Editore Officina di Hank - Ultime novità | P. 3

Officina di Hank

Bathory. La band che cambiò l'heavy metal

di Fabio Rossi

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 134

Il caso dei Bathory rappresenta un "unicum" nel mondo dell'heavy metal perché a questa band, o per essere più precisi al suo fondatore e leader Thomas Börje Forsberg, meglio conosciuto come Quorthon, si fanno risalire le origini di due sottogeneri della portata del black e del viking. L'intuizione di intraprendere un percorso innovativo è già di per sé pregevole, ma riuscire nel corso di una carriera a tracciare addirittura due sentieri completamente inesplorati, colloca di diritto la formazione svedese tra le più importanti e seminali dell'intera storia del metal. L'eterna diatriba se siano stati migliori i Bathory del periodo black o quelli dediti al viking non terminerà mai e non avrà né vincitori né vinti.
15,00

Io coltivo. Diario di una disobbedienza

di Matteo Mainardi

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 138

Se guardiamo alla storia dei diritti civili possiamo osservare percorsi difficili, ostacolati da Governi e Parlamenti che fondano la propria logica di potere sul consenso di nicchie capaci di coagulare voti. Sempre osservando questa storia, notiamo anche che le grandi conquiste non sono mai frutto di una singola azione o di una singola persona ma sono il risultato di sforzi personali che, solo quando riescono a farsi forza l'un l'altro e a diventare progetto collettivo, iniziano a delineare un percorso di piccoli traguardi che con il tempo cambiano la Storia. In "Io coltivo - diario di una disobbedienza", l'autore affronta questo percorso di ricerca personale e collettiva per la liberazione dallo stigma del consumo di cannabis ad uso ricreativo, raccontando quello che per 10 settimane è successo in Italia e nel mondo sul fronte della cannabis con la campagna "Io Coltivo", con 2.500 disobbedienti e il muro dell'informazione da abbattere. Matteo Mainardi intreccia, settimana dopo settimana, la sua storia personale e di disobbedienza civile, con la crescita della sua pianta in una sorta di diario-manuale che può aiutare altri ad attivarsi in prima persona e ad uscire dal circuito del mercato nero attraverso l'autoproduzione. Prefazioni di Riccardo Magi e Matteo Mantero.
14,00

Non puoi cambiarmi. La vita e la musica di Chris Cornell

di Epìsch Porzioni

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 208

In questa biografia, Episch Porzioni tratteggia la vita turbolenta e la grande musica dell'ultimo martire del grunge: Chris Cornell. Nato a Seattle nel 1964, un'infanzia difficile alle spalle, Chris si è affermato come una delle voci più rappresentative della sua generazione raggiungendo il successo planetario con i Soungarden, con cui ha venduto oltre 10 milioni di copie. Successivamente è stato cantante degli Audioslave, e ha portato avanti una fortunata carriera solista, prima di suicidarsi a Detroit dopo un concerto. Amato dai puristi della musica pesante per la sua ugola cartavetrata, Chris ha vissuto un'esistenza certamente complicata ma mai banale. Maledetto dagli eccessi, dalla perdita prematura di tanti cari, dal disagio esistenziale e da pesanti problemi legati alla depressione da un lato, benedetto dal talento, dal successo, da una famiglia felice e dalla stima di amici e colleghi dall'altro, Cornell si è di certo guadagnato un posto di rilievo nell'olimpo del rock n'roll.
18,00

Antipro! 99 interventi fondamentali contro il proibizionismo

di Luca Marola

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 434

Cosa hanno in comune il boss della Mala del Brenta e Rita Levi Montalcini? E l'oncologo Umberto Veronesi con il fondatore di Playboy? Luca Marola raccoglie in questa antologia i discorsi e gli interventi alla base del pensiero antiproibizionista moderno. Personalità pubbliche, provenienti da luoghi, esperienze e tempi diversi, accomunate da una certezza: la proibizione, sempre, fa più danni rispetto a quelli prodotti da ciò che si vorrebbe proibire. Così fu per l'alcool negli anni '30 in America, così è oggi per le droghe in buona parte del mondo.
18,00

