MONDADORI

Siete persone cattive. Storie comiche di mostri italiani

di Edoardo Ferrario

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 192

"Sono arrivati i ristoranti che, a giudicare dal nome, si sarebbe detto che cucinassero un piatto solo di due sillabe: Orzo, Farro, Sugo, Buono, Crudo, Freddo, Molto, Maschio, Falso, Finto, Tenue, Tenia. I più coraggiosi hanno osato aprire locali trisillabici: Farina, Zenzero, Antico, Aceto, Pestato." Silvano Morgagni, Leonardo De Cristofari, Franco Taralloni, Massimiliano Marzocca, Amedeo La Potta, Raffaele Russo, Filippo de Angelis, #Peppesemprealtop, Eugenio Albertari di Roccasanta e Fabrizio Pappagallo. Dieci nuovi mostri italiani per dieci racconti. Mostri che magari sono il vostro vicino di casa, il professore universitario o il proprietario del vostro ristorante biologico preferito. Mostri che però un po' siete anche voi. Un mosaico di vite distorte ma all'apparenza normali che Edoardo Ferrario, comico italiano con uno special su Netflix, racconta con la sua comicità dissacrante, senza risparmiare nessuno. Mescolando, con la sua personalissima ironia, speculazioni antropologiche, ritratti generazionali, commedia all'italiana e scene surreali, Edoardo Ferrario dipinge la realtà che incrociamo tutti i giorni andando al lavoro, uscendo per un aperitivo o anche solo camminando per strada, ma di cui spesso non ci rendiamo conto semplicemente perché ci siamo dentro fino al collo. Leggendo questo libro proverete una strana sensazione: vi ricorderete che una volta avete avuto effettivamente come vicino di ombrellone un tipo simile a Franco Taralloni o di avere avuto un capo che parlava un po' come Fabrizio Pappagallo. Capirete di conoscere queste dieci persone. Queste dieci vite guidate da desideri frustrati costrette a fare i conti con un mondo ridicolo, il nostro.
18,00

Non invano

di Giovanni Lindo Ferretti

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 120

"Tragicità e meraviglia hanno segnato le mie stagioni, sempre irriducibili sempre insolubili. È il mistero del vivere ad attrarre ogni mio interesse e ogni mio interesse vi si rispecchia, vi trova giustificazione o motivo di consolazione. Il succedere degli avvenimenti, il mutare delle situazioni, il permanere dell'ignoto e dell'indicibile. Non è una opzione ideale, non corrisponde ad uno stimolo sociale, è una necessità carnale e materica riflessa nel paesaggio, scolpita e dipinta, assemblata nelle architetture rurali, civili e religiose. Nutrita di letteratura, di silenzio e di preghiera. E quando niente torna è inutile negarlo. Il passato è ciò che posseggo, il presente è il tempo che mi è concesso, il futuro arriva e mi troverà comunque impreparato. Il mio aiuto, la mia sola forza, sta nell'essere radicato. Una famiglia, una comunità, una terra, una lingua, una religione. Usanze, costumi, modalità dell'essere e dei comportamenti. E tutto sta finendo. Moribondo, quando non già morto."
17,00

La terra del sogno

di Mariana Campoamor

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 348

Gli affari vanno bene a La Huerta. Dopo anni difficili, finalmente Aldo Masi vede la sua ambizione prendere forma in una rigogliosa piantagione di indigofera nella terra arsa dal sole del Michoacán, Messico. Era il 1886 quando con la sua famiglia ha lasciato Milano a bordo di un piroscafo per raggiungere le Americhe. E adesso, la sua amata Marianna sta per dare alla luce il loro quarto figlio. Con lei c'è sempre Bettina, la governante infaticabile che dalle montagne della Valtellina li ha seguiti con dedizione e che porta il peso di un segreto inconfessabile. Possiede anche un grande dono Bettina, tramandatole dalla saggezza antica delle sue valli: conosce le virtù delle erbe e sa leggere segni per altri imperscrutabili. Un'arte che con le credenze magiche e i numi di quelle terre non può che prendere forza. È proprio uno di questi presagi che una notte le dà il coraggio di parlare al suo padrone, perché da qualche tempo Aldo Masi è assalito da una smania che gli leva il sonno. La Huerta non gli basta più, vuole inseguire un sogno più grande e più folle, quello che gli ha consegnato suo padre e che ora proprio grazie a Bettina riesce a vedere con chiarezza: coltivare riso in Messico. Mentre Bettina prende sempre più potere negli affari di famiglia suscitando la gelosia di Marianna e l'odio di Leandro Calzado, l'amministratore della Huerta che non ha mai accettato il suo rifiuto, la nuova avventura dei Masi comincia. Una saga dove rovesci e fortune si alternano con la forza impietosa del destino seguendo i grandi cambiamenti della storia messicana. Una famiglia di emigranti italiani mossa da ambizione e passione, disposta a tutto pur di realizzare il proprio sogno.
19,00

La visione. Una proposta politica per cambiare l'Italia

di Alessandro Barbano

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 120

C'è un luogo comune che si è fatto strada e oggi circola liberamente nella nostra società. E cioè che non serva la politica, quella con la P maiuscola, per uscire dalle crisi. Tuttavia l'emergenza coronavirus lo ha smentito con chiarezza. Come rileva Alessandro Barbano in questo libro, la lotta alla pandemia ha enfatizzato ovunque lo scontro tra due visioni alternative del mondo, l'isolamento nazionalista e la solidarietà globale, e le relative strategie. In Italia in particolare la polarizzazione del quadro politico, con una destra sovranista che tutto semplifica e una sinistra frantumata ancora alla ricerca di un'identità, ha imposto, per dirla con le parole dell'autore, una visione «virologica» della crisi, in cui la classe dirigente ha abdicato alla sua funzione di filtro delle decisioni. In questo scenario paludoso, in cui tanto la maggioranza quanto l'opposizione condividono una strategia di stabilizzazione in chiave bipolare, Barbano si chiede se esista lo spazio per un riformismo alternativo capace di sanare la frattura che si è creata fra libertà e responsabilità, uno spazio dove recuperare la complessità del reale che il populismo e un certo giornalismo d'assalto mirano a banalizzare. La risposta è sì ed è questa «visione» a delineare una nuova prospettiva in grado di cambiare il nostro Paese. Lo chiamano «terzo polo» o «idea di centro». Consiste nel rilancio di un compromesso fra tre culture, quella liberale, quella popolare e quella socialista, declinate in una nuova forma di rappresentatività che sappia dare risposte complesse ma credibili a problemi specifici. Si tratta di quesiti chiave per la nostra democrazia che investono, per esempio, il rapporto con l'Europa, le politiche economiche e in particolare il debito pubblico; la riforma della legge elettorale e il finanziamento dei partiti; la ricostituzione di una corretta intermediazione tra cittadini e governanti, riagganciando la delega alla competenza; la riforma della giustizia; il rapporto con le altre culture e la gestione dei migranti; la rivalutazione del merito in ambito non solo scolastico. È una visione alternativa alla destra e alla sinistra, estranea ai vecchi contenitori e autonoma rispetto alle future alleanze; capace di chiamare alla responsabilità una leadership autorevole e un quadro dirigente plurale, e di attuare scelte ispirate a una visione strategica e non solo tattica. Una prospettiva che si riconosce nel dialogo e nella sintesi tra la cultura liberale, la cultura cattolica e la cultura riformista, perché nessuna di queste, presa singolarmente, è più sufficiente.
17,00

Odio

di Daniele Rielli

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 528

I giornalisti che oggi accusano Marco De Sanctis per una vecchia storia non sanno quanto avventurosa sia stata davvero la sua vita dal giorno in cui, anni prima, ha stretto amicizia con un eccentrico imprenditore del digitale, poi diventato il suo mentore. Non conoscono i dettagli della cavalcata che da lì in poi lo ha portato dalla provincia al cuore di una Roma di fine impero, fra palazzi opulenti e gabbiani che rovistano nella spazzatura; un viaggio drammatico, divertente e paradossale dietro le quinte del potere e dei media in cui Marco ha trovato e perso l'amore e si è dovuto ripensare da zero, accettando che la nostra è l'età della tecnologia, fino a fondare before, un'azienda di Big Data in grado di prevedere il comportamento di milioni di consumatori. I giornalisti non sanno nemmeno che al centro dei pensieri di Marco De Sanctis ora, più delle accuse e dei sospetti, ci sia il dispositivo che sta per lanciare sul mercato e la sua capacità di rivelare il cuore oscuro degli esseri umani. Non lo sanno perché non possono leggere "Odio", la sua inaspettata e sconvolgente confessione. Daniele Rielli conferma l'abilità di unire commedia e tragedia, di creare personaggi profondi e iconoclasti e accompagnarli a un'analisi delle forze che attraversano il nostro tempo, dal tema dell'odio sociale e della sorveglianza digitale fino al riemergere del Capro Espiatorio. "Odio" è un'opera dove è facile riconoscere il crepuscolo dell'Occidente in cui viviamo ogni giorno; le conseguenze che ci attendono appena oltre l'orizzonte sono però quelle che non osiamo immaginare - anche se si nascondono dentro ognuno di noi dalla notte dei tempi.
20,00

Oceano di guai!. Minecraft. Le cronache della spada (Un). Vol. 3

di Nick Eliopulos

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 144

Nel mondo di Minecraft la Squadra Mob trova una mappa misteriosa che porta in mezzo all'oceano. La missione è piena di pericoli: zombi suini, annegati, ghast... mai come ora i ragazzi dovranno unire le forze per sopravvivere! Del resto è anche quello che imparano a scuola: le specie marine a rischio hanno bisogno dello sforzo di tutti per non scomparire... Età di lettura: da 9 anni.
12,90

Segreto di Stacey. Il Club delle baby sitter (Il). Vol. 3

di Ann M. Martin

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 208

Stacey si è appena trasferita in città da New York, ma deve spesso allontanarsi a causa delle continue visite mediche. Questo ha già causato la rottura con una sua cara amica e Stacey non vuole che lo stesso accada anche con Kristy, Mary Anne e Claudia, che l'hanno accolta a braccia aperte nel Club delle baby sitter. Specialmente ora che hanno più bisogno di lei, perché devono vedersela con un club rivale, che le sta derubando di tutti i clienti! Età di lettura: da 10 anni.
12,90

Stepsister. Sorelle di sangue

di Jennifer Donnelly

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 468

In un mondo dove una ragazza può essere solo brava, obbediente e soprattutto bella, non c'è posto per giochi di guerra e corse a cavallo: ovvero per tutte le cose che Isabelle ama. Quando, costretta da Maman, si mozza le dita dei piedi per farle entrare nella scarpetta e aggiudicarsi il matrimonio con il principe, Isabelle viene scoperta. E al suo posto viene scelta Ella, la sorellastra buona, la perfetta Cenerentola delle fiabe. A Isabelle resta solo la vergogna più nera e l'ostilità di tutta Saint-Michel. Ma è proprio vero che il destino di una sorellastra "cattiva" è vivere ai margini e che l'unica strada possibile è quella dell'infelicità? Il marchese de la Chance non la pensa così e forse l'unica cosa che può salvare Isabelle è capire che per tutte c'è una possibilità, e che la vera bellezza è scegliere la propria strada e percorrerla senza voltarsi indietro. Questa è una fiaba oscura. È una fiaba crudele. È una fiaba da un altro tempo, un tempo in cui i lupi restavano ad aspettare le bambine nella foresta. Quel tempo è ormai passato. Ma i lupi sono ancora qui e sono due volte più scaltri. Le bestie rimangono. E la morte ancora si nasconde in una spolverata di bianco. È crudele per qualunque ragazza che smarrisca il sentiero. Più crudele ancora per una ragazza che smarrisca se stessa. Sappi che è pericoloso allontanarsi dal sentiero. E tuttavia è molto più pericoloso non farlo. Età di lettura: da 13 anni.
18,00

1960. L'Italia sull'orlo della guerra civile

di Mimmo Franzinelli, Alessandro Giacone

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 294

Il 1960 è una data cruciale nella storia politica italiana del secondo dopoguerra: mentre il cinema vive il suo periodo d'oro (escono "Rocco e i suoi fratelli" di Visconti e "La dolce vita" di Fellini), il «miracolo economico» è al suo culmine e Roma ospita le Olimpiadi, il Paese attraversa la peggiore crisi istituzionale dalla nascita della Repubblica. Ma che cosa accadde di così tragico in quell'anno? Ce lo raccontano Mimmo Franzinelli e Alessandro Giacone in questo libro che ricostruisce, sulla base di importanti fonti, i drammatici giorni dell'insurrezione di Genova contro la celebrazione del congresso del Movimento sociale italiano (MSI), dell'eccidio di Reggio Emilia, dei sanguinosi scontri di piazza, delle cariche dei carabinieri a cavallo contro un corteo antifascista a Roma, delle manifestazioni funestate da morti in Sicilia. Siamo in pieno clima di guerra fredda e il sistema politico italiano riflette lo spirito del tempo: al Quirinale siede Giovanni Gronchi, il Partito comunista di Togliatti è diviso tra spinte rivoluzionarie e visioni riformiste, i socialisti di Nenni sono alla ricerca di una loro «autonomia», la DC di Moro, Fanfani, Segni, Scelba e Andreotti gestisce il potere e intrattiene legami molto stretti con le gerarchie ecclesiastiche della Chiesa di Roma. È in questo contesto che si inserisce la figura di Fernando Tambroni. Il politico marchigiano, eletto alla Costituente nel 1946 nelle file della Democrazia cristiana e più volte ministro della Repubblica, viene però ricordato nei manuali di storia soltanto per i pochi mesi del 1960, durante i quali il governo monocolore democristiano da lui presieduto, e nato con il sostegno determinante del MSI, rischiò di gettare l'Italia sull'orlo della guerra civile. Nella memoria del Paese, la sua figura risulta ancora oggi «divisiva» e i fatti di quel 1960 oggetto di memorie contrapposte. A sessant'anni di distanza, Franzinelli e Giacone, che all'analisi storiografica affiancano numerosi aneddoti e dettagli di cronaca, provano a comprendere con gli strumenti della storia quella pagina cruciale quanto oscura della Repubblica, ripercorrendo la biografia di uno dei suoi protagonisti e portandoci nelle viscere di un'Italia sotto tanti aspetti ancora premoderna e arretrata, ma nella quale già s'intravedevano i germi di una stagione di rinnovamento democratico e rinascita civile.
22,00

A lezione dagli antichi. Comprendere il mondo in cui viviamo attraverso la tragedia greca

di Simon Critchley

Libro: Copertina rigida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 322

A ogni generazione spetta il compito di reinventare i classici. Ogni generazione deve assumersi la responsabilità di questa reinvenzione, cioè di attingere dal passato qualcosa che permetta di decifrare il presente, che consenta di cogliere, sotto la superficie del flusso inarrestabile degli eventi e delle informazioni, ciò che ci riguarda direttamente, ci chiama in causa. Per farlo è necessario sottrarsi al brusio assordante della modernità e prestare ascolto a quanto hanno ancora da dirci gli antichi, i Greci in particolare. Perché la tragedia greca, a duemilacinquecento anni di distanza, continua a parlarci con forza, ponendoci di fronte questioni ineludibili: dà voce al dolore e alla sofferenza, racconta i conflitti che lacerano le comunità e squassano i rapporti familiari, ha molto da dirci riguardo alle nostre origini, mette a nudo la precarietà della nostra esistenza. E soprattutto descrive la zona grigia in cui si dispiega l'agire degli uomini, costretti a vivere in un mondo dominato dall'ambiguità e dall'incertezza, dove la ragione spesso si rivela una guida insufficiente a dissolvere l'opacità che li avvolge e le parole non sono altro che un vuoto gioco di prestigio che occulta la verità. Una «terra di mezzo» sospesa tra libertà e necessità, fra autonomia e dipendenza, dove il passato sembra condizionare ogni decisione e il futuro assume le sembianze del fato, cioè di una realtà che pare al di fuori della nostra portata ma che tuttavia ha bisogno di noi per potersi realizzare. La tragedia, quindi, ci rivolge in maniera pressante una domanda cruciale: che cosa dobbiamo fare? Di fronte ai drammi del nostro presente - le guerre, le ingiustizie, la violenza, la povertà - come dobbiamo agire? Qual è il nostro grado di coinvolgimento? Possiamo davvero considerarci non responsabili? Fino a dove può spingersi la nostra inazione o la nostra indifferenza? "A lezione dagli antichi" ci invita a trovare una risposta a questi interrogativi, una risposta che è essenzialmente «politica», perché attiene al nostro essere cittadini, parte attiva di una comunità che di fronte ai drammi degli altri non distoglie lo sguardo ma li riconosce come propri. Non è un caso, infatti, se la tragedia è nata nell'Atene democratica del V secolo a.C., se in essa «la città si fa teatro» e si mette in scena. Se vogliamo capire chi siamo, se vogliamo scoprire quale ruolo possiamo svolgere nel mondo, allora dobbiamo tornare al palcoscenico della vita che i tragici greci hanno allestito per noi.
22,00

Un amore qualunque e necessario

di Mary Beth Keane

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 432

Kate Gleeson e Peter Stanhope, nati a soli sei mesi di distanza, sono vicini di casa da sempre, in un piccolo sobborgo alle porte di Gillam, vicino a New York. Le loro famiglie non potrebbero essere più diverse: serena quella di Kate, ultima di tre sorelle; difficile quella di Peter, figlio unico di una madre mentalmente instabile e di un padre che non riesce a proteggerlo. Un evento drammatico colpisce irrimediabilmente entrambe le famiglie, segnando le loro vite per sempre, e divide i due ragazzi. Ma la forza del loro legame è più forte di qualsiasi difficoltà, e Kate e Peter cercano, nonostante tutto, di trovare la strada per tornare l'una verso l'altro. "Un amore qualunque e necessario" è una storia di redenzione, fiducia e perdono, che rivela come i ricordi dell'infanzia, filtrati dalla distanza dell'età adulta, possano cambiare. È il racconto di come, se siamo fortunati, la violenza in agguato nella vita di tutti i giorni possa essere sconfitta dal potere dell'amore.
19,50

Custodi dell'essere. Gli insegnamenti spirituali dei nostri amici a quattro zampe

di Eckhart Tolle

Libro: Copertina morbida

editore: MONDADORI

anno edizione: 2020

pagine: 120

Questo libro, nato dalla collaborazione di due autori di riferimento ciascuno nel proprio campo, affianca le parole di Eckhart Tolle, maestro di spiritualità, alle illustrazioni di Patrick McDonnell, il creatore del famoso fumetto "Mutts". Ogni pagina scalda il cuore e ispira pensieri, intuizioni, e sorridente gratitudine per tutti gli esseri e per ogni istante. Più che una collezione di disegni di delizioso umorismo, il connubio tra l'arte di Patrick McDonnell e le parole di Eckhart Tolle trasmette un profondo amore per la natura, gli animali, gli umani, per tutte le forme di vita. Custodi dell'essere celebra e ci rammenta non solo l'unicità di ogni esistenza ma anche la meraviglia e la gioia nascoste nel momento presente tra le pieghe della bellezza che a volte dimentichiamo di notare tutt'intorno a noi.
18,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.