Il tuo browser non supporta JavaScript!

Monte Università Parma

Igino Gatti (1891-1976) pittore

Libro

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2016

15,00

Il traduttore visibile. Rime e viaggi

di T. Zamella, S. M. Talone

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2016

pagine: 218

Il nuovo volume del progetto "Il traduttore visibile" è composto di due parti, "Sulle tracce dei poeti" e "Sì, viaggiare... con il traduttore alla guida." La prima raccoglie interventi di poeti, poeti-traduttori e traduttori e vuole essere una riflessione sul linguaggio poetico in un contesto di senso più ampio: la commistione tra ispirazione e trasmissione della parola poetica, mediante traduzione, è un artificio, o se si vuole uno stratagemma, per tentare di definire, se possibile e amplificandoli, i confini tra chi crea versi e chi li traduce, per cercare di individuare un rapporto dialettico coerente tra soggetti di culture diverse. Nella seconda sono riunite le riflessioni di professionisti legati alla traduzione in ambito turistico. Il titolo, sulle orme del gioco semantico tra "tradurre" e "guidare", vuole ricordare i problemi legati alla professionalità delle Guide turistiche e alla complessità, anche in questo settore, del lavoro dei traduttori.
12,00

Accademici al Toschi. La collezione dei dipinti ottocenteschi

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2016

pagine: 141

"L'apertura della collana "Quaderni del Liceo" presso il MUP rappresenta il modo più degno per preparare il prossimo 140° anniversario "a schola condita" (1877-2017) e il Liceo ha promosso altre iniziative che ne vogliono ribadire il profilo di scuola-museo: oltre al restauro dell'opera di Emilio Scherer, anche il riordino dell'archivio e la installazione di nuove didascalie a fianco di tutte le opere esposte, in modo da consentire al visitatore di muoversi come in una galleria. Di tutte le opere qui conservare, sottolineo, poiché oltre ai dipinti custodiamo ampie raccolte di gessi e statue, disegni di architettura e incisioni che datano a partire dal Settecento e meritano di esser conosciute. Basti pensare che il marmo dell'Ercole Farnese di Boudard è stato esposto di recente a Venezia nella mostra Portable classics, promossa dalla Fondazione Prada che lo aveva richiesto e lo ha scelto come immagine di retrocopertina del catalogo. Pubblicare una guida ragionata di tutte le opere conservare, divise per generi, è il sogno manifesto al quale stiamo lavorando." (Roberto Pettenati).
15,00

Parmalat 1961-2015

di Enrico Patroni

Libro: Copertina rigida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2015

pagine: 157

"Parmalat. Una parola capace da sola di rievocare una storia positiva, visualizzare un marchio di qualità, confermarsi come solido riferimento per generazioni di lavoratori, essere sinonimo di innovazione per il marketing industriale degli ultimi decenni. E tutto questo ben al di fuori dei confini collecchiesi e ben oltre il dramma del default che l'ha colpita, del quale si ricorda con nettezza il vigore e la determinazione di tutti per salvaguardare l'integrità di un gruppo già difeso dalle sue solide basi e poi reindirizzato verso una sana prospettiva di sviluppo produttivo. Non stupisce, dunque, lo slancio attraverso il quale si è materializzata questa raccolta, testimonianza del valore di un'azienda internazionale ancora oggi radicata nel cuore dei lavoratori e di coloro che hanno fattivamente contribuito a renderla grande, prima, e a farla rinascere poi, capace di raccogliere anche nel suo periodo più buio l'affetto di milioni di consumatori. Le memorie tangibili presentate in questo volume raccontano, più vive che mai, le donne, gli uomini, le famiglie cresciute insieme alla 'loro' Parmalat, al viaggio esaltante degli anni d'oro, al percorso in salita della grande paura, alla nuova strada intrapresa con la nuova proprietà, con l'orgoglio fortificante di vedere a frutto energie e sforzi. Oltre i miei personali sentimenti, mi ritrovo tra le mani un sorprendente manuale di vita, un romanzo d'amore, un albo da intenditori." (Paolo Bianchi, sindaco di Casalecchio)
30,00

Storia di Parma

Libro: Copertina rigida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2015

pagine: 404

Una nuova enciclopedia composta di dieci volumi e strutturata in modo da fornire un'informazione approfondita e scientificamente documentata su tutte le epoche storiche della città. Dieci volumi in uscita a cadenza annuale per celebrare i 2200 anni di Parma nel 2017. Con un'ampia presenza di immagini, mappe e tabelle: uno strumento nel quale l'esperienza dei docenti e dei ricercatori viene distillata in un'opera facile da consultare.
90,00

Luce. Scienza, cinema, arte. Catalogo della mostra (Parma, 14 novembre 2015-17 gennaio 2016)

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2015

pagine: 128

L'esposizione "Luce. Scienza Cinema Arte" è articolata in tre grandi sezioni. La prima darà conto in maniera didattica ed esperienziale, con macchine di proprietà dell'Ateneo o di aziende che gentilmente le hanno messe a disposizione, delle straordinarie e sorprendenti potenzialità delle applicazioni della luce in campo scientifico e tecnologico, mettendo in mostra strumenti e applicazioni che tanto incidono nella nostra vita quotidiana ma che nondimeno dimostrano la loro straordinaria spettacolarità quando vengono illustrate e fatte giocare con l'esperienza diretta dei visitatori. La seconda sezione consiste in una esposizione di macchine da cinema e di pre-cinema, perché anche il cinema è luce. Un insieme di strumenti preziosi e storicamente molto significativi, appartenenti a collezioni private, che vanno dalle lanterne magiche a uno dei primi proiettori dei Fratelli Lumière, dalle macchine per effetti speciali prima dell'introduzione del digitale a tutte le varie sperimentazioni delle riprese a passo ridotto. La magia della luce si trasforma qui nella magia delle immagini in movimento, che da attrazione da fiera sono diventate una presenza ineliminabile nella vita e nell'immaginario dell'uomo contemporaneo. La terza sezione percorre l'utilizzo della luce da un lato nella fotografia, perché la fotografia è fatta di luce e dall'altro nelle varie forme dell'arte contemporanea.
10,00

La fabbrica di cioccolato a Parma. 50 ricette dolci e salate

di BERGOGNI

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2015

pagine: 125

Entrare nel mondo del cioccolato è emozionante; come fu per Charlie Bucket mettere piede nella fabbrica di cioccolato di Willy Wonka. Certo, non ci sono condotti di cioccolato fuso e non si fanno folli esperimenti, ma pare che il cioccolato come ingrediente culinario ispiri azzardate alchimie di sapori e che più si asseconda la sua natura camaleontica, più esso premia l'audacia, regalando sorprese del gusto che lasciano a bocca aperta e con il palato sognante. E del resto, questo stupefacente ingrediente pare abbia centinaia di aromi diversi. Una spezia "magica" - così lo interpreta questo libro - che ha origini lontane anche a Parma, dove una raffinata sapienza artigianale affonda le sue radici nel Cinquecento e, assecondando modi e gusti differenti, arriva fino ai giorni nostri, con deliziose creazioni note in tutto il mondo, quali le praline e le tavolette della Premiata Fabbrica di Cioccolato Banchini e la strepitosa pasticceria dell'indimenticato Ugo Falavigna. 50 ricette, senza paura di imbarcarsi in avventurosi accostamenti... in chiave dolce, come avrebbe apprezzato il Maestro Giuseppe Verdi, che amava intrattenere ospiti con dessert sontuosi, e in chiave "savoury", come direbbero oltremanica, stupendoci insieme a carne, pesce e verdura. Un piccolo assaggio di cosa si può fare se ci si lascia sedurre dal cioccolato, facendogli condurre il gioco. Alcuni suggerimenti ci guideranno anche nell'individuare il miglior abbinamento con il vino, in un viaggio sensoriale coinvolgente...
10,00

4 ruote parmigiane

di Massimo Chierici

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2015

pagine: 141

"4 Ruote parmigiane" è un omaggio a coloro che hanno fatto la storia dell'automobilismo a Parma e provincia. Pagine ricche di racconti e aneddoti sulle vetture e sui loro costruttori, che permetteranno agli appassionati di auto, e non solo, di apprezzare fotografie evocative e di fare un tuffo nel passato, grazie ai più importanti nomi del motorismo locale. Un modo per ricordare che nel territorio parmigiano sono nati esemplari unici, seppur poco conosciuti, di automobili, e che a Varano de Melegari opera Dallara, uno dei costruttori italiani di auto da corsa più famosi al mondo, secondo solo alla Ferrari. Ma anche le auto di Bertolini, Compiani, Ficai, Laviosa, Canetti, Guidetti e Bernini fanno ancora "rombare" i loro motori nelle numerose fotografie che corredano e impreziosiscono questo volume. Grazie alla dettagliata ricerca dell'autore, si possono cosi ammirare questi gioielli di artigianato, tra cui Atomo, Condor, Honey e Brogram, molti dei quali sono andati purtroppo perduti e che ora possiamo conoscere solo attraverso le immagini d'epoca.
20,00

Collini

Libro: Copertina rigida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2015

pagine: 110

"L'attualità è il momento di oscurità tra un lampeggio e l'altro del faro, l'istante del silenzio nell'etichettare di un orologio: è uno spazio vuoto che scivola tra le maglie del tempo, il punto di rottura tra passato e futuro: è l'intraferro ai poli di un campo magnetico rotante, infinitesimale ma pur sempre reale. Essa è l'intervallo intercronico quando niente accade. È il vuoto che separa gli eventi. Eppure l'istante attuale è tutto quanto possiamo conoscere direttamente. Il resto del tempo emerge soltanto sotto forma di segnali che ci vengono trasmessi in questo istante attraverso innumerevoli stadi e impensati vettori. Sembra che George Kubler, in "La forma del tempo. La storia dell'arte e la storia delle cose" (Einaudi, 2002, p. 25), stia descrivendo l'opera di Paolo Collini: quadri che sono il disvelarsi di palcoscenici di un reale frammentato e ricomposto, sequenze di un eterno presente, che emergono però da una dimensione che in qualche modo, a pelle, sentiamo intrusi. La prima impressione è la nostra estraneità a quanto stiamo vedendo, come su di uno schermo, come in uno specchio - non a caso Collini ama usare il gioco dei rispecchiamenti -, come se avessimo sorpreso luoghi e spazi che non solo non ci appartengono, ma ci sono, in qualche modo, preclusi. Da qui quel brivido di sorpresa che ci obbliga al silenzio, all'attenzione, per verificare il nostro impaccio a sostare, a vedere meglio per poi capire..." (Marzio Dell'Acqua)
25,00

Paolina

di Carlo Longo

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2015

pagine: 86

Paolina Borghese, sorella prediletta dell'imperatore Napoleone e "Venere vincitrice" per lo scultore Antonio Canova, fu una delle personalità di spicco, nonché una delle donne pill belle e desiderate dei primi vent'anni dell'Ottocento. Queste pagine raccolgono la sua intrigante storia, in un lungo e appassionante flashback, che inizia con i suoi primi anni in Corsica e termina qualche anno dopo la morte del fratello, da lei tanto ammirato e stimato, in esilio a Sant'Elena. Paolina sul letto di morte si confessa, raccontando le avventure, i legami sentimentali, le gioie e i dolori che più hanno segnato lo scorrere della sua vita. Una scrittura che ritrae la famiglia Bonaparte, in particolare negli avvenimenti che riguardano Napoleone e la Francia, non certo per ripercorrere la storia, ma per dare spazio a sentimenti e sensazioni. Si parla di amore passionale, ma anche e soprattutto fraterno, di lealtà e fedeltà, di vittorie entusiasmanti e di brucianti e definitive sconfitte.
15,00

L'ultima goccia la Bormioli Rocco nei negativi di Marco Fallini

di FALLINI

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2015

pagine: 110

Nella primavera del 2004 esce il comunicato di chiusura della vetreria Bormioli Rocco & Figlio di Parma; "l'ultima goccia" era appena caduta nello stampo dal quale erano usciti, in oltre cento anni, migliaia di bicchieri, bottiglie, vasi che diffondevano il logo BRF in tutto il mondo. Nella primavera del 2009 Marco Fallini, dipendente della vetreria per trentaquattro anni, con una Hasselblad SWC e una Leica RE, si aggira all'interno della vetreria per fotografare le architetture della fabbrica, ormai vuote e silenziose, appena prima della loro demolizione. Insieme al fotografo, "timbriamo il cartellino" e "rivediamo" operai e impiegati entrare e uscire dai vari reparti produttivi, i laboratori, gli uffici di direzione, luoghi di un racconto per immagini che evoca la passione per il lavoro di migliaia di dipendenti e la profonda solidarietà che si era sviluppata sotto le ciminiere. Questo volume non è un reportage fotografico sulla lavorazione del vetro, ma una riflessione su quanto la Bormioli ha dato a Parma: "modernità", grazie ad una attività imprenditoriale e industriale tale da renderla uno dei poli tecnologici del vetro più avanzati del mondo, e "umanità", tesa, anche attraverso dure lotte sindacali, a migliorare il tenore di vita dei lavoratori e della stessa città. Il libro si chiude con uno sguardo al futuro: la speranza di preservare, all'interno di un Museo del Vetro, la memoria storica della BRF.
35,00

Il dono di Froni. Una gipsoteca per Sorbolo

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2015

pagine: 63

Luigi Froni (Alseno 1901 - Parma 1965), scultore attivo a Parma tra gli anni Venti e gli anni Sessanta, alternò periodi d'intensa attività artistica a lunghi momenti di pausa. Interessato alla psicologia umana e alla rappresentazione di questa, la ritrattistica è la disciplina a cui fu più dedito. Amico di Renzo Pezzani, Giovannino Guareschi e Tiziano Marcheselli, Froni amava ritrarre i propri amici, ma anche - e soprattutto - se stesso, portando avanti una ricerca spesso impietosa, dai toni espressionistici e caricaturali: "Alla fine i soggetti delle sue opere non sono moltissimi: sono i ritratti degli amici del cuore e pochi 'grandi' colti nella loro quotidianità anche nell'esaltazione monumentale, percorsa da un'intera ironia che desacralizza quello che la forma vorrebbe accentuare" (Marzio Dall'Acqua).
6,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.