vicenda e quella di un noto personaggio che abbiamo tutti amato nell'infanzia. In questo nuovo albo, Emmanuelle Houdart riflette sui poteri meravigliosi di cui sono dotati i bambini: immaginazione, curiosità, ottimismo e disponibilità al cambiamento. Nello stile inconfondibile dell'autrice, le immagini si caratterizzano per il tratto ben definito, la moltitudine di colori brillanti e innumerevoli dettagli da scoprire che trasformano ogni tavola in una storia a sé. Siamo così portati a guardare con occhi nuovi la quotidianità familiare scoprendone gli aspetti avventurosi e affascinanti.
16,00

Mattotti. Sconfini

Libro

editore: Logos

anno edizione: 2016

pagine: 220

Sconfini appare un titolo più che adeguato per la grande antologica che verrà ospitata a Udine, nella splendida cornice di Villa Manin, dal 29 ottobre 2016 al 19 marzo 2017. La mostra, ideata e organizzata dal Fonds Héléne & Édouard Leclerc pour la Culture e tenutasi per la prima volta con il titolo Infinia Landerneau, in Francia, dal 6 dicembre 2015 al 6 marzo 2016, offre una selezione di quasi trecento opere che consente di percorrere i diversi capitoli di un grande viaggio introspettivo segnato dal trionfo dell'immaginario, dell'arte della composizione e del potere espressivo del colore. "La mia produzione è, anche per me, un viaggio alla ricerca dell'identità. Probabilmente ho paura di perdermi a mia volta" dichiara Mattotti stesso nella conversazione che introduce il catalogo. Il volume è il catalogo della mostra frutto di una stretta collaborazione tra l'artista e il curatore David Rosenberg (coadiuvato da Lucas Hureau, curatore associato). Metamorfosi, Angeli, Rovine, Attrazione, Amore sono solo alcuni dei temi che scandiscono il percorso espositivo e articolano il libro in una serie di capitoli che, pagina dopo pagina, consentiranno ai lettori/osservatori di vivere o rivivere l'esperienza della mostra offrendo loro uno sguardo a 360 gradi sulla visione e sull'opera sconfinata di Lorenzo Mattotti.
30,00

Nell'acqua

di Lorenzo Mattotti

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2016

pagine: 80

Nudi in una "bolla di mare" che li isola dal resto del mondo e dallo scorrere del tempo, un uomo e una donna si fondono come gocce nell'acqua. Abbandonati alla passione, compiono tutti i gesti dell'amore: si accarezzano, si prendono le mani, si baciano, si stringono, allentano e rinsaldano la stretta senza mai separarsi. Con gli occhi chiusi o persi negli occhi amati, sembrano incuranti di qualunque mutamento avvenga intorno a loro, dell'avvicendarsi delle condizioni atmosferiche, del giorno e della notte. Compiono ossessivamente i medesimi movimenti per rafforzare un possesso forse insidiato dal timore di perdersi oppure destinato a finire nello spazio di una settimana di vacanza. Dall'acrilico alle matite, passando per gli inchiostri, come in "Stanze" Lorenzo Mattotti sviluppa in una varietà di forme e tecniche un unico tema: la grazia e l'armonia che possono avere solo due corpi che si amano leggeri nell'acqua. Trasportati a nostra volta fuori dalla realtà, si rimane ammaliati dalla danza armoniosa degli amanti ma anche dagli scenari naturali di cui essi non si curano. Resi con pochi dettagli essenziali - il mare, il cielo, gli scogli - i paesaggi incantano con l'intensità del colore e del segno, i giochi di ombre e luci, lo sconfinamento in una dimensione onirica reso possibile dal sapiente variare delle tecniche.
20,00

Nino

di Isol

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2016

pagine: 56

Cosa succede nella vita di una famiglia con l'arrivo di un bambino? Basato su una storia vera. Un giorno come tanti, in un quartiere come tanti, accade qualcosa che interrompe l'ordinario susseguirsi delle giornate: un neonato cade letteralmente dal cielo. "Prendetelo, prima che cada!" grida la madre. "Ce l'ho! Ce l'ho!" si agita il padre. Questo nuovo volume illustrato firmato da Isol racconta dell'arrivo di un nuovo bambino e di come questo evento trasformi la vita quotidiana di tutti quelli che lo circondano. Si tratta di un essere alieno, in viaggio da un posto lontano e sconosciuto; sarà necessario un lungo processo di adattamento del bambino al mondo, e del mondo al bambino. Molto più di un semplice racconto autobiografico (il libro ha visto la luce durante il primo anno di vita del primo figlio dell'autrice), Nino trasforma tutto quello che agli occhi dell'abitudine sembra quotidiano e prevedibile in una buffa e minuziosa indagine basata sull'osservazione ravvicinata. Ed è proprio questo efficace espediente di straniamento che permette all'autrice di passare in rassegna ciò che tutti conosciamo - che un bambino ha orecchie per ascoltare, occhi per guardare, che fa la cacca e che vomita - come se fosse una novità assoluta, registrando caratteristiche fisiche e comportamenti di questa creatura misteriosa e indipendente con infinito stupore e poesia. Età di lettura: da 4 anni.
16,50

