Editore McGraw-Hill Education - Ultime novità | P. 11

McGraw-Hill Education

Fondamenti dei processi chimici

di Matteo Maestri

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

19,00

Finanza aziendale

Libro

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 368

Questo libro tratta delle decisioni finanziarie delle imprese. Dovremmo dunque iniziare spiegando che cosa sono queste decisioni e perché sono importanti. Le imprese investono in attività reali, attività che generano redditi e flussi di cassa. Alcune di queste attività, come gli impianti e i macchinari, sono tangibili; altre, come i marchi e i brevetti, sono intangibili. Le imprese finanziano i loro investimenti indebitandosi, trattenendo e reinvestendo quote dei flussi di cassa in entrata e vendendo nuove azioni agli azionisti.
35,00

Politiche finanziarie aziendali

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 254

Negli ultimi anni gli analisti delle società di calcio hanno cominciato a preoccuparsi seriamente a causa del livello di indebitamento raggiunto dai maggiori club. Prima del 2013 il football britannico, spagnolo e tedesco aveva ricevuto un'iniezione di liquidità senza precedenti, grazie alla cessione dei diritti televisivi a livello internazionale. Questo incremento delle disponibilità di cassa aveva però favorito un aumento spropositato delle spese di trasferimento dei giocatori, per far fronte alle quali occorreva reperire ulteriori fondi. Vari club, tra cui il Liverpool, il Valencia, l'Arsenal e il Manchester United, sono stati acquisiti da facoltosi investitori che hanno contratto debiti ingenti. Con il tempo, il debito su cui si regge il calcio scadrà e andrà rifinanziato. Similarmente, anche se meno interessato dall'afflusso di capitali stranieri, anche nel calcio italiano molte squadre presentano alti livelli di indebitamento. Ecco allora che si pongono diversi interrogativi: il livello di indebitamento nel calcio non è troppo alto? Assisteremo in ambito calcistico a una crisi analoga a quella del settore bancario? Con quali criteri una società dovrebbe scegliere la struttura finanziaria? Quali sono i fattori che determinano tale decisione?
27,00

Retail marketing

di Sean Ennis

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 368

Il testo, caratterizzato da un equilibrio tra teoria e pratica, si propone di superare l'approccio geograficamente ristretto presente in molti manuali, anche tramite l'utilizzo di un buon numero di casi studio. Tra i vari argomenti trattati troviamo: il ruolo dei retail all'interno della supply chain e le relazioni che intercorrono fra i retailer; l'influenza dei social media nell'elaborazione delle strategie di comunicazione e quella delle nuove tecnologie nella fornitura di servizi agli acquirenti; sono inoltre illustrati il concetto di omnicanalità e i vari canali di vendita al dettaglio, incluso ovviamente quello online. Il testo si rivolge non solo agli studenti universitari, ma anche a tutti coloro che operano nelle diverse aree del marketing e del retail.
46,00

La strategia di business

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 331

La novità di questo volume consiste nell'applicazione dell'approccio basato sulle attività aziendali a tutti i problemi di strategia, siano essi quelli di individuazione delle relazioni tra strategia e risultati, di analisi e valutazione del posizionamento strategico, di gestione del cambiamento strategico, di valutazione della strategia. Le attività aziendali sono presentate partendo dalla contrapposizione tra attività correnti, che sono la determinante principale dei risultati attuali, e attività di set up, che invece contribuiscono al rinnovamento delle attività correnti e pongono le basi per i risultati futuri. I risultati che le aziende producono oggi dipendono più da quello che è stato fatto ieri che da quello che rimane possibile fare oggi intervenendo sulle attività correnti attuali. I miglioramenti più importanti richiedono tempo perché dipendono soprattutto dalle attività di set up attuali, che incidono sulle attività correnti e sui risultati futuri. Il frutto del lavoro di oggi si raccoglie soprattutto domani.
45,00

Financial reporting

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 616

47,00

Gestione dell'innovazione e dei progetti

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 466

«In molti settori, l'innovazione tecnologica è diventata il fattore determinante del successo competitivo: per la maggior parte delle imprese, innovare è ormai un imperativo strategico, fondamentale per mantenere e acquisire posizioni di leadership nel mercato così come per recuperare condizioni di svantaggio competitivo. L'innovazione può giocare un ruolo decisivo nei processi di cambiamento strategico e di turnaround di un'impresa. Il lancio nel 2015 della Jeep Renega-de è stato uno dei fattori determinanti per la crescita della casa automobilistica Fiat Chrysler Automobiles (Fca), sia per la novità del prodotto sia per le tecnologie innovative impiegate nel processo di produzione. Con la Renegade, per la prima volta Fca è entrata nel segmento dei piccoli Suv, una nicchia di mercato in forte crescita. Progettata negli Stati Uniti e costruita in Italia, nello stabilimento italiano di Melfi, condivide piattaforma e motorizzazioni con la Fiat 500X. Basata sulla tecnologia 4x4 già impiegata nella Jeep Cherokee, la Renegade è stata venduta in oltre 100 Paesi del mondo ed è il primo Suv compatto a disporre di un cambio automatico a nove rapporti in due versioni...» (Dall'Introduzione)
42,00

