Editore MORCELLIANA - Ultime novità | P. 10

MORCELLIANA

Cusano. L'arte e il moderno

di Gianluca Cuozzo

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 128

L'epoca rinascimentale, fra Quattrocento e Cinquecento, è stata la culla di pensatori, artisti ed esploratori che hanno rivoluzionato il modo di vedere la realtà e ha uno snodo fondamentale nella figura di Nicola Cusano, il quale indaga per la prima volta l'essere umano, la natura e Dio in una prospettiva tridimensionale. Un nuovo orizzonte del sapere esplorato in questo volume mostrando le corrispondenze di questa prospettiva, che trova conferma nelle teorie artistiche di Botticelli, Leonardo, Giorgione, Michelangelo e nelle scoperte geografiche che avverranno di lì a poco grazie a Colombo e Magellano. Il pensiero di Cusano rappresenta uno slancio verso la modernità e un modello di umanesimo valido ancora oggi: uno sguardo a "tutto tondo" capace di cogliere la realtà nella sua forma armoniosa e diversificata.
12,00

Sull'università della democrazia

di Marco Cangiotti

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 144

Dopo avere vinto quella che pareva la prova definitiva contro il totalitarismo, la democrazia vive un momento di vero travaglio proprio per gli esiti storici di tale vittoria. Le questioni che si pongono alla riflessione politica sono almeno due. La prima è rappresentata dalla sfida lanciata dal sempre più accentuato pluralismo culturale della polis occidentale, a cui è affiancata - o, perlomeno, si è acuita a partire dalla data dell'11 settembre 2001 - anche quella che si condensa nel tema dell'estendibilità della democrazia al di fuori dei suoi tradizionali e consolidati confini atlantici. Multiculturalismo domestico e globalismo internazionale: sono questi i temi con cui la democrazia è oggi chiamata a misurarsi e per i quali essa è costretta ad una rinnovata discussione sulla propria identità essenziale. Con ciò, viene posto in risalto proprio il tema dell'universalità come elemento costitutivo della sua stessa identità, e la riflessione politica non può sottrarsi alla discussione di tale problema. Al filosofo non può sfuggire che in tutto ciò si gioca la questione se si dia qualcosa che possa essere riconosciuto come "universalismo umano" e quindi qualcosa che possa contribuire ad accomunare almeno nell'azione politica tutta l'umanità, ferma restando l'infinita varietà e bellezza delle differenze che la attraversano.
15,00

Teologia ebraica. Una mappatura

di Massimo Giuliani

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 304

Sotto il nome di Teologia ebraica si raccolgono le fila dei molteplici percorsi che nella storia del popolo ebraico hanno sviluppato idee, dottrine e credenze in senso lato "teologiche", i cui tratti divengono più chiari in età moderna e contemporanea. L'analisi storica qui compiuta va dalla costituzione della Bibbia ebraica al giudeo-ellenismo, dalla letteratura rabbinica e qabbalistica fino alla cesura della Shoà, intrecciando alcuni dei più significativi spunti dei nostri giorni - la teologia politica dopo la nascita di Israele, la teologia femminista, le correnti postmoderne. Si apre così una prospettiva sul particolare profilo culturale che accomuna una comunità religiosa in movimento, non circoscrivibile in un sapere dai contorni chiusi, e che include la concezione di Dio ma anche la nozione di Israele, la Legge (Torà) scritta e orale e il commento dei testi sacri, la celebrazione del tempo nella liturgia (quotidiana e sabbatica, mensile e annuale) e un ampio spettro di pratiche personali e collettive che, nei secoli, hanno forgiato l'identità ebraica - un'identità plurale.
20,00