Anima da spremere. La musica di John Frusciante fuori e dentro i Red Hot Chili Peppers

di Federico Francesco Falco

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 377

I Red Hot Chili Peppers nella loro carriera si sono affidati all'estro di una decina di chitarristi, ma solo di uno ne hanno atteso il ritorno per ben due volte: John Frusciante. Un performer atipico, che ha fatto della sua innocente curiosità una ragione di vita artistica, trainante per la sua carriera e per quella dell'intera band, che ne fu condizionata anche nei periodi in cui il musicista era assente. Il libro racconta dettagliatamente il percorso individuale dell'artista, ma anche le ragioni che hanno reso speciale uno dei sodalizi più importanti degli ultimi quarant'anni della storia del rock. Le alchimie, le incomprensioni gli album e i concerti che hanno segnato la vita artistica di Frusciante, sia come solista sia come componente della formazione californiana.
20,00

Semplicemente Slash

di Massimiliano Mingoia

Libro

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 320

Saul Hudson, semplicemente Slash, è uno dei chitarristi più amati al mondo. È l'ultimo guitar hero della sua generazione. Questo libro racconta la sua storia umana e artistica, dall'infanzia in Inghilterra fino alla storica reunion dei Guns N' Roses, passando per la gloria raggiunta con i Gunners negli anni Ottanta e Novanta, le avventure con Slash's Snakepit e Velvet Revolver e la carriera solista con Myles Kennedy e i Conspirators. E poi la dipendenza da droga e alcol, la ritrovata sobrietà, la passione per le donne e i serpenti, l'amore per i figli London e Cash, il rapporto con Axl Rose. Un'epopea musicale e personale che ha portato la rockstar con il cilindro alle vette della notorietà. Cinquant'anni vissuti pericolosamente. Sempre in nome del rock. Sempre con una chitarra al fianco.
18,00

Italian rhapsody. L'avventura dei Queen in Italia

di Antonio Pellegrini

Libro

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 256

"Italian Rhapsody" racconta la storia dei Queen dagli esordi, approfondendo lo straordinario rapporto di amore reciproco tra la band e l'Italia, che nel 1984 regala ai fan nostrani due esibizioni di "Radio Ga Ga" al Festival di Sanremo e i meravigliosi concerti milanesi del 14 e 15 settembre. Il volume riporta aneddoti, curiosità, interviste, testimonianze inedite, foto rare o mai pubblicate, e una preziosa raccolta di articoli tratti da riviste italiane che - a partire dagli anni '70 e fino all'uscita del disco postumo "Made In Heaven" del 1995 - recensiscono gli album e raccontano gli straordinari show che il gruppo tiene in giro per il mondo. E poi... una sezione dedicata ai vari progetti portati avanti negli anni da Brian May e Roger Taylor, i nuovi concerti a nome "Queen +" - prima con lo storico cantante rock blues Paul Rodgers e poi con il giovane Adam Lambert - fino all'uscita del pluripremiato "Bohemian Rhapsody", film dedicato alla memoria di Freddie Mercury. In appendice, tre testi dedicati ai Queen firmati dagli scrittori Fabio Rossi e Athos Enrile, e da Alessandro Cannarozzo, della community QueenItalia che ha fornito prezioso materiale.
18,00

Shoot me! Le verità dell'omicidio Lennon

di Joe Santangelo

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2020

pagine: 410

Joe Santangelo ricostruisce in "Shoot Me!" come e perché John Lennon e Mark Chapman si siano attratti vicendevolmente in una combinazione di vittima e carnefice che si è rivelata puntualmente fatale alle 22:47 di lunedì 8 Dicembre 1980, indugiando su particolari, stati d'animo e sfumature per lo più ignoti al grande pubblico, dando rilievo agli episodi salienti e più intimi sia della biografia di Lennon che del suo assassino. L'autore comincia con le vicende che hanno segnato l'infanzia e la vita di Mark David Chapman, prosegue con le circostanze che lo portano a maturare la decisione di uccidere e si sofferma sui primi giorni di Dicembre fino al minuto in cui vengono sparati i colpi che uccidono Lennon, raccontando i fatti al presente e dal punto di vista di Chapman. Terminata questa prima sezione, riparte dal delitto presentandolo dal punto di vista di John Lennon, ricostruisce il vissuto emotivo e i fatti che lo portano a incontrare il suo carnefice proprio la sera dell'8 Dicembre, e poi a ritroso presenta le vicende più importanti degli ultimi anni e della sua gioventù, fino ad arrivare all'infanzia. Con l'omicidio a fare da punto di incontro delle due biografie. Prefazione di Ezio Guaitamacchi.
22,00