Corso di istituzioni di economia

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 354

«Da quanti studenti è seguito il vostro corso introduttivo di economia? Vi sono corsi che contano 20 partecipanti o poco più, altri mediamente 100 o 300. In alcune facoltà è possibile trovare corsi frequentati da 2000 persone. Qual è dunque il numero ideale di posti da prevedere per ogni singolo corso? Se i costi non avessero peso, la dimensione ottimale per un corso di livello introduttivo di economia (odi qualsiasi altra disciplina) potrebbe essere un unico studente. Provate a pensarci: per l'intera durata del corso solo voi e il professore. Il lavoro potrebbe venire adattato alla vostra preparazione di partenza e alle vostre capacità, in modo che siate in grado di affrontare i vari argomenti procedendo con il ritmo a voi più congeniale. Le lezioni e le esercitazioni individuali favorirebbero anche un contatto più stretto e un rapporto di fiducia reciproca fra voi e il docente. Inoltre, sul voto finale avrebbe peso più l'effettiva preparazione conseguita durante il corso che la fortuna nelle prove con esercizi a scelta multipla. Potremmo persino supporre, ai fini di questa discussione, che la validità dell'insegnamento individuale quale formula che garantisce agli studenti i migliori risultati in termini di apprendimento, e cioè i maggiori benefici, sia misurata oggettivamente e dimostrata in maniera definitiva da studi di psicologia dell'educazione. Perché dunque tante università continuano a pianificare corsi introduttivi con centinaia di studenti? Perché i costi hanno importanza. E non solo per gli amministratori che devono procurare le aule e versare gli stipendi del personale docente, ma anche per voi. In Italia, i costi diretti da sostenere per offrirvi un corso personale di economia a livello introduttivo (in parti colare lo stipendio del professore, le spese necessarie per mettervi a disposizione un'aula per le lezioni, la corrente elettrica ecc.) potrebbero con buona probabilità raggiungere i 13 000 o 20 000 euro a semestre. Chi sosterrà tali costi? Nelle università private dell'America settentrionale, queste uscite verrebbero recuperate in gran parte direttamente applicando tasse universitarie più elevate; nelle università statali o in quelle che ricevono notevoli finanziamenti pubblici, come accade più di frequente in Europa, i costi sarebbero ripartiti fra un aumento delle tasse universitarie e un aumento dell'imposizione fiscale. Sia in un caso sia nell'altro, tuttavia, il corso risulterà economicamente inaccessibile per molti, se non per la maggioranza degli studenti. Oppure, qualora non fossero previste tasse universitarie, manderà in rovina i contribuenti. Aumentando il numero di posti disponibili, i costi individuali scendono. In un corso introduttivo di economia seguito da 300 persone, per esempio, il costo per ogni singolo studente in Italia potrebbe ridursi a 100 euro. Di certo, il maggiore affollamento comprometterà la qualità degli studi. Tuttavia, rispetto all'insegnamento individuale, questo tipo di soluzione risulterà economicamente molto più accessibile. Nella scelta delle dimensioni di un corso introduttivo di economia, in termini di studenti frequentanti, gli amministratori delle università si trovano dunque di fronte a un classico trade-o : alzando il numero di posti disponibili, abbassano la qualità dell'insegnamento e, quindi, i benefici per gli studenti (elemento negativo), ma al tempo stesso riescono a ridurre i costi e, di conseguenza, le tasse universitarie (elemento positivo)...» (Dall'Introduzione)
33,00

