Luiss University Press

I figli dell'algoritmo. Sorvegliati, tracciati, profilati dalla nascita

I figli dell'algoritmo. Sorvegliati, tracciati, profilati dalla nascita

di Veronica Barassi

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 192

Viviamo in un periodo storico in cui ogni traccia lasciata da noi e dai nostri figli viene trasformata in dati. Per la prima volta stiamo creando una generazione "datificata" da prima della nascita. I dati dei nostri bambini vengono aggregati, scambiati, venduti e trasformati in profili digitali, e sempre più utilizzati per giudicarli e decidere aspetti fondamentali della loro vita. È una trasformazione epocale, e sta avvenendo sotto i nostri occhi.
18,00
Safety management. Sicurezza sul lavoro e gestione del rischio

Safety management. Sicurezza sul lavoro e gestione del rischio

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 268

Questo volume affronta in maniera sistematica gli aspetti fondamentali in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Lo studio è strutturato in tre parti: nella prima, sono analizzate le fonti del diritto e gli aspetti istituzionali della sicurezza sul lavoro; nella seconda trova spazio la descrizione della disciplina del testo unico d.lgs. 81/08; la terza e ultima parte è dedicata alla disciplina sanzionatoria, con particolare riferimento alla responsabilità delle persone giuridiche, ai sensi del d.lgs. 231/2001. Un testo che offre un'analisi completa e multidisciplinare, grazie alla cooperazione tra accademici, studiosi e professionisti del mondo dell'imprenditoria, completata da un approfondimento sulla giurisprudenza più recente sulla gestione dell'emergenza sanitaria da Covid-19 sui luoghi di lavoro. Safety Management rappresenta così uno strumento utile, per studiosi e addetti ai lavori, per orientarsi sugli aspetti operativi di una materia, quella della sicurezza sul lavoro, dalle numerose implicazioni sulla società e in continua fase di evoluzione.
40,00
La grande ricchezza. Come libertà e innovazione hanno reso il mondo un posto migliore

La grande ricchezza. Come libertà e innovazione hanno reso il mondo un posto migliore

di Deirdre N. McCloskey

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 216

Negli ultimi tre secoli l'Occidente prima, e poi il mondo intero, sono cambiati in meglio. Una trasformazione esponenziale e radicale che, sulle ali dell'innovazione tecnologica e sociale, ha portato a un benessere senza precedenti e a un arricchimento diffuso del tremila per cento. Secondo Deirdre Nansen McCloskey tutto ciò non è stato reso possibile dalla sola scienza, né dall'accumulo di capitale, tantomeno dalla coercizione di qualche governo, dallo sfruttamento della schiavitù o da qualche inesistente superiorità degli europei. No, a favorire il cambiamento sono stati gli ideali di libertà e uguaglianza che sono comparsi nell'Europa del Diciottesimo secolo e che hanno consentito, diffondendosi rapidamente, l'esplosione dell'innovismo - secondo McCloskey, la capacità di mettere creatività e ingegno al servizio del benessere, resa possibile dalla libertà economica e personale. Con "La grande ricchezza" McCloskey ripercorre le vicende storiche del liberalismo in senso classico - quello che Adam Smith definiva "l'ovvio e semplice sistema della libertà naturale" - mostrando come libertà economica, politica e personale, idee che non appartengono né alla destra né alla sinistra, siano state le inscindibili basi di crescita e sviluppo. McCloskey mostra anche come, nel secondo dopoguerra, la diffusione dei grandi ideali antiborghesi abbia rischiato di mettere l'innovismo in seria crisi, ma è proprio ripartendo dallo spirito delle origini che il mondo potrà riprendere il cammino verso un futuro di uguaglianza e benessere. Postfazione di Paolo Silvestri.
20,00
Internet of things. Gli ecosistemi digitali nell'era degli oggetti interconnessi

Internet of things. Gli ecosistemi digitali nell'era degli oggetti interconnessi

di Stefano Za

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 108

Le innovazioni digitali si rincorrono e sono sempre più al centro del nostro mondo. Smartphone, orologi, automobili e persino abiti ed elettrodomestici stanno raggiungendo livelli di sofisticatezza tecnologica tali da renderli oggetti interattivi in ogni loro aspetto, capaci di inviare e ricevere informazioni, di monitorare, decidere e dare istruzioni. L'Internet of Things sta cambiando rapidamente il mercato e le nostre vite, trasformando le nostre abitudini e il modo in cui ci relazioniamo al mondo che ci circonda. Stefano Za esplora il fenomeno IoT in tutti i suoi ambiti d'applicazione, con un nuovo focus per la seconda edizione sull'impatto del 5G su società e organizzazioni, definendo pro e contro degli "oggetti digitali" con i quali siamo connessi alle nostre scuole, aziende, case e che sono parte integrante di tutte le nostre relazioni chiedendosi infine: c'è un prezzo da pagare per tutto questo?
15,00
Storytelling digitale. Le nuove produzioni 4.0

Storytelling digitale. Le nuove produzioni 4.0

di Simone Arcagni

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 166

Le piattaforme video non rappresentano soltanto un business di straordinario successo, ma anche una nuova generazione di "narratori di storie" che stanno imponendo nuove regole di narrazione, destinata a influenzare l'industria audiovisiva e a investire con i loro immaginari l'intera società. Esiste una galassia di produzioni audiovisive che non sono più riconducibili ai modelli cinematografici e televisivi. Nuovi generi, nuove tecnologie, nuove piattaforme, nuovi sistemi produttivi e distributivi, nuovi pubblici. In una parola nuovi storytelling, profondamente legati al mondo digitale. Chi li produce? Chi li fruisce? Dove si vedono? Questo libro vuole offrire una mappa aggiornata di questa galassia fatta di webserie, idocs, contenuti transmediali, storytelling interattivi, videomapping, realtà virtuale, realtà aumentata e molto altro ancora. Si tratta di una mappatura attenta e aggiornata che muove dal panorama internazionale per poi soffermarsi anche su quello italiano. Postfazione di Derrick de Kerckhove e Maria Pia Rossignaud.
20,00
Internet in ogni cosa

Internet in ogni cosa

di Laura Denardis

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 194

Il sistema globale di oggetti interconnessi che definiamo "Internet delle cose" ci circonda, ci osserva e ci monitora offrendoci, in cambio di qualcosa apparentemente privo di valore - i nostri dati -, vantaggi sociali ed economici enormi. Secondo l'autrice di questo libro, tuttavia, la dissoluzione sempre più evidente dei confini tra mondo fisico e digitale porta con sé implicazioni di portata potenzialmente distruttiva per la tenuta delle nostre democrazie: il flusso continuo di dati tra noi e questo enorme network di dispositivi avviene per la quasi totalità su reti non protette, estremamente vulnerabili ad attacchi cyber che possono mettere a repentaglio la sicurezza di nazioni intere, e concetti portanti della nostra società, come libertà e privacy, rischiano di mutare significato o addirittura di perderlo. Internet in ogni cosa, scritto da una delle maggiori autorità mondiali sulla governance della rete, traccia le linee guida di una nuova politica informatica e tecnologica capace di ristabilire fiducia e sicurezza digitale aiutandoci a costruire una nuova realtà cyberfisica che torni a mettere al centro le persone.
26,00
Cyclonopedia. Complicità con materiali anonimi

Cyclonopedia. Complicità con materiali anonimi

di Reza Negarestani

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 320

Considerato da molti come un testo centrale della theory fiction, Cyclonopedia è un'opera filosofica che mescola generi e discipline, dalla letteratura horror al saggio scientifico, dalla teologia all'occultismo, dalla geopolitica all'ecologia, ponendosi come uno dei lavori più originali del Ventunesimo secolo. Introduzione di Sebastiano Maffettone.
28,00
Divertirsi da morire. Il discorso pubblico nell'era dello spettacolo

Divertirsi da morire. Il discorso pubblico nell'era dello spettacolo

di Neil Postman

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

"Divertirsi da morire" di Neil Postman è una presa di coscienza collettiva dei caratteri distopici che la società in cui viviamo sta assumendo. Lo scenario però non è quello descritto da George Orwell in 1984, quello dell'abolizione della democrazia, della coercizione e della sorveglianza, della repressione del dissenso con la violenza: l'ambientazione è piuttosto quella immaginata da Aldous Huxley nel suo "Il mondo nuovo", ovvero una distopia ben più insidiosa ed efficace, perché seducente, appagante, divertente. Nella società di Huxley la tecnologia in tutte le sue manifestazioni esercita un controllo totale della cultura, sulla politica e sull'economia, in un futuro distopico che non sembra così lontano dal nostro presente, dominato dalle grandi piattaforme web, dal capitalismo della sorveglianza e dalla politica dei tweet. Un futuro dal quale Postman ci aveva già messo in guardia, concludendo apocalitticamente nella prima edizione di questo libro, nel 1985, che "una società fondata sulla televisione è una società barbarica". L'avvento dei social, con la loro cultura del narcisismo e del sarcasmo come strumento di disgregazione sociale, sembra essere la naturale prosecuzione della sua profezia. Seguendo le traiettorie di Postman, non è lontano un futuro nel quale, nel nome dell'entertainment, una star di Tik Tok diventi presidente di una delle nostre democrazie: forse non ci apparirà come strano, ma, tuttalpiù, divertente. Prefazione di Matteo Bittanti.
16,00
I fondi europei. Guida al NextGeneration EU e al QFP. Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027

I fondi europei. Guida al NextGeneration EU e al QFP. Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027

di Luciano Monti

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 576

Nel periodo 2021-2027 l'Italia disporrà di risorse europee senza precedenti e dovrà gestire non solo i tradizionali fondi di investimento europei (Fondi SIE) per la politica di coesione, per la Politica agricola comune e per la ricerca e sviluppo, ma anche le risorse messe a disposizione dal Dispositivo di Ripresa e Resilienza. Dai principali strumenti finanziari a disposizione delle imprese ai criteri di selezione degli intermediari finanziari abilitati, dall'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile ai sussidi per il terzo settore, il volume è la prima guida dettagliata rivolta a chi dovrà concretamente utilizzare gli interventi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e i programmi operativi nazionali e regionali, oltre ad essere un valido punto di riferimento per gli studiosi delle Politiche dell'Unione europea.
39,00
La gestione della compliance. Sistemi normativi e controllo dei rischi

La gestione della compliance. Sistemi normativi e controllo dei rischi

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 238

Negli ultimi anni il tema della compliance ha assunto un ruolo sempre più centrale per la corretta gestione delle imprese e la coerente applicazione delle diverse procedure interne. Per questo motivo La gestione della compliance. Sistemi normativi e controllo dei rischi raccoglie profili tecnici ed esperienze operative che costituiscono il territorio, spesso disomogeneo ed articolato, nel quale si misura la capacità delle imprese e di altri attori di rispondere alla sfida del rispetto di specifiche disposizioni. Dal sistema dei controlli a policy e procedure, dalle normative essenziali al ruolo del compliance officer, il volume, nato dall'esperienza comune degli autori nell'ambito dell'Executive Programme in Compliance Management in Luiss Business School (EPCM), evidenzia l'importanza di un approccio trasversale alla materia, definendone principi teorici e aspetti pratici. Questa nuova edizione aggiornata presenta approfondimenti sui temi della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nell'ambito dell'emergenza Covid-19 e un nuovo capitolo dedicato al piano di prevenzione della corruzione e della trasparenza. "La gestione dei rischi si articola in un insieme di concetti, metodologie e prassi operative talvolta anche molto complicate. Oltre che su un approccio scientifico che guida la definizione di metodologie e tecnicalità, la gestione dei rischi si basa su un principio di buonsenso comune: nel compimento di ogni attività, nel raggiungimento di ogni obiettivo si cerca sempre di prevederne gli esiti, di ridurre gli ostacoli, di limitarne i rischi. In sostanza, si cerca di massimizzare la probabilità che gli obiettivi siano raggiunti e minimizzare i rischi a cui si è esposti nello svolgimento delle attività ritenute necessarie e le risorse impiegate per il raggiungimento di tali obiettivi. La traduzione operativa di questo principio non è però semplice. Sicuramente non lo è per una impresa che opera in un ambiente complesso, all'interno di scenari macroeconomici e contesti competitivi mutevoli, dove il sistema di regole e normative cambia anche significativamente nel tempo e si presenta differente in aree geografiche anche vicine. Oltre a questi elementi di complessità, si assiste a una continua crescita del numero delle normative sia a livello globale che a livello locale portando al fatto che la non-compliance può causare ripercussioni negative molto significative per le aziende." (Dalla prefazione di Giovanni Fiori)
25,00
I generalissimi. Strategie e segreti dei top manager italiani

I generalissimi. Strategie e segreti dei top manager italiani

di Paola Pilati

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 192

Si può raccontare il made in Italy attraverso i fatturati, le joint venture, la conquista di quote di mercato. "I generalissimi" si propone di farlo attraverso coloro che conducono le aziende nel realizzare i loro obiettivi, i manager che siedono al vertice: gli amministratori delegati. Gli uomini e le donne che hanno la responsabilità non solo di guidare le scelte strategiche che proiettano nel futuro quelle aziende, ma anche di preservarne la storia, i valori fondanti, la ricchezza di esperienze e di sapere che scorrono nell'organismo collettivo di chi ci lavora. Donne e uomini che con diversi approcci alla leadership e alla cultura aziendale guidano alcune tra le più grandi imprese italiane. Dai giganti della capitalizzazione in Borsa come Eni ed Enel ai campioni assoluti nel loro settore come Fincantieri e Snam, dalle storie di imprese familiari della farmaceutica Chiesi e della chimica Coim alla Brembo dei freni della Formula 1 e al gruppo Calzedonia, presenza virale nelle main street di mezzo mondo, fino ad aziende a guida femminile come Kiko e il suo fast make-up di successo e come i superyacht Bluegame della Sanlorenzo, tra i brand più riconoscibili nel settore lusso. Sono dieci casi diversi, ognuno esemplare del proprio settore, ma con un tratto comune: dimostrano che il capi - talismo all'italiana è perfettamente inserito nelle grandi catene del valore, intrepido sui mercati internazionali e guidato da manager aperti al nuovo "umanesimo" che percorre la società. Prefazione di Stefano Cuzzilla. Con un'intervista a Valerio De Molli.
16,00
Cantiere Terra. Come l'ingegneria climatica può salvare il pianeta

Cantiere Terra. Come l'ingegneria climatica può salvare il pianeta

di Thomas M. Kostigen

Libro: Copertina morbida

editore: Luiss University Press

anno edizione: 2021

pagine: 328

Entro il 2050 un miliardo di persone potrebbero diventare rifugiati climatici. Secondo Thomas Kostigen, però, il tempo dei movimenti, dell'attivismo e della sensibilizzazione è arrivato in drammatico ritardo, con un riscaldamento globale che dopo i picchi del settembre 2016 è giunto al punto di non ritorno. "Cantiere Terra" dimostra come l'unica speranza per invertire la tendenza sia da ricercare nell'innovazione tecnologica, in particolare nelle forme più avanzate di ingegneria climatica. Kostigen va alla ricerca di chi oggi nel mondo propone soluzioni innovative: sono investitori, scienziati, ingegneri e visionari che, tra foreste artificiali che assorbono anidride carbonica dall'atmosfera, terreni smart che programmano le condizioni ideali per lo sviluppo delle coltivazioni e innovativi sistemi di riutilizzo delle acque di scarico, stanno provando concretamente a cambiare le sorti del pianeta.
20,00