Benvenuti all'inferno! Storia delle origini del black metal

di Flavio Adducci

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2020

pagine: 280

Sono molti gli autori che si sono inoltrati nei vasti territori del black metal moderno ma forse nessuno ha osato sviscerare in lungo e in largo le sue origini individuabili nei mitici anni '80. Benvenuti quindi nella lunga parabola della cosiddetta "?rst wave of black metal", ovvero un movimento musicale che dal 1981 al 1991 - cioè dall'uscita del seminale "Welcome to Hell" dei Venom all'apertura del negozio di musica "Helvete" con il quale si sarebbe realmente scatenato l'Inferno - ha messo le radici praticamente ovunque sconvolgendo in maniera totale il modo di suonare heavy metal. Allora, ecco che si va da Israele al Canada, da Singapore alla Norvegia, dai Paesi dell'America Latina ?no a quelli appartenenti al blocco sovietico, dove già il solo suonare musica rock costituiva di per sé un'impresa eroica. È stata quindi analizzata ogni scena nazionale proto-black metal descrivendone le peculiarità e i gruppi principali andando oltre ai soliti nomi (Venom, Sodom, Mercyful Fate, Hellhammer...), in una continua ricerca a effetto nei meandri di una musica che all'epoca, più che un genere, era un modo di concepire l'heavy metal, esprimendone la versione satanica e blasfema per antonomasia. Comprensivo di interviste ai Necrodeath, agli Schizo e ai brasiliani Holocausto oltre che di brevi recensioni delle produzioni dell'epoca, il libro contiene una sezione focalizzata sulla scena del rock occulto dagli anni '50 ai '70.
18,00

Quando il rock divenne musica colta: storia del prog

di Fabio Rossi

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2020

pagine: 156

Un saggio sulla musica progressive (inglese e non solo) degli anni '70 che, traendo spunto dall'esperienza personale dell'autore, traccia la storia del genere nel suo periodo fulgido (1969/1975). L'analisi del fenomeno parte dai prodromi che hanno determinato le basi su cui il prog svilupperà, per poi passare all caratteristiche basilari, i migliori dischi, le cause del declino e i nuovi scenari. Il testo include un ampio capitolo sulla scena italiana, monografie dettagliate sui gruppi inglesi principali (Genesis, Emerson, Lake & Palmer, Jethro Tull, Pink Floyd, Van Der Graaf Generator, King Crimson, Gentle Giant, Yes), una vasta discografia per neofiti, oltre duecento note esplicative, traduzioni di alcuni testi o parte di essi, testimonianze, sitografia e bibliografia.
14,00

Blow. Come un ragazzo di una piccola città ha guadagnato 100 milioni di dollari con il cartello della cocaina di Medellin e poi perso tutto

di Bruce Porter

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2020

pagine: 384

Blow racconta l'incredibile storia di George Jung, per tutti Boston George, l'antieroe americano diventato punto di riferimento per il cartello di Medellin di Pablo Escobar e il più grande importatore di cocaina negli Stati Uniti degli anni '80. All'inizio Jung è solo un giovane hippy che trasporta marijuana con voli di fortuna dalle montagne del Messico agli Stati Uniti. Sveglio e intraprendente, amante del rischio, il giro di George cresce così tanto che riesce a tirar su più di 100.000 dollari al mese, soldi che gli permettono di assumere più piloti per trasportare maggiori quantità di merce. Ma la fortuna gira e viene arrestato una prima volta nel 1972 a Chicago, con 330 chili di marijuana. In galera incontra Carlos Lehder, un giovane ladro di auto colombiano con collegamenti con il cartello, e la storia cambia drammaticamente: i due si mettono in affari insieme, passando dallo spaccio di marijuana al più redditizio commercio di cocaina, trasformandola da droga utilizzata principalmente dalla ricca elite appartenente al mondo dello spettacolo in droga "per tutti". Si afferma così un'impresa rischiosissima ma dai profitti inimmaginabili che muove centinaia di milioni di dollari trasformando Boston George in uno dei re del narcotraffico. La corsa si interrompe bruscamente quando gli agenti della DEA e la polizia della Florida lo arrestano con trecento chili di cocaina, distruggendo irrimediabilmente tanto la sua fortuna quanto la sua intera vita. Ma non è tutto... Scritto con uno stile asciutto e corrosivo, Blow è un resoconto sul mondo oscuro del contrabbando internazionale di stupefacenti e il drammatico racconto della rapida ascesa e della rovinosa caduta di un uomo che ha scelto di correre troppo velocemente. Questo classico del crimine è stato portato sugli schermi con grande successo nel 2001. A interpretare George Jung, il celebre attore americano Johnny Depp.
20,00