Misurazione della performance

Libro

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 640

«La contabilità direzionale fornisce informazioni ai manager, cioè alle persone all'interno di un'organizzazione che ne dirigono e controllano le attività. Per contrasto, la contabilità generale (financial accounring) fornisce informazioni agli azionisti, ai potenziali investitori, ai creditori e ad altri soggetti che si trovano all'esterno di un'organizzazione. La contabilità direzionale fornisce i dati essenziali con cui le organizzazioni vengono effettivamente gestite, mentre la contabilità generale rappresenta la pagella con cui i risultati passati di un'azienda vengono giudicati dall'esterno. Gli addetti alla contabilità direzionale preparano diversi rendiconti. Alcuni sono focalizzati sui risultati ottenuti dai manager o dalle diverse aree di affari nelle quali è articolata l'azienda, e sono strutturati sul confronto tra dati effettivi e dati predeterminati. Altri report forniscono aggiornamenti puntuali e frequenti su aspetti operativi, come gli ordini ricevuti, gli ordini inevasi, l'utilizzo della capacità e le vendite. Altri rendiconti analitici sono preparati secondo le necessità, per indagare su problemi specifici come il calo della redditività di una linea di prodotti...» (Dall'Introduzione)
50,00

Marketing strategico

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 426

«Il marketing rappresenta al tempo stesso una filosofia di business e un processo orientato all'analisi e all'azione. Questo primo capitolo intende descriverlo in quanto sistema di pensiero, precisando i fondamenti ideologici del concetto di marketing e analizzandone le principali implicazioni sul piano del funzionamento e dell'organizzazione d'impresa. Nel capitolo si distingue tra marketing strategico e marketing operativo, che rappresentano rispettivamente la mente strategica e il braccio commerciale dell'impresa e se ne illustrano sinteticamente i compiti, che verranno analizzati in maggior dettaglio nei prossimi capitoli. 411) La definizione del concetto di marketing La paternità del concetto di marketing, sviluppato nella letteratura manageriale negli anni Cinquanta, è generalmente attribuita a Drucker (1954) e a McKitterick (1957), quest'ultimo dirigente marketing di Ge-neral Electric, mentre una delle sue prime formulazioni nella letteratura accademica si deve all'articolo di Keith (1960). Tale concetto di marketing, che qui definiremo "tradizionale", rappresenta ancora oggi la filosofia prevalente di marketing management, ed è divenuta generalmente sinonimo di "orientamento al cliente". La più concisa definizione di marketing è "soddisfare bisogni in modo redditizio"...» (Dall'Introduzione)
39,00

Economia e misurazione aziendale

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 592

«La domanda che uno studente si pone quando si appresta a seguire un insegnamento universitario di base può essere così riassunta: quali sono i contenuti qualificanti, selettivi, specifici di questa disciplina e come si raccordano con gli altri insegnamenti vicini? Quali conoscenze-competenze consente di acquisire: innanzitutto i concetti e i quadri teorici sottesi (all'università si impara a teorizzare la realtà, a ricondurla e interpretarla entro quadri concettuali e metodologici precisi), il linguaggio scientifico utilizzato, la specificazione dei problemi, le metodologie specifiche ecc.? E quali sono gli autori fondamentali da ricordare e ai quali ogni tanto tornare per riprendere le fondamenta del "discorso" scientifico e applicativo della disciplina? Qui di seguito si mettono a disposizione alcuni spunti per rispondere a questa domanda di fondo come introduzione al "discorso" dell'economia aziendale oggi. Cominciamo con il termine "azienda", oggi di moda in Italia: è molto diffuso, ha molti significati e si presta a molteplici e variegati utilizzi...» (Dall'Introduzione)
40,00

Gestione dei progetti di innovazione

Libro: Copertina morbida

editore: McGraw-Hill Education

anno edizione: 2021

pagine: 706

«In molti settori, l'innovazione tecnologica è diventata il fattore determinante del successo competitivo: per la maggior parte delle imprese, innovare è ormai un imperativo strategico, fondamentale per mantenere e acquisire posizioni di leadership nel mercato così come per recuperare condizioni di svantaggio competitivo. L'innovazione può giocare un ruolo decisivo nei processi di cambiamento strategico e di turnaround di un'impresa. Il lancio nel 2015 della Jeep Renegade è stato uno dei fattori determinanti per la crescita della casa automobilistica Fiat Chrysler Automobiles (Fca), sia per la novità del prodotto sia per le tecnologie innovative impiegate nel processo di produzione. Con la Renegade, per la prima volta Fca è entrata nel segmento dei piccoli Suv, una nicchia di mercato in forte crescita. Progettata negli Stati Uniti e costruita in Italia, nello stabilimento italiano di Melfi, condivide piattaforma e motorizzazioni con la Fiat 500X. Basata sulla tecnologia 4x4 già impiegata nella Jeep Cherokee, la Renegade è stata venduta in oltre 100 Paesi del mondo ed è il primo Suv compatto a disporre di un cambio automatico a nove rapporti in due versioni...» (Dall'Introduzione)
49,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento