Editore Mazzotta - Ultime novità | P. 5

Mazzotta

Un cammino nel sacro. Stampe di culto e di devozione dal Cinquecento all'Ottocento. Ediz. italiana e inglese

Libro

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 160

Questo volume, che accompagna la mostra organizzata dal Comune di Inveruno in occasione dell'Antica Fiera di S. Martino, presenta un centinaio di stampe di soggetto religioso destinate alla devozione popolare provenienti dalla collezione della Fondazione Antonio Mazzotta. La scelta di un "cammino nel Sacro", non è fine a se stessa, ai suoi contenuti religiosi, ma come per il precedente Viaggio fantastico nel '700 attraverso le Vedute Ottiche, vuole mostrare la forza evocativa dell'arte popolare, non in contrapposizione all'arte dei "grandi maestri" gli Chagall, Dalì, Piranesi o del concittadino Colli, già esposti a Inveruno. Si tratta piuttosto di un mondo parallelo, il cui sintetismo lirico, attraverso la semplificazione di linee, di colori, di volumi, può dare allo spettatore emozioni a volte ancor più profonde, dovute a impulsi emotivi più diretti, dotati di un certo contenuto affettivo: simboli visivi nell'inconscio popolare che potrebbero a loro volta autodefinirsi come un valore etico-sociale (Jung). L'attrazione per la fama di un artista (soprattutto oggi) porta a un consenso di gruppo, spesso non accompagnato da un sincero godimento estetico e spirituale. "L'arte per il popolo", realizzata a stampa per la grande diffusione, da straordinari incisori ed artisti, ha parlato per secoli un linguaggio, che ancora oggi comunica più direttamente all'anima.
22,00

Palazzo Alliata di Pietratagliata 1476-1947. Cinque secoli d'architettura, pittura e decorazione in Sicilia

Libro: Copertina rigida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 212

Questo volume monografico su Palazzo Alliata di Pietratagliata abbraccia cinque secoli di storia dell'arte in Sicilia. Le stratificazioni artistiche che hanno interessato il palazzo, facendone uno dei più completi esempi d'architettura civile a Palermo, seguono il percorso lineare dell'evoluzione artistica europea in epoca moderna.Dall'esterno all'interno è possibile riconoscere numerose opere d'eccellenza: le antiche formelle della torre, la bifora angolare che si inserisce nel prezioso patrimonio tardogotico mediterraneo, il salone da ballo riccamente decorato con stucchi e affreschi d'alta qualità nel quale campeggia uno dei lampadari di Murano più grandi d'Europa e, infine, la ricca decorazione del salone detto "del '400" con il monumentale soffitto ligneo dipinto. Grazie a questo volume è possibile conoscere i cantieri costruttivi e decorativi palermitani dal XV al XX secolo, nei quali sono inserite le vite della committenza, degli artisti e delle maestranze. Attraverso le ricche relazioni degli architetti, impegnati sia nella progettazione sia nella direzione dei lavori, o le ricevute di pagamento di tutti lavori, oltre a conoscere la storia del palazzo entriamo in contatto con un'affascinante terminologia specifica che riporta alla luce una cultura oggi dimenticata alla quale appartengono non soltanto gli architetti e i pittori ma anche i muratori, i falegnami, gli stuccatori, i doratori e gli ebanisti.
48,00

DermArt. La dermatologia tra scienza e arte

Libro: Copertina morbida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 144

DermArt è un importante appuntamento, che si rinnova ogni anno a Roma, con l'intento di riunire medici ed esperti di varie discipline in un seminario che si articola attorno al tema delle possibili implicazioni tra dermatologia e arte. Giunto al quarto anno Dermart ha deciso di far confluire in questo volume, i risultati e le esperienze delle precedenti edizioni. In una sorta di percorso iconologico intuitivo che invita ad attivare percorsi per analogia, vengono presentate le molteplici implicazioni e connessioni che intercorrono tra la dermatologia e i linguaggi delle arti figurative. La "pelle come tavolozza" è il primo capitolo della pubblicazione; la superficie del corpo dunque come luogo di rappresentazioni cromatiche di segni, forme e figure che occorre interpretare per sondare manifestazioni patologiche di natura organica o psichica. Il volume prosegue analizzando nello specifico pelle e pigmentazione e linee e forme della malattie cutanee; ampia è la trattazione del ruolo che la pelle ha avuto nella storia dell'arte (specie nell'elaborazione dell'incarnato), nella letteratura e nel cinema. Non mancano approfondimenti di carattere sociale con un paragrafo dedicato al tatuaggio come moda e come sistema di comunicazione.
30,00

Sogo. Maschere e marionette Bamana. Collezione Claude e Marthe Everlé. Catalogo della mostra (Lugano, 19 ottobre 2012-10 marzo 2013)

Libro

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 148

Questo volume, pubblicato in occasione della mostra al Museo delle Culture di Lugano, presenta 44 opere policrome in legno, una serie di marionette e maschere (Sogo) che il popolo Bamana del Mali utilizza in occasione di rappresentazioni pubbliche di carattere ludico e, in alcuni casi, anche di opere impiegate nelle cerimonie. Questa tradizione teatrale, praticata dal XIV secolo è sopravvissuta fino ai nostri giorni nonostante i processi di islamizzazione, colonizzazione ed evangelizzazione dei territori dell'Africa occidentale. In queste suggestive rappresentazioni, arricchite inoltre da coreografie, canti e musiche, prende forma un autentico immaginario che riassume e presenta i profili e i personaggi cardine attorno a cui ruota la società bamana; vengono ad esprimersi aspetti della quotidianità, della vita agricola, dei processi educativi e culturali. Le opere esposte, e presenti sul catalogo, sono state realizzate in prevalenza in un periodo che segue l'indipendenza del Mali a partire dal 1960, in seguito alla fine dell'occupazione coloniale francese. Le raffigurazioni indugiano su caratterizzazioni zoomorfe con l'intento di rappresentare i vizi e le virtù umane attraverso le sembianze degli animali della savana, non mancano immagini umane e di divinità.
30,00

Donato di Zio

Libro: Copertina morbida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 100

Questo catalogo accompagna la nuova mostra dedicata a Donato Di Zio con opere legate sia alla nuova produzione sia di periodi diversi, anche giovanili e del periodo liceale e accademico, per lo più inedite e pubblicate per la prima volta in questo nuovo volume. Come sottolinea Gillo Dorfles, l'opera di Donato Di Zio si caratterizza per una "precisione e sottigliezza straordinaria", il suo segno-disegno ricostruisce una dimensione organica e biologica attraverso un modulo capace di manifestarsi con disinvoltura in ambito pittorico, grafico, plastico e decorativo. Con abilità micrografica Donato Di Zio codifica e reitera un codice simbolico fatto di segni, linee fluttuanti, forme sinuose animate da un'energia liberatoria ed enigmatica. Microscopici elementi organici generatrici di vita esprimono il senso del mistero dell'esistenza, l'artista controlla attraverso una solida capacità esecutiva un'espressione inconscia e vibrante da cui emergono in termini di sintesi i riferimenti iconografici cari all'artista. Rimanendo nell'ambito della grafica evidente il debito di riconoscenza nei confronti di artisti quali William Bradley, pioniere del gusto liberty in terre statunitense, e Maurits Cornelis. Testi di: Gillo Dorfles, Rita Levi-Montalcini, Matteo Galbiati, Giorgia Bernoni, Annamaria Cirillo Di Paolo, Giovanni Pallanti, Rodolfo Ceccotti, Franco Grillini, Marco Sclarandis, Roberto Maini.
25,00

Attilio Alfieri. Catalogue raisonné. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina rigida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 478