Ontologia e realtà

di Nicolai Hartmann

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 256

Vi sono testi nei quali un autore riesce, in poche pagine, a offrire un compendio illuminante del proprio pensiero. ? il caso di questo saggio di Nicolai Hartmann. Nato come discorso di apertura a una discussione, nel 1931, con altri filosofi tedeschi, lo scritto affronta alcune questioni decisive della filosofia: che cos'è la realtà, come la si conosce, ha senso l'obiezione scettica sulla inconoscibilità delle cose in sé? Domande alle quali Hartmann, andando contro l'opinione del neokantismo e della fenomenologia, risponde con il suo realismo centrato sull'eccedenza del reale rispetto a ogni attività conoscitiva del soggetto. Un realismo duro, disincantato, che appare inattuale. Tuttavia la sua classicità - come mostra il dibattito qui riportato con Max Dessoir, Heinz Heimsoeth, Moritz Geiger, Helmuth Plessner, Kurt Huber, Helmut Kuhn ... - sta nel delineare i lineamenti di un'ontologia insieme rigorosa e problematica.
18,00

Rivista di storia del cristianesimo

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 272

24,00

Teoria e terapia delle nevrosi

di Viktor E. Frankl

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 240

Coniato nel Settecento e divenuto un concetto chiave della psicopatologia, il termine "nevrosi" fu approfondito dagli studi di Charcot e dalla psicoanalisi di Freud e, nella classificazione qui presentata da Frankl, include un ampio spettro di disturbi, diversi per eziologia e sintomi. Come possibilità di trattamento psicoterapeutico delle nevrosi, Frankl propone la logoterapia: concepita come cura medica dell'anima, si appella alla capacità spirituale del paziente di autodistanziarsi dal suo disturbo mentale per sostenere un'esistenza che abbia pienezza di senso, e permette di affrontare la sofferenza senza perdere la dignità e la speranza. La logoterapia frankliana, praticabile soltanto in combinazione con altre metodologie terapeutiche, si rivela in linea con gli sviluppi più recenti della psicoterapia che si muove in un'ottica di integrazione dei saperi. Il volume Teoria e terapia delle nevrosi, compimento e riepilogo del pensiero di Frankl, mantiene così intatto il proprio valore a distanza di anni dalla prima pubblicazione.
20,00

Maia. Rivista di letterature classiche

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 240

Generi letterari e storiografia a Roma fra I secolo a.C. e I secolo d.C. Luciano Landolfi et al., Premessa Fabio Stok, Strategie ciceroniane fra storiografia e retorica Maurizio Massimo Bianco, "Buoni e cattivi esempi". Cicerone, Cesare e l'ombra di Silla Daniela Motta, «Poeni foedifragi, crudelis Hannibal, reliqui iustiores» (off. i 38). Cicerone e gli exempla a proposito delle guerre puniche Andrea Cucchiarelli, Non-storia in Orazio? Rappresentazione, poesia e realtà nel poeta del principato Sergio Casali, Cosmo e storia sullo scudo di Enea Rosa Rita Marchese, Un'appartenenza vulnerabile. Il sentimento della storia in Properzio Luciano Landolfi, «Nec gradus est supra fabios cognominis ullus» (Ov. fast. i 605). Pregi (e limiti) di un'eccellenza gentilizia Emanuele Berti, Cicerone e Antonio. Le suasoriae 6 e 7 di Seneca il Vecchio tra realtà storica e invenzione retorica Alfredo Casamento, Dalla parte dei Decii. Lucano e la storia esemplare di Roma Fabrice Galtier, Référentialité historique et temporalité tragique dans l' Octavie du Pseudo-Sénèque Marco Fucecchi, Ritorno al futuro. Prospettiva antiquaria e sensibilità moderna nei Punica di Silio Italico Régine Utard, Dire l'indicible dans les Annales de Tacite. Le règne de Néron MISCELLANEA Walter Lapini, Il dilemma di Teonoe (Euripide, Elena 892-893) Ana Clara, Sisul El culto al trabajo en el centón cristiano De Verbi incarnatione y la importancia del subtexto virgiliano en su codificación Matteo Macciò, Afrodite Eujdwswv. Intorno a una glossa siracusana di Esichio Maria Luisa Fele, L'epigramma AL 203 Sh.B. Una nota di critica testuale al v. 5 Stefano Fanucchi, La fortuna di Pindaro e la scoperta di Bacchilide tra Pascoli e d'Annunzio Simona Martorana, La nuova edizione critica della Recensio Wissenburgensis. Alcune osservazioni sul ms. W (Wolfenbüttel, Herzog August Bibliothek, Gud. Lat. 148) e sugli interventi di W2.
25,00