Emilia Mirabilia

di Ludovic Flamant

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2016

pagine: 30

Sassi, conchiglie, ramoscelli, ossi di pollo, libri trovati sulle panchine, cordicelle, fogli rosa e blu, biglietti dell'autobus, del treno e del cinema, mozziconi di sigaretta, sabbia, nastri e bozzoli, uccelli vivi e morti... la stanza di Emilia Mirabilia è talmente ingombra di ogni genere di oggetti che entrarvi è praticamente impossibile, e del resto lei non gradisce visite. Collezionista fin dalla più tenera età, Emilie ama vivere ritirata nella sua stanza, una sorta di wunderkammer dove accumula naturalia e artificialia e passa il tempo a riempire e svuotare contenitori, contemplare e ridisporre i suoi tesori. Per sfuggire ai genitori preoccupati per il suo isolamento, Emilie si scava un nascondiglio in mezzo alla profusione di oggetti finché un giorno, scendendo sempre più in profondità, si imbatte in un orco. Che per fortuna ha un terribile mal di pancia e per il momento non può mangiarla. La bambina si offre di curarlo e scende nel suo stomaco... Il testo a firma di Ludovic Flamant si riflette e si espande nell'immaginario onirico di Emmanuelle Houdart, popolato di particolari anatomici fantasiosi, creature ibride a metà tra animali ed esseri umani, mostri bizzarri e ogni genere di meraviglie. Ciascuna illustrazione è talmente ricca di dettagli e simboli da costituire una narrazione nella narrazione e lo stile dell'autrice si fonda come sempre sulla bidimensionalità, l'uso espressivo dei colori (qui con il verde e il rosso a dominare) e gli inconfondibili personaggi...
15,00

Il libro delle carte da parati da colorare

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2016

pagine: 96

Per la prima volta nessuno vi sgriderà se colorate e disegnate sulle pareti! "Il libro delle carte da parati da colorare" passa in rassegna una selezione di carte da parati ispirate a venti diversi periodi storici, tutte da colorare. Dal 1730 ai giorni nostri, scoprite la storia della carta da parati, imparate a conoscere i designer più importanti che hanno dato il loro contributo nel corso degli anni e ripercorrete gli avvenimenti che hanno portato le generazioni passate a rivestire con carta decorata le pareti di casa. Per ciascuno stile proposto, e servendovi degli schemi cromatici presentati alla fine del libro, potete provare tante combinazioni di colori diverse. Inoltre, una stanza arredata secondo lo stile di ogni epoca vi permetterà di contestualizzare le diverse carte. Arrendetevi all'arredatore che c'è in voi e liberate la vostra immaginazione.
12,00

Cani d'autore

di Angus Hyland, Kendra Wilson

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2016

pagine: 160

Da Goya a Casorati, da Hockney a Degas, una rassegna di dipinti e illustrazioni sui migliori amici dell'uomo. Chi ama attribuire qualità umane agli animali trova senza dubbio terreno fertile con i cani. Li agghindiamo con maglioncini, annientiamo il loro fascino ferino immortalandoli davanti a leziose carte da parati, cambiamo il colore del loro manto. Ecco come ritraiamo i nostri migliori amici. L'imperituro amore dei cani è ripagato in Cani d'autore, perché il rapporto è chiaramente di mutua dipendenza. Noi abbiamo bisogno di loro perché ci aiutano a sbloccare determinati canali emotivi. Nell'arte, come nella vita, proiettiamo sui cani ansie, ambizioni e trionfi, e loro non sembrano mai averne abbastanza. Nelle loro tante razze (deerhound, barzoi, saluki), i levrieri aggiungono un tocco di eleganza a dipinti già carichi di simboli di opulenza e prestigio. Anche i whippet di Lucian Freud, intrecciati ai corpi umani, elevano il tono delle composizioni. Tra i personaggi più teatrali, poi, sono piuttosto popolari i bassotti: compagni di Pablo Picasso e Andy Warhol, sono inevitabilmente stati trasposti su carta e su tela. Cani d'autore esplora l'alternativa alla vita selvaggia: quella a fianco degli umani. Questa galleria di cani nell'arte - grandi, piccoli, graziosi, divertenti - raccoglie illustrazioni e dipinti firmati da artisti di tutto il mondo. Tra un'immagine e l'altra, brevi testi raccontano divertenti aneddoti sugli autori e forniscono informazioni sulle razze.
14,50

Mia madre

di Stéphane Servant

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2016

pagine: 28

"Ha il cuore tra sole e notte" la madre che nelle prime pagine del libro guarda con espressione decisa la bambina che le porge una lanterna e intanto si lascia sfuggire una lacrima. La misteriosa e affascinante donna presentata attraverso gli occhi della figlia sembra essere in partenza, con ferri da maglia, gomitoli e una spada come bagaglio. Sollecita nella cura, pronta per l'avventura. La madre è un giardino in cui fiorisce l'amore ma dove non mancano cardi e piante selvatiche. Occorre fare attenzione e imparare l'arte del giardinaggio, perché qui ci si può rifugiare e godere della bellezza della natura, ma si rischia di pungersi e tagliarsi. Creatura quasi mitica, la madre ha una natura metamorfica esaltata dalle illustrazioni di Emmanuelle Houdart, che come sempre sfoggiano colori accesi e dettagli sorprendenti da scovare: ora volpe, ora lupa (incarnazione di intelligenza e forza, animali che a qualsiasi latitudine si ammantano di una ricca simbologia), mette ali di uccello per volare e cantare e le ripiega piangendo in una gabbia. Traducendosi in un testo poetico essenziale e delicato e in immagini particolarmente maestose, questo denso simbolismo spoglia la figura materna della visione edulcorata che siamo abituati a trovare in buona parte della letteratura per l'infanzia. Una madre è una persona a tutto tondo, piena di tenerezza e attenzione per i figli ma anche di passioni, inquietudini e desideri propri. Età di lettura: da 7 anni.
15,00

Sfumature di grigio. Decorare con eleganza

di Kate Watson-Smyth

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2016

pagine: 176

Il grigio è il neutro perfetto. È fresco e moderno e si abbina bene a qualunque altro colore. Può essere scuro e scenografico, oppure chiaro e di aspetto nordico. È l'ideale per interni raffinati di ispirazione scandinava o per un elegante stile industriale e potete utilizzarlo per dare carattere a un anonimo divano a basso prezzo o vivacizzare un Chesterfield capitonné con un tocco urbano. Non ci sono dubbi: il grigio è la tonalità del momento. Tuttavia, per quanto sia apprezzato, non basta comprare un barattolo di vernice grigia e stenderla sulla parete; il grigio è infatti il colore più difficile da usare nella decorazione di interni. Utilizzato nel modo sbagliato, può far apparire una stanza fredda e buia o addirittura abbassarne i livelli di energia. Se però lo usate come si deve, renderà la vostra casa elegante, sofisticata e moderna. Come scegliere dunque la vernice giusta? Con Sfumature di grigio, Kate Watson-Smyth vi aiuterà a trovare la tonalità che fa per voi. Ricco di spunti, consigli e informazioni essenziali, il libro vi guiderà in quel campo minato che è la scelta della perfetta sfumatura di grigio.
19,50

Mostri malati

di Emmanuelle Houdart

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2016

pagine: 40

Orchi, fantasmi, streghe, yeti, scheletri, vampiri... i mostri più temibili li conosciamo tutti. Ci hanno spaventati da bambini, magari evocati da genitori spazientiti, e li abbiamo ritrovati da adulti nel cinema, nella letteratura, nell'arte, sempre intenti a spargere terrore e distruzione. Quello che forse non sappiamo è che anche loro, come noi... si ammalano! E, in una sorta di contrappasso, le malattie che rischiano di prendersi più facilmente sono proprio quelle che li rendono inoffensivi. Così il mostro-sotto-il-letto non può sbucare nella notte a spaventare i dormienti perché la mosca tze-tze lo ha punto sprofondandolo nel sonno; l'orco non può divorare nessuno perché si è preso una terribile indigestione; il mercante d'armi è stato vinto dalla freccia di cupido; il vampiro non può succhiare il sangue da morbidi colli innocenti perché a lui è toccata la sofferenza più atroce di tutte: il mal di denti! Sopraffatti dalla malattia, i mostri non sono più così spaventosi; al contrario appaiono buffi e teneri nelle illustrazioni a tutta pagina in cui la fantasia di Emmanuelle Houdart, autrice anche dei testi, si esprime al suo meglio. L'iconografia relativa a queste malefiche creature è qui sapientemente rovesciata creando un universo grottesco formicolante di dettagli, colori e personaggi che ci permette di ricostruire tante piccole storie a partire da ciascuna immagine. Età di lettura: da 5 anni.
17,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.