In catene. I giorni di Layne Staley e gli Alice In Chains

di Giuseppe Ciotta

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2020

pagine: 368

Gli Alice in Chains fanno parte dei Quattro Grandi del Grunge, con Nirvana, Pearl Jam e Soundgarden. La loro storia è fatta di dura abnegazione, musica dalla profondità emotiva e autodistruzione, ma non solo. Layne Staley resta uno dei più grandi e rimpianti cantanti della sua epoca, in cui la band ottenne il primo Disco d'Oro del Seattle Sound. Dopo il bestseller Dirt, gli Alice In Chains piazzarono due lavori consecutivi in vetta alle chart statunitensi, stabilendo exploit discografici mai toccati prima; nonostante i testi espliciti su droga e sofferenza, hanno raggiunto il successo globale con oltre trentacinque milioni di album venduti e continuano a perpetrarlo ancora oggi. Sebbene gli eccessi ne abbiano minato la carriera - reclamando le vite dell'iconico frontman Layne Staley e del bassista/fondatore Mike Starr - gli Alice in Chains hanno superato la prova del tempo, grazie al chitarrista/cantante Jerry Cantrell, autore principale, e all'affetto dei fan. Dagli anonimi esordi - fra glam losangelino e metal d'annata - all'esplosione planetaria del grunge, fino alla scomparsa del tormentato vocalist, questi musicisti si sono imposti per l'eccezionale urgenza espressiva e l'intensità disarmante della loro musica, tuttora influente. L'irripetibile lascito artistico di Layne Staley - cantante, compositore, poeta, disegnatore - e dell'epopea che ha coinvolto gli Alice In Chains durante l'ultima età dell'oro del rock, quella di fine anni 80/primi 90, ha generato un'eco che continua a riverberarsi. Il volume racconta tutto questo, basandosi su un lavoro giornalistico maniacale che raccoglie i fatti con interviste, articoli e recensioni, estrapolati da giornali, riviste, libri, documentari, film e siti web di tutto il mondo; un viaggio da Seattle a Los Angeles, con testimonianze inedite e interviste esclusive a colleghi e amici del vocalist - realizzate apposta da Giuseppe Ciotta per questo volume - che hanno reso tangibile quanto appreso dall'autore negli ultimi venticinque anni di studio continuo e appassionato sui fenomeni musicali, ma non solo, dei nineties; centinaia di note e approfondimenti riguardanti Layne Staley, gli Alice In Chains, gli altri gruppi di Seattle, la sua scena, i locali, le TV, le radio, i programmi, i magazine, gli strumenti musicali e gli elementi più importanti che hanno definito il contesto in cui la band ha prosperato; l'analisi critica e testuale di tutte le canzoni del complesso; le caratteristiche tecniche delle registrazioni; le curiosità e i dietro le quinte; la più ampia rassegna di concerti e rarità audio/video della formazione col suo storico frontman; un archivio di fonti e una bibliografia che abbracciano quarant'anni di rock. È l'innocente e dolorosa storia su come Layne Staley e gli Alice in Chains siano emersi per restare.
22,00

Iscriviti alla nostra newsletter

Per restare aggiornato sulle novità in uscita, ricevere anteprime, contenuti aggiuntivi e promozioni

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.