Humanitas

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 188

Dante nei filosofi del Novecento O. Tolone, Introduzione M.C. Nussbaum, Il "Dante" di Beatrice. Amare l'individuo? M. Cacciari, Brevi note sul Dante di Germania G. Sasso, Dante nella filosofia di Benedetto Croce e Giovanni Gentile F. Frosini, Gramsci e Dante. Poesia e politica nel «passaggio del Medio Evo all'Età Moderna» V. Cesarone, Il Dante profeta di Ernesto Buonaiuti N. Valentini, Dante e gli immaginari in geometria di Pavel Florenskij. Tra Medioevo e scienza contemporanea R. Diodato , Realtà delle ombre. Gilson e Dante O. Tolone, Dante nell'antropologia polare di Romano Guardini F. Miano, Genio e innocenza creativa. Il Dante di Maritain S. Achella, «L'amor che move il sole e l'altre stelle». Karl Jaspers lettore di Dante S. Zucal, «Dante specchio umano». La lettura dantesca di María Zambrano B. Pinchard, Lacan, l'amour, le leurre. Dante avec Lacan V. Marzocchi, L'incontro giovanile di K.-O. Apel con Dante
16,00

Dalla parte della storia. Scritti in onore di Bartolo Gariglio

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 224

Il libro raccoglie i saggi dedicati a Bartolo Gariglio - professore per molti anni all'Università di Torino - da studiosi e studiose che con lui hanno condiviso momenti di lavoro e discussioni intorno alla storia e al mestiere di storico. L'insieme delle ricerche permette di toccare alcuni fra i principali temi affrontati da Gariglio nella sua lunga attività di ricerca: il cattolicesimo italiano dell'Ottocento e del Novecento, i protagonisti del pensiero cattolico-democratico, la Resistenza in Italia, la vita religiosa torinese, il pensiero e l'attività culturale di Piero Gobetti. Oltre a offrire alcuni originali approfondimenti su vicende rilevanti della storia dell'Ottocento e del Novecento, i saggi rappresentano un'occasione per gettare uno sguardo anche sulle vicende contemporanee, mettendosi dalla parte della storia. Ricostruzione del passato e sollecitazioni del presente si intrecciano: in Bartolo Gariglio questo lavoro di scavo nelle fonti storiche e di riflessione sulle vicende attuali è stato tutt'uno. Saggi di: Mauro Forno; Francesco Traniello; Daniele Menozzi; Daniela Saresella; Cecilia Dau Novelli; Nicola Antonetti; Giorgio Vecchio; Jean-Dominique Durand; Marta Margotti; Zhanna V. Nikolaeva.
25,00

Storia della letteratura cristiana antica greca e latina

di Claudio Moreschini, Enrico Norelli

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 640

Dopo il successo della prima edizione (1995) e la sua traduzione in varie lingue, questa Storia della letteratura cristiana antica, riveduta e ampliata, intende mettere in rilievo precipuamente gli aspetti letterari che caratterizzano gli scritti dei primi secoli cristiani e che spesso vengono trascurati dalle analoghe opere esistenti. La produzione letteraria cristiana è stata considerata quasi sempre o come strumento per la storia della Chiesa antica o come aspetto particolare della storia del pensiero patristico. Quest'opera, invece, vuole considerare l'insostituibile apporto che il cristianesimo ha arrecato alla formazione della cultura occidentale. Il termine "cultura" deve essere inteso in senso lato, e non esclusivamente come se si identificasse con i raggiungimenti artistici; essa comprende il pensiero, le problematiche, le soluzioni che l'antico cristianesimo produsse e visse al proprio interno. In tal modo si recupera, pur osservandola in un suo ambito specifico, la peculiarità del messaggio evangelico, che costituisce il nucleo insostituibile di ogni forma letteraria cristiana. Antichi e nuovi contemporaneamente furono i contenuti e i generi di questa letteratura, che costituì il passaggio dalla civiltà antica a quella medievale.
38,00