Il volume rappresenta la più completa ed esauriente panoramica della complessa ed eclettica attività artistica di Attilio Alfieri: 1600 opere del maestro suddivise per decenni. Il tratto distintivo della creatività di Attilio Alfieri è la coabitazione di un sentire artistico che lo porta ad esprimersi in termini figurativi e talvolta a sperimentare soluzioni più d'avanguardia attraverso il linguaggio astratto o surrealista. Accanto alla più rassicurante produzione paesaggistica e di nature morte, l'artista si è cimentato con forme e atteggiamenti artistici più aggiornati utilizzando tecniche polimateriche e il collage. Il suo sperimentalismo lo porta a vagliare metodiche diversissime approdando in termini pionieristici a scenari e soluzioni che saranno poi di molte delle principali avanguardie del secondo dopoguerra.
95,00

Grazia Varisco. Se... Catalogo della mostra (Milano, 13 settembre-14 ottobre 2012)

Libro: Copertina morbida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 100

Questo catalogo accompagna la mostra dedicata a Grazia Varisco con più di cinquanta opere selezionate sull'intera attività dell'artista milanese dalla fine degli anni cinquanta ad oggi, fino alle più recenti produzioni artistiche con installazioni ambientali e lavori di grande formato. Grazia Varisco è fra gli artisti più significativi oggi operanti in Italia nell'ambito della ricerca. I suoi esordi la vedono impegnata in una poetica collettiva, il Gruppo T, diventato uno dei punti di riferimento per l'arte cinetica e programmata di area italiana, ma subito riconosciuta a livello internazionale. La lettera "T" sta per Tempo, che esaminato in rapporto allo Spazio, per mezzo del movimento, pone l'osservatore al centro delle esperienze percettive indagate. Il tempo reale, come dimensione aggiunta, rende l'opera mobile grazie a motori o all'azione dell'osservatore stesso, che avverte l'importanza del processo ideativo e formativo ancor più del risultato dell'opera-prodotto finale. Dalla metà degli anni sessanta l'artista continua con coerenza in modo autonomo la sua ricerca e l'attività espositiva, spostando l'attenzione sui rapporti fra spazi reali e virtuali, interni ed esterni all'opera, e sulla reazione dell'osservatore.
25,00

Pelle di donna. Identità e bellezza tra arte e scienza. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 168

35,00

Il metaformismo. L'arte contemporanea nei civici musei. Catalogo della mostra (Genova, Galata Museo del Mare 10 maggio-31 agosto 2012)

Libro: Copertina morbida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 114

Questo volume, edito in occasione della seconda Rassegna del ciclo itinerante "L'arte contemporanea nei civici musei" ospitata dal Galata Museo del Mare di Genova, presenta una serie di opere di artisti contemporanei appositamente realizzate per quest'evento. Le installazioni, i dipinti e le sculture hanno come tematica comune il mare, evocato attraverso un'intensa ricerca cromatica. Il volume nella prima sezione descrive la storia dell'architettura del Galata, oggi Museo del Mare, edificio principale tardo-cinquecentesco della darsena di Genova, che nel 2004 fu sottoposto a un complesso intervento di restauro funzionale ed estetico condotto da Guillermo Vásquez Consuegra di Siviglia. Le opere e la biografia dei venticinque artisti in mostra, sono descritte nella seconda sezione con apposite schede a cura dell'autrice. Giulia Sillato ha condotto un'intensa indagine storico-critica sulle principali espressioni artistiche del '900 giungendo all'elaborazione del concetto di Metaformismo da lei così definito "Una nuova e rivoluzionaria piattaforma critica, che riscrive le ultime pagine di storia dell'arte, sostenendo che non esiste nessuna pittura "astratta" o "informale" perché gli artisti moderni e contemporanei non hanno mai smesso di lavorare sulla forma".
25,00

Wassily Kandinsky. L'arte astratta tra Italia e Francia. Catalogo della mostra (Aosta, 26 maggio-21 ottobre 2012). Ediz. italiana e francese

Libro: Copertina morbida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 200

Questo volume, pubblicato in occasione della grande mostra realizzata dall'Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d'Aosta in collaborazione con la Fondazione Antonio Mazzotta, è incentrato sull'ultimo ventennio della produzione del maestro russo ed evidenzia rimandi e confronti con significativi artisti del periodo in Italia e in Francia. Oltre alle opere di Kandinsky, sono riprodotti lavori di artisti come Hans Arp, SophieTaeuber-Arp, César Domela, Florence Henri, Joan Miró, Francis Picabia e gli italiani Piero Dorazio, Gillo Dorfles, Alberto Magnelli, Alessandro Mendini, Gianni Monnet, Mauro Reggiani, Ettore Sottsass, Atanasio Soldati e Luigi Veronesi. Tra i più celebrati maestri del '900, pittore e teorico, ma anche personalità dedita a diversi interessi, tra cui la musica e la scenografia, tanto da creare alcune composizioni sceniche teatrali, Kandinsky non solo è il fondatore dell'astrattismo, ma ha attraversato stagioni diverse, passando da una fase iniziale simbolista all'esperienza Bauhaus, fino al periodo parigino degli ultimi anni.
36,00

Piero Gilardi, Omar Ronda. Supernatura

di Giovanna Lazzi, Valerio Dehò

Libro: Copertina rigida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 180

Nelle opere di Piero Gilardi e Omar Ronda la plastica, democraticamente, dà forma e sostanza a una natura che, coerentemente con l'immagine rutilante della società contemporanea, dominata dallo straripare di colori finti o fin troppo accesi, diventa artificiale, e dunque supernatura. Nell'universo di questi artisti scompare la distinzione tra alto e basso, tra cultura e natura. La loro visione del mondo parte, nel caso di Gilardi, dalla replica della natura stessa attraverso sculture realizzate manualmente in poliuretano espanso, nel caso di Omar Ronda dalla rielaborazione delle icone del mondo dell'arte come dello spettacolo che egli assembla con la plastica, inventando un luogo in cui tra centro e cornice non vi sono differenze.
48,00

Dario Fo a Milano. Lazzi sberleffi dipinti. Catalogo della mostra (milano, 23 marzo-3 giugno 2012)

Libro: Copertina morbida

editore: Mazzotta

anno edizione: 2012

pagine: 248

Uomo di teatro e Premio Nobel per la letteratura nel 1997, Dario Fo è noto anche per il suo impegno sociale. Non tutti però conoscono Dario Fo come pittore, nonostante questo linguaggio abbia accompagnato da sempre la sua attività teatrale e l'abbia anzi preceduta. Questo volume, pubblicato in occasione della mostra ospitata a Palazzo Reale di Milano, offre un'importante occasione per comprendere come la pittura abbia costituito un punto cardine nel linguaggio espressivo di Fo. A testimoniare l'inesauribile e imprevedibile creatività dell'artista oltre 400 opere con una grande varietà di stili e tecniche: dalle pitture dei primi anni ai collages e agli arazzi, fino ai monumentali acrilici più recenti. Inoltre oggetti di scena, maschere, marionette e burattini, tra cui quelli storici appartenuti alla famiglia Rame. Nutrita la presenza di disegni, schizzi, acquarelli, bozzetti di costumi, fondali, ampie scenografie, locandine e stampe. Questo volume è la testimonianza del lungo sodalizio tra la casa editrice e Dario Fo. Oltre ad aver pubblicato il recente catalogo della mostra "Dario Fo La pittura di un narratore" al m.a.x.museo di Chiasso e aver ospitato nel 1999 la mostra "Federico Fellini & Dario Fo". Disegni geniali negli spazi della propria Fondazione in Foro Buonaparte, Gabriele Mazzotta ha curato fin dal 1970 pubblicazioni sul teatro di Dario Fo e Franca Rame, compresa la loro opera più famosa in assoluto: "Mistero buffo".
40,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.