Il tuo browser non supporta JavaScript!

MORLACCHI

Leonardo da Vinci. Le radici umbre del genio

di Luca Tomìo, Marco Torricelli

Libro: Copertina morbida

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2018

pagine: 144

"In questo breve e piacevole libro-intervista gli autori ripercorrono in modo leggero ma al contempo rigorosamente scientifico - evento raro in un saggio di storia dell'arte quale in realtà è - la travagliata storia delle importantissime ricerche fatte dallo storico dell'arte Luca Tomìo che gli hanno consentito di collocare Leonardo in Umbria e nel Ternano nell'anno 1473, aprendo così nuovi ed impensabili scenari e prospettive di ricerca sulla figura del Genio Universale e sul Rinascimento in Umbria". (Dalla prefazione di Federico Bona Galvagno)
10,00

Le orme sono sempre sei

di Cristina Salvatore

Libro: Copertina morbida

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2018

pagine: 180

Silvia è una giovane donna che ha bisogno di riprendere in mano la sua vita. La riscoperta di se stessa inizia con l'arrivo della piccola Sole che, dal primo istante, le riesce a trasmettere un'energia tutta nuova. Complici nei piccoli eventi quotidiani, le due diventano inseparabili, trovando, in una Roma frenetica, contemporanea e ricca d'umanità, i loro spazi e le loro gioie. Nel frattempo Silvia instaura nuove amicizie e consolida quelle di sempre, attraversando così i suoi sentimenti ed esplorando quelli degli altri, pronta con maturità, intelligenza e tanta autoironia ad affrontare le numerose esperienze, gioiose e tristi, presenti e passate, che le si presenteranno, sempre a fianco della sua più fidata e pelosa "compagna di viaggio".
12,00

Avventure a Borgo Gioioso. Favola lacustre scritta per i grandi ma da leggere quando si è ancora bambini-Adventures at Borgo Gioioso. A lacustrine tale written for the adults but to be read while one is still a kid

di Marco Pareti

Libro: Copertina rigida

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2018

pagine: 180

Avventure a Borgo Gioioso non è una semplice favola, è un libro per tutti, da leggere insieme, giovani e adulti. I fantasiosi personaggi che popolano Borgo Gioioso trasmettono al lettore un simpatico spaccato della vita quotidiana, scandita dai tempi del saggio Lago. Si susseguono piccoli eventi, emozioni, sentimenti, passioni e paure di Tinchella, Gamberello, Svassino e Canneto, i quali si relazionano con gli abitanti del luogo in modo gioviale e dove il collante di tutto è rappresentato dal vecchio Lago Tarsminass; disseminate nel racconto troverete pillole di cultura, di storia e di leggende. L'intento dell'autore è di instillare nei giovani un maggior rispetto verso la natura e l'ambiente, stimolando, con i concetti espressi dai protagonisti e le illustrazioni, i loro processi autoformativi; per gli adulti, invero, solleticare la curiosità ad approfondire le millenarie testimonianze che il Trasimeno cela nel suo prezioso scrigno ricco di storia, arte e tradizioni. Questo libro usa font ad alta leggibilità. Età di lettura: da 5 anni.
15,00

Il risolutore

di Giambattista Scarfone

Libro: Copertina rigida

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2018

pagine: 448

Andrea Rangeri, spinto dalla volontà di emergere, decide di lasciare il suo paese di origine, Ceragona, in Calabria, per recarsi nell'omonima città del Nord Italia, da cui era sempre stato attratto. Qui entrerà a far parte della malavita organizzata nel ruolo di un killer che, tuttavia, non si abbasserà a lavorare per "gli infami"; allo stesso tempo, egli dovrà guardarsi intorno cercando di riconoscere i nemici che, invece, vorrebbero eliminarlo. In questo romanzo, in cui trovano spazio anche sentimenti positivi come l'amicizia e l'amore, la corruzione e la debolezza delle istituzioni politiche ci riportano a vicende di un passato, nostro malgrado, non troppo lontano. «Davanti un foglio di carta bianco, in mano una penna, nella mente un groviglio di idee, di personaggi, di situazioni da ordinare, da mettere in fila. In quel momento dimentica di essere in carcere e inizia a volare oltre le spesse mura di cemento armato e oltre le tenaci sbarre di ferro di quel freddo luogo». (Dalla premessa di Antonio Scarfone)
13,00

Le nuove giustificazioni della tortura nell'età dei diritti

Libro: Copertina morbida

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2017

pagine: 370

Capace di una prolungata e silenziosa resilienza occultata negli spazi extragiudiziali che talvolta anche le democrazie hanno lasciato aperti - nella prassi repressiva più che in quella investigativa - la tortura torna dopo l'11 settembre a proporsi come strumento accettato e fruibile anche per gli Stati di diritto. Non più prerogativa esclusiva, dichiarata e qualificante delle pratiche del terrore di poteri autocratici, essa dovrebbe risolvere in chiave utilitaristica, garantendo un bene collettivo a fronte di una circoscritta deroga ai principi, il gap di sicurezza di società "dei diritti" investite dalla minaccia di un nemico crudele, nichilista e inafferrabile. Il volume affronta questa drammatica e problematica riemergenza delle giustificazioni della tortura nell'età dei diritti a partire da un serrato dialogo tra discipline, dalla storia del pensiero politico e delle istituzioni alla riflessione giuridica, filosofica e politologica. Il percorso del lavoro mira a smantellare gli scenari che sottendono a questa riproposizione, delineandone il carattere eminentemente ideologico e mettendo allora a fuoco la fenomenologia della tortura e le sue caratteristiche prime.
18,00

La medicina del dottor Pierpaoli. La scoperta della salute e il Borgo della salute. Vademecum 2015. Fondazione INTERBION per la ricerca biomedica di base

di Walter Pierpaoli

Libro: Copertina rigida

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2016

pagine: 312

Paradossalmente, il fatto che la mia medicina è così estremamente semplice mi incoraggia a descriverla. Se non fosse così, se fossi dovuto penetrare nella immensa complessità della chimica e della biochimica, per non parlare della biologia molecolare e della genetica, la mia innata indolenza mi avrebbe forzato a rinunciare. Sono riuscito in qualche modo, negli ultimi 50 anni, a sfuggire ad ogni genere di trappole e inghippi scientifici e a sfuggire ai dettagli. Miracolosamente, sono stato capace di mantenere la mia visione; che è cosmica, direi. Infatti, forse che noi non siamo "pellegrini dell'Universo"? Questa "semplice" verità che emerge sorprendente e del tutto inaspettata, mostra che tutte le malattie hanno la stessa origine e possono essere prevenute, incluso il cancro. L'invecchiamento è "semplicemente" un programma neuro-ormonale nella ghiandola pineale. Una vita spesa nel laboratorio di ricerca e poi nel trattamento di pazienti sofferenti di ogni genere di malattie, porta la testimonianza ad una soluzione logica di un problema apparentemente complesso.
95,00

Abisso e retta. Genealogia della modernità

di Marco Genzolini

Libro: Libro in brossura

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2016

pagine: 220

"È propria dell'inconsistenza filosofica dominante la supponenza di poter superare un problema, nella fattispecie le aporie della modernità, senza riuscire a individuarne con precisione l'origine". Così scrive Marco Genzolini all'inizio del suo saggio, per introdurre l'impalcatura del suo pensiero: alle nostre spalle sta, ancora in larga misura impensata, una delle più grandi trasformazioni culturali di tutti i tempi, quella che porta dall'universo chiuso e circolare di Aristotele all'altro, infinito ed eccentrico, dei moderni. Ad essa si accompagna quel cambiamento di paradigmi che dischiude la progressiva matematizzazione e tecnicizzazione della realtà. Tale sconvolgimento avviene per gradi e coinvolge alcune delle più grandi personalità artistiche, filosofiche e religiose di quell'età di mezzo che si colloca tra l'autunno del medioevo e il rinascimento: Dante, Giotto (o forse bisognerebbe dire lo Pseudo-Giotto del ciclo di Isacco), i componenti della cosiddetta corrente mistica renana (da Ildegarda di Bingen a Eckhart) e, infine, il rappresentante di spicco del neoplatonismo quattrocentesco, Cusano.
12,00

Dopo il buio la luce. Piero Terracina incontra gli alunni dell'Istituto Comprensivo «B. Bonfigli» di Corciano

Libro: Prodotto in più parti di diverso formato

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2016

pagine: 204

"Memoria, speranza, libertà, vita: parole su cui riflettere, parole per cui combattere, parole per non dimenticare. Dopo il percorso che abbiamo affrontato sulla Shoah e, soprattutto, dopo l'incontro con Piero Terracina, abbiamo compreso il vero significato di queste parole. Le abbiamo aggiunte al nostro dizionario sentimentale, abbiamo arricchito il nostro cuore e abbiamo dato spazio a sentimenti mai provati prima. Abbiamo voluto associare ad ogni parola un colore e un'immagine, così come la pensiamo noi oggi, e ci siamo immaginati come, probabilmente, la vedevano le persone nella fabbrica della morte. La memoria è il bianco, simbolo di purezza e leggerezza, ma nel campo quel bianco si oscurava e diventava grigio, come il fumo che usciva dalle ciminiere dei forni crematori. Il verde è la speranza che ci dà forza nella vita, ma per troppo tempo è stato il colore delle divise delle SS, artefici della morte di persone innocenti. Celeste è la libertà, il colore del cielo dove gli uccelli sono liberi di volare ma, per troppi uomini, bianco e celeste era il pigiama che persone tutte uguali e non più libere erano costrette ad indossare..."
12,00

Al favor della notte... Notturni nel teatro di Mozart

di Marco Jacoviello

Libro: Libro in brossura

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2015

pagine: 216

"Al favor della notte..." nasce dalla convinzione che il mondo dell'opera di Wolfgang Amadé Mozart, scritto in una inaudita purezza formale e sulla spinta di un'autentica emozione, nasconda un intimo retro-mondo di pensiero e verità. L'analisi della trilogia "italiana", Le Nozze di Figaro, Don Giovanni e Così fan tutte, introdotta dal pensiero di Friedrich Nietzsche su Verità e menzogna, volge uno sguardo estetico indirizzato alla luminosità della partitura trasfigurata nel carattere misterioso del canto, il più lucente notturno che l'opera abbia saputo produrre. Il testo comporta una visione allargata alle ragioni drammaturgiche del teatro d'opera del Settecento, con rimandi alla letteratura e alla filosofia circoscritti alla trilogia mozartiana, unitamente ad un apparato critico e scientifico puntuale e rigoroso. "Al favor della notte..." è un piccolo trattato dedicato ai melomani accaniti, ai neofiti intimiditi, agli iniziati alla musica e all'opera lirica, come pure ai docenti di Filosofia e Storia, a chi è rimasto studente nonostante tutto.
15,00

Un conto salato

di P. Luigi Brunori

Libro: Libro in brossura

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2013

pagine: 228

Racconta attraverso l'ottica particolaristica della città di Perugia l'ingresso degli italiani negli anni Novanta, ma è anche un racconto generazionale, in cui genitori e figli maturano, nel sentimento del mondo e nell'agire sociale, una profonda rottura.
11,50

Il sentiero. Due amici, un unico destino

di Alessandro Cesareo, Mario Coda

Libro: Copertina morbida

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2013

pagine: 212

Hans e Joseph, ovvero i protagonisti de "Il sentiero", sono due giovani (l'uno medico e l'altro studioso di letteratura) che, benché provenienti da esperienzee da situazioni assai diverse, intrecciano un'amicizia assai intensa ed autentica, nonché feconda di occasioni di crescita interiore ed intellettuale, all'interno della quale i due vanno ulteriormente maturando la propria identità, arrivando così a consolidare i tratti essenziali di una vera e propria scelta di vita. Un vero e proprio mondo interiore, tra l'altro perfettamente condiviso, è quello che i due protagonisti costruiscono insieme e, al tempo stesso, condividono, arricchendosi reciprocamente e sperimentando, anche nel profilarsi di alcune difficoltà, gli effetti benefici di un sentimento e di un valore così importante, quale l'amicizia. Sullo sfondo della vicenda, il frequente intrecciarsi di viaggi e di spostamenti, soprattutto fra l'Italia e la Germania.
13,00

La sociologia di Parigi e la donna francese

di Robert Michels

Libro: Libro rilegato

editore: MORLACCHI

anno edizione: 2013

pagine: 122

Parigi è una antica città storica. Chiunque si addentri nella storia delle vicende parigine, vicende quant'altro mai miracolose e complesse, giungerà forzatamente alla conclusione che, in confronto della maggior parte delle capitali europee, Parigi deve la sua grandezza più che altro al coraggio, alla tenacia e alla laboriosità della sua borghesia... Lo charme di Parigi consiste nella straordinaria ricchezza delle nuances; al posto del bleu c'è il bleuâtre, del bianco, il blancheâtre, del rosso, il rougeâtre. Parigi predilige le tinte tendres, leggere, vaporose, immaterializzate, intermedie. Non la chiarezza e la trasparenza meridionale, ma la trasparenza nordica, ingentilita, staremmo per dire latinizzata. Il Nord è invaso dal Sud, ed è diventato un Nord ardente; il Sud, a sua volta, si dimostra penetrato dal Nord, ed è diventato un Sud più raffinato e vario...
15,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.