Zoroastrismo. Storia, temi, attualità

di Antonio Panaino

Libro

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 192

Lo Zoroastrismo è una delle più antiche religioni viventi. Le sue tradizioni più remote possono essere fatte risalire almeno al VI secolo prima della nostra era. In questa storia millenaria, ha conosciuto profonde e talora radicali trasformazioni, che non ne hanno però mutato la natura caratteristica di religione etica. Alle origini, la tradizione ha voluto vedere l'opera di un profeta il cui contorno storico in buona parte continua a sfuggirei: Zaratustra, ovvero Zoroastro secondo la nomenclatura occidentale. Lo Zoroastrismo è anche noto come Mazdeismo, dal nome della divinità suprema di tale culto, Ahura Mazda, il "Saggio Signore", o come "Parsismo", una designazione però inadeguata perché si riferisce unicamente alla comunità zoroastriana dei Parsi dell'India, formatasi in seguito all'emigrazione forzata sopravvenuta con l'islamizzazione dell'Iran. Il contributo dello Zoroastrismo alla storia religiosa dell'umanità è fondamentale: dal dualismo etico alla concezione della storia della salvezza, dalla profetologia all'escatologia (la resurrezione dei corpi e il giudizio individuale). [...] Il libro ricostruisce nella prima parte le fasi di questa storia millenaria mentre la seconda è dedicata a presentare il pensiero zoroastriano e la sua espressione rituale. Nella terza si illustra la sua condizione contemporanea, rappresentata in particolare dal Parsismo. (Giovanni Filoramo)
20,00

Annali di storia dell'educazione e delle istituzioni scolastiche

Libro

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2021

pagine: 320

Sezione monografica: L'Umanesimo ri/formativo. Leggere, scrivere, vivere nel Quattrocento italiano a cura di Monica Ferrari e Giuseppe Tognon Monica Ferrari, Premessa Robert Black, The School of Santissima Annunziata during the Fourteenth and Fifteenth Centuries. Humanism and Music in a Florentine Convent Mariarosa Cortesi, Alcuni passi nella scuola del primo Quattrocento tra artes sermocinales e artes reales Christiane Klapisch-Zuber, Stratégies humanistes contre les violences pédagogiques du Quattrocento Monica Ferrari, Il tema dell' humanitas nell'educazione epistolografica e retorica alla corte degli Sforza Federico Piseri, Dalla schola alla cattedra. Giorgio Valagussa allievo e maestro tra lo studium guariniano di Ferrara e la corte sforzesca di Milano Marco Bartoli, Un atelier pedagogico rinascimentale. Il monastero del Corpus Domini di Bologna Paolo Rosso, L'educazione delle élites intellettuali di corte. Umanesimo e pedagogia nell' entourage dei duchi di Savoia nel tardo Quattrocento Patrizia Bertini Malgarini - Ugo Vignuzzi, Le "lingue nuove" nelle grammatiche latine degli Umanisti italiani David Salomoni, Mobilità sociale e scuola nelle signorie padane del tardo Medioevo. Alcuni esempi del XV e XVI secolo Matteo Morandi, Umanisti e umanesimo nella letteratura storico-pedagogica italiana dall'Unità alla Grande guerra Giuseppe Tognon, La storia dell'educazione e la modernità storiografica. Il caso dell'«Umanesimo civile» italiano del Quattrocento.
35,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento